Scarica PDF Scarica PDF

Le relazioni sentimentali sono sicuramente tra le esperienze più eccitanti e coinvolgenti della vita. Sfortunatamente, molte storie non finiscono in un "per sempre felici e contenti": a volte, le circostanze rendono necessario rivalutare il rapporto e in alcuni casi chiuderlo definitivamente. Se senti di dover prendere questa importante decisione, esamina a fondo le ragioni per cui intendi porre fine alla relazione; una volta deciso, comunicalo al tuo partner, in modo da poter chiudere con il passato e andare avanti con la tua vita.

Parte 1 di 3:
Prendere la Decisione

  1. 1
    Aspetta di essere in uno stato di calma e lucidità. Dopo un brutto litigio o un forte disaccordo, è facile saltare alle conclusioni e pensare: "Non voglio più questa persona nella mia vita". Se questo è il tuo caso, concediti un po' di tempo prima di prendere qualunque decisione: quando si è in uno stato di sconvolgimento emotivo, si corre maggiormente il rischio di fare scelte avventate. Prenditi del tempo per placarti ed esaminare la situazione a mente fredda.[1]
    • Se sei in preda alla rabbia o allo sconforto, fai qualche respiro profondo per calmarti: inspira lentamente dal naso ed espira dalla bocca, contando diversi secondi ogni volta.
  2. 2
    Fai chiarezza sulle ragioni per cui vuoi chiudere la relazione. Una volta riacquistata la calma, rifletti attentamente sul perché vuoi lasciare il tuo partner. È successo qualcosa in particolare o si tratta di un disagio che va avanti da tempo? Scrivi i tuoi pensieri in un diario per comprendere meglio che cosa ti spinge a compiere questo passo.[2]
    • Tra i motivi più comuni per cui si chiude un rapporto sentimentale vi sono infedeltà, abusi fisici o psicologici, mancanza di comunicazione e differenze di vedute riguardo a sogni e progetti per il futuro.
  3. 3
    Cerca di capire quale impatto ha la relazione sulla tua vita e il tuo benessere personale. La domanda più importante che devi porti è: "La mia vita è migliore perché questa persona ne fa parte?". Se la risposta è "No", allora stai prendendo la decisione giusta. Una relazione sana dovrebbe contribuire positivamente alla tua esistenza in generale.
    • Di certo in un rapporto di coppia non è sempre tutto rose e fiori, ma dovresti comunque sentirti felice di avere accanto il tuo compagno o la tua compagna. Nel caso non fosse così, chiudere la vostra storia sarebbe la cosa migliore da fare, per te e per il tuo futuro.[3]
  4. 4
    Assicurati di non star lasciando il partner per paura di impegnarti. In alcuni casi, il desiderio di allontanarsi può derivare dalla paura di essere delusi, feriti o abbandonati. Magari le tue precedenti relazioni sono finite male e temi di ripetere gli stessi errori; oppure pensi di non riuscire a far funzionare una relazione a lungo termine e quindi ti tiri indietro quando arriva il momento di portare le cose al livello successivo.
    • Fai una piccola analisi introspettiva per capire quali sono le vere ragioni per cui vuoi terminare il rapporto. Se sospetti che siano le tue insicurezze a guidarti, confidati con il tuo partner: potreste riuscire a superare il problema affrontandolo insieme.[4]
  5. 5
    Chiedi consiglio a un amico o a un terapeuta. Un amico fidato può aiutarti a soppesare meglio la situazione, dandoti la propria opinione sulle tue preoccupazioni o approvando la tua scelta.
    • In alternativa puoi rivolgerti a uno psicologo, che sarà in grado di aiutarti a valutare i pro e i contro di questa decisione e capire se è quella giusta per te.[5]
    • Anche se sei tu a lasciare il partner e non il contrario, può trattarsi di un'esperienza molto dolorosa. L'impatto emotivo di una separazione può essere particolarmente forte quando la relazione dura da molto tempo, sono stati fatti progetti per il futuro o ci sono stati tradimenti o abusi. Uno psicologo può aiutarti a elaborare eventuali conflitti emotivi irrisolti.
  6. 6
    Considera le conseguenze della tua scelta su eventuali figli. L'aver avuto o cresciuto dei bambini con il partner influisce senza dubbio sulla decisione. Valuta attentamente quale impatto avrebbe una separazione su di loro e se è questa la direzione migliore da prendere.
    • Se i tuoi figli corrono il rischio di venire maltrattati o assistono spesso a litigi fra te e il tuo partner, la cosa migliore da fare nel loro interesse è sicuramente porre fine alla relazione.[6]
    • Parlane con un familiare, un avvocato o uno psicologo prima di decidere.
    • Qualora scegliessi di rimanere, un percorso di terapia familiare aiuterebbe a risolvere i problemi relazionali della coppia e più in generale della famiglia.
  7. 7
    Valuta se puoi permetterti di andartene. Un'altra variabile che può averti trattenuto dal chiudere una relazione insoddisfacente è quella economica. Potresti non avere delle entrate tue o non guadagnare abbastanza da mantenerti autonomamente. In tal caso, parla della tua situazione con un amico o un avvocato. Prepara un piano per risparmiare denaro e diventare finanziariamente indipendente, in modo da poter finalmente lasciare il tuo partner.[7]
    • Per esempio, potresti dover trovare un impiego più remunerativo, iniziare un secondo lavoro o trasferirti temporaneamente da un amico o un familiare.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Comunicarlo al Partner

  1. 1
    Decidi quando parlarne con il tuo partner. Una volta stabilito di voler terminare la relazione, devi trovare il momento opportuno per comunicarlo all'altra persona. Falle sapere che le vuoi parlare e scegli un giorno e un orario compatibili con gli impegni di entrambi.
    • È bene che conversazioni di questo tipo si svolgano in un luogo pubblico, in caso l'altro reagisca in modo eccessivamente negativo.
    • Dovresti lasciare il partner di persona, a meno che tu non abbia motivo di temere per la tua sicurezza. In quest'ultimo caso è preferibile farlo con una lettera, una e-mail o una chiamata.
  2. 2
    Esponi le tue ragioni in modo sincero ma rispettoso. Spiega i motivi per cui vuoi porre fine alla vostra storia in maniera chiara e diretta, perché girare intorno alla questione non farebbe che frustrare l'altra persona. Vai al punto e comunica la tua decisione, assicurandoti però di mantenere un tono educato e gentile.[8]
  3. 3
    Parla in prima persona. Non metterti a lanciare accuse o a sottolineare i suoi difetti: concentrati sui tuoi problemi e bisogni, spiegando che la vostra relazione ha un'influenza negativa sulla tua vita. In questo modo diminuirai la probabilità che l'altro si metta sulla difensiva o assuma un atteggiamento ostile.
    • Per esempio, potresti dire: "Tengo a te e abbiamo condiviso dei bellissimi momenti. Ma ho deciso che è meglio per me andare per la mia strada. Ho sacrificato i miei obiettivi e i miei sogni per continuare questa relazione e ho capito che non voglio più farlo".
  4. 4
    Ascolta le sue obiezioni. È giusto concedere all'altro la possibilità di esprimersi. Non pensare di scaricargli addosso la tua decisione per poi scappare subito via: ascolta con attenzione e rispetto quello che ha da dire.[9]
    • Resisti all'impulso di interrompere l'altra persona per difendere le tue posizioni. Allo stesso tempo evita anche di scusarti, perché lasceresti intendere che stai facendo qualcosa di sbagliato.
  5. 5
    Non vacillare. Se il tuo ex tenta di convincerti a rimanere insieme, o arriva addirittura a pregarti, ripeti quanto hai già detto in una versione sintetica. Non c'è alcun bisogno di giustificarti o di colpevolizzarti per quello che provi. Ribadisci fermamente la tua decisione e chiedi alla persona di rispettarla.[10]
    • Per esempio, potresti riassumere in questo modo: "Come ho detto, mi sento come se avessi rinunciato ai miei sogni per portare avanti la nostra relazione. Non voglio più farlo. Vorrei che rispettassi la mia scelta".
    • Incontra il tuo partner in un luogo pubblico o lascialo al telefono se temi che possa farti del male. In caso dovesse minacciarti o cercare di manipolarti per farti restare, interrompi immediatamente la conversazione; nell'eventualità in cui ti trovassi in pericolo, non esitare a chiamare aiuto.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Voltare Pagina

  1. 1
    Liberati di tutto quello che ti ricorda la relazione finita. Indulgere nei ricordi del passato ti impedirebbe di voltare pagina e andare avanti. Non appena te la senti, segna sul calendario una giornata da dedicare alla "pulizia": butta o regala qualunque oggetto che abbia un legame con la persona che hai lasciato.[11]
    • Se temi di non farcela, chiedi a un amico di preparare gli oggetti da buttare o dare via.
  2. 2
    Cancella il suo numero di telefono e altri recapiti. Il passo successivo consiste nell'interrompere definitivamente ogni contatto con il tuo ex partner. Hai deciso di lasciarlo, quindi non c'è alcun motivo di seguirlo ossessivamente sui social media o mandargli messaggi in piena notte. Per non rischiare di ritornare sui tuoi passi, elimina qualunque mezzo di comunicazione fra te e l'altra persona.[12]
    • Cancella il suo indirizzo e-mail e smetti di seguire i suoi profili su Facebook, Instagram, Snapchat e qualunque altro social network.
    • Se avete dei figli, dovrete necessariamente comunicare; tuttavia, limita le conversazioni a questo argomento: non lasciarti trascinare in un'ennesima discussione sulla rottura del vostro rapporto.
  3. 3
    Trova conforto nelle persone care. La fine di una relazione non è un'esperienza facile da affrontare; per fortuna, amici e familiari saranno sempre pronti ad aiutarti a superare i brutti periodi. Rifugiati nell'affetto dei tuoi cari, trascorrendo quanto più tempo possibile con loro.
    • Per esempio, potresti chiedere a un amico di tenerti compagnia nel fine settimana per alleviare il senso di solitudine.
  4. 4
    Concentrati sui tuoi sogni e le tue aspirazioni. Il modo migliore per tornare a godersi la vita e aprirsi a nuove relazioni è fissare degli obiettivi da perseguire. In questo modo terrai la mente impegnata ed eviterai di rimuginare sulla separazione, oltre a ridare scopo e significato alla tua vita. Vedrai che prima o poi tornerai a stare bene come e più di prima![13]
    • Stabilisci uno scopo a lungo termine che intendi raggiungere in un certo arco di tempo, per esempio un anno; quindi, crea una serie di piccoli obiettivi a breve termine che fungano da tappe intermedie.
    • Per esempio, se desideri trascorrere sei mesi viaggiando per il mondo, gli obiettivi intermedi potrebbero essere accumulare un budget per le spese di viaggio, trovare qualcuno a cui affittare l'appartamento e lasciare temporaneamente il lavoro o gli studi.
  5. 5
    Prenditi cura di te. Quella di chiudere una relazione sentimentale è una decisione che può turbare profondamente, anche quando si ritiene che sia stata la scelta giusta. Avrai bisogno di tempo per elaborare il dolore. Nel frattempo, adotta sane abitudini per prenderti cura di te a livello mentale, fisico ed emotivo.[14]
    • Fai pasti equilibrati e nutrienti, dedica del tempo all'esercizio fisico e cerca di dormire almeno 7-9 ore per notte. Tieni a bada lo stress praticando attività rilassanti, come fare yoga, tenere un diario o leggere un buon libro.
  6. 6
    Presta attenzione alle tue emozioni. Nota se interferiscono con la tua capacità di portare a termine le attività quotidiane o se ti dominano al punto da non riuscire ad affrontarle. Questi segnali indicano che dovresti rivolgerti a uno psicologo per poterti rimettere in carreggiata.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Fargli Sentire la Tua MancanzaFargli Sentire la Tua Mancanza
Smettere di Amare Qualcuno Che Non Ti AmaSmettere di Amare Qualcuno Che Non Ti Ama
Capire se Non Sei Più Innamorato del Tuo PartnerCapire se Non Sei Più Innamorato del Tuo Partner
Capire se un Ragazzo Non è Più Interessato a TeCapire se un Ragazzo Non è Più Interessato a Te
Capire se un Ragazzo ti Cerca solo per il SessoCapire se un Ragazzo ti Cerca solo per il Sesso
Dire a una Ragazza che Ti Piace Senza Essere RespintoDire a una Ragazza che Ti Piace Senza Essere Respinto
Capire se la Relazione è FinitaCapire se la Relazione è Finita
Superare l'Ossessione per una PersonaSuperare l'Ossessione per una Persona
Dimenticare una Persona che AmiDimenticare una Persona che Ami
Comportarti quando Ti Senti EsclusoComportarti quando Ti Senti Escluso
Capire Quando la Tua Ragazza Vuole LasciartiCapire Quando la Tua Ragazza Vuole Lasciarti
Capire se l'Ex Tiene Ancora a TeCapire se l'Ex Tiene Ancora a Te
Comportarsi con un NarcisistaComportarsi con un Narcisista
Dimenticare un Ex che Ami AncoraDimenticare un Ex che Ami Ancora
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Klare Heston, LCSW
Co-redatto da:
Assistente Sociale Clinico
Questo articolo è stato co-redatto da Klare Heston, LCSW. Klare Heston è un’Assistente Sociale Clinica Indipendente con Licenza in Ohio. Ha conseguito un Master in Assistenza Sociale alla Virginia Commonwealth University nel 1983. Questo articolo è stato visualizzato 84 039 volte
Questa pagina è stata letta 84 039 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità