Nelle prime due settimane di gestazione può essere difficile capire se sei incinta, dato che i segni possono essere impercettibili; tuttavia, se noti qualche cambiamento insolito, potresti essere in dolce attesa. Tali variazioni, come l'alterazione dell'appetito, possono indicare una gravidanza; potresti anche notare dei sintomi fisici, come dolenzia, dolore e nausea. Se sospetti di essere incinta, procurati un test casalingo di gravidanza e rivolgiti al ginecologo.

Parte 1 di 3:
Osservare i Cambiamenti dell'Umore e delle Energie

  1. 1
    Presta attenzione ai livelli di energia in generale. La spossatezza è spesso un segnale precoce molto comune; potresti sentirti stanca durante il giorno anche quando non hai apportato dei cambiamenti nella routine quotidiana o nella programmazione del sonno. Se sei affaticata senza una ragione apparente, potresti aspettare un bimbo.[1]
  2. 2
    Prendi nota delle alterazioni del senso del gusto. Potresti accorgerti di avere degli improvvisi desideri di cibo; tuttavia, nella fase precoce della gestazione potresti anche sviluppare delle avversioni verso determinati alimenti. Potrebbe non piacerti il sapore di alcune pietanze o bevande che una volta amavi o che ti erano indifferenti.[2]
    • Per esempio, potresti svegliarti al mattino e sentirti nauseata dall'odore del caffè.
  3. 3
    Valuta se sei particolarmente lunatica. Gli ormoni della gravidanza possono provocare anche cambiamenti nell'umore. Potresti accorgerti di arrabbiarti o sentirti frustrata più facilmente del solito o essere particolarmente emotiva; potresti piangere con maggiore frequenza per dei programmi o delle pubblicità televisive tristi.[3]
    • Questi sbalzi d'umore possono essere simili a quelli che vivi generalmente prima del ciclo mestruale.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Prestare Attenzione ai Cambiamenti Fisici

  1. 1
    Tieni traccia dei cicli mestruali. L'assenza delle mestruazioni è in genere un indicatore di gravidanza, dovresti quindi monitorare il ciclo per capire quando aspettarti il sanguinamento; se quest'ultimo non si presenta entro la data presunta, potresti effettivamente essere incinta.[4]
  2. 2
    Fai attenzione a una nausea insolita. Circa il 25% delle donne incinte manifesta questo sintomo come primo segnale indicatore di gravidanza; potresti sentire strani odori che scatenano facilmente malessere o nausea mattutina.[5]
  3. 3
    Osserva un insolito sanguinamento o spotting. Si verificano a volte delle perdite da impianto nella primissima fase della gravidanza, solitamente causate dagli spermatozoi che si attaccano all'ovulo; alcune donne possono confondere questo fenomeno con un ciclo mestruale molto leggero, ma se manifesti altri sintomi, può essere in realtà un segno indicatore di gravidanza.[6]
    • Le perdite da impianto, o spotting, sono molto più leggere del tipico ciclo mestruale e potresti notarle solo quando ti asciughi dopo essere stata in bagno.
    • Anche il colore può essere diverso dalle normali mestruazioni; potresti avere perdite di colore rosato o marroncino diverse dal solito.
  4. 4
    Valuta se presenti dolenzia o dolore insoliti. La gravidanza può causare un disagio fisico imprevisto, che generalmente assume la forma di lievi crampi all'utero, oltre a dolenzia al tatto e fastidio al seno.[7]
    • Come molti sintomi della gravidanza, anche questi sono spesso simili a quelli che provi nei giorni che precedono le mestruazioni.
  5. 5
    Osserva dei cambiamenti nelle abitudini della minzione. Durante la gravidanza i reni producono una maggiore quantità di liquidi dovuti all'aumento del volume di sangue nel corpo. Molte donne incinte riscontrano un aumento della necessità di urinare; se anche tu ti accorgi di andare in bagno più spesso del solito, potrebbe essere un segno di gravidanza.[8]
    • Subito dopo essere rimasta incinta, è normale che il tuo corpo produca fino al 25% di urina in più. Questo aumento raggiungerà il picco a 10-15 settimane di gravidanza. Dopo di ciò, probabilmente sentirai un aumento delle pulsioni di urinare, poiché il peso aggiuntivo del tuo utero e del bambino in crescita preme sulla vescica.
  6. 6
    Nota una certa tenerezza al seno. Il tessuto mammario è molto sensibile ai tuoi ormoni, quindi il tuo seno mostrerà presto i segni della gravidanza. Potresti iniziare a sentire i seni teneri e gonfi già a partire da 2 settimane dopo il concepimento. È normale percepire una sensazione di bruciore e dolore.
    • Il tuo seno potrebbe anche iniziare ad aumentare di volume.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Cercare una Valutazione Medica

  1. 1
    Procurati un test casalingo di gravidanza. Se sospetti di essere incinta, acquista questo dispositivo in farmacia; segui le istruzioni riportate sulla confezione ed esegui il test. Generalmente, è necessario fare pipì su un bastoncino o raccogliere un campione di urina in un contenitore e immergervi il bastoncino.[9]
    • Il momento migliore per fare un test di gravidanza è al mattino, quando i livelli dell'ormone HCG sono al massimo.
    • La maggior parte dei test può essere eseguita pochi giorni dopo la data presunta delle mestruazioni; tuttavia, sul mercato esistono alcuni modelli progettati per un rilevamento precoce. Attieniti sempre alle istruzioni riportate sulla confezione per conoscere in dettaglio quando e come eseguire il test.[10]
    • I dati sono più accurati se viene eseguito dopo alcuni giorni dall'assenza delle mestruazioni; se pensi di essere incinta prima della data prevista del ciclo, vai dal ginecologo invece di eseguire il test casalingo.
  2. 2
    Fissa un appuntamento con il medico. Se sospetti una possibile gravidanza o il test casalingo ha dato esito positivo, fatti visitare dal ginecologo.[11]
    • Durante la prima visita il medico esegue un esame per confermare o meno la gestazione; può sottoporti all'esame dell'urina presso l'ambulatorio o prescriverti le analisi del sangue.[12]
    • Vuole anche conoscere la tua storia clinica, eventuali gravidanze precedenti, lo stile di vita generale e se al momento sei in terapia farmacologica.
    • Probabilmente, esegue un esame fisico di base per assicurarsi che tu sia in buona salute.
  3. 3
    Cerca supporto. Se sei effettivamente incinta, potresti sentirti particolarmente emozionata; potrebbe essere piuttosto stressante aspettare gli esiti dell'esame, rivolgiti quindi ad amici, familiari e al partner per esprimere le tue emozioni. Potresti anche rivolgerti a uno psicologo, se ne hai uno di fiducia.
    Pubblicità

Consigli

  • Molti sintomi precoci della gravidanza sono simili a quelli premestruali; dovresti iniziare a conoscere meglio i ritmi dell'organismo dopo averne tenuto traccia e averli monitorati per alcuni mesi.

Pubblicità

Avvertenze

  • Una percentuale molto ridotta di donne continua ad avere le mestruazioni anche durante la gravidanza; se manifesti il sanguinamento mensile, non significa automaticamente che tu non possa essere incinta. Se sospetti di aspettare un bimbo, è sempre importante eseguire il test.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Sapere se Sei Incinta Senza Fare un Test

Come

Capire se sei Incinta

Come

Riconoscere la Posizione del Bambino nell'Utero

Come

Mettere Incinta la tua Ragazza

Come

Insegnare a un Bambino a Gattonare

Come

Far Smettere a Tuo Figlio di Masturbarsi in Pubblico

Come

Bloccare la Produzione di Latte Materno

Come

Fare in modo che un Neonato faccia il Ruttino

Come

Riconoscere i Segni di un Aborto Spontaneo

Come

Perdere Peso durante la Gravidanza

Come

Far Rompere le Acque

Come

Girare un Bambino Podalico

Come

Ascoltare il Battito Cardiaco Fetale

Come

Scoprire se Tuo Figlio Fa Uso di Marijuana
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 354 471 volte
Categorie: Salute Donna | Genitori
Questa pagina è stata letta 354 471 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità