Come Capire se un Bambino è Allergico ai Gatti

Scritto in collaborazione con: Diana Lee, MD

In questo Articolo:Verificare se è AllergicoTenere Sotto Controllo i Sintomi Allergici con i FarmaciTenere Sotto Controllo l'Allergia al Gatto con delle Misure Preventive21 Riferimenti

Le reazioni allergiche ai gatti e agli altri animali domestici possono variare per gravità e sono diverse da bambino a bambino. Che tu abbia già un gatto a casa, che desideri prenderne uno oppure che tu debba semplicemente andare per la prima volta con tuo figlio a casa di amici o familiari che ne hanno uno, devi sapere se il bimbo è allergico o meno. Potrebbe essere difficile riconoscere di volta in volta i sintomi dell'allergia in un bambino, ma se vuoi garantire la salute e la felicità della famiglia, è importante prestare un'attenzione particolare alle reazioni davanti a un nuovo animale. Anche se il bimbo manifesta sintomi allergici, puoi prendere alcune iniziative per evitare di dover allontanare da casa il gatto.

1
Verificare se è Allergico

  1. 1
    Avvicina il bimbo al gatto temporaneamente. Recati a casa di amici o familiari dove sai che c'è un gatto e lascia che il bambino giochi con l'animale. In questo modo, puoi verificare se manifesta segni di allergia.
    • Sappi che le allergie ai gatti possono derivare dal contatto con la pelle, il pelo, la forfora, la saliva e l'urina dell'animale.[1]
    • Tieni presente che non dovresti esporre un bambino asmatico ai gatti o ad altri animali, quando non sai se effettivamente ha delle allergie. Dei semplici sintomi allergici potrebbero scatenare delle crisi asmatiche potenzialmente mortali.[2]
  2. 2
    Osserva il bambino. Se mostra uno qualunque dei seguenti sintomi, potrebbe essere allergico ai gatti:[3]
    • Tosse, dispnea o starnuti eccessivi;
    • Orticaria o sfoghi cutanei su petto e viso;
    • Occhi arrossati o pruriginosi;
    • Arrossamento su alcune parti della pelle dove il bimbo si è graffiato, è stato morso o leccato.
  3. 3
    Ascoltalo. Se, quando si trova vicino al gatto, lamenta alcuni dei sintomi descritti di seguito, potrebbe essere allergico:[4]
    • Occhi pruriginosi;
    • Rinorrea, naso chiuso o prurito al naso;
    • Pelle pruriginosa o orticaria nelle zone del corpo toccate dal gatto.
  4. 4
    Allontana il bimbo dall'animale. Se noti i sintomi descritti in precedenza, è importante allontanarlo e impedirgli il contatto con il micio finché non avrai stabilito un piano per ridurre o eliminare i sintomi dell'allergia.
  5. 5
    Sottoponilo a un test allergologico. A volte è sufficiente osservare e verificare direttamente le reazioni del bimbo per capire se soffre di allergie. Tuttavia, potresti decidere di farlo visitare dal pediatra e sottoporlo a un esame allergologico. Tieni presente però che non sempre questi esami sono accurati; quindi, se l'esito è negativo, dovresti comunque monitorare attentamente il bimbo alla ricerca di reazioni allergiche quando si avvicina ai gatti.[5]
  6. 6
    Individua altre allergie più gravi. La maggior parte delle reazioni allergiche si limita ad arrossamento, prurito, orticaria e naso chiuso, ma il bimbo potrebbe manifestare sintomi più pericolosi. Nei casi gravi potrebbe presentare edema della gola, che porta alla costrizione delle vie aeree. Se ciò si verifica, devi portare immediatamente il bimbo al pronto soccorso e in futuro non dovrai più permettergli di avvicinarsi ai gatti.[6]

2
Tenere Sotto Controllo i Sintomi Allergici con i Farmaci

  1. 1
    Osserva se il bambino manifesta reazioni allergiche lievi o gravi. Se sono di lieve entità, probabilmente è sufficiente somministrargli dei farmaci da banco e tenere accuratamente pulita la casa. Se invece sono gravi, come degli sfoghi di orticaria in tutto il corpo, gonfiore della gola o delle vie aeree, devi fare in modo che il bimbo non si avvicini più ai felini domestici.
    • Se hai già un micio a casa e il bimbo mostra una forma grave di allergia, dovrai trovare una nuova famiglia per l'animale.
  2. 2
    Dagli gli antistaminici. Questi farmaci sono specifici per ridurre la produzione delle istamine, delle sostanze chimiche del sistema immunitario responsabili dei sintomi associati alle allergie. Aiutano inoltre ad alleviare il prurito, ridurre gli starnuti e la rinorrea. Puoi acquistarli in farmacia in libera vendita oppure chiedere al medico che li prescriva.[7]
    • Questi medicinali sono sotto forma di pastiglie, spray nasali o sciroppi e sono disponibili anche nella formulazione pediatrica.[8]
    • Non dare mai farmaci antiallergici da banco o su prescrizione ai bambini di due anni o più piccoli, a meno che non siano stati espressamente prescritti dal pediatra.[9]
  3. 3
    Usa i decongestionanti. Agiscono contraendo i tessuti gonfi dei passaggi nasali, in modo da facilitare la respirazione attraverso il naso.[10]
    • Alcune compresse da banco contro le allergie sono una combinazione di antistaminico e decongestionante.
    • Non somministrare mai farmaci contro le allergie, da banco o su prescrizione, ai bambini di due anni o più piccoli senza l'autorizzazione del pediatra.[11]
  4. 4
    Sottoponi il bimbo ai vaccini antiallergici. Si tratta di una terapia farmacologica che viene somministrata solitamente una o due volte a settimana da un allergologo e può aiutare il bimbo a superare i sintomi che non si riducono con gli antistaminici o i decongestionanti. Questi vaccini "abituano" il sistema immunitario a desensibilizzarsi a determinati allergeni. Tale processo viene chiamato immunoterapia. Le prime iniezioni espongono il paziente a una quantità minima di allergene, in questo caso si tratta della proteina del gatto responsabile della reazione allergica. Si aumenta poi gradatamente la dose, in genere per un periodo che va da tre a sei mesi. È poi necessario proseguire con una terapia di mantenimento con delle iniezioni mensili per tre-cinque anni. [12]
    • Non dimenticare di verificare con il medico o l'allergologo eventuali limiti nel dosaggio in base all'età del bambino.[13]
  5. 5
    Abbina i farmaci con altre misure preventive. Durante la terapia farmacologica, è importante rispettare anche le indicazioni descritte nella prossima sezione dell'articolo, in modo da ridurre al minimo i sintomi che il bimbo presenta a causa dell'allergia ai gatti.[14]
  6. 6
    Monitora l'efficacia dei medicinali. Una volta individuato il dosaggio e il tipo di farmaco adeguati per tuo figlio, devi verificare che siano davvero efficaci nel lungo periodo. Le persone tendono a sviluppare una certa immunità ai principi attivi delle medicine antiallergiche, che con il tempo diventano inutili. Se ti accorgi che succede anche a tuo figlio, probabilmente dovrai cambiare il dosaggio o il tipo di farmaco che sta prendendo.[15]

3
Tenere Sotto Controllo l'Allergia al Gatto con delle Misure Preventive

  1. 1
    Riduci l'esposizione al gatto. Anche se sembra una cosa ovvia, allontanare il bimbo o limitare il tempo in cui resta vicino ai gatti riduce notevolmente i sintomi allergici.[16]
  2. 2
    Informa le altre persone dell'allergia di tuo figlio. Se ti stai recando a casa di qualcuno che ha un micio, avvisalo della situazione. Chiedigli di tenere l'animale fuori dalla stanza in cui ti trovi con il bimbo, finché non andrete via.[17]
  3. 3
    Somministra al bimbo un farmaco antiallergico alcune ore prima di esporlo a un gatto. Se ti stai recando con lui in una casa in cui sai per certo che ci sono dei mici, dagli un medicinale qualche ora prima. In questo modo, puoi ridurre al minimo le reazioni allergiche e non dovrà provare disagio mentre il farmaco agisce, come accadrebbe se dovesse assumere il medicinale dopo essersi esposto all'allergene.
  4. 4
    Limita l'accesso al gatto. Tieni il micio fuori dalla camera da letto, dallo spazio giochi, dal divano e da tutte quelle aree in cui il bimbo trascorre la maggior parte del tempo. Se hai un seminterrato dove il bimbo non può andare, puoi tenervi il gatto per risolvere il problema.[18]
  5. 5
    Investi in un impianto di condizionamento centralizzato con filtri per il controllo degli allergeni. Ridurre la quantità di allergeni nell'aria dell'abitazione è una maniera perfetta per alleviare i sintomi allergici del bimbo. Acquista un condizionatore dotato di filtro per gli allergeni, come quello HEPA, in modo da ridurre efficacemente la quantità degli agenti irritanti.[19]
  6. 6
    Pulisci spesso e bene. Il pelo e la pelle di gatto possono fissarsi sul divano, sui tappeti, sui tendaggi e in generale in qualunque posto in cui l'animale si reca. Procurati una buona aspirapolvere e usala spesso. Prendi anche un detergente specifico per pulire la moquette, lava spesso le superfici di casa con spray detergenti e antibatterici per eliminare gli allergeni lasciati dal gatto.[20]
    • I gatti hanno la naturale tendenza ad andare dentro, sopra e sotto ogni elemento della casa. Devi pertanto prestare particolare attenzione a quelle zone che di solito non consideri molto frequentate, come sotto il divano o sotto il letto.
  7. 7
    Fai regolarmente il bagno al gatto. In questo modo, puoi ridurre la quantità di forfora e pelo che disperde in casa. Pertanto, anche lavare il micio è un altro modo efficace per combattere le allergie del bambino.[21]
    • È importante ricordare che i gatti non amano l'acqua e per natura non hanno bisogno molto spesso di fare il bagno. Chiedi al veterinario se è sicuro lavare il tuo amico felino, perché dei bagni troppo frequenti potrebbero avere un impatto negativo sulla sua salute fisica.

Consigli

  • Evita di recarti nei luoghi in cui ci sono molti gatti, se possibile.
  • Le allergie hanno spesso un fattore ereditario. Quindi, se un genitore è allergico, c'è un rischio molto alto che anche il figlio ne soffra.
  • Sappi che esiste la "triade atopica", costituita da allergie, asma ed eczema. Se il bambino soffre di asma ed eczema, ci sono molte probabilità che sia più suscettibile alle allergie.
  • Se tuo figlio desidera davvero un gatto, procuragliene uno di peluche o un altro animale domestico. Assicurati però che non sia allergico anche a quello.

Avvertenze

  • Se devi allontanare il gatto da casa, non abbandonarlo sulla strada e non lasciarlo in un gattile. Portalo invece presso un rifugio dove non viene praticata l'eutanasia.
  • Non si devono somministrare antistaminici e decongestionanti ai bambini che hanno meno di due anni.
  • Se cerchi di far adottare il tuo micio a uno sconosciuto, diffida delle sue intenzioni. Non tutti amano questi animali.
  • Sii cauto con i farmaci. Parla con il pediatra prima di somministrarli al bambino e chiedigli che ne prescriva uno efficace per tuo figlio.

Riferimenti

  1. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/pet-allergy/basics/symptoms/con-20028932
  2. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/pet-allergy/basics/tests-diagnosis/con-20028932
  3. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/pet-allergy/basics/symptoms/con-20028932
  4. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/pet-allergy/basics/symptoms/con-20028932
  5. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/pet-allergy/basics/tests-diagnosis/con-20028932
  6. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/pet-allergy/basics/tests-diagnosis/con-20028932
  7. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/pet-allergy/basics/treatment/con-20028932
  8. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/pet-allergy/basics/treatment/con-20028932
  9. http://www.fda.gov/Drugs/ResourcesForYou/SpecialFeatures/ucm263948.htm
Mostra altro ... (12)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Diana Lee, MD. La Dottoressa Lee lavora come Medico di Medicina Generale in California. Si è laureata presso la Georgetown University nel 2015.

Categorie: Salute

In altre lingue:

English: Know if a Child Is Allergic to Cats, Español: saber si tu hijo es alérgico a los gatos, Português: Saber se uma Criança é Alérgica a Gatos, Русский: узнать, есть ли у ребенка аллергия на кошек, Français: savoir si un enfant est allergique aux chats, Bahasa Indonesia: Mengidentifikasi Alergi Kucing pada Anak, 한국어: 아이에게 고양이 알레르기가 있는지 알아보는 방법, العربية: اكتشاف الإصابة بحساسية القطط عند الأطفال, Tiếng Việt: Nhận biết dấu hiệu trẻ dị ứng với mèo

Questa pagina è stata letta 4 670 volte.
Hai trovato utile questo articolo?