Scarica PDF Scarica PDF

Il motivo per cui la pianta Dianthus barbatus viene generalmente chiamata garofano dei poeti è stato dimenticato, ma il suo nome ben si adatta al piacevole aroma e all'ampia gamma dei suoi possibili colori. Le piante mature raggiungono 30 cm o più di altezza, a seconda della varietà. Il garofano dei poeti è facile da coltivare e da mantenere, ma dopo uno o due anni può essere necessario ripiantarlo, dal momento che raramente sopravvive più a lungo. Per fortuna puoi raccogliere i semi dalla prima pianta o lasciare che crescano da sole nuove piantine dai semi, potendo così godere per diversi anni di un'unica pianta di partenza.

Parte 1 di 3:
Piantare il Garofano dei Poeti

  1. 1
    Sappi quando fiorirà la pianta. A causa delle molteplici varietà del garofano dei poeti e dei diversi metodi per coltivarlo, potresti sentire informazioni contrastanti su quando fiorisce e quanto tempo durano i fiori. La varietà biennale fiorisce solo il secondo anno e poi muore. Nelle varietà perenni i fiori rispuntano ogni anno, ma di solito richiedono due anni prima di sbocciare per la prima volta e spesso muoiono prima di fiorire una seconda volta.
    • Una cura adeguata della pianta perenne aumenta le possibilità di risemina, come verrà descritto nella sezione che tratta la cura del garofano dei poeti.
  2. 2
    Procurati una pianta già cresciuta se vuoi vedere dei fiori entro un anno. Se desideri che fiorisca in modo sicuro entro un anno, prendi delle piantine o piante adulte in autunno o in primavera. Fatti assicurare dal precedente proprietario che la pianta fiorirà nell'anno prima di portarla a casa, dal momento che alcune varietà non fioriscono fino al loro secondo anno di vita.
    • Non sempre i semi annuali (che hanno la fioritura e muoiono entro un anno) riescono a vivere fino alla fioritura, in base alla varietà e a come reagiscono al clima locale.
  3. 3
    Stabilisci quando piantare. I semi dei garofani dei poeti sono abbastanza resistenti per sopravvivere alla maggior parte degli inverni e possono essere piantati in autunno o in tarda primavera e fiorire 12-18 mesi più tardi. Se le piante hanno già cominciato a crescere, o temi che possa esserci un inverno rigido, puoi tenerle in vasi al coperto e trapiantarle all'aperto in primavera. Quando le piantine hanno sei-otto settimane, si trapiantano facilmente, con un rischio minimo di causare danni.
  4. 4
    Trova una zona adatta con una buona luce solare, ma una temperatura fresca. La Dianthus barbatus cresce più velocemente in pieno sole, ma è più adatta ai climi freddi. Idealmente, dovrebbe ricevere 4-5 ore di sole diretto al giorno, ma sarebbe più indicato piantarla in una zona con ombra parziale se vivi in un clima caldo.
  5. 5
    Controlla il terreno. Il garofano dei poeti preferisce un suolo smosso, ricco e ben drenante. L'acqua deve defluire rapidamente attraverso il suolo e non ristagnare mai sulla superficie di un terriccio duro e compatto. Eventualmente puoi smuovere il terreno esistente e integrarlo con del terriccio per fornire più sostanze nutritive. Anche se non è necessario testare il pH del terreno per coltivare con successo questa pianta, puoi però regolarlo per renderlo leggermente alcalino (circa 6,75) se hai già un kit per misurare il pH del giardino.
    • Il kit per la misurazione del pH del terreno è disponibile nei negozi di giardinaggio o online. Come già detto, non è uno strumento indispensabile per la coltivazione del garofano dei poeti, in quanto è una pianta che si adatta abbastanza bene, a prescindere dall'acidità del terreno.
  6. 6
    Pianta i semi. Il periodo migliore è la primavera o l'estate. Mettili sulla superficie del terreno e coprili leggermente con circa 5 mm di terra, oppure scava una fila a questa profondità e riempila di terra una volta inseriti i semi. L'ideale è di distanziare i semi uno dall'altro di almeno 15 cm, per ridurre il rischio che possano marcire o trasmettersi malattie. Se non hai spazio sufficiente, avvicinali maggiormente tra loro, ma in questo caso fai attenzione a non innaffiare in modo eccessivo.
    • Se devi trapiantare le piantine, è sufficiente trasferire tutto il terreno attorno alle radici in una buca due volte più larga del sistema radicale, e poi riempire il foro con della terra. Fai attenzione a non sotterrare nessuna parte del gambo; deve rimanere allo stesso livello precedente.
  7. 7
    Innaffia dopo averli piantati. Sia i semi che le piantine hanno bisogno immediatamente di acqua dopo averli trapiantati, ma fai attenzione a non esagerare e assicurati che il terreno dreni bene. Il terreno deve restare umido (ma non inzuppato) per un paio di giorni. Una volta che si sono stabilizzate e riprese da qualsiasi appassimento che si possa verificare, prenditi cura delle piantine, come descritto nella prossima sezione.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Prendersi Cura del Garofano dei Poeti

  1. 1
    Innaffia leggermente. Tieni il terreno intorno alla piantina leggermente umido. Quando ha raggiunto la maturità e non deve più crescere, la maggior parte delle varietà non richiede irrigazione, tranne durante la stagione calda. Come per qualsiasi altra pianta, innaffia più frequentemente se la vedi appassire o noti delle crepe nel terreno.
    • Il garofano dei poeti può marcire se esposto a troppa umidità, quindi fai attenzione a non inzupparlo troppo. Il terreno non deve mai essere fradicio o avere pozze d'acqua.
  2. 2
    Concima le piante (facoltativo). Se desideri incoraggiare una crescita più rapida e la fioritura, applica un fertilizzante generico al suolo una volta ogni 2-4 settimane durante la stagione di crescita (primavera ed estate, quando la crescita e la fioritura sono evidenti). Segui attentamente le istruzioni del concime specifico per evitare di bruciare o danneggiare le piante.
  3. 3
    Tratta le piante giovani con insetticidi. Spruzza un insetticida generico sulle piantine in crescita per scoraggiare le malattie. Il garofano dei poeti è soggetto ai nematodi. Se noti la presenza di questi parassiti, che sembrano minuscoli vermi tondi, applica un fungicida sulle piante seguendo le istruzioni del produttore.
    • Nota: se hai intenzione di mangiare i fiori di questa pianta, o vuoi darli da mangiare a un animale domestico, non usare nessun tipo di pesticida.
  4. 4
    Togli i fiori che muoiono. Questa pianta di solito fiorisce durante la tarda primavera o all'inizio dell'estate, poi perde i fiori per la calura estiva. Quando i fiori si seccano, toglili delicatamente e gettali; questo incoraggerà una nuova crescita di fiori e impedirà alla pianta di far cadere i semi in maniera casuale. Così facendo potrai gestire attentamente la crescita e la disposizione delle piante nel tuo giardino.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Diffondere il Garofano dei Poeti

  1. 1
    Consenti alle piante fiorenti di spargere i semi per conto proprio. Se le tue Dianthus barbatus sono curate correttamente e la varietà è adatta al clima, c'è una buona probabilità che seminino il tuo giardino con una nuova generazione prima di morire. Se desideri una grande diffusione di questa pianta nella tua proprietà, semplicemente lascia che i fiori maturino, muoiano e rilascino i semi autonomamente.
    • Sii consapevole del fatto che alcune varietà di fiori sono ibridi di diverse piante e possono produrre semi che si sviluppano in piante con aspetto e caratteristiche differenti rispetto alla pianta madre.
  2. 2
    Raccogli i nuovi semi dalle piante. Da metà a fine estate, quando i fiori sono morti, le piante formano dei baccelli di semi dall'aspetto marrone e secco. Toglili quando si aprono e sono in procinto di rilasciare i semi. Scuotili in un contenitore per far uscire i semi neri a forma di disco per piantarli in autunno o in primavera.
  3. 3
    Taglia i gambi secchi quando i semi sono caduti. Una volta che i semi si sono staccati, o dopo averli raccolti, taglia i baccelli dal gambo. Di solito, le piante spendono molte energie per produrre le sementi e continuare a crescere un altro anno, ma togliendo i baccelli aumenti le probabilità che possano fiorire ancora.
  4. 4
    Prendi le talee da piante mature. Se sei abbastanza fortunato da avere un garofano dei poeti che sopravvive più di un anno o due, può diventare piuttosto grande. In autunno o all'inizio della primavera, prima che sia iniziata la maggior parte della crescita, taglia uno degli steli principali vicino alla base con un coltello pulito o delle cesoie. Queste talee possono essere piantate per formare nuove piantine, anche se potrebbe essere necessario sostenerle con un supporto per tenerle in posizione verticale.
    • Le talee piantate da poco richiedono tempo per formare le radici. Tienile in un ambiente caldo, umido e lontano dalla luce diretta del sole per evitare che si secchino. Puoi metterle per qualche giorno sotto un sacchetto di plastica trasparente o un contenitore per creare le condizioni ideali di umidità.
    Pubblicità

Consigli

  • I fiori di questa pianta sono commestibili, anche se altre parti invece sono pericolose se ingerite. Non mangiare i fiori coltivati con pesticidi, che si trovano vicino a strade o in aree accessibili al pubblico.
  • Generalmente non è necessario il compost o la pacciamatura, perché può intrappolare troppa umidità nel terreno se innaffi troppo.
Pubblicità

Avvertenze

  • Le foglie del garofano dei poeti possono essere tossiche, soprattutto per i bambini o gli animali domestici. Contatta immediatamente un centro antiveleni o il veterinario, se temi che un membro della famiglia le abbia mangiate.
  • La Dianthus barbatus è soggetta a marciume radicale. È meglio dare poca acqua piuttosto che eccedere, a meno che non noti delle macchie marroni, segno che sta appassendo.


Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 31 188 volte
Categorie: Giardinaggio
Questa pagina è stata letta 31 188 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità