Scarica PDF Scarica PDF

L'orto verticale è una tecnica di coltivazione delle verdure che permette di farle crescere dal basso verso l'alto anziché in larghezza come avviene tradizionalmente; in questo caso, gli ortaggi si sviluppano su una struttura alta invece di crescere sul terreno. Si tratta di un'alternativa per i giardinieri che hanno uno spazio limitato; inoltre, permette anche di nascondere viste indesiderate o creare un'area di interesse architettonico. Se sei interessato a far crescere i tuoi ortaggi in verticale, continua a leggere.

Metodo 1
Metodo 1 di 2:
Preparare l'Orto

  1. 1
    Stabilisci dove vuoi crearlo. La maggior parte delle verdure richiede almeno sei ore di luce solare, scegli quindi un luogo assolato. Se vivi in un condominio, una buona opzione può essere un terrazzo al sole. Se hai un cortile, individua un'area vicino al muro di casa rivolto a sud.
  2. 2
    Scegli delle strutture verticali. Hai bisogno di un supporto verticale; quelli più comuni sono tralicci, treppiedi, strutture a piramide, muri, recinti e gabbie di ferro; gli archi o i pergolati possono fungere da punto focale del giardino e nel contempo possono sostenere le verdure. Per il tuo scopo puoi utilizzare quasi qualsiasi struttura che punti verso il cielo; hai diverse opportunità creative, come i pali di bambù, i rami di alberi, le scale, gli steli dei girasoli o del mais.
    • Scegli una struttura di sostegno abbastanza robusta per i tipi di ortaggi che vuoi coltivare. Quando le piante maturano tendono a cedere verso il basso a causa del peso delle verdure; per esempio, la pianta di pomodori ha bisogno di una struttura verticale molto robusta, mentre i piselli possono arrampicarsi su un supporto senza gravare eccessivamente.
    • Installa il sistema di sostegno nel giardino o nel patio prima di seminare, in modo da evitare possibili danni alle piante.
    • Posiziona i sostegni verticali sul lato nord o est del giardino in maniera che non impediscano al sole di raggiungere gli ortaggi.
    • Fissa il sostegno in maniera sicura. Le strutture verticali come i tralicci o le gabbie di ferro possono essere piantate direttamente nel terreno. I tralicci e altri supporti piatti possono anche essere attaccati ai muri esterni di casa; in questo caso, assicurati però di lasciare uno spazio tra il muro e il supporto per far circolare l'aria man mano che le piante si arrampicano.
  3. 3
    Prepara il terreno. Indipendentemente se scegli di coltivare i prodotti nel suolo o in un vaso, è importante che la terra sia di buona qualità; usane una ricca di compost e senza infestanti. Per favorire un drenaggio appropriato dai vasi, crea una miscela di terra e torba o perlite.
  4. 4
    Scegli il tipo di contenitori, se hai optato per questa soluzione. In tal caso, puoi usare quasi ogni tipo di vaso; verifica che sia abbastanza profondo da poter contenere comodamente il tipo di verdura che hai scelto. Gli ortaggi più grandi e pesanti hanno bisogno di contenitori altrettanto grandi e robusti. Puoi scegliere di appendere cestini, vasi, fioriere, mastelli, barattoli di caffè, vasi di argilla o casse di legno; se il contenitore che hai scelto non ha i fori di drenaggio, creali tu sul fondo prima di riempirlo con la terra.
    Pubblicità

Metodo 2
Metodo 2 di 2:
Coltivare le Verdure in Verticale

  1. 1
    Conosci le basi per coltivare gli ortaggi in verticale. Questa tecnica è adatta per quasi tutti i tipi di verdure, purché il recipiente sia abbastanza profondo da poter contenere le piante e la struttura verticale sia sufficientemente robusta per reggerne il peso.
    • Valuta le condizioni del giardino. Scegli le verdure che possono prosperare nello spazio che hai individuato in base alla luce, al vento, al calore e all'umidità; se stai coltivando le verdure in contenitori, preparati a doverle innaffiare ogni giorno.
    • Pianta le varietà rampicanti se possibile. Se hai scelto di coltivare fagioli, cetrioli, zucche o altri legumi, assicurati di scegliere la varietà che cresce verticalmente, anziché quella a cespuglio.
  2. 2
    Scegli le verdure che vuoi coltivare. Sebbene quasi tutti i tipi di ortaggi si adattino allo sviluppo in verticale, molti sono noti per gli ottimi risultati che offrono grazie a questa tecnica. Se sei alle prime armi con questo tipo di coltivazione, valuta i seguenti prodotti.
    • Fagioli rampicanti: si arrampicano su quasi tutti i tipi di strutture, incluse anche altre piante. I nativi americani li piantano spesso insieme al mais, perché quest'ultimo fornisce un naturale sostegno verticale.
    • Piselli: come i fagioli rampicanti, anche i piselli si sviluppano su quasi tutte le strutture e richiedono poco impegno per guidarli sui supporti; puoi scegliere i tralicci, i pali di bambù o anche un pergolato.
    • Zucca invernale e da vino: sono entrambe piante rampicanti i cui tralci possono estendersi fino a 3 m per la prima e fino a 7-8 m nel secondo caso. Dato che i tralci crescono così tanto e diventano pesanti, devi predisporre un supporto verticale robusto e saldo. Per fornire un ulteriore supporto alle zucche invernali pesanti, come quelle di varietà butternut, avvolgi una striscia di tessuto o di collant attorno a ogni frutto e legala alla struttura di sostegno; non usare lo spago, perché potrebbe strozzare lo stelo della zucca. Alcuni centri per il giardinaggio vendono del materiale realizzato specificamente per sostenere ortaggi voluminosi e pesanti, come appunto le zucche.
    • Meloni e zucche tradizionali: come per le zucche invernali, anche queste piante hanno lunghi viticci e i frutti hanno bisogno di un sostegno maggiore per poter crescere in verticale; assicurati quindi che la struttura che scegli sia forte e sicura. Prendi delle strisce di vecchie lenzuola, stracci, asciugamani o scarti di tessuti per avvolgere gli ortaggi e assicurarli al recinto o traliccio per offrire il supporto necessario.
    • Cetrioli: quelli di varietà rampicante (non ad arbusto) sono perfetti per questo tipo di orto, perché crescono in altezza in maniera naturale. Possono svilupparsi su quasi tutti i tipi di strutture, come un'armatura a piramide, una gabbia o un traliccio, purché siano abbastanza robuste da sostenere il peso dei tralci. All'inizio questi ortaggi hanno bisogno di un po' di aiuto per aggrapparsi al sostegno, ma man mano che i viticci si avvolgono attorno al supporto, possono crescere senza più bisogno di alcuna assistenza; i frutti si sviluppano verticalmente sulla pianta e sono quindi facili poi da raccogliere.
    • Pomodori: dato che si tratta di piante pesanti, hanno bisogno di una struttura robusta. Man mano che crescono, devi legare i rami al supporto con una cordicella morbida o un telo di cotone a intervalli regolari.
    Pubblicità

Consigli

  • Se scegli dei pali di bambù o barre di ferro come struttura verticale, acquista dei tappi da applicare sull'estremità superiore; possono essere delle palle di plastica o delle strutture decorative di ceramica, l'importante è che ti proteggano il viso e gli occhi mentre lavori.
Pubblicità

Avvertenze

  • Non tirare la frutta o la verdura, come cetrioli, meloni o zucche, dai viticci che crescono verticalmente; se usi troppa forza, puoi staccare i tralci dalla struttura o anche sradicarli. Usa invece un coltellino o un paio di cesoie da potatura per toglierle con cautela.
  • I tralci di molti tipi di verdure possono avere bordi taglienti e spinosi; indossa dei guanti da giardinaggio per proteggerti le mani durante il raccolto.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Strutture verticali di supporto in verticale
  • Semi o piantine di verdure
  • Terreno ricco di compost
  • Torba o perlite
  • Vasi o altri contenitori
  • Acqua
  • Cordicelle di panno o strisce di tessuto
  • Vecchie lenzuola, stracci, asciugamani o tessuti
  • Guanti da giardinaggio
  • Coltellino o cesoie da potatura

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 5 552 volte
Categorie: Il Tuo Orto
Questa pagina è stata letta 5 552 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità