Come Collezionare Francobolli

In questo Articolo:Collezionare i FrancobolliTogliere la Carta dai Francobolli UsatiOrganizzare e Conservare la CollezioneIdentificare i Francobolli RariRiferimenti

Collezionare francobolli può dare grandi soddisfazioni, ed è un hobby adatto per ogni livello di abilità e di budget. Un principiante o un bambino possono accontentarsi di album con belle riproduzioni. Un collezionista esperto può venire ammaliato da uno studio dettagliato di un singolo pezzo e dal desiderio di completare una collezione a tema. Il modo corretto di collezionare francobolli è quello che ti rende felice.

Parte 1
Collezionare i Francobolli

  1. 1
    Comincia la tua collezione con delle confezioni commerciali di francobolli. Nei negozi di artigianato e nei mercatini puoi trovare delle confezioni che contengono centinaia di francobolli usati. Sono perfetti per iniziare una nuova collezione. Accertati però che contengano francobolli "tutti differenti" e non molteplici pezzi tutti uguali.
  2. 2
    Compra dei francobolli nuovi all'ufficio postale. Puoi trovare quelli commemorativi mai usati in qualunque ufficio, spesso con disegni particolari molto ambiti dai collezionisti. Alcuni preferiscono questi francobolli nuovi di zecca perché di qualità migliore, mentre altri preferiscono quelli annullati con il timbro postale. Puoi specializzarti nella tipologia che preferisci, oppure collezionarle entrambe.
  3. 3
    Chiedi alle aziende, ai negozi della zona e agli amici di conservare i francobolli per te. Le aziende ricevono molta posta anche dall'estero, sia dai clienti che dai fornitori. Anche gli amici e i familiari possono conservare i francobolli delle lettere che ricevono e poi consegnarteli.
  4. 4
    Trova un amico di penna. Se ti piace scrivere e ricevere lettere, trova un amico di penna con cui avviare una conversazione epistolare costante. Puoi trovare dei siti web specializzati che ti aiutano a metterti in contatto con un amico in un altro Paese, così da poter ricevere posta con francobolli che altrimenti non avresti.
  5. 5
    Scambia i francobolli. Quando hai riunito un discreto numero di pezzi, c'è la possibilità che tu abbia dei doppioni o alcuni francobolli che non ti interessano: puoi scambiarli con altri collezionisti espandendo la tua collezione. Se non hai amici o colleghi con la tua stessa passione, chiedi ai commessi o ai clienti del negozio di hobbistica dove ti servi, oppure chiedi ai venditori nei mercatini se sono interessati a degli scambi.
    • All'inizio, è meglio scambiare un francobollo con un altro francobollo, anziché cercare di impararne il valore di mercato. Fanno eccezione i pezzi lacerati, danneggiati o ricoperti da uno stampo postale molto pesante che hanno, generalmente, un valore molto inferiore rispetto a quelli in ottime condizioni.
  6. 6
    Unisciti a un club. I collezionisti esperti spesso si incontrano per scambiarsi consigli e francobolli. Puoi fare una ricerca online per trovare il gruppo di filatelici più vicino a casa tua.
    • Se cerchi qualcosa di più specifico, informati se ci sono delle fiere o delle aste specializzate in francobolli.

Parte 2
Togliere la Carta dai Francobolli Usati

  1. 1
    Maneggia i francobolli con le pinze. Puoi procurartele in un sito online di filatelia o al negozio di hobbistica: ti permettono di non toccare i francobolli con le dita evitando di trasferirvi l'umidità e l'unto della pelle. Sono abbastanza simili alle pinzette per sopracciglia, ma hanno le punte arrotondate per evitare di danneggiare la carta. La loro forma particolare è adatta a scivolare sotto la carta, evita quelle con le punte affilate perché potrebbero strappare i francobolli.
  2. 2
    Taglia la maggior parte della busta. I francobolli usati spesso vengono staccati da una busta prima di essere riposti negli appositi album. Se ti piace conservare anche lo stampo dell'ufficio postale, salta i prossimi passaggi e limitati a ritagliare la busta attorno al francobollo e a riporlo così com'è. Altrimenti, taglia un piccolo quadrato attorno al francobollo senza essere troppo preciso.
    • Dato che i pezzi con i timbri postali occupano molto spazio in una collezione, molte persone decidono di conservare solo gli elementi più interessanti.
  3. 3
    Immergi la maggior parte dei francobolli in acqua tiepida. Questo metodo tradizionale funziona per tutti i francobolli americani antecedenti al 2004 e per la maggior parte dei vecchi francobolli. Metti i francobolli attaccati alla carta in una ciotola di acqua tiepida, devono essere rivolti verso l'alto. Lascia che ci sia spazio sufficiente per ogni pezzo, così che possano galleggiare tutti in superficie. Quando iniziano a separarsi dalla carta sottostante, usa le pinze per trasferirli su carta assorbente. Maneggia i francobolli bagnati con grande attenzione e cerca di eliminare i residui di carta. Se questa non si stacca, lascia in ammollo il pezzo per più tempo, non cercare di separare con forza la carta dal francobollo.
    • I pezzi che sono incollati a buste colorate o con stampi rossi, devono essere messi in ammollo in ciotole separate, dato che l'inchiostro potrebbe sciogliersi e macchiarli.
  4. 4
    Risciacqua e asciuga i francobolli. Una volta che sei riuscito a staccare i residui di busta, risciacqua il retro dei francobolli per eliminare ogni traccia di colla. Aspetta che si asciughino per tutta la notte sopra un foglio di carta assorbente. Se si arricciano, puoi metterli fra due libri pesanti dopo averli avvolti nella carta assorbente.
  5. 5
    Stacca i francobolli autoadesivi con del deodorante per ambienti. In Italia si videro i primi pezzi nel 1992 in occasione di una tiratura commemorativa della filatelia, mentre nel 1999 divennero più comuni e utilizzati per la posta prioritaria.[1]. Purtroppo per staccare questi esemplari non è sufficiente immergerli in acqua tiepida. Devi procurarti un deodorante per ambienti spray senza gas, 100% naturale e a base di agrumi. Spruzzane una piccola quantità sulla carta attaccata al francobollo finché questa si impregna e diventa traslucida. Gira il francobollo verso l'alto e arrotola la carta delicatamente partendo da un angolo. Mentre procedi, stacca con grande cura il francobollo; per eliminare la colla residua immergi un dito nel talco in polvere e strofina il retro del francobollo.

Parte 3
Organizzare e Conservare la Collezione

  1. 1
    Classifica la collezione. Dopo aver passato un po' di tempo ad accumulare pezzi, la maggior parte dei collezionisti decide di restringere il campo di interesse a una particolare sotto-categoria di francobolli. Anche se hai deciso di dedicarti a una selezione piuttosto ampia, scegli un tema che ti guidi nella classificazione. Ecco alcune idee:
    • Nazione: questo è probabilmente il criterio più comune. Alcune persone cercano di avere almeno un francobollo per ogni Paese del mondo.
    • Collezione tematica: scegli i francobolli che hanno un certo significato per te oppure quelli che ritieni interessanti o belli. Farfalle, sport, personaggi famosi, aerei sono fra i soggetti più diffusi sui francobolli.
    • Colore o forma: suddividi i tuoi pezzi per rendere la collezione bella da vedere. Prova a collezionare francobolli dalle forme inusuali, come i triangoli.
  2. 2
    Acquista un album apposito. Questi album, detti anche “classificatori”, proteggono i pezzi pur mantenendoli visibili e suddivisi in file e pagine. Alcuni sono venduti con l'immagine dei francobolli di un particolare Paese o la tiratura di un certo anno. Il tuo compito sarà di mettere il francobollo originale sopra l'immagine guida.
    • Alcuni sono dei libri, altri invece sono dei raccoglitori a cui puoi aggiungere nuove pagine. Quelli con lo sfondo nero mettono in risalto i francobolli.
  3. 3
    Disponi i francobolli. In alcuni album è sufficiente far scivolare i pezzi all'interno di bustine in plastica. In altri modelli invece devi procurarti un adesivo specifico che non danneggi i tuoi francobolli. Scegli fra queste due possibilità:
    • "Linguella": si tratta di un piccolo pezzo di carta o plastica piegato. Per utilizzarla devi inumidire l'estremità più corta e attaccarla alla parte posteriore del francobollo. Successivamente inumidisci l'estremità più lunga e fissala all'album. Questa tecnica non è raccomandata per i francobolli di valore.
    • "Classificatore": si tratta di buste in plastica, sono più costose ma conservano meglio i francobolli. Infila ogni francobollo nella bustina, inumidisci la parte posteriore di quest'ultima e poi attaccala all'album.
  4. 4
    Separa le pagine con fogli di plastica. Se il tuo album prevede di collocare i francobolli su tutte le pagine fronte-retro, allora devi interporre dei fogli di plastica per evitare che i pezzi strofinino fra di loro con il rischio di rompersi. Puoi utilizzare il mylar, il polietilene, il polipropilene o materiali alternativi.
    • Evita i fogli di vinile perché non sono efficaci nel lungo termine.
  5. 5
    Conserva l'album in un luogo sicuro. L'umidità, la luce intensa e gli sbalzi di temperatura possono danneggiare la tua collezione, quindi evita di riporla nel solaio caldo o nel seminterrato umido. Non lasciarla vicino alle porte che danno all'esterno o alle pareti di cemento, perché possono trasmettere l'umidità. Se hai deciso di conservarla in un luogo vicino al pavimento, mettila prima in una scatola.

