Come Coltivare delle Piante di Banana

In questo Articolo:Scegliere il Sito AdattoPiantare il BananoPrendersi Cura della PiantaColtivare e Raccogliere la Frutta

Poter disporre liberamente di sane e deliziose banane può essere meraviglioso, se sei disposto ad attendere un lungo periodo affinché crescano. Se vivi in un clima caldo o hai una buona struttura per coltivarle al chiuso, continua a leggere per conoscere il lungo percorso necessario per coltivare le piante di banana.

Parte 1
Scegliere il Sito Adatto

  1. 1
    Verifica la temperatura e l'umidità della tua zona. L'umidità dovrebbe essere almeno del 50% e la più costante possibile. La temperatura ideale del giorno dovrebbe essere tra 26-30 ºC e quelle notturne non inferiori a 20 °C. Le temperature accettabili devono essere calde e molto raramente essere inferiori ai 14 ºC o superiori ai 34 ºC.
    • I banani possono richiedere anche un anno prima di produrre frutti, quindi è importante conoscere la fluttuazione delle temperature di tutto l'anno.
  2. 2
    Trova la zona più soleggiata del tuo giardino. Le piante di banane crescono meglio con 12 ore di luce solare diretta ogni giorno. Possono crescere anche con minor luce (più lentamente), ma è importante trovare il luogo del giardino che riceve più sole.
  3. 3
    Scegli una zona con un buon drenaggio. I banani richiedono molta acqua, ma tendono a marcire se l'acqua non drena in modo adeguato.
    • Per verificare la capacità di drenaggio del terreno, scava un buco di 30 cm di profondità, riempilo con acqua e aspetta che scoli. Riempilo ancora quando si è svuotato e misura la quantità di acqua che rimane dopo 1 ora. Un drenaggio di circa 7-15 cm di acqua per ora è l'ideale.
    • Creare un letto sopraelevato o aggiungere un 20% di perlite nel suolo può aiutare il processo di drenaggio.
    • Questo è particolarmente importante se hai una pianta di banana ancora senza foglie o se sono state tolte per la spedizione. Le foglie aiutano nel processo di evaporazione dell'acqua in eccesso.
  4. 4
    Lascia uno spazio sufficiente. Anche se le piante di banana tecnicamente sono delle erbe, se sono scambiate per alberi c'è un motivo. Alcune varietà specifiche possono raggiungere 7,6 m di altezza, sebbene sia consigliabile verificare dal tuo fornitore o dai coltivatori della zona per avere una stima più precisa per la tua varietà e il sito scelto.
    • Ogni pianta di banana richiede una buca di almeno 30 cm di larghezza e 30 cm di profondità. Dei fori più grandi sono necessari in zone di forte vento (ma richiedono anche più terreno).
    • Tieni i banani lontani almeno 4,5 m da altri alberi e arbusti (non da altre piante di banane) che hanno sistemi radicali di grandi dimensioni che possono entrare in competizione per l'acqua.
    • Più piante di banane si aiutano reciprocamente a mantenere i livelli di umidità e le temperature favorevoli, purché siano piantate alla distanza corretta. Se è possibile, interrane alcune a 2-3 m l'una dall'altra, oppure organizza una piantagione con i singoli alberi distanziati di 3-5 m.
    • Le varietà nane richiedono meno spazio.
  5. 5
    Valuta se coltivarle al chiuso. Se l'ambiente all'aperto è inadeguato, è necessario un luogo asciutto con requisiti simili (12 ore di luce intensa, temperatura calda e umidità costante).
    • Lo spazio indoor deve essere sufficientemente grande per contenere le piante adulte, oppure devi essere preparato a trapiantarle in vasi più grandi in caso di necessità.
    • Usa sempre dei vasi con i fori di scarico sul fondo in modo che l'acqua possa defluire bene.
    • Non escludere la possibilità di coltivare una varietà nana, se non hai spazio interno sufficiente.
    • Usa la metà della quantità di fertilizzante standard quando coltivi le piante al chiuso, o interrompine del tutto l'applicazione se non hai lo spazio per piante più grandi (questa è un'indicazione per chi vuole coltivare un banano d'appartamento ma non ha intenzione di raccogliere i frutti).

Parte 2
Piantare il Banano

  1. 1
    Scegli il tipo di materiale di propagazione. Puoi acquistare un pollone di banano (un piccolo germoglio preso dalla base della pianta) presso un altro coltivatore o in un vivaio, oppure comprarne uno online. Il rizoma di banana o bulbo è la base da cui crescono i polloni. Le colture di tessuti vengono prodotte in laboratorio per creare una maggiore resa di frutta. Se stai trapiantando una pianta matura, prepara un foro appropriato per le sue dimensioni e fatti aiutare da un assistente.
    • I polloni migliori sono alti 1,8-2,1 m e hanno foglie sottili a forma di spada, anche se dei polloni più piccoli sono altrettanto adatti se la pianta madre è sana. Se le foglie sono grandi e rotonde, significa che il pollone sta cercando di compensare la mancanza di una nutrizione adeguata dalla pianta madre.
    • Se il pollone è ancora attaccato alla pianta madre, rimuovilo con forza tagliandolo verso il basso con una pala pulita. Assicurati che resti una parte considerevole della base sotterranea (bulbo) e le sue radici.
    • Se un rizoma (bulbo) non ha un pollone rilevante può essere tagliato in pezzi. Ogni pezzo con un bocciolo (proto-pollone) potrà diventare una pianta di banana, ma in tempi più lunghi rispetto all'uso del pollone.
  2. 2
    Pota la pianta. Elimina le sezioni morte mangiate dagli insetti, le parti marcescenti o scolorite. Se noti che la maggior parte della pianta è malata, smaltiscila lontano dalle altre e trova altro materiale di propagazione.
    • Se usi il pollone, rimuovi completamente i pochi centimetri delle radici. Questo limiterà il rischio di malattie. Puoi anche togliere le foglie che superano le 5 unità e/o tagliare la parte superiore della pianta facendo un taglio obliquo per aumentare la quantità di luce solare che riscalda il terreno e permettere alle radici di crescere prevenendo la marcescenza.
  3. 3
    Scava una buca per ogni pianta. Togli tutti gli infestanti e le erbacce che stanno crescendo nel sito che hai scelto e scava un foro circolare di 30 cm di larghezza per 30 cm di profondità. Una buca più grande fornisce maggiore sostegno alla pianta, ma richiede più terreno.
    • Se vuoi coltivare la pianta indoor, usa un vaso di queste dimensioni o più grande.
  4. 4
    Riempi la buca principalmente con della terra ricca e ben smossa. Lascia alcuni centimetri di spazio sulla superficie per favorire il drenaggio.
    • Non usare del terriccio per vasi né la normale terra del giardino, se non sei sicuro che sia adatta. Delle miscele di terreno destinate alle coltivazioni di cactus possono dare buoni risultati, oppure informati presso altri produttori della stessa varietà di banane.
    • L'acidità ideale del terreno va da un pH 5,5 a 7. Se il pH è 7,5 o superiore può uccidere la pianta.
  5. 5
    Inserisci la pianta in posizione eretta nel nuovo terreno. Le foglie devono essere rivolte verso l'alto e la terra deve coprire le radici e la base del fusto per i primi 1,5-2,5 cm. Premi il terreno per compattarlo, ma non esagerare.

Parte 3
Prendersi Cura della Pianta

  1. 1
    Concima ogni mese vicino al tronco. Usa un fertilizzante che puoi acquistare nei negozi di giardinaggio, del compost, del letame o una miscela di questi. Aggiungilo nel terreno in cerchio attorno al tronco subito dopo avere piantato il banano e ripeti l'applicazione a intervalli mensili.
    • Le piante giovani richiedono 0,1-0,2 kg di concime ogni mese; la quantità aumenta a 0,7-0,9 kg, se la pianta è adulta. Incrementa il dosaggio man mano che la pianta cresce.
    • Se la temperatura scende al di sotto dei 14 ºC o se noti che non è cresciuta nell'ultimo mese, evita di concimare.
    • Di solito i fertilizzanti vengono etichettati con le quantità di NPK, che rappresentano l'azoto, il fosforo e il potassio. I banani richiedono quantità molto elevate di potassio, ma sono importanti anche gli altri nutrienti. Puoi usare un fertilizzante equilibrato (che contenga una quantità quasi uguale dei tre componenti) o un fertilizzante che faccia fronte alle carenze del terreno.
    • Non applicare il letame prodotto nelle ultime settimane, in quanto il calore rilasciato durante la decomposizione può danneggiare la pianta.
  2. 2
    Innaffia spesso, ma non esagerare. L'eccessiva irrigazione è una comune causa di morte dei banani in quanto fa marcire le radici.
    • Nella stagione secca senza piogge, potrebbe essere necessario innaffiare la pianta ogni giorno, ma solo se i primi 1,5-3 cm di terreno sono asciutti. Fai una verifica con il dito prima di innaffiare.
    • Riduci la quantità di acqua, se noti che la pianta vi rimane immersa per lunghi periodi, altrimenti le radici potrebbero marcire.
    • Quando le temperature sono più fresche, e il banano è ancora giovane, è necessario innaffiare solo una volta ogni settimana o due. Ricordati di controllare l'umidità del suolo.
    • Le foglie aiutano a far evaporare l'umidità in eccesso, quindi fai attenzione a non bagnare (ma solo inumidire) una pianta giovane a cui non sono ancora cresciute le foglie.
    • Innaffia l'anello di fertilizzante attorno al tronco per farlo penetrare nel terreno.
  3. 3
    Aggiungi del pacciame. Togli le foglie e le piante morte e tritale per metterle attorno alle piante vive. Puoi aggiungere anche altri residui del giardino e legno di frassino per aumentare i nutrienti al suolo.
    • Controlla regolarmente lo strato di pacciame e togli tutte le erbacce che crescono. Queste potrebbero entrare in competizione con la pianta per i nutrimenti.
  4. 4
    Controlla l'eventuale presenza di macchie, foglie morenti e parassiti. Se noti delle piante malate, individuale e trattale immediatamente, oppure sradicale. Appena riscontri la presenza di parassiti, dovresti fare un trattamento di disinfestazione. La carenza di azoto e potassio è il problema nutrizionale più comune per i banani, quindi dovresti imparare a riconoscerne i segni.
    • Segni di carenza di azoto (N): foglie verdi molto piccole o pallide, superfici delle foglie rosa o rossastre, crescita ridotta, caschi di frutta piccoli.
    • Segni di carenza di potassio (K): foglie che ingialliscono rapidamente e poi muoiono, foglie piccole o rotte, fioritura in ritardo, caschi di frutta piccoli.
    • Ecco alcuni esempi di gravi malattie delle piante di banana: Malattia di Mok, malattia di Panama, virus Banana Bunchy Top, malattia delle striature nere.
    • Ecco alcuni esempi di parassiti delle piante: Curculionidi dei bulbi, Afidi delle banane, Cocciniglie. I parassiti della frutta includono: Tripide dei fiori, tripidi rossi, curculionidi.
  5. 5
    Togli i polloni alle piante. Quando la pianta raggiunge la maturità e ha diversi polloni, rimuovili tutti tranne uno per migliorare la produzione di frutta e la salute della pianta.
    • Tagliali tutti tranne quello che scende fino al suolo e copri la parte esposta della pianta con il terreno. Ripeti facendo un taglio più profondo se tornano a crescere.
    • Il pollone che rimane si chiama anche "erede" e sostituirà la pianta madre quando morirà.
    • In casi eccezionali le piante sane sono in grado di supportare due polloni.
  6. 6
    Sostieni la pianta per evitare che possa rovesciarsi a causa di forti venti o del peso dei caschi di frutta. Ci sono 3 semplici modi per farlo:
    • Metodo con corda e bottiglia. Taglia il fondo di una bottiglia di plastica. Inserisci un filo molto lungo e resistente attraverso la bottiglia. Schiacciala per renderla pieghevole e morbida. Lascia che il gambo del banano si posi sulla bottiglia schiacciata e fai passare il cavo attraverso di esso, tirandolo leggermente all'indietro e legandolo a un sostegno forte con un nodo.
    • Metodo a bambù singolo. Usa una canna di bambù alta 3 metri. Taglia un pezzo di legno a forma di fionda di 10 cm di spessore e 60 cm di larghezza. Inserisci il "manico" del legno a fionda in un capo del bambù. Lascia appoggiare il gambo al centro della "Y" e spingi il bambù leggermente verso l'alto, in modo che il gambo sia ben incastrato nella "Y". Interra in profondità l'altro capo del bambù (la base). Compatta bene il terreno.
    • Metodo con doppio bambù. Usa due canne di bambù da 3 metri. Lega un capo delle canne a 30 cm dalla fine con del cavo resistente. Disponi le canne a formare una "X". Lascia posare il gambo sul lato corto, spingilo leggermente verso l'alto per creare pressione e interra gli altri capi delle canne. Compatta molto bene il terreno.
  7. 7
    Provvedi alla cura per l'inverno. Se la temperatura durante i mesi invernali si riduce troppo per la tua pianta, ci sono diversi modi per prendertene cura:
    • Copri il fusto con una coperta o della terra. Se non c'è gelo e la pianta è ancora piccola, questa può essere una protezione adeguata finché la temperatura aumenta abbastanza e permette al banano di crescere di nuovo.
    • Tieni la pianta al chiuso. Sradicala, eliminando le foglie, e mantienila nella sabbia umida in una zona coperta riscaldata. Non innaffiare né concimare; il banano bloccherà la crescita finché non potrai piantarlo nuovamente all'aperto.
    • Fai crescere la pianta all'interno. Questo richiede un grande vaso con dei fori per il drenaggio. Se non vuoi che il banano cresca troppo nel vaso, dovrai interrompere o ridurre i trattamenti di fertilizzante.
    • Conserva delle parti per piantarle in seguito. Se il gelo o il freddo hanno ucciso quasi tutta la pianta, è probabile che i polloni e i bulbi alla base siano però ancora utilizzabili. Taglia queste parti lontano dalle parti morte e mettile in piccoli vasi per coltivarle successivamente.

Parte 4
Coltivare e Raccogliere la Frutta

  1. 1
    Attendi che spuntino i fiori viola. Solitamente il banano fiorisce in 6-7 mesi, nelle condizioni ideali, ma può anche essere necessario fino a un anno, a seconda del clima.
    • Non togliere mai le foglie intorno al fiore, perché lo proteggono dal sole.
    • Non confondere questo con il virus Banana Bunchy Top. Vedi i Consigli riportati di seguito.
  2. 2
    Aspetta che i petali si ritirino e mostrino i caschi di banane. Questo processo potrebbe richiedere altri 2 mesi o più. Ogni casco è chiamato "mano" e ogni singola banana "dito".
  3. 3
    Quando sono visibili tutti i caschi, togli le parti superflue. I boccioli rimanenti e/o le banane minuscole che restano sono le parti maschili e sterili della pianta. La "mano" deve appassire per conto suo, ma se togli il bocciolo fornisci alla pianta più energie per produrre i frutti.
    • La parte maschile del fiore è chiamata anche "cuore di banana". Alcune varietà producono fiori commestibili che sono popolari nella cucina del sud-est asiatico, ma non tutti sono adatti per il consumo alimentare.
    • Usa un bastone per sostenere la pianta se noti che i caschi tendono a trascinarla verso il basso.
  4. 4
    Copri i caschi con delle protezioni in plastica. Queste proteggeranno i frutti da insetti e altri pericoli, ma devono essere aperte su entrambe le estremità per permettere all'aria e all'acqua di scorrere liberamente.
    • Lega i sacchi di nylon o plastica con dello spago morbido a diversi centimetri dalla prima mano.
  5. 5
    Raccogli le banane quando i fiori o la pianta stanno morendo. Il piccolo fiore sulla punta di ogni banana si secca e puoi strapparlo facilmente, oppure quando la pianta perde la maggior parte delle foglie è un buon momento per raccogliere il frutto.
    • Incidi una tacca nell'albero, sul lato opposto del casco.
    • Con grande cura lascia che l'albero si pieghi e taglia via il casco.
    • Il frutto maturerà rapidamente una volta raccolto, quindi è opportuno procedere con un certo anticipo, quando è abbastanza acerbo in modo che non vada sprecato.
  6. 6
    Taglia l'albero e prepara il prossimo pollone. Elimina la metà superiore dello stelo una volta raccolti i frutti. Togli il pollone alla base usando lo stesso procedimento che hai utilizzato per la cura della pianta.
    • Ricorda di lasciare un pollone che sostituisca la pianta madre ormai morente.

Consigli

  • Se la pianta appena interrata si danneggia per errore (ad esempio viene colpita da una palla) oppure se la pianta è debole, ma ancora viva, tagliala semplicemente a metà. Il banano ricrescerà.
  • Il virus Banana Bunchy Top è una delle malattie più dannose. Una volta infettato anche un solo pollone, tutte le piante a esso collegato (inclusa quella madre e tutti i suoi polloni) si ammaleranno diventando rachitiche. Il virus si diffonde a causa di un parassita delle banane chiamato “afide delle banane” (Pentalonia Nigronervosa). Si tratta di un insetto lento che vive in colonie e che può trasmettere il virus nel giro di poche ore.
  • Dopo avere rimosso in pollone da una pianta viva, prenditi immediatamente cura della pianta madre supportando il lato indebolito con del terreno per evitare che si inclini. Applica del fertilizzante per sopperire alla perdita di nutrienti.
  • Quando stacchi i polloni dalle piante nane, non confonderti. Le primissime foglie che nascono dal pollone dovrebbero essere strette e non ampie.
  • Se hai deciso di piantare immediatamente il pollone, tagliane la parte apicale per ridurre l'evaporazione dell'acqua.
  • Stai molto attento quando trapianti o stacchi i polloni da un esemplare madre. Se non lo fai nel modo giusto, la madre o il pollone moriranno.

Avvertenze

  • Non acquistare e piantare piante nate da un esemplare malato.
  • Indossa degli abiti vecchi quando procedi al taglio di qualunque parte del banano poiché la linfa lascia delle macchie scure difficili da rimuovere.
  • Nelle aree in cui è presente il virus Banana Bunchy Top, non scambiare i polloni con gli amici. Acquista le piante solo da rivenditori che ti possono garantire che si tratti di esemplari sani. Non è tanto evidente quando una pianta è malata, quindi evita di scambiare i polloni.

Cose che ti Serviranno

  • Pianta di banana (pollone, rizoma, colture di tessuti o pianta matura da trapiantare)
  • Ambiente adeguato (interno o esterno)
  • Terreno ricco, fertile e scuro
  • Fertilizzante bilanciato e/o letame e cenere di legno (in grandi quantità)
  • Molta acqua
  • Pala
  • Coltello grande

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 45 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Giardinaggio

In altre lingue:

English: Grow Banana Plants, Español: cultivar bananas, Français: faire pousser un bananier, Deutsch: Bananenpalmen anpflanzen, Português: Cultivar Bananeiras, 中文: 种香蕉, Русский: вырастить бананы, Bahasa Indonesia: Bertanam Pisang, Čeština: Jak pěstovat banánovník, Nederlands: Zelf bananen kweken, العربية: زراعة شجرة الموز, 日本語: バナナを栽培する, Tiếng Việt: Trồng và Chăm sóc Cây Chuối, हिन्दी: केले के पेड़ उगायें

Questa pagina è stata letta 89 381 volte.
Hai trovato utile questo articolo?