Scarica PDF Scarica PDF

Ti sei mai chiesto se i cani possono sognare? Hai osservato qualche volta il tuo amico peloso mentre dorme, chiedendoti se stava inseguendo qualcosa? Curiosamente, l'attività cerebrale dei cani e delle persone quando dormono è molto simile;[1] questo fa supporre che anche i cani in realtà possano avere un'attività onirica. Sebbene l'animale non possa dirti con le parole cosa sta sognando, puoi però osservarne il linguaggio del corpo per comprendere meglio i suoi sogni.

Parte 1
Parte 1 di 2:
Comprendere il Linguaggio del Corpo del Cane mentre Sogna

  1. 1
    Informati sulle diverse fasi del sonno. Proprio come le persone, anche i cani presentano diversi stadi: il sonno a onde lente (SWS dall'inglese Slow Wave Sleep) e la fase REM (dall'inglese Rapid Eye Movement). La fase REM è considerata il "sonno del corpo", quando l'organismo è completamente rilassato, ma la mente è molto attiva; i cani sognano durante questo stadio.[2]
    • Il sonno a onde lente è conosciuto come "sonno della mente", quando l'attività cerebrale diminuisce, ma il tono muscolare è ancora presente.
    • È piuttosto difficile riuscire a svegliare il cane durante la fase REM, ma hai più probabilità di riuscirci quando entra nella fase SWS.
  2. 2
    Osserva il movimento dei suoi occhi. I cani iniziano generalmente a sognare circa 20 minuti dopo che si sono addormentati.[3] Il movimento rapido degli occhi è il segno più evidente dell'attività onirica; se osservi l'animale con grande attenzione, puoi notare i bulbi oculari che effettivamente si muovono sotto le palpebre; questo fenomeno è dovuto al fatto che il cane vede veramente le immagini del sogno ed è come se gli eventi si verificassero nella realtà.[4]
    • I suoi occhi potrebbero essere parzialmente o totalmente chiusi durante il sogno.[5]
  3. 3
    Controlla i movimenti del corpo. È piuttosto normale che i cani sognino delle situazioni tipiche delle loro esperienze comuni (per esempio correre, scavare e scacciare dei ladri immaginari);[6] [7] i movimenti del corpo dovrebbero quindi riflettere quello che sta succedendo nel sogno. Per esempio, se sta correndo e/o rincorrendo qualcosa mentre dorme, le sue zampe dovrebbero fare movimenti che richiamano in qualche modo la corsa.
    • I movimenti dovrebbero essere comunque più delicati e intermittenti durante il sogno, anche se il tuo amico fedele sta "correndo".[8]
    • Di tanto in tanto, l'animale potrebbe anche manifestare alcune contrazioni muscolari durante l'attività onirica, ma dovrebbero essere movimenti convulsi che non durano a lungo e il cane dovrebbe entrare presto in uno stato più rilassato.[9]
    • Anche se occasionalmente si muove durante il sogno, la postura generale del corpo dovrebbe suggerire che il cane è rilassato e tranquillo.[10]
  4. 4
    Ascolta i suoi vocalizzi. Potrebbe iniziare a emettere dei versi mentre sogna; per esempio, potrebbe abbaiare, lamentarsi o piangere, in base alla situazione immaginaria che sta vivendo.[11] Generalmente, si tratta di suoni brevi e poco frequenti,[12] che non dovrebbero svegliarlo.
    • Durante il sogno, potrebbe anche respirare in maniera differente; per esempio, può iniziare ad ansimare o avere alcuni brevi momenti in cui trattiene il respiro.
    • Il respiro potrebbe anche essere superficiale.[13]
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 2:
Sapere che cosa Fare quando il Cane Sogna

  1. 1
    Non svegliarlo mentre sogna. Proprio come accade a te, anche il cane apprezza di non essere svegliato e proprio come avviene nelle persone, anche nei cani il sogno ha la funzione di riorganizzare e processare le attività vissute durante il giorno. Lasciar dormire e sognare l'animale senza interromperlo permette al suo cervello di svolgere meglio tale processo di elaborazione.
    • Un detto utile da ricordare quando il tuo amico fedele sta dormendo è il classico: "Non svegliare il can che dorme".[14]
    • Puoi svegliarlo se vedi che sta avendo un brutto sogno o un incubo (per esempio, emette dei vocalizzi di ansia o dolore); in questo caso, riportalo alla realtà chiamandolo delicatamente per nome (senza toccarlo); una volta sveglio, parlagli con un tono di voce rassicurante per calmarlo.[15]
  2. 2
    Non toccarlo mentre sta sognando. In base al sogno che sta vivendo, potrebbe trovarsi in una fase relativamente attiva; se cerchi di svegliarlo toccandolo, potrebbe reagire istintivamente per difendersi e cercare persino di graffiarti o morderti.[16]
  3. 3
    Impara a riconoscere le convulsioni. A prima vista, i movimenti e i vocalizzi del cane durante il sogno potrebbero sembrarti preoccupanti e potresti temere che si tratti di attacco epilettico; conoscere l'esatta manifestazione di questo problema di salute ti permette di capire se soffre effettivamente di epilessia o se si tratta semplicemente dell'attività onirica. Per esempio, se ha davvero una crisi epilettica, il suo corpo diventa rigido, inizia a tremare forte e manifesta un'attività muscolare violenta.[17] [18]
    • Durante un attacco di questo tipo, può iniziare ad ansimare eccessivamente, vomitare, urinare o anche defecare.[19]
    • Se il tuo amico a quattro zampe presenta delle convulsioni, gli occhi possono essere aperti ma con un'espressione vuota; potrebbe anche iniziare a fare dei versi rumorosi e involontari (lamenti, ululati o urla), che potrebbero spaventarti molto, ma sappi che non significano che l'animale prova dolore o angoscia.[20]
    • Diversamente da quando sogna, durante una crisi convulsiva il cane può perdere conoscenza e per questo motivo non è in grado di risponderti se lo chiami per nome.[21]
    • Se ha una crisi epilettica, è molto disorientato e confuso quando riprende conoscenza; si tratta di una situazione molto diversa dal sogno, al termine del quale, dopo il risveglio, l'animale non prova alcun senso di disorientamento.[22]
    • Se sta avendo le convulsioni, mantieni la calma e stai lontano dalla sua testa e bocca; allontana ogni oggetto, come i mobili, con cui potrebbe ferirsi. Anche se ti sembra privo di sensi, parlagli con un tono di voce tranquillizzante finché non finisce la crisi; una volta conclusa, rinfrescalo con un ventilatore e chiama il veterinario.[23]
    • Le crisi epilettiche richiedono un'immediata attenzione medica.
    Pubblicità

Consigli

  • I cuccioli tendono a sognare di più rispetto agli esemplari adulti, forse perché vivono più esperienze nuove e devono elaborare un numero maggiore di informazioni in merito all'ambiente che li circonda.[24]
  • Per motivi ancora sconosciuti, si è riscontrato che i cani di taglia piccola tendono a sognare più di quanto facciano quelli di taglia maggiore.[25]
Pubblicità

Avvertenze

  • L'epilessia è un disturbo di salute grave; se temi che il tuo amico fedele ne soffra, portalo subito dal veterinario per una visita accurata.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Riconoscere un Cane che Sta per MorireRiconoscere un Cane che Sta per Morire
Punire il CanePunire il Cane
Prendersi Cura di un Cane dopo la SterilizzazionePrendersi Cura di un Cane dopo la Sterilizzazione
Insegnare al Tuo Cane i Comandi di BaseInsegnare al Tuo Cane i Comandi di Base
Far Smettere al Cane di Leccarsi le Zampe con Rimedi CasalinghiFar Smettere al Cane di Leccarsi le Zampe con Rimedi Casalinghi
Rimuovere Vecchie Macchie di Urina di CaneRimuovere Vecchie Macchie di Urina di Cane
Far Smettere di Abbaiare il Cane del VicinoFar Smettere di Abbaiare il Cane del Vicino
Difendersi dall'Attacco di un CaneDifendersi dall'Attacco di un Cane
Riconoscere i Sintomi di Displasia dell'Anca nei CaniRiconoscere i Sintomi di Displasia dell'Anca nei Cani
Insegnare a un Cane a Non Abbaiare alle PersoneInsegnare a un Cane a Non Abbaiare alle Persone
Far Ingrassare un CaneFar Ingrassare un Cane
Solidificare le Feci del tuo CaneSolidificare le Feci del tuo Cane
Lessare il Pollo per i Cani
Insegnare al Tuo Cane a Dare la ZampaInsegnare al Tuo Cane a Dare la Zampa
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Pippa Elliott, MRCVS
Co-redatto da:
Veterinaria del Royal College of Veterinary Surgeons
Questo articolo è stato co-redatto da Pippa Elliott, MRCVS. La Dottoressa Elliott è una veterinaria con oltre trenta anni di esperienza. Si è laureata all'Università di Glasgow nel 1987 e ha lavorato come specialista in chirurgia veterinaria per sette anni. In seguito, ha lavorato per più di dieci anni come veterinaria in una clinica per animali. Questo articolo è stato visualizzato 17 109 volte
Categorie: Cani
Questa pagina è stata letta 17 109 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità