Indipendentemente dal motivo, eseguire il backup di dati e informazioni molto importanti oppure l'acquisto di un nuovo computer, potresti avere svariate ragioni per dover clonare un disco rigido. Nella maggior parte dei casi l'operazione di clonazione di un disco rigido serve per passare a utilizzare un disco SSD ("Solid-State Drive"), dato che offre prestazioni molto elevate (questi dispositivi sono infatti fino a 3 volte più veloci dei dischi rigidi tradizionali) e i laptop moderni di fascia alta adottano tutti questa soluzione per l'archiviazione dei dati. Fortunatamente clonare un disco rigido è sorprendentemente semplice sia su PC sia su Mac. Tutto quello di cui si ha bisogno è un software per la clonazione. In commercio esistono moltissimi programmi, ma in questo articolo si fa riferimento al software Macrium Reflect 7 Free per spiegare come clonare un disco rigido e copiarne il contenuto su un disco SSD.

Metodo 1
Metodo 1 di 2:
Clonare un Disco Rigido in Windows

  1. 1
    Acquista e installa un disco SSD su cui trasferire i dati. È ovvio che per eseguire la clonazione occorre avere a disposizione un disco rigido SSD nuovo e vergine su cui copiare i dati del disco rigido che verrà clonato. Il disco SSD di destinazione dovrebbe avere almeno 256 GB di capacità, ma puoi acquistarne uno anche più grande in base alle necessità.
    • Assicurati anche di selezionare un disco SSD che sia compatibile con il modello di computer in tuo possesso. Controlla le specifiche hardware del PC per determinare il tipo di disco SSD compatibile con la scheda madre: M.2, U.2, disco SATA da 2,5 pollici oppure un SSD PCIe.[1]
    • Per installare il disco SSD nel computer è molto probabile che dovrai consultare il manuale di istruzioni del PC. Inoltre ricorda che i dischi SSD sono delicati e vanno maneggiati con cura.
  2. 2
    Aggiorna il contenuto del disco rigido da clonare. Prima di procedere alla clonazione dei dati, assicurati che il sistema operativo presente sul disco rigido sorgente sia aggiornato all'ultima versione disponibile.
    • Questo potrebbe anche essere il momento ideale per eseguire una scansione completa del disco alla ricerca di malware e virus, in modo da essere certo che il nuovo disco SSD non possa essere contaminato.
    • Potrebbe essere anche un ottimo momento per eseguire il backup del disco rigido, in modo da essere tranquillo nel caso qualcosa non dovesse andare per il verso giusto durante il processo di clonazione dei dati.
    • Assicurati anche di scollegare dal computer qualsiasi dispositivo attualmente collegato come unità di memoria USB o monitor esterno.
  3. 3
    Scarica e installa Macrium Reflect 7 Free. Visita il sito web del produttore del software per scaricare l'ultima versione del programma. Si tratta di un software completamente gratuito e sicuro. Segui le istruzioni della procedura guidata di installazione per completare questo passaggio.
    • Se ti viene chiesto di fornire l'indirizzo e-mail per la registrazione, potrai saltare questo passaggio e installare comunque il prodotto completo.[2]
  4. 4
    Chiudi tutte le finestre aperte sul computer. Prima di avviare Macrium Reflect 7 Free assicurati che non ci siano programmi o app in esecuzione sul computer, quindi che non ci siano finestre aperte.
  5. 5
    Avvia il software per la clonazione. Avvia Macrium Reflect 7 Free. Se ti viene chiesto di inserire la chiave di una licenza valida o delle informazioni personali, puoi semplicemente saltare il passaggio cliccando sul pulsante "Next".
  6. 6
    Seleziona il disco rigido da clonare. Dalla schermata principale di Macrium Reflect seleziona il disco rigido del computer che desideri clonare, normalmente è quello che contiene l'installazione del sistema operativo. Dovrebbe essere caratterizzato dalla dicitura OS (C:) o [Nome_Produttore] (C:).
  7. 7
    Clicca sul pulsante "Clone This Disk". Dopo aver selezionato il disco rigido da clonare clicca sul pulsante Clone This Disk. Verrà visualizzata una finestra di pop-up da dove potrai completare il processo di clonazione.
  8. 8
    Clicca sul pulsante "Select a Disk to Clone to" visibile nella finestra di pop-up apparsa. Arrivato a questo punto il disco SSD dovrebbe essere già stato installato nel computer, quindi il programma dovrebbe averlo già rilevato. Se per qualsiasi ragione non stai usando un disco SSD, puoi eseguire comunque la clonazione sfruttando un disco rigido esterno.
    • Se il disco SSD contiene già dei dati potresti avere la necessità di aumentare la quantità di spazio libero a disposizione. Seleziona ognuna delle partizioni presenti e che vuoi eliminare e clicca sulla voce "Delete Existing Partition".
  9. 9
    Trascina ognuna delle partizioni presenti nel disco rigido sorgente nel campo "Destination". Questa operazione va eseguita manualmente per ogni partizione esistente nel disco rigido da clonare sul disco SSD. Ricorda di usare il campo Destination.
    • L'obiettivo è quello di utilizzare la maggiore quantità di spazio disponibile sul disco SSD di destinazione per evitare di lasciare spazio inutilizzato. Macrium Reflect permette di ridimensionare tutte le partizioni in modo da renderle più grandi o più piccole in base alle necessità.
    • Queste partizioni sono tutte necessarie, dato che non è possibile copiare semplicemente la partizione di Windows dal disco rigido sorgente al disco SSD, poiché i dati necessari al funzionamento del disco e del computer sono memorizzati in aree diverse del dispositivo.
  10. 10
    Clicca sul pulsante "Next" per continuare. Dopo aver organizzato tutte le partizioni del disco rigido sorgente nel disco rigido SSD, clicca sul pulsante Next per avviare il processo di clonazione.
    • Per continuare puoi scegliere l'opzione "Schedule This Clone" per posticipare la clonazione in un secondo momento oppure puoi cliccare sul pulsante "Next" per avviarla immediatamente.
  11. 11
    Clicca sul pulsante "Finish". La schermata finale di Macrium Reflect relativa alla procedura guidata di clonazione mostrerà un riassunto dei passaggi del processo. Controlla attentamente tutte le informazioni per essere sicuro di aver configurato tutto correttamente, quindi clicca sul pulsante Finish per dare inizio alla clonazione.
    • Il software potrebbe anche chiederti se hai l'esigenza di salvare le impostazioni della procedura di clonazione per un uso futuro. Clicca sul pulsante "OK" in caso affermativo.
    Pubblicità

Metodo 2
Metodo 2 di 2:
Clonare un Disco Rigido su Mac

  1. 1
    Acquista un disco SSD per il trasferimento dei dati. Clonare un disco rigido su Mac è un processo molto simile a quello che avviene su Windows. Anche in questo caso occorre avere a disposizione un dico SSD vuoto con una capacità di almeno 256 GB. Puoi anche scegliere un disco più grande in base alle tue esigenze.
    • Assicurati anche di selezionare un disco SSD che sia compatibile con il modello di computer in tuo possesso. Controlla le specifiche hardware del PC per determinare il tipo di disco SSD compatibile con la scheda madre: M.2, U.2, disco SATA da 2,5 pollici oppure un SSD PCIe.[3]
  2. 2
    Aggiorna il contenuto del disco rigido da clonare. Prima di procedere alla clonazione dei dati, assicurati che il sistema operativo presente sul disco rigido sorgente sia aggiornato all'ultima versione disponibile.
    • Questo potrebbe anche essere il momento ideale per eseguire una scansione completa del disco alla ricerca di malware e virus, in modo da essere certo che il nuovo disco SSD non possa essere contaminato.
    • Potrebbe essere un ottimo momento anche per eseguire il backup del disco rigido, in modo da essere tranquillo nel caso qualcosa non dovesse andare per il verso giusto durante il processo di clonazione dei dati.
  3. 3
    Collega il disco SSD al Mac come unità esterna. Usa un box esterno per dischi SSD in cui installare il tuo disco SSD e poterlo utilizzare come unità esterna. Una volta che il processo di clonazione sarà completo potrai installarlo all'interno del Mac come disco principale.[4]
    • Assicurati anche di scollegare dal computer qualsiasi dispositivo attualmente collegato come unità di memoria USB o monitor esterni.
  4. 4
    Avvia l'app "Utility Disco". Clonare un disco rigido usando un Mac è estremamente semplice, dato che si può utilizzare direttamente l'app Utility Disco integrata nel sistema operativo. Avvia il programma in esame accendendo alla cartella "Utility" presente nella directory "Applicazioni", quindi clicca sull'icona Utility Disco.
    • Se hai già eseguito il backup dei dati del Mac usando l'app Time Machine, puoi evitare di installare il disco SSD in un box esterno e utilizzare l'Assistente Migrazione del Mac per ripristinare i dati direttamente sul disco SSD una volta installato nel computer usando il backup più recente.[5]
  5. 5
    Seleziona il nuovo disco SSD elencato nel pannello sinistro della finestra "Utility Disco". Se il disco SSD esterno è collegato correttamente al Mac, dovrebbe apparire nel pannello sinistro della finestra "Utility Disco". Selezionalo per avere a disposizione le opzioni necessarie per poter continuare con il processo di clonazione.
  6. 6
    Seleziona l'opzione "Modifica", quindi scegli la voce "Ripristina" visibile nella parte superiore della finestra. A questo punto dovrai usare l'app "Utility Disco" per ripristinare i dati presenti nel disco rigido principale del Mac sul disco SSD esterno.
  7. 7
    Modifica il valore del campo "Ripristina da" selezionando il disco rigido attuale del Mac. Dopo aver cliccato sulla scheda "Ripristina" verrà visualizzata a video una finestra di pop-up con alcune opzioni. Clicca sul menu a discesa Ripristina da per poter selezionare il disco rigido principale del Mac, quindi clicca sul pulsante Ripristina per continuare.
    • Il processo di clonazione verrà avviato. A questo punto non ti resta altro da fare che attendere il processo di copia dei dati giunga al termine.
    • Prima di continuare potresti avere la necessità di verificare che il processo di clonazione dei dati sia andato a buon fine. Riavvia il Mac tenendo premuto il tasto "Option" della tastiera. Rilascialo una volta che il Mac si è riavviato. Se il disco SSD è visibile nel menu apparso, usalo per caricare il sistema operativo e verificare che tutto funzioni correttamente.
  8. 8
    Installa il disco SSD all'interno del Mac. Svita le viti di fissaggio della scocca che trovi lungo il lato inferiore del Mac, quindi consulta il manuale di istruzioni del computer per installare correttamente il disco SSD al suo interno. Rimuovi il disco SSD dal box USB esterno e assicurati di maneggiarlo con molta cura durante questa fase del lavoro.
    • A questo punto, puoi riavviare il Mac e iniziare a usarlo con il nuovo disco SSD che hai appena montato.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Disabilitare la Funzione del Tasto FnDisabilitare la Funzione del Tasto Fn
Digitare il Simbolo di Minore o UgualeDigitare il Simbolo di Minore o Uguale
Utilizzare una Chiavetta USB su un MacUtilizzare una Chiavetta USB su un Mac
Collegare un Disco Rigido Esterno a un Macbook ProCollegare un Disco Rigido Esterno a un Macbook Pro
Eseguire uno Screenshot su un MacbookEseguire uno Screenshot su un Macbook
Fare uno Screenshot su Mac OS XFare uno Screenshot su Mac OS X
Resettare un MacBook ProResettare un MacBook Pro
Catturare Schermate su un MacCatturare Schermate su un Mac
Forzare lo Spegnimento di un MacForzare lo Spegnimento di un Mac
Fare Copia e Incolla su un MacFare Copia e Incolla su un Mac
Installare Software da Programmatori Sconosciuti su MacInstallare Software da Programmatori Sconosciuti su Mac
Sistemare il Suono su un Computer MacSistemare il Suono su un Computer Mac
Impedire a un'Applicazione di Aprirsi all'Avvio di Mac OS XImpedire a un'Applicazione di Aprirsi all'Avvio di Mac OS X
Trovare l'Indirizzo IP del Tuo Mac
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Jeremy Mercer
Co-redatto da:
Tecnico Riparazioni Computer
Questo articolo è stato co-redatto da Jeremy Mercer. Jeremy Mercer lavora come Manager e Capo Tecnico presso il MacPro-LA, a Los Angeles. Ha oltre 10 anni di esperienza nel settore delle riparazioni elettroniche, nonché nei negozi di vendita al dettaglio specializzati sia in Mac sia in PC.
Categorie: Windows | Mac OSX
Questa pagina è stata letta 86 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità