Scarica PDF Scarica PDF

Il Wi-Fi non funziona bene in alcune zone della casa o dell'ufficio e ti sta facendo impazzire? O magari vuoi permettere a più dispositivi di connettersi contemporaneamente? Se hai un secondo router che supporta la funzionalità WDS bridge, puoi collegarlo al router che usi attualmente per espandere il raggio di copertura della rete. Il collegamento di due router sulla stessa linea non è più così comune come un tempo (grazie ai nuovi sistemi mesh Wi-Fi), ma può comunque rivelarsi un modo efficace per migliorare l'accesso a Internet in ambienti molto grandi. In questo articolo ti mostreremo come collegare due router per aumentare la distanza raggiungibile dal segnale Wi-Fi.

Parte 1
Parte 1 di 4:
Prima di Iniziare

  1. 1
    Assicurati che il router secondario supporti la funzione WDS o abbia la "modalità bridge". Questa funzionalità consente a due router wireless di lavorare insieme per aumentare la portata del segnale Wi-Fi. Se il router da aggiungere alla rete (quello che non è collegato direttamente a Internet) non supporta il WDS bridge, non sarà possibile utilizzarlo per questo scopo.[1]
    • Cerca la modalità "Bridge", "WDS" o "Repeater" ("Ripetitore") nella documentazione del router per capire se è supportata dal dispositivo in questione.
  2. 2
    Decidi quale sarà il router primario. È quello che si collegherà direttamente a Internet. Se hai un dispositivo fornito dal tuo Internet provider che funge sia da modem sia da router, dovrà essere quello il tuo router principale.
  3. 3
    Procurati un cavo Ethernet abbastanza lungo per collegare i due router. Di solito è necessario usare un cavo Ethernet, anche quando si crea un nuovo punto di accesso wireless tramite la modalità bridge. Alcuni router supportano questa funzionalità senza che sia necessario collegarli con un cavo, ma di norma questo è possibile solo quando i due router sono dello stesso modello e/o produttore.
    • Il cavo Ethernet utilizzato per collegare i due router non deve superare i 100 metri. Un cavo più lungo potrebbe compromettere seriamente la qualità della rete.
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 4:
Installare il Router Primario

  1. 1
    Collega il router principale alla linea Internet. Il router principale o primario è quello fornito dall'Internet provider (se disponibile) o quello che si collega direttamente al modem. Per connettere il router a Internet:
    • Se il router e il modem sono combinati in un unico dispositivo: collega il dispositivo alla presa Internet a muro utilizzando il cavo di rete o coassiale in dotazione, quindi accendilo;
    • Se il modem e il router sono dispositivi separati: collega il modem alla presa Internet a muro utilizzando il cavo di rete o coassiale in dotazione; quindi, inserisci un cavo Ethernet nella porta WAN (o INTERNET) del router e collega l'altra estremità al modem.
  2. 2
    Collega il computer al router principale con un cavo Ethernet. È meglio utilizzare un cavo Ethernet durante la configurazione, anche se il router principale supporta la modalità wireless. Il router principale è quello fornito dall'Internet provider (se disponibile) o quello collegato direttamente al modem.
    • Un'estremità del cavo Ethernet deve essere collegata a una delle porte LAN del router (in genere sono contrassegnate come tali o con dei numeri), mentre l'altra va collegata alla porta Ethernet del computer.
  3. 3
    Accedi alla pagina di configurazione del router. Per farlo, basta aprire un qualsiasi browser, come Edge o Safari, e inserire l'indirizzo IP del router nella barra degli indirizzi, come se si trattasse di un normale sito web. L'indirizzo IP è solitamente 10.0.0.1 o 192.168.1.1, ma può variare a seconda del router. Ecco come trovare l'indirizzo IP giusto:
    • Windows:
      • Apri il menu Start di Windows e clicca su Impostazioni (l'icona con l'ingranaggio);
      • Clicca su Rete e Internet;
      • Sulla destra, clicca su Visualizza le proprietà della rete;
      • Trova l'indirizzo IP del router in corrispondenza della dicitura "Gateway predefinito".
    • macOS:
      • Vai sul menu Apple e clicca su Preferenze di sistema;[2]
      • Clicca sulla voce Rete;
      • Seleziona la connessione Ethernet nella barra laterale di sinistra;
      • Clicca sul pulsante Avanzate in basso;
      • Seleziona la scheda TCP/IP e vedrai l'indirizzo IP del router accanto alla dicitura "Router".
  4. 4
    Accedi come amministratore. Se non conosci la combinazione di nome utente e password necessaria per accedere, controlla l'etichetta sul router o la documentazione del dispositivo. Puoi anche fare una ricerca su Internet scrivendo il modello del router e "password admin predefinita".
  5. 5
    Attiva il servizio DHCP. È il protocollo che assegna gli indirizzi IP ai dispositivi che si connettono alla rete Wi-Fi. Per esempio, se l'indirizzo IP del router è 192.168.1.1, il sistema DHCP assegnerà degli indirizzi IP in modo casuale scegliendoli da un range compreso tra 192.168.1.2 e 192.168.1.254. Individua le impostazioni del sistema DHCP del router (puoi trovarle in una sezione chiamata "Impostazioni LAN" o simile) e attiva il DHCP se è disattivato.
  6. 6
    Segnati le informazioni relative alla rete Wi-Fi. È necessario impostare alcuni dettagli nel router secondario in modo che corrispondano a quelli del router primario. Questo ti consentirà di accedere all'uno o all'altro router in modalità wireless utilizzando la stessa password Wi-Fi, oltre a permettere al router secondario di connettersi in modalità wireless al primo router (se è possibile).[3]
    • Individua le impostazioni relative alla sicurezza nella pagina di configurazione del router.
    • Annota l'SSID (ossia il nome della rete) e la password.
    • Segnati il protocollo di sicurezza o crittografico (cerca "Security mode", "Network mode" o "Encryption mode").
    • Annota la frequenza del segnale radio, per esempio 5 GHz o 2,4 GHz.
    • Accedi alla sezione LAN o Rete del router e segnati l'indirizzo IP Internet (IPV4) e la "subnet mask" ("maschera di sottorete").
    • In molti casi è necessario annotare anche l'indirizzo MAC per poterlo inserire nel router secondario, ma se hai un router TP-Link o Linksys puoi saltare questo passaggio.
  7. 7
    Salva le modifiche e disconnettiti. Se non hai apportato modifiche, non c'è bisogno di salvare nulla; se invece ne hai fatta qualcuna, clicca su Salva e poi scollega il cavo di rete dal computer. Ora hai tutto quello che ti serve per configurare il nuovo router.
    • È una buona idea spegnere anche il router principale per un po' di tempo, in modo che il computer non si connetta accidentalmente ad esso tramite Wi-Fi mentre cerchi di configurare il router secondario.[4]
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 4:
Configurare il Router Secondario nella Modalità Bridge

  1. 1
    Collega il router secondario al computer. Una volta effettuata la disconnessione dal router principale, è necessario collegare al computer il router che fungerà da "ponte" per poterlo configurare. Ecco come fare:
    • Utilizzando lo stesso cavo Ethernet, collegane un'estremità alla porta Ethernet del computer e l'altra a una delle porte LAN o numerate del secondo router;
    • Collega il router alla presa di corrente e accendilo.
  2. 2
    Accedi alla pagina di configurazione del router. Si tratta della stessa procedura che hai eseguito con il router principale: trova l'indirizzo IP (che potrebbe essere lo stesso) e accedi con il nome utente e la password predefinita.
  3. 3
    Abilita la modalità bridge sul nuovo router. I passaggi e la terminologia variano a seconda del modello di router, ma di solito si deve andare in una sezione chiamata "Connection Type" ("Tipo di connessione") o "Network Mode" ("Modalità operativa") e scegliere la modalità Bridge, WDS o Repeater/Ripetitore dal menu. Controlla la documentazione del router per trovare la voce esatta.[5]
    • Nei modelli TP-Link, il percorso da seguire è: Avanzate > Strumenti di sistema > Parametri di sistema, quindi bisogna cliccare su Abilita WDS Bridge.[6]
    • Se hai un router Netgear, vai su Avanzate > Configurazione avanzata > Router/AP/Bridge/Modalità di ripetizione e seleziona Attiva modalità di ripetizione wireless. Quindi, scegli l'opzione Ripetitore wireless.
  4. 4
    Configura la modalità bridge. Una volta attivata la modalità bridge, è necessario fornire alcuni dettagli al router secondario in modo che sappia come comunicare con quello principale. I passaggi saranno leggermente diversi a seconda dei modelli.
    • Se hai un modello TP-Link, puoi cliccare su Survey o Rilevamento, selezionare l'SSID del router principale e fare clic su Scegli. Quindi, inserisci la password Wi-Fi del router principale (se richiesta) e clicca su Salva per acquisire automaticamente i dati di quel router.
    • Con altri modelli, nella maggior parte dei casi si deve specificare il gateway predefinito (default gateway), ovvero l'indirizzo IP utilizzato per accedere al router principale.
    • Di solito è necessario inserire anche la subnet mask (maschera di sottorete), che dovrebbe corrispondere a quella del router principale.
    • Se ti viene richiesto di inserire un indirizzo IP, usa un qualsiasi indirizzo che appartenga allo stesso range del router principale. Per esempio, se l'indirizzo IP del router principale è 192.168.0.1 e la subnet mask è 255.255.255.0, l'indirizzo IP del router secondario può essere compreso tra 192.168.0.2 e 192.168.0.254.
    • Puoi collegare il router secondario a quello primario in modalità wireless, se i router la supportano. Si ottengono prestazioni migliori con un cavo Ethernet, ma se è possibile un collegamento Wi-Fi e vuoi sfruttarlo, devi inserire i dettagli dell'altro router nelle impostazioni della modalità bridge: specifica l'SSID (nome della rete), la password, il protocollo di sicurezza, il canale e la frequenza della rete Wi-Fi (ad esempio, 5 GHz) del router originale.
    • La maggior parte dei router disabilita automaticamente il server DHCP sul router secondario quando viene attivata la modalità bridge, il che è positivo. Se il server DHCP non si disattiva quando abiliti la modalità bridge, individua le impostazioni del DHCP sul router secondario e disabilitalo manualmente.
  5. 5
    Aggiorna le impostazioni Wi-Fi del router secondario. Se vuoi consentire ai dispositivi di connettersi al router secondario tramite connessione Wi-Fi, è necessario che l'SSID sia leggermente diverso da quello del router primario. Può essere quasi uguale a quello dell'altro router, ma con un elemento identificativo in più. Imposta la password del Wi-Fi e il protocollo di sicurezza in modo che corrispondano a quelli del router primario.
    • Per esempio, se il router primario si chiama "Netgear2021", puoi chiamare quello secondario "Netgear2021-Soggiorno" se si trova in quella stanza.
    Pubblicità

Parte 4
Parte 4 di 4:
Attivare la Connessione

  1. 1
    Posiziona i router. Una volta configurato il tutto, puoi posizionare i router ovunque tu voglia. Ricorda di utilizzare un cavo Ethernet non più lungo di 100 metri per collegarli tra loro (a meno che non supportino il WDS). Se usi un router compatibile Wi-Fi che supporta la funzionalità wireless bridge, per ottenere risultati ottimali dovresti assicurarti che tra i due dispositivi ci siano pochi ostacoli, come muri di mattoni o strutture metalliche.
    • Assicurati che il router primario sia collegato al modem (se sono due dispositivi separati). Un'estremità del cavo Ethernet deve essere collegata alla porta Internet o WAN del router primario e l'altra estremità al modem o alla presa a muro.
    • Se hai bisogno di raggiungere un'altra stanza, puoi far passare il cavo Ethernet attraverso la parete.
  2. 2
    Connetti i due router tra loro. Collega un'estremità del cavo Ethernet a una delle porte LAN (Ethernet) del router primario e l'altra a una qualsiasi porta LAN libera del router secondario.
  3. 3
    Riavvia entrambi i router una volta collegati. Puoi farlo scollegando il cavo di alimentazione di ciascun router e ricollegandolo pochi secondi dopo. Dopo circa un minuto, i router si riavvieranno e saranno entrambi accessibili e connessi a Internet.
    • Se devi entrare nella pagina di configurazione del router secondario, basta inserire il nuovo indirizzo IP nella barra degli indirizzi del browser. A quel punto il precedente indirizzo IP funzionerà solo per il router primario.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Visualizzare l'Elenco dei Dispositivi Connessi a una Rete WirelessVisualizzare l'Elenco dei Dispositivi Connessi a una Rete Wireless
Collegare Due Router in CascataCollegare Due Router in Cascata
Trovare la Password della Tua Rete WiFiTrovare la Password della Tua Rete WiFi
Collegare un Router a un Altro per Espandere una ReteCollegare un Router a un Altro per Espandere una Rete
Collegare un Router a un ModemCollegare un Router a un Modem
Trovare l'indirizzo IP di un Sito WebTrovare l'indirizzo IP di un Sito Web
Testare un Cavo EthernetTestare un Cavo Ethernet
Cambiare la Password della Rete Wireless di un TP LinkCambiare la Password della Rete Wireless di un TP Link
Fare il Refresh del Tuo Indirizzo IP in WindowsFare il Refresh del Tuo Indirizzo IP in Windows
Connettere due ComputerConnettere due Computer
Aggregare Due Connessioni InternetAggregare Due Connessioni Internet
Visualizzare l'Elenco delle Connessioni di Rete Attive (Windows)Visualizzare l'Elenco delle Connessioni di Rete Attive (Windows)
Violare una Rete WiFi Protetta con il Protocollo WPA/WPA2 Usando Kali LinuxViolare una Rete WiFi Protetta con il Protocollo WPA/WPA2 Usando Kali Linux
Cambiare la Password del Tuo Wi FiCambiare la Password del Tuo Wi Fi
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Luigi Oppido
Co-redatto da:
Tecnico Riparatore Computer e Titolare di Pleasure Point Computers
Questo articolo è stato co-redatto da Luigi Oppido. Luigi Oppido è Titolare e Gestore di Pleasure Point Computers a Santa Cruz, in California. Ha oltre 16 anni di esperienza in riparazioni generali di computer, recupero dati, rimozione virus e aggiornamenti. Va particolarmente fiero del suo servizio clienti e della sua politica dei prezzi trasparente. Questo articolo è stato visualizzato 351 839 volte
Categorie: Networking
Questa pagina è stata letta 351 839 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità