Scarica PDF Scarica PDF

La pianta di Astilbe è perenne, con foglie somiglianti alla felce e fiori colorati, simili a piume. Le piante di Astilbe variano in altezza dai 15 centimetri al metro e mezzo, quindi è importante selezionare una varietà che soddisfi le esigenze del tuo giardino. Le nuove piante vengono quasi sempre ottenute per divisione radicale piuttosto che dal seme, e sia le piante nuove che quelle ben radicate prosperano in un clima umido.

Parte 1
Parte 1 di 4:
Preparare la Messa a Dimora

  1. 1
    Valuta se l'ambiente di crescita è giusto. L'Astilbe è indigena del Nord America e dell'Europa, nelle aree settentrionali in cui il clima è freddo e umido. Crescono bene in questi climi, anche se possono essere coltivate un po' più vicino all'equatore se si fornisce molta acqua e ombreggiamento. Se vivi in una zona con alte temperature per tutto l'anno e scarse piogge, probabilmente non riuscirai a coltivare questa pianta. Parla con un tecnico di un vivaio locale per avere informazioni dettagliate sulle condizioni di crescita nella tua zona.
  2. 2
    Decidi il metodo di impianto. L'Astilbe può essere piantata in tre modi: da seme, dai bulbi, e per divisione radicale. Anche se tutte e tre le opzioni sono fattibili, i giardinieri tendono a preferire la divisione radicale rispetto agli altri due metodi. I semi di Astilbe sono difficili da far germinare, probabilmente marciranno dopo la semina. I bulbi impiegano molto più tempo e non offrono la varietà di colori delle radici. L'Astilbe cresce in gruppi con un sistema radicale separato. Possono essere divisi e trapiantati per ottenere nuove piante.[1]
    • Puoi comprare le piantine divise o piante già radicate da un vivaio, oppure puoi dividere una pianta esistente.
  3. 3
    Scegli quando piantare. Trapianta l'Astilbe in primavera o in autunno. La maggior parte delle piante vengono trapiantate direttamente nel terreno a metà primavera, quando non c'è più il rischio di gelate. Fiorisce di solito da giugno all'inizio di luglio. L'Astilbe può anche essere piantata dall'inizio a metà autunno, dopo l'intensa calura estiva, e fiorirà l'anno successivo.
  4. 4
    Scegli il luogo del trapianto. Le piante di Astilbe prosperano all'ombra o penombra. I suoli caldi e asciutti in pieno sole sono i peggiori possibili per questa pianta, quindi cerca un punto del giardino che rimanga in ombra almeno per parte della giornata, e non temere di piantare in un angolo che rimane sempre all'ombra, per esempio sotto la chioma di un albero. Assicurati che il punto scelto abbia un buon drenaggio, poiché pur amando molto l'acqua, l'Astilbe non tollera i ristagni.
  5. 5
    Arricchisci il terreno. Queste piante da fiore preferiscono un terreno ricco, sciolto, che mantenga bene l'umidità. Aggiungi diverse manciate di compost e torba nella buca usando una cazzuola. Se il luogo che hai scelto non ha un buon drenaggio, aggiungi sabbia e perlite per migliorarlo.[2]
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 4:
Dividere una Pianta di Astilbe

  1. 1
    Scegli una pianta. Scegli un'Astilbe di diversi anni di età, perché le radici di questa pianta si sviluppano bene solo dopo diversi anni. Ci sono diversi colori: bianco, rosso, rosa, pesca, viola. Estrai la pianta dalla terra o dal vaso in cui si trova.
  2. 2
    Dividi l'Astilbe. Taglia un grosso pezzo di radici dalla pianta usando forbici da giardinaggio pulite. Seleziona una sezione con un bel colletto. Il colletto dovrebbe apparire piuttosto secco, ma anche se è piuttosto giovane la pianta dovrebbe riuscire a sopravvivere.
  3. 3
    Metti in ammollo le radici. Metti la pianta in un secchio con acqua tiepida per diverse ore, o per tutta la notte. Immergere le radici le stimola a riprodursi.
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 4:
Trapiantare l'Astilbe

  1. 1
    Scava una buca grande il doppio delle tue radici. La buca dovrebbe essere grande abbastanza da evitare danni accidentali alle radici durante il trapianto. Con una buca grande puoi anche garantire un terreno meno compresso intorno alle radici, facilitando la crescita. Oltre ad essere larga il doppio della pianta, la buca dovrebbe anche essere profonda dai 10 ai 15 cm.[3]
  2. 2
    Metti la radice nella buca. Le radici devono essere interamente coperte, con il colletto dai 2 ai 5 cm sotto il terreno.
  3. 3
    Riempi la buca con il terreno. Riempi la buca con il terreno rimosso in precedenza. Il terreno dovrebbe essere della stessa consistenza di quello circostante. Assicurati che le radici siano completamente coperte e compatta il terreno per rimuovere le bolle d'aria.
  4. 4
    Distanzia le piante tra di loro. Le piante dovrebbero essere messe ad una distanza dai 30 cm al metro. Se pianti diverse radici contemporaneamente, assicurati di lasciare lo spazio necessario per farle allargare.
  5. 5
    Innaffia bene le radici. Subito dopo il trapianto nel terreno, dovresti inzuppare bene il terreno con un innaffiatoio. Le nuove piante assorbiranno molta acqua prima di germogliare e produrre fiori. Se le radici si seccano in questo periodo, la crescita potrebbe essere interrotta.
    Pubblicità

Parte 4
Parte 4 di 4:
Curare la Nuova Pianta

  1. 1
    Innaffia regolarmente. Nei climi piovosi potrebbe non essere necessaria l'irrigazione. Per i climi che occasionalmente rimangono senza piogge per giorni o settimane, quasi certamente sarà necessario innaffiare. Controlla le condizioni del terreno con regolarità. Quando la superficie è asciutta, innaffia bene. Non lasciare mai che le radici stiano senz'acqua per lunghi periodi di tempo, nemmeno se la pianta è ben radicata.
    • Meglio innaffiare abbondantemente ogni tanto che innaffiare in piccole quantità ogni giorno.
  2. 2
    Aggiungi del fertilizzante almeno due volte all'anno. Nutri le piante con un fertilizzante a lento rilascio all'inizio della primavera, e dai una dose aggiuntiva da sei a otto settimane dopo. Puoi usare un fertilizzante adatto a tutte le piante, contenente azoto, fosforo e potassio in parti uguali, oppure puoi usarne uno ad alto contenuto di azoto e fosforo. Il fosforo aiuta la crescita di radici e fiori, mentre l'azoto aiuta la crescita del fogliame.
    • Ricordati di aggiungere fertilizzante solo quando il terreno è bagnato. Inoltre, va distribuito solo di prima mattina o di sera, quando la temperatura è più bassa. Usando questi accorgimenti eviterai che il fertilizzante bruci le piante.
  3. 3
    Tieni uno strato di pacciamatura intorno alle piante. Usa la corteccia o un altro materiale pacciamante che mantenga l'umidità del terreno. Uno strato di pacciamatura aiuta anche a controllare le infestanti. Inoltre, decomponendosi può arricchire il terreno.[4]
  4. 4
    Rincalza il colletto delle piante se rimane scoperto. Le piante crescono in fretta, formando larghe radici. Il colletto tende a essere spinto in alto, al di sopra del terreno. Rincalzalo con il terreno per evitare che le radici si secchino.
  5. 5
    Usa i pesticidi solo se necessario. Gli insetti e le malattie più diffuse per questa pianta includono il Lygus Lineolaris, l'oidio, le macchie batteriche sulle foglie. Nonostante questo, la pianta è abbastanza resistente alle malattie. Se emergono alcuni di questi problemi, puoi trattare con i pesticidi o i fungicidi appropriati, ma i trattamenti preventivi sono sconsigliati.
  6. 6
    Dividi le radici ogni anno. Ogni primavera dovresti dividere alcune radici per prevenire il soffocamento delle piante. Puoi ripiantare queste radici per creare nuove piante, regalarle agli amici, o buttarle.[5]
    Pubblicità

Consigli

  • Tra le diverse varietà di Astilbe le migliori sono la Fanal, la Irrlicht e la Venus. La prima ha foglie color verde scuro e fiori rosso rubino. La seconda ha foglie color verde scuro e fiori bianchi. La terza ha foglie chiare e fiori rosa chiaro.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Una pianta adulta di Astilbe
  • Forbici da giardinaggio
  • Un secchio d'acqua
  • Compost o torba
  • Cazzuola
  • Innaffiatoio
  • Fertilizzante
  • Pesticidi (se necessari)

wikiHow Correlati

Piantare un Albero di Avocado
Prendersi Cura di un Cactus di NatalePrendersi Cura di un Cactus di Natale
Coltivare un Albero di GiadaColtivare un Albero di Giada
Fare Talee di RosaFare Talee di Rosa
Far Crescere i Tulipani in VasoFar Crescere i Tulipani in Vaso
Favorire la Fioritura delle OrchideeFavorire la Fioritura delle Orchidee
Far Rifiorire gli AmarilliFar Rifiorire gli Amarilli
Coltivare un Ulivo da un Nocciolo d'OlivaColtivare un Ulivo da un Nocciolo d'Oliva
Coltivare il Bamboo della FortunaColtivare il Bamboo della Fortuna
Preparare all'Inverno un Ibisco PerennePreparare all'Inverno un Ibisco Perenne
Innaffiare le OrchideeInnaffiare le Orchidee
Potare l'IbiscoPotare l'Ibisco
Piantare i Bulbi di Tulipano
Coltivare una Quercia partendo da una GhiandaColtivare una Quercia partendo da una Ghianda
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 18 087 volte
Categorie: Giardinaggio
Questa pagina è stata letta 18 087 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità