Come Coltivare la Magnolia

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow | 21 Riferimenti

In questo Articolo:SeminarePrendersi Cura dell'AlberoColtivare la Magnolia con Metodi Alternativi

Gli alberi di magnolia sono molto apprezzati per la loro bellezza; i fiori sono profumati e assumono un'ampia gamma di colori vivaci. Non c'è molto da capire sul motivo per cui tanta gente decida di avere queste piante nel proprio giardino. Supponendo che tu abbia uno spazio adeguato per questo albero, puoi ottenere un bellissimo elemento centrale della tua proprietà iniziando proprio dai semi; sebbene siano necessari tempo e pazienza per avere una magnolia adulta, il risultato ripaga ampiamente dello sforzo.

Parte 1
Seminare

  1. 1
    Considera il clima in cui vivi. Ogni tipo di pianta preferisce specifiche condizioni climatiche; sebbene la magnolia prosperi nelle regioni temperate, è piuttosto adattabile. Tuttavia, quando le condizioni atmosferiche sono parecchio difficili, l'albero incontra gravi difficoltà a crescere; in questo caso è opportuno consultare una tabella di "resistenza" delle varietà, che offre diverse indicazioni generali in merito al clima ottimale per la coltivazione.[1]
    • Alcuni degli esemplari più grandi raggiungono anche i 12-20 m di altezza.[2]
    • Certe magnolie si adattano meglio a determinati climi; sebbene preferiscano in genere le aree temperate, alcune specie (come la sempreverde) non si sviluppano bene quando le temperature scendono sotto i -5 °C; è però possibile ovviare a questo problema interrando l'albero in una zona protetta dai venti.
    • Devi anche considerare la stagione. Dovresti piantare la magnolia all'inizio della primavera, in modo che possa approfittare al massimo dei cambiamenti stagionali durante il primo anno di vita.[3]
    • I danni causati dalle condizioni meteorologiche estreme possono essere minimizzati coltivando l'albero in un'area protetta dal vento; puoi anche valutare uno sviluppo al chiuso (per esempio una zona delimitata da una staccionata), per tenere l'albero al riparo durante gli anni in cui è più vulnerabile.
  2. 2
    Scegli un punto con una buona esposizione al sole. La magnolia trae beneficio da una posizione in pieno sole, ma le basta anche un'ombra parziale; tuttavia, se vivi in una regione dal clima particolarmente secco, è opportuno scegliere una sede in cui siano garantite un po' d'ombra e umidità.[4] In linea generale, devi trovare una parte del giardino in cui ci sia un po' di luce solare ogni giorno e che offra all'albero abbastanza spazio per svilupparsi al massimo delle sue possibilità. Questo significa che non ci devono essere potenziali ostacoli, come edifici o cavi elettrici che penzolano a un'altezza ridotta.
    • Se l'albero diventa piuttosto grande (come accade con la varietà sempreverde), non coltivarlo a meno di 2 m dal marciapiede o dalle fondamenta in calcestruzzo;[5] questo esemplare più voluminoso è in grado di rompere il cemento con le radici nel corso degli anni.
    • Dato che la coltivazione di questo albero è un impegno nel lungo periodo, è importante scegliere una sede a cui hai accesso anche negli anni a venire; questo significa che deve trovarsi all'interno della tua proprietà (non devi essere in affitto) o nel giardino comunitario.
  3. 3
    Accertati che il terreno sia abbastanza fertile. Gli alberi di magnolia proliferano in un terriccio leggermente acido, ricco di humus e umidità.[6] Sebbene questo dettaglio non sia un problema nelle regioni piovose e temperate, dovresti invece comprare della terra fertile presso un centro di giardinaggio se la tua proprietà è piuttosto povera di nutrienti.
    • Puoi eseguire un test del terreno usando un kit commerciale.[7]
    • L'humus è un prodotto organico molto fertile che si ottiene con il materiale vegetale decomposto sul terreno.[8]
  4. 4
    Raccogli alcuni baccelli. Sebbene i semi della magnolia siano disponibili presso i vivai e i negozi online, puoi anche raccoglierli alla base di un albero già maturo. Alcuni esperti consigliano di raccoglierli direttamente dalla fonte, perché una volta secchi non sono più utilizzabili.[9] Avvicinati agli alberi fra settembre e ottobre cercando dei baccelli a terra da poter seminare in primavera; in alternativa puoi rivolgerti ai rivenditori che trattano prodotti locali. Ecco alcune delle specie da considerare:
    • La magnolia sempreverde è un albero grande che prospera nei climi caldi; è una delle varietà che raggiunge le dimensioni maggiori e può crescere fino a 24 m;[10]
    • La magnolia stellata raggiunge i 4,5 m e produce dei fiori bianchi nel tardo inverno; è perfetta nelle regioni dal clima freddo;
    • La magnolia virginiana cresce fino a 15 m di altezza, regala profumati fiori bianchi e foglie verdi.
    • Se stai raccogliendo semi da un esemplare ibrido, sappi che la pianta non assomiglierà necessariamente a quella "madre" e non sarai in grado di identificare la varietà fino al momento della fioritura.
  5. 5
    Sbuccia e incidi i semi. Una volta procurati, devi toglierli dal guscio esterno.[11] Mettili in una ciotola di acqua calda per una notte per poterli ammorbidire; in seguito dovresti scarificarli strofinandoli leggermente con carta vetrata o lana d'acciaio. Questo processo semplifica la fase di sviluppo delle radici.
    • Con il termine "scarificazione" si indica il trattamento riservato al rivestimento del seme per rendere quest'ultimo più propenso a germinare.
  6. 6
    Conservali. Se li hai raccolti fra settembre e ottobre, devi riporli per tutto l'inverno; asciugali e sigillali in un sacchetto riponendo quest'ultimo al sicuro fino all'inizio della primavera, momento in cui provvederai alla semina. Tienili in frigorifero o all'aperto per assicurarti che non si disidratino.[12]
    • Mettere i semi in ammollo li ammorbidisce e ne facilita la conservazione.
  7. 7
    Interrali. Dopo averli conservati per tutto l'inverno, puoi seminarli. Rimuovi lo strato superficiale di terriccio (5 cm circa) da un'area del giardino e disponi accuratamente la semenza. Cospargi altro terriccio sui semi e concedi loro un po' di tempo per germinare; in alternativa puoi provvedere a una germinazione in vaso e trasferire le piantine una volta stabilizzate.[13] Puoi procedere scavando una zona del giardino, estraendo i semi germinati (apparato radicale incluso) e mettendoli nella buca.
    • Gli alberi impiegano molto tempo a crescere, non aspettarti quindi dei risultati rapidi; la magnolia ha bisogno di circa 10 anni dalla semina per fiorire.

Parte 2
Prendersi Cura dell'Albero

  1. 1
    Irriga la magnolia durante le prime fasi della crescita.[14] A meno che nella tua regione non piova regolarmente, devi bagnare la piantina 2-3 volte a settimana durante i primi 3-6 mesi di vita; successivamente verifica se puoi ridurre le irrigazioni a una volta a settimana. La magnolia è una pianta resistente che non ha bisogno di troppe cure se ottiene sufficiente acqua piovana durante la stagione di crescita.
    • La dose d'acqua necessaria dipende dal calore del clima in cui vivi; ovviamente, se fa molto caldo, devi aumentarne la quantità.
  2. 2
    Pota regolarmente l'albero. Taglia le estremità dei rami; potrebbe sembrare un controsenso, ma in questo modo incoraggi la crescita di nuove gemme e permetti alla magnolia di crescere più rapidamente nel lungo periodo. Aspetta i mesi centrali della primavera prima di tagliare i rami, elimina quelli morti, deformi e anche quelli che si incrociano perché inibiscono la crescita degli altri.
    • Si tratta di un lavoro molto simile a quello del parrucchiere, che taglia le punte dei capelli per rafforzarli e farli crescere.
    • Se possibile, evita di potare un albero maturo, dato che un taglio eccessivo potrebbe essergli fatale;[15] le potature dovrebbero essere riservate agli esemplari che sono ancora in fase di sviluppo.
  3. 3
    Modella la magnolia. Potresti pensare che si tratti di una tecnica avanzata o artistica di potatura, ma in realtà può influenzare il modo in cui la pianta cresce con il passare delle stagioni; puoi tagliare i rami di un lato, per esempio, per ottenere una pianta irregolare.
  4. 4
    Controlla il tuo albero per la presenza di parassiti e malattie. Gli alberi di magnolia sono sensibili a numerosi parassiti e malattie. Osserva attentamente il tuo albero per problemi come macchie bianche o nere sulle foglie, pomelli e putrefazione dei rami e piccoli insetti. I problemi comuni dell'albero di magnolia possono includere:
    • Batteri e funghi, che possono causare macchie bianche e nere sul tuo albero. Tratta questo problema semplicemente rimuovendo eventuali foglie infette e rastrellando quelle cadute.
    • Tumori che possono deformare e distruggere i rami. Se noti un ramo colpito da un tumore, deve essere rimosso immediatamente. La corretta fertilizzazione e irrigazione possono aiutare a prevenire complicazioni future.
    • Cocciniglia, un insetto che si nutre di alberi di magnolia. Un albero infetto dovrà essere spruzzato con insetticida. Un albero pulito può essere protetto applicando un olio estivo o un olio dormiente una volta ad agosto, ottobre e marzo.

Parte 3
Coltivare la Magnolia con Metodi Alternativi

  1. 1
    Coltiva l'albero da una talea. Invece di usare i semi, puoi ottenere un albero da una talea di un esemplare già adulto da piantare nel giardino.[16] Preleva un ramo di 15-20 cm da una magnolia in via di sviluppo, avendo cura di utilizzare cesoie sterilizzate; metti la talea in acqua per tenerla in vita. Interrala in un vaso e coprila con un sacchetto di plastica per trattenere l'umidità; dovrebbe sviluppare le radici nel giro di qualche mese.
    • Le talee non sempre attecchiscono, una grande percentuale purtroppo muore; puoi però ottimizzare le probabilità di successo intingendola in una soluzione con un ormone della crescita che puoi acquistare presso i centri di giardinaggio.[17]
    • Questo processo è molto più rapido rispetto a quello dei semi e probabilmente puoi ottenere dei fiori nell'arco di un paio d'anni invece che in 10.
  2. 2
    Acquista le piantine presso un vivaio. Puoi evitare il processo di germinazione dei semi comprando degli esemplari parzialmente cresciuti.[18] La magnolia è piuttosto comune, dovresti quindi trovare una buona selezione di piantine nel vivaio della tua città; in questo modo ti risparmi mesi di conservazione dei semi perché interri comunque la giovane magnolia in primavera. Così facendo sei anche certo del colore dei fiori e della varietà dell'albero che stai per piantare.
  3. 3
    Lascia che i semi germinino.[19] A dire il vero, gli alberi non hanno bisogno dell'intervento umano per diffondersi; lasciando che la natura faccia il proprio corso, il vento raccoglie e diffonde i semi. Se c'è una magnolia in una zona aperta e incontaminata, è probabile che i semi possano dare vita a nuovi esemplari. Sebbene siano necessari decenni, dovresti dormire sonni tranquilli nella convinzione che i tuoi sforzi potrebbero dar vita a un'intera famiglia di magnolie.
    • Gli alberi non germogliano se non hanno spazio a sufficienza per attecchire.

Consigli

  • Potresti trovare ispirazione passeggiando in un giardino di magnolie; se ami questi alberi e ne stai cercando uno da piantare, dovresti osservarne qualcuno.[20] Vai in un parco pubblico per vedere qualche pianta in fiore, osservare le immagini online non è sufficiente.
  • Puoi anche valutare di acquistare un albero e trapiantarlo nella tua proprietà per una soluzione più rapida.

Avvertenze

  • Dato che stai coltivando un vero e proprio albero, ricorda che ci vorranno diversi anni prima di vedere i risultati; per certi versi, un albero è come un bambino, si tratta di un impegno nel lungo termine.
  • Considerato che la magnolia impiega un decennio o più a mostrare i primi fiori, non puoi sapere quando accadrà.[21]

Riferimenti

  1. http://planthardiness.ars.usda.gov/PHZMWeb/
  2. http://www.magnoliasociety.org/MagnoliaResources
  3. http://www.magnoliasociety.org/Magnoliaresources
  4. http://www.magnoliasociety.org/Magnoliaresources
  5. http://www.southernliving.com/home-garden/gardens/home-gardening-tips/home-gardening-tips-trees-sidewalk-curb
  6. http://www.magnoliasociety.org/Magnoliaresources
  7. http://www.leevalley.com/en/garden/page.aspx?cat=2,42578&p=65366
  8. http://education.nationalgeographic.org/encyclopedia/humus/
  9. http://www.gardeningknowhow.com/ornamental/trees/magnolia/propagating-magnolia-seeds.htm
Mostra altro ... (12)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Giardinaggio

In altre lingue:

English: Grow a Magnolia Tree, Русский: вырастить дерево магнолии, Español: cultivar una magnolia, Português: Cultivar uma Árvore de Magnólia

Questa pagina è stata letta 9 045 volte.
Hai trovato utile questo articolo?