Parte 4
Identificare i Francobolli Rari

  1. 1
    Fai sempre riferimento ai libri di collezionismo. I cataloghi e le guide per i prezzi sono eccellenti risorse per capire quale sia il valore dei tuoi pezzi, dovrebbero presentare le illustrazioni dei vari francobolli e fornire una classificazione per anno, così da essere facilmente consultabili. I cataloghi riconosciuti a livello internazionale sono: Scott Postage Stamp Catalog, Stanley Gibbons per i pezzi della Gran Bretagna, Yvert et Tellier per la Francia, Unitrade per il Canada, Minkus and Harris US/BNA per gli Stati Uniti. Per l'Italia puoi fare riferimento al catalogo Bolaffi, Sassone o all'Unificato[2].
    • Puoi trovare questi libri anche nelle biblioteche meglio fornite, se preferisci non acquistarli.
  2. 2
    Esamina gli esemplari con una lente di ingrandimento. I francobolli differiscono solo per una linea o un punto, quindi la lente di ingrandimento è lo strumento più prezioso per un collezionista. Dei piccoli monocoli da gioielliere sono molto efficaci, ma i francobolli di maggior valore o più difficili da identificare richiedono delle lenti di ingrandimento d'alto potere con luce incorporata.
  3. 3
    Usa uno alesatore calibrato. Si tratta di uno strumento che ti consente di misurare le dentellature ai bordi del francobollo. Questo è necessario solo per i collezionisti più esperti che trattano esemplari di grande valore. Un alesatore calibrato ti permette di sapere quanti fori ci sono in 2 cm ed è un fattore che influenza molto il valore del francobollo.
    • Se il catalogo che stai consultando riporta due numeri, ad esempio "Perf 11x12", sappi che il primo numero si riferisce alla dentellatura orizzontale e il secondo a quella verticale.
  4. 4
    Controlla la filigrana. Spesso la carta per francobolli la riporta, anche se il più delle volte è tanto sfocata che si intravede a malapena contro luce. Se hai un francobollo che può essere identificato solo dalla filigrana, devi procurarti uno speciale liquido non tossico e sicuro per la carta di francobolli. Metti l'esemplare su un vassoio nero e fai cadere qualche goccia di liquido per mettere in rilievo la filigrana.
    • Questo è un altro ottimo trucco per individuare delle pieghe o riparazioni nascoste.
    • Se non vuoi bagnare i francobolli, compra uno strumento apposito per la filigrana, come il filigranoscopio elettronico.

Consigli

  • Se ti piacciono i timbri degli uffici postali, prova a collezionare i francobolli con diversi stampi, come quelli della posta aerea.

Avvertenze

  • Per molta gente, collezionare francobolli è uno stile di vita competitivo. Per questo motivo devi sempre considerare la possibilità che la persona con la quale stai facendo uno scambio sia un truffatore.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 25 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Collezionismo

In altre lingue:

English: Collect Stamps, Español: coleccionar estampillas, Português: Colecionar Selos, Русский: коллекционировать марки, Deutsch: Briefmarken sammeln, Bahasa Indonesia: Mengoleksi Prangko, Français: devenir philatéliste, Čeština: Jak sbírat známky

Questa pagina è stata letta 21 418 volte.
Hai trovato utile questo articolo?