Come Coltivare il Wasabi

In questo Articolo:Creare le Condizioni IdealiPiantare il Wasabi e Prendersene CuraRaccogliere e Usare il Wasabi

Il wasabi (ravanello giapponese) è da molti considerato una delle piante più difficili da coltivare. Richiede un ambiente umido a temperatura moderata ed è molto sensibile alle malattie quando viene coltivato in grandi quantità. La ricompensa, però, supera di gran lunga le difficoltà, in quanto apporta numerosi benefici per la salute e ha un sapore caratteristico fresco, piccante e dolce che non può essere eguagliato. Se vuoi affrontare questa sfida, sappi che puoi coltivare il wasabi simulando le condizioni ambientali naturali in cui questa pianta cresce meglio.

Parte 1
Creare le Condizioni Ideali

  1. 1
    Cerca un ambiente umido e temperato. Il wasabi è originario del Giappone e cresce meglio in un clima caldo umido, tra gli 8°C e 21°C. Si tratta di una pianta notoriamente esigente e non cresce nei luoghi dove la temperatura aumenta o scende troppo oltre questo intervallo.
    • Il wasabi cresce spontaneamente nelle zone boschive umide, con una buona umidità dell’aria e un suolo ben drenante.
    • Negli Stati Uniti, per esempio, le condizioni migliori per coltivarlo si trovano nelle regioni nord-occidentali del Pacifico e nei monti Blue Ridge nella zona a est, ma ci sono altri luoghi al mondo che sono naturalmente adatti per la coltivazione della pianta.
  2. 2
    Valuta di trovare delle soluzioni per controllare la temperatura. Se vivi in una regione che non ha il clima naturale adatto alla coltivazione del wasabi, devi ricreare artificialmente le condizioni giuste. Uno dei modi migliori per farlo è quello di usare una serra che intrappola il calore, l'umidità e permette di gestire la temperatura come desideri. Se scegli questa soluzione, imposta le condizioni atmosferiche in modo che la temperatura sia sempre compresa tra 8°C e 21°C.
    • Se vivi in un ambiente dalle condizioni ottimali, puoi coltivare il wasabi senza bisogno di una serra. Se la tua regione ha un clima caldo, usa un telo o un lenzuolo per creare ombra alla base della pianta, in modo che non ci sia troppo caldo. Se l’ambiente in cui vivi prevede dei periodi freddi piuttosto miti, copri la pianta quando la temperatura scende.
  3. 3
    Scegli un posto ben ombreggiato. Il wasabi non prospera bene alla luce solare diretta; ha bisogno di un luogo molto riparato dal sole. In natura, cresce sotto le fitte foreste, dove la luce del sole filtra attraverso le foglie in quantità sufficiente per dare alla pianta ciò di cui ha bisogno per prosperare. Per poterla coltivare a casa, cerca di ricreare questo ambiente piantando il wasabi sotto gli alberi o ricreando un ambiente artificiale protetto dal sole.
    • In una serra, questo aspetto non va trascurato e devi assicurarti che il wasabi abbia tutta l’ombra di cui ha bisogno. Interralo sotto delle piante più alte o vicino a finestre in ombra, per essere certo che non venga raggiunto dalla luce solare diretta.
  4. 4
    Correggi il terreno con del concime. Usa una miscela di fertilizzante organico e ricco di zolfo. Interralo a una profondità di 25 cm e mescola lo strato soprastante di terreno per creare un suolo ricco e sano. L’obiettivo è di raggiungere un pH compreso tra 6 a 7. Questo è il pH ideale per il wasabi. Devi ottenere un terreno ricco e organico con il giusto pH per fornire alla pianta le migliori possibilità di sopravvivenza in un ambiente domestico.
  5. 5
    Assicurati che il suolo sia ben drenante. Il wasabi prospera in un ambiente umido, come già detto, ma non ama un terreno fangoso e inzuppato. Per verificare se il terreno drena in maniera adeguata, innaffia la zona e controlla il tempo di assorbimento del terreno. Se vedi che il processo di drenaggio è lento, devi aggiungere più compost. Se drena subito, il terreno è adatto per la coltivazione di questa pianta.
    • È una buona idea piantare il wasabi vicino a un laghetto naturale o a un ruscello, in quanto il terreno in queste aree resta costantemente umido ma, nello stesso tempo, drena bene in modo naturale.
    • Puoi anche decidere di piantarlo vicino a una cascata che spruzza continuamente sulla pianta per fornirle acqua.

Parte 2
Piantare il Wasabi e Prendersene Cura

  1. 1
    Ordina i semi in tardo autunno. I semi di wasabi sono difficili da trovare nei vivai locali, quindi molte persone li acquistano online. Il tardo autunno è il momento migliore per ordinarli, così che i semi possano creare buone radici durante l’inverno. Quando riesci a procurarteli, mantienili umidi e programma di piantarli entro 48 ore da quando li ricevi.
  2. 2
    Pianta i semi. La sera prima della semina, mettili in una piccola ciotola e coprili con acqua distillata. Lasciali in ammollo tutta la notte. Durante questo tempo i gusci si ammorbidiscono, in modo da facilitare il processo di germinazione. Piantali nel terreno alla profondità di circa 2,5-5 cm premendoli leggermente.
  3. 3
    Tieni il terreno e la piantina umidi. Il wasabi è una pianta semi-acquatica, che deve essere mantenuta umida per fiorire. Ogni giorno spruzza con un nebulizzatore di acqua fresca il suolo e i semi che spuntano, per simulare gli spruzzi d'acqua che provengono da fonti naturali, come un fiume o una cascata. Se il wasabi si asciuga, inizia ad appassire.
    • Sebbene la pianta debba sempre essere umida, non deve però restare in ammollo nell’acqua. Non versare secchi interi d'acqua sul wasabi, ma nebulizza e spruzza dell’acqua una o più volte al giorno (soprattutto quando il clima è caldo e secco) per mantenerlo sempre bagnato.
    • Dato che deve sempre essere mantenuta umida, questa pianta è suscettibile alla muffa e malattie. Se noti che una piantina si ammala (appassisce o perde il colore), toglila subito dal terreno per evitare che contagi le altre piante.
  4. 4
    Togli le erbacce. Elimina le erbe infestanti in modo che le radici del wasabi abbiano molto spazio per crescere. Dato che il terreno viene mantenuto umido ogni giorno, le erbacce tendono a germogliare rapidamente. Strapparle quotidianamente o a giorni alterni ti permetterà di tenere il problema sotto controllo.

Parte 3
Raccogliere e Usare il Wasabi

  1. 1
    Prenditi cura delle piante per almeno due anni prima del raccolto. Il wasabi non sviluppa il suo sapore caratteristico finché non diventa maturo dopo circa 24 mesi. Durante questo periodo cresce di circa 60 cm in altezza e 60 cm in larghezza. Poi interrompe la crescita e inizia a concentrare tutte le energie nello sviluppo dei rizomi, simili a carote, sotto il terreno.
  2. 2
    Raccogli i rizomi maturi. Diventano maturi e pronti da mangiare quando raggiungono la lunghezza di 18-20 cm. Prelevane uno per verificarne la lunghezza prima di completare tutto il raccolto. Usa una vanga lunga e sottile o un forcone e fai attenzione a non tagliare i rizomi quando scavi nel terreno.
  3. 3
    Lascia alcune piante nel terreno affinché si auto-seminino. Il wasabi lasciato nel terreno produrrà nuovi semi che cadranno nel suolo, risparmiandoti la fatica di ordinarne altri. Lascia diverse piante, in modo da avere un nuovo raccolto per almeno un altro paio di anni.
    • Quando le nuove piante iniziano a germogliare, distanziale di circa 30 cm una dall’altra, in modo che abbiano molto spazio per crescere. Se le lasci troppo vicine, molte potrebbero appassire e morire.
  4. 4
    Usa il wasabi. Pulisci i rizomi e scarta le foglie. Per apprezzare il suo fresco sapore pungente, taglia solo la quantità necessaria e lascia intatto il resto del rizoma. La piccantezza svanirà dopo un paio d'ore, quindi è meglio tagliare solo quanto ti serve per preparare un pasto alla volta.
  5. 5
    Conserva il wasabi per un uso successivo. Puoi mantenerlo fresco in frigorifero per circa un mese o due prima che inizi a marcire. Se vuoi conservarlo per un uso successivo, dovresti essiccarlo e macinarlo per farne una polvere. La polvere poi può essere miscelata con un po’ d’acqua per formare un impasto.

Consigli

  • I semi devono essere conservati umidi (tienili in frigo). Se sono asciutti difficilmente si sviluppano in piantina.
  • Il wasabi preferisce un ambiente molto umido e non cresce bene in un clima secco e molto caldo. Potrebbe essere necessario continuare a nebulizzarlo, se il tempo è molto caldo.
  • Se il suolo è argilloso aggiungi un po' di calce e compost.
  • Potrebbe essere difficile procurarti i semi; cerca un contadino o un coltivatore che possa gentilmente dartene un po’. In alternativa, rivolgiti a un negozio di alimentari cinese o giapponese e chiedi loro se sono in grado di fornirti i semi o le piantine.

Avvertenze

  • Il black-rot (marciume nero della vite) può minacciare le piante di wasabi; fai attenzione a non lasciare le tue in un suolo saturo d'acqua.
  • Agli afidi piace il wasabi. Trattali con un prodotto pesticida spray.
  • Sappi che le foglie e gli steli (piccioli) sono fragili. Se si rompono o vengono in qualche modo disturbati possono rallentare e fermare la crescita.
  • I gatti possono essere attratti dalle foglie di questa pianta.
  • Il wasabi è soggetto alle infestazioni di lumache, soprattutto nelle fasi iniziali di crescita. Fai dei trattamenti e rimuovile, se necessario.




Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Giardinaggio

In altre lingue:

English: Grow Wasabi, Español: cultivar wasabi, Русский: вырастить васаби, Français: cultiver le wasabi, Deutsch: Wasabi anpflanzen, Bahasa Indonesia: Menanam Wasabi, ไทย: ปลูกวาซาบิ, Čeština: Jak pěstovat křen Wasabi, Nederlands: Wasabi kweken, 한국어: 와사비 재배하는 방법, 日本語: ワサビを栽培する, العربية: زراعة نبات الوسابي

Questa pagina è stata letta 17 172 volte.
Hai trovato utile questo articolo?