Come Capire se un Muro è Portante

In questo Articolo:Cercare Indizi StrutturaliFare Indagini sull’EdificioChiedere Aiuto Esterno5 Riferimenti

Quando si costruisce una casa, vengono costruiti di conseguenza anche i muri portanti e i muri non portanti. La differenza fra questi due tipi di muri è probabilmente ovvia: alcuni sostengono il peso strutturale dell’edificio, mentre altri servono semplicemente a dividere le stanze e non sostengono nulla. Prima di apportare modifiche ai muri di casa tua, è importante essere “davvero” sicuri di quali muri sono portanti e di quali invece non lo sono, dato che rimuovere o modificare un muro portante può compromettere la stabilità della tua abitazione e portare a conseguenze potenzialmente disastrose. Inizia dal primo passaggio per scoprire come individuare i muri portanti di casa tua.

1
Cercare Indizi Strutturali

  1. 1
    Inizia dal punto più basso di casa tua. Per determinare quali sono i muri portanti, è meglio iniziare dalle caratteristiche più basilari di qualsiasi casa: le fondamenta. Se casa tua ha un seminterrato, inizia da lì. In caso contrario inizia dal punto in cui, al primo piano, puoi individuare lo strato di calcestruzzo più basso di casa tua.
    • Una volta raggiunto il punto più basso della tua abitazione, cerca i muri le cui travi finiscono direttamente nelle fondamenta di calcestruzzo. I muri portanti trasferiscono il loro peso strutturale nelle fondamenta robuste di calcestruzzo, quindi ogni muro che entra direttamente nelle fondamenta può essere considerato portante e non va rimosso.
    • La maggior parte dei muri esterni di una casa, inoltre, può essere considerata portante. Puoi verificarlo al livello delle fondamenta: che siano di legno, pietra o mattone, quasi tutti i muri esterni arriveranno direttamente nel calcestruzzo.
  2. 2
    Individua le travi. Inizia a cercare pezzi di legno o metallo spessi e robusti, chiamati “travi”. Sono le responsabili della maggior parte del carico di casa tua, che si occupano di trasferire nelle fondamenta. Le travi spesso si estendono attraverso più di un piano e possono quindi far parte di diversi muri. Se le travi si estendono dalle fondamenta ad un muro sovrastante, allora quel muro sarà portante e non andrà rimosso.
    • Fatta eccezione per le stanze non finite, la maggior parte delle travi si troverà all’interno di un muro a secco, quindi sii pronto a consultare i documenti di costruzione o a contattare il costruttore se non riuscissi a trovarli. Le travi sono spesso più facili da individuare in un seminterrato non finito (o in un attico), in cui parti della struttura sono ancora esposte.
  3. 3
    Cerca i travetti del pavimento. Cerca i punti in cui una trave incontra il soffitto (se ti trovi in un seminterrato, sarà il lato inferiore del primo piano di casa tua, mentre se ti trovi al primo piano, sarà il lato inferiore del secondo piano). Dovresti vedere dei supporti allungati che attraversano la superficie del soffitto: questi supporti sono chiamati travetti, o travicelli, dato che sostengono il pavimento della stanza sovrastante. Se uno di questi travetti raggiunge una parete o una trave di sostegno principale con un angolo retto, significa che scaricano il peso del pavimento sul muro e che, quindi, il muro è portante e non va rimosso.
    • Anche in questo caso, dato che la maggior parte dei sostegni da parete si trovano all’interno di un muro a secco, non possono essere visti. Per capire se nella tua abitazione alcuni travetti si uniscono con un angolo retto ad un muro in particolare, potrebbe essere necessario rimuovere un po’ di piastrelle nel pavimento che si trova sopra alla parete, per poter vedere senza ostacoli i sostegni al suo interno.
  4. 4
    Segui i muri interni attraverso la struttura. Iniziando dal seminterrato (o, se non ne hai uno, al primo piano), localizza i muri interni che, come puoi probabilmente immaginare, sono i muri all’interno delle tue quatto mura esterne. Segui ogni muro interno attraverso i piani della tua abitazione o, in altre parole, localizza esattamente dove si trovano le pareti sul piano più basso, quindi recati al piano superiore per vedere se il muro si estende attraverso due piani. Presta attenzione a cosa si trova direttamente al di sopra del muro. Se vedi un altro muro, un pavimento con travetti perpendicolari oppure altri tipi di costruzioni pesanti, probabilmente si tratta di un muro portante.
    • Se invece al di sopra si trova uno spazio non finito, come ad esempio un attico vuoto senza un pavimento completo, il muro probabilmente non regge alcun carico.
  5. 5
    Controlla la presenza di muri interi vicino al cento dell’abitazione. Tanto più una casa è grande, tanto più lontani saranno i muri portanti esterni e, quindi, tanti più muri portanti interni serviranno a sostenere i piani. Spesso questi muri portanti si trovano vicino al centro della casa, dato che è il punto più lontano dai muri esterni. Cerca un muro interno che si trovi relativamente vicino al centro della tua abitazione. Ci sono buone possibilità che sia portante, soprattutto se si estende parallelamente ad una trave centrale di sostegno. [1]
  6. 6
    Controlla la presenza di muri interni dalle estremità ampie. I muri portanti interni possono incorporare le travi di sostegno principali dell’abitazione nella propria struttura. Tuttavia, dato che le travi di sostegno sono piuttosto larghe se paragonate alle tacche non portanti, il muro stesso viene progettato per ospitare le dimensioni estese della trave. Se un muro interno ha una sezione piuttosto ampia o presenta una colonna allargata alle estremità, potrebbe nascondere proprio una trave di sostegno strutturale, il che significa che si tratta di un muro portante.
    • Alcune di queste caratteristiche strutturali potrebbero sembrare decorative, ma sii sempre scettico: spesso colonne dipinte o strutture sottili e decorative di legno possono nascondere travi molto importanti per l’integrità strutturale di un edificio. [2]
  7. 7
    Controlla la presenza di travi maestre e di pali. A volte, invece di basarsi su pareti portanti interne, i costruttori utilizzano delle strutture portanti speciali, come delle trave maestre di acciaio e dei pali, per trasferire parte o tutto il peso di un edificio sui muri esterni. In questi casi c’è la possibilità (ma non la garanzia) che i vicini muri interni non siano portanti. Cerca i segni di strutture grandi e robuste di legno o di metallo attraverso la stanza, che dovrebbero arrivare a toccare un muro portante o un muro esterno, come delle protuberanze a forma di scatola orizzontali che attraversano il soffitto. Se vedi queste strutture, i muri interni vicini potrebbero non essere portanti.
    • Questo metodo può indicarti dove potrebbe trovarsi un muro non portante, ma ricordati di controllare sempre il muro stesso. Se non sei sicuro chiedi al costruttore, in modo da capire che tipo di costruzione realizzata.
  8. 8
    Cerca tracce di modifiche apportate all’interno della casa. Molte case, soprattutto le più vecchie, sono state modificate, estese e rimodellate diverse volte. Se è il caso della tua abitazione, un ex muro portante esterno potrebbe essere diventato un muro interno. Un muro interno dall’aspetto innocuo, quindi, potrebbe invece essere un muro portante della struttura originaria. Se hai motivo di credere che casa tua sia stata modificata in modo significativo, è meglio contattare il costruttore originale per assicurarti che i tuoi muri esterni siano davvero i tuoi muri esterni.

