È importante riconoscere il sesso dei topi, soprattutto se sei un allevatore, hai molti esemplari o semplicemente vuoi scoprire se il tuo piccolo amico peloso è maschio o femmina. Ci sono due metodi principali per distinguere i maschi dalle femmine, ed entrambi richiedono un occhio attento e un trattamento delicato. Puoi capire il sesso osservando la distanza anogenitale, cioè quella che separa l'ano e l'area genitale, oppure verificando la presenza dei capezzoli. È buona cosa conoscere il sesso dei propri topi, per poter separare gli esemplari ed evitare gravidanze indesiderate.

Metodo 1 di 2:
Osservare la Distanza Anatomica

  1. 1
    Togli delicatamente il topo dalla sua gabbia. Il modo migliore per farlo è quello di afferrarlo delicatamente alla base della coda, sollevare il topo e far scivolare la mano sotto il suo corpo. Mantieni la presa sulla coda mentre sollevi il topo e lo porti fuori dalla gabbia.
    • Ricorda che tu sei molto più grande dell'animale e un topo non addestrato avrà molta paura di te. Non afferrarlo direttamente dal corpo e non schiacciarlo, potrebbe scapparti dalla mano e farsi male.
    • In alternativa, puoi addestrarlo a salire sulla tua mano. Il sistema più semplice per farlo è quello di tenere nel palmo un po' del suo cibo preferito e invogliarlo a salire. All'inizio sarà necessario un po' di tempo, prima che l'animale si fidi abbastanza e accetti di mangiare dalla mano.
  2. 2
    Posiziona il topo in modo da vedere la sua area genitale. Prendilo per la collottola e giralo sul dorso. Se in quella posizione non è comodo, tienilo in mano con la parte posteriore verso di te; quindi, afferrandolo alla base della coda, sollevalo in modo che i suoi genitali siano bene in vista.
    • È importante sollevare il topo dalla base della coda ed evitare che tutte e quattro le zampe siano in aria: almeno le due zampe anteriori devono toccare una superficie. Se afferri il topo per la coda lasciandolo penzoloni, rischi che la coda o addirittura la schiena possano spezzarsi: di certo non vuoi causargli danni né dolore.
    • I cuccioli neonati possono raffreddarsi molto rapidamente, quindi devi maneggiarli per brevi periodi. Inoltre sono estremamente fragili, pertanto evita di sollevarli per la coda.
  3. 3
    Osserva la distanza tra l'ano e i genitali. L'ano è l’apertura immediatamente sotto la coda. In base all'età del topo potrebbe essere piuttosto evidente o, all'opposto, molto difficile capirne il sesso; per esempio negli esemplari giovani la distanza tra l'ano e i genitali può sembrare identica nei due sessi; quindi non sentirti stupido, se attribuisci loro il sesso errato.
    • Sarebbe utile poter confrontare più topi mettendoli uno di fianco all'altro per capire le differenze anatomiche.
    • In molti casi non si hanno a disposizione più esemplari oppure tutte le distanze anogenitali sembrano simili. Consulta un libro sui topi o cerca in internet delle immagini o dei diagrammi che mostrino le differenze fra gli esemplari di sesso diverso. Molte fonti hanno delle illustrazioni differenti per ogni fase di crescita degli animali.
  4. 4
    Determina se un topo è femmina. La femmina ha l'area genitale molto più vicina all'ano. In un topo adulto, l'uretra si trova a circa 5-6 mm dall'ano.
    • Le femmine hanno l'orifizio vaginale dietro l'uretra, che può sembrare una protuberanza.
  5. 5
    Stabilisci se un topo è maschio. Nel maschio la zona genitale è molto più lontana dall'ano rispetto alle femmine. Puoi anche vedere i testicoli, se sono scesi. Un buon sistema per capire la differenza tra i testicoli del maschio e l'uretra di una femmina è quello di vedere se c'è un orifizio vaginale o un'apertura dietro la protuberanza.
    • Puoi anche provare a verificare la presenza dei testicoli. Nei topi maschi adulti i testicoli sono completamente sviluppati all'esterno e quindi facilmente individuabili. Dovrai comunque avere pazienza, perché un topo maschio può ritirarli nel corpo. Un sistema per riuscire a controllare meglio è quello di aspettare il momento in cui mangia, mentre è "in piedi" sul bordo della ciotola del cibo: in questa posizione generalmente i testicoli scendono. L'assenza delle gonadi maschili, tuttavia, non significa necessariamente che un topo sia femmina. Possono essere necessari altri metodi per verificare il sesso del roditore.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Controllare i Capezzoli

  1. 1
    Metti il topo in posizione tale da poter vedere la sua pancia. Prendilo per la collottola, mettilo in una mano e giralo sul dorso. Tieni presente che i capezzoli possono essere nascosti dalla pelliccia addominale. Prova a spostargliela o a toccargli la pancia per individuare i capezzoli.
    • Può essere difficile riuscire a vederli nei cuccioli, ma con una buona illuminazione e un occhio attento è possibile notarli già 3 giorni dopo la nascita.
  2. 2
    Cerca i capezzoli per capire se un topo è femmina. I topi maschi ne sono privi, mentre le femmine hanno 10 capezzoli che appaiono come piccole dentellature. I due capezzoli più sporgenti sono quelli vicino ai genitali.
    • La gravidanza ti permette di capire rapidamente il sesso dell'animale, poiché i capezzoli si gonfiano e penzolano, formando delle "maniglie dell’amore" nella zona dei fianchi. Tuttavia, non sarà così evidente in tutti gli esemplari: alcuni maschi grassi possono sembrare femmine gravide. Prova a palpare delicatamente i rigonfiamenti sull'addome, potresti sentire distintamente dei noduli che probabilmente sono i cuccioli.
    Pubblicità

Consigli

  • Appena possibile, separa i topi per sesso. Se ci sono alcuni esemplari su cui hai dei dubbi, mettili in un terzo gruppo per provare a individuarne il sesso più tardi.
  • Non far accoppiare le femmine che hanno più di 8 mesi. A questa età sono considerate anziane e nella maggior parte dei casi moriranno dopo o durante la gravidanza.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non sollevare i topi per la coda. Tienili in mano con cautela e maneggiali delicatamente.
  • Non far accoppiare mai una femmina per più di 3 volte nella sua vita.
  • Se non separi i topi per sesso, ci possono essere gravidanze indesiderate in tempi molto rapidi; una femmina può restare incinta già a 4 settimane dalla nascita. Per i topi, avere cuccioli può essere fisicamente molto impegnativo e alcune femmine possono morire durante il parto.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Determinare il Sesso del tuo Criceto

Come

Determinare il Sesso di un Coniglio

Come

Creare un Habitat per le Tartarughe di Terra

Come

Allevare un Cucciolo di Tartaruga

Come

Liberarsi dei Gechi Comuni in Casa

Come

Tenere gli Inseparabili (Pappagallini) come Animali Domestici

Come

Riconoscere un Ragno Lupo

Come

Prendersi Cura di un Riccio

Come

Convincere i Tuoi Genitori a Prenderti un Cane

Come

Far Uscire le Lucertole da Casa Tua

Come

Identificare i Ragni

Come

Prendersi Cura di una Mantide Religiosa

Come

Capire il Tuo Coniglietto

Come

Sopravvivere all'Attacco di un Lupo
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 16 724 volte
Categorie: Animali
Questa pagina è stata letta 16 724 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità