Come Coltivare i Funghi in Casa

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

In questo Articolo:Coltivazione di BaseMetodi Alternativi5 Riferimenti

Coltivare i funghi in casa è un lavoro che ogni appassionato di giardinaggio interessato nella produzione autonoma di cibo dovrebbe tentare. I funghi costituiscono un'aggiunta salutare in ogni dieta, in quanto sono poveri in grassi e calorie, ma ricchi di fibre e contengono un alto livello di potassio[1]. Inoltre, sono davvero facili da coltivare in casa. I funghi si coltivano meglio al chiuso dove le condizioni di temperatura e illuminazione possono essere controllate facilmente. Imparare come fare crescere i funghi al chiuso è una questione di gestire attentamente le loro condizioni di crescita.

Parte 1
Coltivazione di Base

  1. 1
    Decidi quale tipo di fungo vuoi coltivare. I 3 tipi di funghi che crescono in casa più facilmente sono il pleurotus, lo champignon bianco e lo shiitake. I metodi di coltivazione di ogni tipo di fungo sono simili, ma il substrato ideale di crescita differisce.
    • I pleurotus crescono meglio nella paglia; gli shiitake crescono meglio nella segatura di legno massiccio; i funghi champignon crescono meglio nel compost di letame. Questi 3 tipi di mezzo rispecchiano i diversi bisogni nutrizionali di ogni tipo. Tuttavia, ogni fungo può essere facilmente coltivato nella paglia o nella segatura.
    • La scelta del fungo da coltivare dipende dai tuoi gusti personali. Devi coltivare la varietà che preferisci mangiare.
  2. 2
    Acquista lo spawn per i funghi. Lo spawn consiste in segatura permeata dal micelio del fungo, che costituisce in pratica la struttura delle radici del fungo. Si usa analogamente alle piantine per facilitare la crescita.
    • Puoi acquistare spawn di qualità presso diversi rivenditori online, alcuni negozi di giardinaggio o negozi specialistici biologici.
    • Assicurati di comprare lo spawn piuttosto che le spore. Alcuni rivenditori vendono anche le spore, che sono più affini ai semi delle piante (piuttosto che alle piantine). Coltivare i funghi dalle spore richiede più tempo ed esperienza ed è più adatto a coltivatori di funghi esperti.
  3. 3
    Sterilizza il substrato. Se stai coltivando i funghi nella segatura o nella paglia, sarà necessario sterilizzare il substrato prima di inoculare lo spawn. In questo modo si elimineranno tutti i microorganismi che potrebbero entrare in competizione col micelio.
    • Per sterilizzare il substrato, mettilo dentro una ciotola per forno al microonde e versa acqua sufficiente a rendere la segatura o la paglia umide. Inserisci la ciotola nel microonde e riscalda ad alta potenza per 2 minuti, o fino al raggiungimento dell'ebollizione.
    • In questo modo ucciderai tutti i microorganismi, rendendo il substrato pronto a ricevere i miceli. Forse dovrai lavorare per porzioni prima di sterilizzare tutta la segatura o la paglia.
  4. 4
    Riscalda il substrato per diffondere i miceli all'interno di esso. I miceli necessitano si spargersi completamente all'interno del substrato prima di iniziare a produrre funghi. Una temperatura alta aiuta la proliferazione.
    • Dopo aver scelto il substrato adatto al tipo di fungo da coltivare, versane un po' dentro una teglia da forno. Una teglia bassa ma larga fornirà il massimo spazio per la crescita dei funghi.
    • Mescola lo spwan dentro il substrato con le dita. Metti la teglia da forno sopra uno scaldino impostato a 21°C, temperatura ideale per la crescita.
    • Lascia l'apparato in uno spazio buio, come dentro un armadietto, per 3 settimane. In modo tale i miceli potranno permeare il substrato di crescita.[2]
  5. 5
    Posiziona il substrato di crescita in un ambiente adatto. Dopo 3 settimane, dovrai sistemare la teglia in un ambiente fresco e buio (13°C circa). Una cantina va di solito bene, ma anche un armadietto o un cassetto dentro una stanza non riscaldata andranno bene durante l'inverno.
    • Copri il substrato con una manciata di terriccio e spruzza la mistura con acqua sufficiente ad inumidirla completamente. Puoi mettere sopra un panno umido per evitare la perdita di umidità.
    • La mistura deve essere mantenuta fresca e umida durante la crescita dei funghi. Controlla periodicamente e spruzza dell'acqua quando necessario.
  6. 6
    Raccogli i funghi quando sono completamente sviluppati. In circa 3 settimane dovresti vedere comparire dei piccoli funghi, continua a mantenere l'ambiente umido, freddo e al buio per favorirne la crescita.
    • Quando i cappelli dei funghi si separano completamente dai gambi, allora i funghi sono pronti per essere raccolti. Li puoi cogliere direttamente con le dita, ma così rischi di danneggiare i nuovi funghi che si stanno sviluppando sotto la superficie. Piuttosto, usa un coltello tagliente per tagliare i funghi alla base del gambo.
    • È meglio sciacquare i funghi prima di cucinarli o mangiarli. Puoi conservare i funghi appena raccolti in frigo dentro una busta di carta per una settimana.

Parte 2
Metodi Alternativi

  1. 1
    Coltiva i funghi usando un kit. Come prima esperienza, coltivare i funghi usando un kit già pronto può essere un'opzione semplice e divertente. Di solito i kit sono costituiti da una busta di plastica riempita di paglia o suolo sterile inoculati. Devi solo provvedere a mantenere la busta in condizioni adatte e, dopo 7-10 giorni, avrai i tuoi funghi coltivati in casa.
    • I kit hanno solitamente un prezzo variabile tra i 5 e i 10 euro e rendono possibile coltivare tutte le specie più comuni, dagli champignon ai portobello, gli shiitake, i pleurotus e il fungo criniera di leone.
    • Per iniziare il procedimento di crescita, devi solo aprire la busta e metterla in un posto luminoso, ma non esposto alla luce solare diretta, come può essere il davanzale di una finestra all'ombra. Puoi tenere il kit a temperatura ambiente, ma dovrai spruzzarlo con acqua ogni giorno per mantenere il livello di umidità alto. Alcuni kit sono provvisti di pellicole di plastica per coprire la busta e mantenere il livello di umidità.
    • I funghi inizieranno a spuntare dopo circa 7-10 giorni, ma aspetta di vedere 2 o 3 crescite piene in un periodo di 3 mesi.
    • Il vantaggio di questi kit consiste nella possibilità di piantarli all'esterno, nel cumulo di compostaggio o nel pacciame di corteccia, dopo che hanno finito di produrre funghi. Se si verificano condizioni favorevoli, i funghi possono iniziare a spuntare di nuovo in quel punto.[3]
  2. 2
    Coltiva i funghi dai fondi di caffè. Coltivare i funghi nei fondi di caffè è un progetto divertente volto a riutilizzare i fondi di caffè, che andrebbero altrimenti buttati nella spazzatura. I fondi di caffè sono dei substrati perfetti per coltivare i funghi (in particolare per i pleurotus), in quanto sono già stati sterilizzati durante la preparazione del caffè e sono ricchi di nutrienti.
    • Per 500 g di spawn, ti serviranno 2,5 kg di fondi di caffè freschi. Il modo migliore per procurarsi questa quantità di fondi di caffè (si intende prodotti il giorno stesso) è recarsi in un bar e chiedere gentilmente. Di solito saranno più che lieti di regalarteli.
    • Ti servirà un contenitore per fare crescere i funghi, la scelta migliore ricade su di una busta per la crescita la quale può essere acquista insieme allo spawn. In caso contrario, puoi utilizzare una busta per congelati che sia sigillabile, oppure una cartone per il latte pulito bene o un barattolo per gelati, dotati di 4 fori sui lati.
    • Lavati le mani meticolosamente usando un sapone antibatterico, dopodiché mescola lo spawn nei fondi di caffè, separandoli con le mani per assicurarti che si distribuisca uniformemente. Metti i fondi inoculati nella busta di plastica o nel contenitore e chiudi ermeticamente.
    • Posiziona la busta, o il contenitore, in un ambiente caldo e buio, alla temperatura tra i 18-25°C, come un armadietto arieggiato o dentro il lavello. Lascialo per circa 3 settimane, fino a quando diventa completamente bianco, in quanto i fondi sono stati colonizzati dai miceli.
    • Una volta che il contenuto della busta o del contenitore è diventato completamente bianco, spostalo in una zona luminosa ma ombreggiata e taglia un buco di circa 3x3 cm sulla parte superiore. Inumidisci con acqua due volte al giorno per evitare che si secchi, in quanto i funghi non crescono in condizioni troppo secche.
    • Nei 5-7 giorni seguenti, inizieranno a crescere dei piccoli funghi. Continua a spruzzarli con acqua, vedrai che le loro dimensioni si raddoppieranno di giorno in giorno. Quando i cappelli dei funghi iniziano ad aprirsi verso l'alto, saranno pronti ad essere raccolti.[4]
    • Quando i funghi smettono di spuntare, pianta i fondi di caffè all'esterno nel pacciame di segatura o nel cumulo di compostaggio, a seconda delle condizioni climatiche si potranno sviluppare dei nuovi funghi.
  3. 3
    Coltiva i funghi su un tronco. Alcuni tipi di funghi, come i reishi, i maitake, la grifola frondosa, gli shiitake e i pleurotus, si possono coltivare su un tronco. Questo interessante metodo consiste nell'inoculare i tronchi di legno massiccio con dei tasselli di legno di betulla che sono stati colonizzati dai miceli dei funghi. Questi tasselli sono reperibili online e presso rivenditori specializzati in spore per funghi.
    • La prima cosa che ti serve è un tronco adatto alla coltivazione di funghi. Il tronco deve essere ricavato da un legno massiccio non aromatico, come acero, pioppo, quercia e olmo. Deve essere lungo circa 90-120 cm e del diametro non superiore ai 30 cm. Il tronco deve essere stato tagliato almeno due settimane prima dell'inoculazione dei tasselli, in modo che le difese naturali che l'albero sviluppa contro i funghi si siano abbassate.
    • Avrai bisogno di almeno 50 tasselli per colonizzare un tronco di 90-120 cm. Per inserire i tasselli usa un trapano da 8 cm per creare buchi profondi 5 cm, seguendo un contorno a forma di diamante lungo tutto il tronco. I fori dovrebbero trovarsi a 10 cm di distanza. Posiziona i tasselli sul tronco e dai dei colpetti con un martello per inserirli completamente.
    • Se progetti di lasciare il tronco all'aperto, dovrai sigillare i tasselli con della cera d'api o alimentare, per proteggerli da eventuali insetti o condizioni meteo avverse. Se hai in mente di tenere il tronco dentro casa, nel garage o in cantina, quest'operazione non è necessaria.
    • Col tempo i miceli dei funghi si spargeranno nel tronco, fino alla sua totale colonizzazione. Una volta completata, i funghi inizieranno a crescere lungo le fratture nel tronco. Di solito ci vogliono tra i 9 e i 12 mesi, ma a seconda delle condizioni di temperatura e umidità, i funghi possono ritornare a crescere anno dopo anno.[5]

Consigli

  • Per ulteriori informazioni su come coltivare i funghi in casa, consulta questo articolo

Cose che ti Serviranno

  • Spawn per funghi
  • Segatura, paglia o compost
  • Teglia da forno
  • Scaldino
  • Terriccio
  • Bottiglia spray
  • Acqua
  • Panno

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Giardinaggio

In altre lingue:

English: Grow Mushrooms Indoors, Español: cultivar hongos en tu casa, Русский: выращивать грибы в домашних условиях, Français: cultiver des champignons en intérieur, 中文: 在室内种蘑菇, Português: Cultivar Cogumelos Dentro de Casa, Deutsch: Drinnen Pilze züchten, Tiếng Việt: Trồng nấm trong nhà, العربية: زراعة الفطر بالداخل, Nederlands: Paddenstoelen binnenshuis kweken, 日本語: 屋内でキノコを栽培する

Questa pagina è stata letta 26 295 volte.
Hai trovato utile questo articolo?