2
Fare Indagini sull’Edificio

  1. 1
    Trova il piano di costruzione originale, se si trova in tuo possesso. A seconda del tipo della costruzione, potrebbe essere impossibile determinare in modo accurato quali muri sono portanti e quali non lo sono. In tal caso, il piano di costruzione originale potrebbe rappresentare un’importante risorsa. Il piano di costruzione di una casa può farti avere un’idea sulla posizione delle travi di sostegno, su quali siano i muri originali esterni e molto altro. Puoi usare queste informazioni per basare le tue decisioni e capire se un muro sia portante o meno.
    • Non è strano che un proprietario non sia in possesso di una copia del piano di costruzione di casa propria. Fortunatamente è possibile ritrovarlo:
      • In comune
      • In possesso del proprietario originale
      • In possesso del costruttore originale e/o della società contraente
    • Infine è anche possibile commissionare una nuova stesura del piano di costruzione di casa tua da parte di un architetto. Potrebbe però essere piuttosto costoso.
  2. 2
    Studia i tuoi piani di costruzione. Procurati il piano di costruzione originale della tua abitazione e investi una quantità adeguata di tempo nel determinare se le pareti di cui non sei sicuro sono portanti o meno. Basati sugli indizi elencati in precedenza: contengono una trave principale di sostegno? Ci sono dei travetti connessi parallelamente alla parete? Si tratta di un muro originariamente esterno? Non abbattere mai una parete fino a quando non sarai certo al 100% che non è portante, dato che anche degli esperti di rinnovazioni con molta esperienza non possono sempre determinare se un muro è portante o meno semplicemente osservandolo.
  3. 3
    Comprendi gli effetti delle modifiche che vuoi apportare. In genere, tante più modifiche saranno state apportate alla tua abitazione, tanto più sarà difficile determinare se un muro è portante o meno. Nel corso dei rinnovamenti, i muri non portanti possono diventare portanti (e viceversa). Per esempio, montare o rimuovere dei travetti da soffitto, aggiungere scale e costruire attici, in genere, comporta la trasformazione di un muro da non portante a portante. Tieni conto di questi cambiamenti quando devi determinare quali pareti sono portanti o meno: se il piano di costruzione mostra muri che non esistono più, oppure se vedi pareti in casa tua che non appaiono nel piano di costruzione, cerca di capire che tipo di modifiche è stato effettuato.
    • Se non sei sicuro delle modifiche che sono state apportate alla tua abitazione, contatta i proprietari precedenti o i costruttori per ottenere più informazioni.

3
Chiedere Aiuto Esterno

  1. 1
    Contatta il costruttore originale, se possibile. La persona (o la società) che ha costruito casa tua potrà darti informazioni sull’esatta struttura dell’abitazione. Se la costruzione è recente, potrebbero anche non farti pagare nulla per una breve chiamata o per un rapido consulto. Anche se dovessero chiederti una tariffa, tuttavia, tieni a mente che non sarebbe nulla rispetto ai danni strutturali disastrosi che derivano dall’abbattere un muro portante.
  2. 2
    Contatta un tecnico delle costruzioni, se hai dei dubbi. Se non riesci a capire quali sono i muri portanti e quali no e nessuno dei tuoi contatti pare saperlo, potrebbe essere consigliabile contattare un professionista che faccia un’ispezione. Vale la pena di fare questa spesa se desideri fare modifiche a casa tua in tutta sicurezza.
    • Le ispezioni di un tecnico possono essere parecchio costose. Le tariffe possono però variare a seconda del mercato e delle dimensioni dell’abitazione.
  3. 3
    Assumi una società che si occupi di ristrutturazioni. Ci sono diverse aziende che offrono i propri servizi alle persone intenzionate a rimodernare la propria abitazione. Queste società mettono a disposizione architetti, arredatori e molti altri esperti; se ti trovi in dubbio sulle modifiche da apportare a una parete, questi esperti possono consigliarti e farti capire quali cambiamenti sono possibili, quali non sono sicuri, o farti sapere se dei muri sono portanti o meno, il tutto immediatamente. Se ti interessa intraprendere questo percorso, effettua delle ricerche sulle società che operano nella tua zona online, in modo da assicurarti di contattare una compagnia credibile e affidabile.
  4. 4
    Sii prudente. Evita di rimuovere una parete, a meno che tu non sia estremamente sicuro che non sia portante. Come detto prima, rimuovere una parete portante può indebolire la struttura e provocare, potenzialmente, un crollo che metta a repentaglio la vita dei suoi abitanti. Tieni a mente che le rinnovazioni sono semi-permanenti, quindi rimuovere delle pareti non portanti potrebbe cambiare le aggiunte che sarà possibile apportare in futuro alla tua abitazione.

Cose che ti Serviranno

  • Piano di costruzione
  • Informazioni su eventuali modifiche apportate alla casa
  • Costruttore
  • Tecnico delle costruzioni civili

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Casa & Giardino

In altre lingue:

English: Tell if a Wall is Load Bearing, Русский: определить стена несущая или нет, Deutsch: Tragende Wände bestimmen, Español: saber si un muro es de carga, Nederlands: Een dragende muur herkennen, Français: déterminer si un mur est porteur, Português: Saber se uma Parede é de Sustentação, 中文: 判断墙是否承重, Tiếng Việt: Biết một Bức tường có Chịu Lực tải, العربية: معرفة الحوائط الحاملة

Questa pagina è stata letta 31 117 volte.
Hai trovato utile questo articolo?