Scarica PDF Scarica PDF

Quando si muovono i primi passi nella programmazione Java, ci si accorge subito che i concetti nuovi da apprendere sono moltissimi. Se si vuole apprendere a programmare in Java, occorre scontrarsi con elementi come le classi, i metodi, le eccezioni, i costruttori, le variabili e molti altri oggetti, quindi è molto semplice sentirsi sopraffatti e frustrati. Per evitarlo, è meglio procedere per gradi, un passo alla volta. Questo articolo spiega come utilizzare i metodi in Java.

Passaggi

  1. 1
    Comprendi il significato di 'metodo'. In Java, un metodo è rappresentato da una serie di istruzioni che danno vita a una funzione. Dopo aver dichiarato un metodo, sarà possibile richiamarlo da un altro punto del programma per eseguire il codice che lo compone. Si tratta di un modo molto utile per poter riutilizzare efficacemente il codice già creato, evitando così ripetizioni e ridondanze. Di seguito trovi il codice di esempio di un metodo molto semplice.
        public static void nomeMetodo() {
        System.out.println("Questo è un metodo");
      }
      
  2. 2
    Dichiara la classe che dovrà accedere al metodo. Quando si dichiara un metodo di Java, occorre anche dichiarare quali classi potranno avere accesso al codice del metodo. Nel codice di esempio, il metodo è stato dichiarato come pubblico mediante l'uso del parametro "Public". È possibile gestire l'accesso a un metodo utilizzando tre modificatori di accesso:
    • Public – utilizzando il parametro "public" nella dichiarazione del metodo, si indica che tutte le classi potranno richiamare tale metodo;
    • Protected – con il parametro "protected", si indica che il metodo potrà essere richiamato e usato solo dalla classe che lo contiene e dalle eventuali sottoclassi presenti;
    • Private – se un metodo viene dichiarato di tipo private, significa che il metodo può essere richiamato solo all'interno della classe in cui è stato dichiarato. In questo caso, si parla di metodo predefinito o di package privato. Questo significa che solo le classi definite all'interno dello stesso package potranno avere accesso a tale metodo.
  3. 3
    Dichiara la classe a cui appartiene il metodo. Proseguendo con il metodo di esempio, il secondo parametro della dichiarazione è "static", ad indicare che il metodo appartiene alla classe e non a qualsiasi istanza di tale classe. I metodi "statici" devono essere richiamati usando il nome della classe a cui appartengono: "ClasseEsempio.metodoEsempio()".
    • Se il parametro "static" viene omesso dalla dichiarazione del metodo, significa che quest'ultimo può essere invocato solo usando un oggetto di Java. Per esempio, se la classe a cui appartiene il metodo in esame è denominata "ClasseEsempio" e presenta un costruttore (un metodo speciale che serve per creare l'oggetto di tipo "ClasseEsempio"), si potrà creare un nuovo oggetto per la classe usando il seguente codice "ClasseEsempio obj = new ClasseEsempio();". A questo punto, si potrà richiamare il metodo usando il seguente comando: "obj.metodoEsempio();".
  4. 4
    Dichiara il valore che deve restituire il metodo. Questa parte della dichiarazione di un metodo serve per indicare la tipologia di oggetto che verrà restituito dal metodo. Nell'esempio precedente, con il parametro "void" si specifica che il metodo non restituirà alcun valore.
    • Se hai la necessità che il metodo restituisca un oggetto, dovrai semplicemente sostituire il parametro "void" con il tipo di dato (primitivo o un riferimento a un tipo di dato) a cui appartiene l'oggetto che verrà restituito. I tipi di dati primitivi includono i numeri interi int, i valori decimali float, double e molti altre tipologie di dati standard. A questo punto, aggiungi il comando "return" seguito dall'oggetto che deve essere restituito prima della fine del codice che costituisce il metodo.
    • Quando si richiama un metodo che restituisce un oggetto, sarà possibile usare tale oggetto per eseguire altre elaborazioni. Per esempio, ipotizza di avere un metodo chiamato "metodoTest()" che restituisce un valore intero (cioè un numero) che potrai usare per inizializzare una variabile di tipo "int" utilizzando il seguente codice: "int a = metodoTest();"
  5. 5
    Dichiara il nome del metodo. Dopo aver indicato le classi che possono avere accesso al metodo, la classe a cui appartiene e cosa restituisce, dovrai assegnare un nome al metodo in modo da poterlo richiamare dove desideri. Per eseguire questo passaggio, digita semplicemente il nome del metodo seguito da una perentesi aperta e una chiusa. Negli esempi precedenti sono presenti i metodi "metodoTest()" e "nomeMetodo()". Dopo aver dichiarato un metodo, è possibile aggiungere tutte le istruzioni che lo compongono racchiudendole fra parentesi graffe "{}".
  6. 6
    Chiama un metodo. Per poter richiamare un metodo occorre semplicemente digitare il nome corrispondente, seguito da una parentesi tonda aperta e una chiusa, nel punto del programma in cui si vuole eseguire il metodo. Ricorda di richiamare il metodo solo all'interno di una classe che possa avere accesso a tale metodo. Nel seguente codice di esempio viene dichiarato un metodo che poi viene richiamato all'interno della sua classe:[1] .
      public class nomeClasse {
        public static void nomeMetodo(){
        System.out.println("Questo è un metodo");
      }
       public static void main(String[] args) {
          nomeMetodo();
        }
      }
      
  7. 7
    Aggiungi i parametri in ingresso del metodo (se necessario). Alcuni metodi richiedono di utilizzare dei parametri in ingresso per essere richiamati correttamente, per esempio un valore intero (un numero) o un riferimento a un oggetto (per esempio, il nome di tale oggetto). Se il metodo che vuoi usare necessita di uno o più parametri in ingresso, dovrai semplicemente inserirli fra parentesi tonde subito dopo il nome del metodo. Un metodo che richiede come parametro un valore intero, avrà la seguente sintassi "nomeMetodo(int a)" o un codice molto simile. Un metodo che accetta come parametro un riferimento a un oggetto avrà la seguente sintassi "nomeMetodo(Object obj)" o un codice simile.
  8. 8
    Richiama un metodo con un parametro in ingresso. In questo caso, occorre semplicemente inserire il nome del parametro fra parentesi tonde, subito dopo il nome del metodo da richiamare. Per esempio "nomeMetodo(5)" o "nomeMetodo(n)", ammesso che la variabile "n" sia di tipo "integer". Se il metodo necessita di un riferimento a un oggetto, dovrai semplicemente inserire il nome di tale oggetto fra parentesi tonde subito dopo il nome del metodo. Per esempio "nomeMetodo(4, nomeOggetto)".
  9. 9
    Usa parametri multipli nella chiamata di un metodo. I metodi di Java possono accettare più di un parametro in ingresso. In questo caso, dovrai separare ogni parametro con una virgola. Nel codice di esempio che segue, viene creato un metodo che deve sommare fra loro due numeri interi e restituire il valore della somma. Quando si dovrà richiamare il metodo, occorrerà specificare come parametri in ingresso i due numeri da sommare. Dopo aver eseguito questo semplice programma Java, il risultato che si otterrà sarà la stringa "La somma di A e B è 50". Ecco il codice Java:
      public class miaClasse {
      	public static void somma(int a, int b){
      		  int c = a + b;
      		  System.out.println("La somma di A e B è " + c);
      	}
      	 public static void main(String[] args) {
                somma(20, 30);
      	 }
      }
      
    Pubblicità

Consigli

  • Quando si richiama un metodo che deve restituire un oggetto o un valore, è possibile usare tale valore per richiamare un altro metodo che ha come parametro di ingresso lo stesso tipo di dato restituito dal primo metodo. Per esempio, ipotizza di avere un metodo chiamato getObject() che come risultato restituisce un oggetto. La classe Object contiene il metodo toString, definito come non statico, che restituisce l'oggetto Object di tipo String. Dopo questa premessa, nel caso in cui avessi la necessità di ottenere dal metodo getObject() l'oggetto Object di tipo String, implementando tutto il procedimento in una singola riga di codice dovrai semplicemente scrivere quanto segue: "String str = getObject().toString();".
Pubblicità

Avvertenze

  • Fai attenzione quando usi classi e metodi astratti. Se un metodo è astratto, non potrà essere utilizzato finché non verrà implementato all'interno di un'altra classe. Questo si verifica perché i metodi astratti vengono semplicemente dichiarati all'interno di una classe, ma non vengono implementati, cioè non contengono alcun codice. Le classi astratte vengono utilizzate per creare una sorta di interfaccia comune per classi specializzate.
Pubblicità

wikiHow Correlati

HackerareHackerare
Impostare la Larghezza e l'Altezza di un Immagine in HTMLImpostare la Larghezza e l'Altezza di un Immagine in HTML
Convertire un Numero dal Sistema Binario a Quello DecimaleConvertire un Numero dal Sistema Binario a Quello Decimale
Aggiungere un Link a un'ImmagineAggiungere un Link a un'Immagine
Centrare un'Immagine Usando il Codice HTMLCentrare un'Immagine Usando il Codice HTML
Inserire gli Spazi in HTML
Diventare un HackerDiventare un Hacker
Allineare Elementi in HTMLAllineare Elementi in HTML
Aprire un File XMLAprire un File XML
Compilare un Programma C Utilizzando il Compilatore GNU GCCCompilare un Programma C Utilizzando il Compilatore GNU GCC
Usare i Colori in un Programma in CUsare i Colori in un Programma in C
Compilare ed Eseguire un Programma Java Utilizzando il Prompt dei ComandiCompilare ed Eseguire un Programma Java Utilizzando il Prompt dei Comandi
Aprire i File .DLL
Creare un Menu a Tendina in HTML e CSSCreare un Menu a Tendina in HTML e CSS
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Staff di wikiHow - Redazione
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 35 164 volte
Categorie: Programmazione
Questa pagina è stata letta 35 164 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità