Coltivando i tuoi ortaggi a casa, non solo puoi risparmiare del denaro, ma hai la garanzia che si tratti di cibo biologico. Gli alimenti organici sono privi di sostanze chimiche e crescono in terreni ricchi di compost. Per coltivare un orto biologico basta avere pochi attrezzi da giardinaggio e le conoscenze necessarie per prenderti cura delle piante. La lattuga è una delle verdure "bio" che puoi prendere in considerazione; puoi imparare a coltivarla senza l'uso di pesticidi o fertilizzanti e godere dei suoi benefici nutrizionali direttamente dal tuo giardino.

Passaggi

  1. 1
    Prepara il terreno per la semina. Assicurati che abbia un pH compreso tra 6,0 e 6,8; il suolo deve anche essere ben drenante, molto nutriente e ricco di compost o letame stagionato. La pianta di lattuga cresce bene nei terreni con una consistente quantità di azoto, applica quindi farina di sangue o compost liquido sulla terra prima di aggiungere i semi.
    • Se non conosci con certezza il pH del suolo, puoi acquistare un kit presso i centri per il giardinaggio. Devi raccogliere un campione di terra, metterlo nel contenitore fornito con il kit e aggiungere un numero specifico di gocce della sostanza chimica presente nella confezione; agita il contenitore per il tempo indicato e confronta il risultato con la tabella dei codici dei colori che trovi in dotazione.
    • Puoi anche contattare il laboratorio di alcune università per testare il terreno presso le loro strutture; si tratta spesso di servizi a pagamento e non sempre sono disponibili, ma potresti ottenere dei risultati più precisi.
  2. 2
    Scava un piccolo canale nel terreno e interra i semi di lattuga. Questa pianta ha un sistema radicale corto, non è necessario quindi piantare i semi troppo in profondità; puoi interrarli a 5-25 mm.
  3. 3
    Coprili con uno strato di terriccio di circa 1,5 cm. Aggiungi un ulteriore strato di circa 7,5-10 cm di compost organico o pacciame; entrambi sono in grado di mantenere i semi umidi ed evitare che si sviluppino delle erbacce infestanti.
    • Se stai piantando diverse varietà di lattuga nell'orto, distanzia le differenti specie di almeno 3,5 m l'una dall'altra per evitare l'impollinazione incrociata.
  4. 4
    Sfoltisci le piantine quando iniziano a sviluppare la prima foglia vera. Devi semplicemente strappare alcune piantine per concedere alle altre lo spazio per diffondersi. La lattuga a foglie deve essere distanziata di 10 cm l'una dall'altra, mentre quella a cespo dovrebbe avere una distanza di circa 15-20 cm da quella adiacente.
    • Se stai coltivando la lattuga biologica a cespo, come la iceberg, prefiggiti di distanziarla di circa 30-35 cm dalle altre verdure, mentre dovresti lasciare circa 10 cm tra ogni singola pianta di lattuga a foglie.
  5. 5
    Raccogli la verdura quando le foglie esterne sono lunghe circa 15 cm. In questo modo, sei certo che la pianta può sopravvivere dopo aver tolto le foglie; una volta diventate abbastanza lunghe, puoi usare le mani per strapparle in qualsiasi punto del gambo. Continua a raccoglierle finché non rimane che lo stelo centrale; il momento del raccolto può avvenire anche 80 giorni dopo la semina.
    • Se stai raccogliendo la lattuga a cespo, taglia la testa a 2,5 cm dal terreno; al suo posto se ne formerà una nuova.
  6. 6
    Tieni a bada i parassiti con metodi biologici. La lattuga attira conigli e alcune altre creature, come lumache, afidi e vermi del cavolo; è necessario spruzzare nuovamente le verdure dopo ogni innaffiatura o pioggia.
    • Per allontanare i conigli, mescola 2 cucchiai (30 g) di pepe di Cayenna, altrettanti di aglio in polvere, 1 cucchiaino di detersivo liquido e 600 ml di acqua calda; agita la miscela e lasciala riposare all'aperto per un giorno, dopodiché spruzzala sulle foglie della lattuga.
    • Per trattare gli altri parassiti, puoi utilizzare una trappola per le lumache e acquistare delle coccinelle che si nutrono di afidi. Le trappole per le lumache possono essere realizzate con delle ciotole riempite di birra vecchia; dato che sono attirate da questa bevanda, si avvicinano e annegano. Per i vermi del cavolo, puoi preparare una miscela con 1 parte di aceto e 3 di acqua; aggiungi un cucchiaio (15 ml) di detersivo liquido e metti tutti gli ingredienti in una bottiglietta spray; diffondi la soluzione su tutte le foglie per sbarazzarti dei parassiti.
    Pubblicità

Consigli

  • Innaffia regolarmente gli ortaggi; se si seccano troppo, acquisiscono un gusto un po' amaro.
  • Se hai uno spazio limitato o non puoi realizzare un orto, puoi piantare i semi di lattuga in cestini o altri contenitori da appendere allineati lungo i davanzali.
  • La lattuga è una verdura della stagione fresca, vale a dire che prospera quando le temperature sono basse. Puoi iniziare a piantare i semi quando ci sono 2 °C; le piantine tollerano bene un leggero gelo, ma se la temperatura scende sotto -3,3 °C, devi coprirle altrimenti muoiono.
  • Se vuoi ottenere un raccolto costante, pianta nuovi semi ogni 10-14 giorni; puoi continuare a piantare e coltivare semi finché le temperature non diventano rigide.
  • Se il clima è troppo imprevedibile o lo trovi più comodo, puoi iniziare la coltivazione dei semi al chiuso; interrali alla stessa profondità come se dovessi metterli nell'orto, ma riponili in vasetti per la semina con del terriccio da invaso. Puoi trasferire le piantine all'esterno una volta che iniziano a germogliare e il clima rimane stabile senza rischio di altre gelate.

Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Semi di lattuga biologica
  • Humus biologico
  • Concime organico
  • Zappa
  • Acqua

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 11 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Il Tuo Orto
Questa pagina è stata letta 787 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità