Scarica PDF Scarica PDF

Colorare il cioccolato è un’arte che ti permette di creare dei prodotti più belli da vedere e di scatenare la tua creatività quando vuoi rifinire i dolci o glassare una torta. Quindi, come fare a colorare il cioccolato? Se non usi il colorante giusto, finirai per rovinare il cioccolato fuso. Sebbene non si tratti di un’operazione semplice, se ti prendi il giusto tempo e fai pratica, potrai raggiungere livelli da professionista!

Passaggi

  1. 1
    Procurati del cioccolato bianco. Il cioccolato fondente o al latte non si colora e otterresti solo delle tinte nerastre. Tuttavia, se una ricetta richiede un particolare tipo di cioccolato e lo specifica chiaramente, segui l’indicazione.
  2. 2
    Fondi il cioccolato. Ecco come puoi fare:
    • Mettilo nel microonde, a potenza media, e scaldalo a intervalli di 10 secondi finché non otterrai la giusta consistenza.
    • Usa un bollitore doppio o una pentola d’acqua e una ciotola di vetro per fondere il cioccolato a bagnomaria.
    • Usa il forno a secco impostato a 43°C. Con questo metodo ci vorrà circa un’ora. Se il tuo forno non ha una temperatura così bassa, usa la minima disponibile e lascia lo sportello socchiuso.
  3. 3
    Verifica la temperatura del cioccolato con un termometro da pasticcere. Questo strumento ha la sensibilità di mezzo grado e ti permette di controllare meglio il processo di fusione rispetto ai termometri per le caramelle. La temperatura ideale per il cioccolato dipende dal tipo che stai usando.
  4. 4
    Se vuoi colorare il cioccolato in diverse tonalità, suddividilo equamente in varie ciotole asciutte.
  5. 5
    Aggiungi una piccola quantità di colorante in polvere o a olio. Segui le istruzioni riportate sulle confezioni per essere certo di ottenere la tinta desiderata. Ricorda che puoi sempre aggiungere del colorante per rafforzare il colore, ma non puoi mai toglierlo.
  6. 6
    Mescola il colorante con il cioccolato aiutandoti con una spatola. Il processo di colorazione deve essere molto lento, per permettere di distribuirlo uniformemente.
  7. 7
    Verifica la tonalità. Se non è ancora quella giusta, valuta di aggiungere altro colorante e continua a mescolare. Fai piccole correzioni finché non raggiungi il colore che desideri.
  8. 8
    Versa il cioccolato colorato negli stampi e conservalo secondo le istruzioni della ricetta che stai seguendo, oppure continua il processo di lavorazione, che può essere la preparazione di una glassa, dei cioccolatini o una farcitura.
    Pubblicità

Consigli

  • I coloranti alimentari in polvere cambiano la tinta del cioccolato senza alterarne la consistenza. Quelli a base di olio sono migliori nelle preparazioni delle caramelle perché si incorporano alla base del dolce.
  • Imparare ad aggiungere i coloranti al cioccolato fuso richiede tempo e pratica, quindi non scoraggiarti ai primi fallimenti. Se il cioccolato si rapprende e va in grumi, aggiungi qualche goccia di olio vegetale: tornerà fluido, ma il sapore sarà leggermente diverso.
  • Lavora in un ambiente con una temperatura compresa fra i 18°C e i 20°C; in questo modo il cioccolato si stabilizza correttamente. Se la stanza è più calda, il cioccolato fonderà in maniera sbagliata; se la ricetta che stai seguendo, però, impone temperature più alte, regolati di conseguenza.
Pubblicità

Avvertenze

  • Se usi il tipo sbagliato di cioccolato per il tuo progetto, potresti avere problemi nella fase di colorazione. Se la ricetta indica un determinato cioccolato, usa proprio quello, o trova un valido sostituto. Non prendere il primo che trovi, o la ricetta sarà un fiasco.
  • Non usare i coloranti alimentari ad acqua: piccole quantità d’acqua fanno rapprendere il cioccolato fuso perché si creano dei cristalli di zucchero. Potresti ottenere un cioccolato difficile da lavorare. Assicurati che tutti gli strumenti che usi siano ben asciutti, per evitare il contatto dell’acqua con il cioccolato.
  • Se aggiungi troppo colorante a olio, il gusto potrebbe diventare in po’ amaro. Oltre al fatto che potrebbe colorarti la bocca e i denti.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Un doppio bollitore per la cottura a bagnomaria (facoltativo)
  • Una pentola d’acqua e una ciotola di vetro (facoltative)
  • Una ciotola che può essere usata in forno (facoltativa)
  • Cioccolato fuso
  • Colorante alimentare in polvere o a olio
  • Spatola di plastica
  • Termometro da pasticcere
  • Ciotole per mescolare

wikiHow Correlati

Preparare Biscotti alla MarijuanaPreparare Biscotti alla Marijuana
Preparare i Pancake per una PersonaPreparare i Pancake per una Persona
Preparare un Semplice Sciroppo di Zucchero
Mangiare i Pancake
Addensare la Panna Montata
Preparare i Brownies con la Cannabis TerapeuticaPreparare i Brownies con la Cannabis Terapeutica
Addensare il GelatoIl modo migliore per Addensare il Gelato
Preparare la Panna con il Latte
Preparare la Glassa senza Usare lo Zucchero a Velo
Stabilizzare la Panna MontataStabilizzare la Panna Montata
Conservare i MacaronConservare i Macaron
Preparare Caramelle Dure e Lecca LeccaPreparare Caramelle Dure e Lecca Lecca
Congelare la Panna
Creare una Tasca da Pasticcere
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 10 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 49 982 volte
Categorie: Dolci
Questa pagina è stata letta 49 982 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità