Come Coltivare il Bamboo della Fortuna

3 Parti:Posizionare e Scegliere la PiantaStimolare la Crescita della PiantaRisolvere i Problemi del Bamboo

Il Bamboo della fortuna è una pianta d'appartamento facile da coltivare e cresce bene in condizioni di luce scarsa. Questa pianta, che in realtà non è affatto un bamboo ma è invece un giglio delle acque tropicali dal nome Dracaena sanderiana, proviene dall'Africa e si ritiene che porti fortuna alla gente che vi abita nelle vicinanze. Con pochi consigli, il tuo bamboo della fortuna crescerà sano e prosperoso, rendendoti anche fortunato!

Parte 1
Posizionare e Scegliere la Pianta

  1. 1
    Cerca una pianta con le foglie dal colore verde brillante. Se le foglie o gli steli hanno un colore tendente al giallo o al marrone, significa che la pianta non è sana. Probabilmente è stata importata dalla Cina o da Taiwan e quindi è plausibile che abbia sofferto parecchio durante il viaggio.
    • I coltivatori professionali prendono i gambi e li allacciano, arricciandoli in intricati disegni. Più le forme sono grandi e complesse e più riescono a realizzare dei bamboo che costano centinaia e centinaia di euro.
    • Una pianta tenuta in vaso può crescere fino a 0,9 m di altezza. Se è coltivata nel terreno all'esterno, può raggiungere anche 1,5 m.
  2. 2
    Stabilisci se vuoi coltivarla con un metodo idroponico o nel suolo. Probabilmente è più facile e un po' più ordinato coltivarla in un sistema di acqua e pietre, anche se può ugualmente crescere rigogliosa nella terra. In ultima analisi, la decisione spetta a te e probabilmente dipenderà dal contenitore o dal vaso che hai a disposizione.
    • Se decidi di farla crescere sulle pietre, il contenitore deve avere un numero sufficiente di sassi o marmi nella parte inferiore per stabilizzare la pianta. Il bamboo della fortuna richiede almeno 3-8 cm di acqua per svilupparsi bene.
    • Se vuoi coltivarla nella terra, l'ideale è un terriccio per invasare ben drenante e ricco. Il suolo deve essere umido, ma non sempre inzuppato. Usa un fertilizzante organico quando necessario: i sali e le alte concentrazioni di fosforo presenti nei fertilizzanti sintetici possono nuocere alla pianta. Inoltre, puoi assicurare che il terreno dreni bene semplicemente aggiungendo alcune piccole rocce sul fondo del vaso.
  3. 3
    Usa un contenitore adatto. Metti il bamboo della fortuna in un vaso di vetro alto o un contenitore in ceramica. Non usare ciotole basse o un qualunque contenitore disponibile. L'ideale è che sia trasparente se vuoi coltivarlo con il sistema idroponico insieme con alcune pietre decorative. Usa invece un normale vaso di terracotta se vuoi coltivarlo nella terra.
    • Tieni presente che la pianta dovrà essere ben stabilizzata quando raggiungerà la sua altezza massima. Quindi il vaso deve essere alto almeno 30 cm.
    • Se usi la terra, riempi il vaso il più possibile con un buon terriccio ricco e assicurati che possa drenare bene.
  4. 4
    Scegli il luogo adatto. Il bamboo della fortuna preferisce un luogo luminoso, con la luce del sole filtrata. Pensa alla luce che si insinua attraverso il fogliame di una foresta pluviale. I raggi diretti del sole brucerebbero le foglie. Per quanto riguarda la temperatura, tienilo lontano dall'aria condizionata o dagli sfiati dei condizionatori. Questa pianta predilige una temperatura tra i 18 e i 32° C.
    • Se desideri gestire e indirizzare le volute della pianta, usa una scatola con soli tre lati (tagliane un lato). La pianta si piegherà verso la luce. Quando forma la curva che desideri, cambia il lato esposto alla luce e la pianta si dirigerà in quella direzione creando un disegno complesso.

Parte 2
Stimolare la Crescita della Pianta

  1. 1
    Posiziona il bamboo della fortuna in un posto caldo dove possa ricevere la luce indiretta. Presta attenzione alla quantità di luce che raggiunge la pianta: è preferibile che sia troppo poca piuttosto che troppa. Quando esci di casa spegni anche i condizionatori. La pianta gradisce le temperature un po' più calde.
    • Quando cambia la stagione dovresti spostare il bamboo. Allontanalo dalle finestre, se temi possa ricevere troppa luce. Ne avrà a sufficienza anche restando al centro della stanza.
  2. 2
    Cambia l'acqua ogni settimana se lo stai coltivando con il sistema idroponico. Per quanto riguarda il tipo di acqua, tieni presente che questa pianta è molto sensibile alle sostanze chimiche come il fluoro e il cloro. Pertanto, puoi usare l'acqua del rubinetto solo se è stata fatta sedimentare per 24 ore, in modo che le sostanze chimiche possano evaporare. In caso contrario, è meglio usare l'acqua della bottiglia.
    • Quando la pianta sviluppa le radici, queste devono essere mantenute sott'acqua. Anche in questo caso sono sufficienti 2,5-7,5 cm.
  3. 3
    Se stai coltivando la pianta nella terra, innaffia quanto basta per inumidire il terreno, ma non inzupparlo. Fai questa operazione ogni giorno. Le radici possono marcire se il terreno è troppo bagnato. Puoi anche spruzzare le foglie con acqua per mantenere umida la pianta senza temere di impregnarla troppo. Ancora una volta, assicurati di usare acqua filtrata o in bottiglia per evitare danni da sostanze chimiche.
    • Favorisci lo sviluppo delle radici aumentando la quantità di acqua in cui cresce la pianta. Più radici vuol dire foglie più rigogliose; maggiore è l'acqua presente sul tronco e più in alto crescono le radici.
  4. 4
    Concima la pianta ogni mese circa. Se la stai coltivando nella terra, applica un fertilizzante organico ogni mese per fornirle i nutrienti necessari (come già detto, assicurati di usare un prodotto organico, in quanto quelli chimici possono nuocere al bamboo). Se invece la coltura è idroponica, usa un fertilizzante liquido da mettere nell'acqua.
    • Aggiungilo nello stesso momento in cui metti il resto dell'acqua; è meglio applicare il concime quando l'acqua è pulita.

Parte 3
Risolvere i Problemi del Bamboo

  1. 1
    Previeni le punte delle foglie bruciate usando acqua filtrata o in bottiglia. Le foglie iniziano a diventare marroni quando si seccano e muoiono. Questo si verifica spesso quando sono presenti sostanze chimiche nell'acqua. Filtrare l'acqua del rubinetto può non essere sufficiente. A volte è necessario usare quella imbottigliata per assicurare alla pianta di crescere sana e rigogliosa.
    • Quando le punte delle foglie iniziano a bruciarsi, può essere difficile farle tornare al loro aspetto sano. Anche se cambi l'acqua, alcune sostanze chimiche possono rimanere nella pianta. L'unica cosa da fare è aspettare, sperando che spariscano da sole.
  2. 2
    Pota il bamboo. Nella maggior parte di queste piante la parte apicale diventa con il tempo troppo pesante. Per questo motivo, è molto importante tagliare un po' la punta per mantenerla sana. Assicurati, però, di non tagliare il tronco principale, ma solo le propaggini. Usa delle forbici sterili.
    • Taglia i rami a 2,5-5 cm dalla base. Cresceranno nuovi germogli e la pianta diventerà più folta e sana.
  3. 3
    Presta attenzione al colore delle foglie. Se diventano secche e muoiono è un problema di acqua, come già spiegato in precedenza. Se tendono a ingiallire spesso, è a causa di una eccessiva esposizione alla luce solare o a troppo fertilizzante. Se sono marroni, prova a inumidire maggiormente la pianta spruzzando le foglie con acqua.
    • Se le foglie perdono tono e diventano molli, probabilmente non resta molto da fare per salvare la pianta. Rimuovila immediatamente, cambia l'acqua e ripianta quello che riesci a recuperare.
  4. 4
    Taglia la pianta, se necessario. Se parte della pianta sta morendo, potrebbe essere opportuno tagliarla. Questo può accadere anche se non ti piace la forma che sta assumendo. Qualunque tipo di taglio stai facendo, non buttare via i residui, perché puoi usarli per nuove piante. Dalle talee cresceranno nuovi germogli e la sezione superiore potrà essere piantata in un vaso per formare una nuova pianta.
    • Se noti che il bamboo sta morendo, sbarazzati immediatamente delle parti malate. Prendi degli steli o rami vivi e rinvasali subito. Possono fiorire da soli se fai un lavoro tempestivo.

Consigli

  • L'acqua migliore per la tua pianta è quella di sorgente, piovana o filtrata. I prodotti chimici dell'acqua del rubinetto, come il cloro, possono danneggiarla facendo ingiallire le foglie.
  • Quando acquisti la pianta puoi anche prendere dei fertilizzanti adatti al bamboo della fortuna. Aggiungine un po' all'acqua per mantenerlo sano.
  • Se si formano delle alghe nel vaso, è sufficiente cambiare l'acqua. Possono crescere a causa della luce solare: è un fenomeno naturale.

Avvertenze

  • Non mettere il bamboo della fortuna sul davanzale o sotto la luce del sole diretta. Si brucerà e le foglie diventeranno inizialmente gialle e poi marroni.
  • Non esporre la pianta a temperature inferiori ai 10° C. Il bamboo ha bisogno di temperature calde e confortevoli.
  • Tieni la pianta lontano dalla portata dei bambini e degli animali domestici; le foglie sono tossiche se ingerite.

Cose che ti Serviranno

  • Contenitore alto o vaso
  • Pietre o palline di vetro
  • Acqua
  • Terriccio
  • Fertilizzante adatto per il bamboo della fortuna

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Giardinaggio

In altre lingue:

English: Grow Lucky Bamboo, Español: cultivar un bambú de la suerte, Português: Cultivar um Bambu da Sorte, Русский: вырастить счастливый бамбук, Deutsch: Glücksbambus anpflanzen, 中文: 栽种富贵竹, Français: faire pousser un lucky bamboo, Čeština: Jak pěstovat bambus štěstí, हिन्दी: लकी बैम्बू (Lucky Bamboo) उगायें, Nederlands: Geluksbamboe kweken, Tiếng Việt: Trồng cây phát lộc, 日本語: ミリオンバンブーを栽培する, ไทย: ปลูกไผ่นำโชค, العربية: زراعة نبات خيزران الحظ

Questa pagina è stata letta 58 435 volte.

Hai trovato utile questo articolo?