Come Coltivare la Menta

In questo Articolo:Procurarsi la MentaPiantare la MentaPrendersi Cura della MentaRaccogliere la Menta

La menta è una pianta erbacea disponibile in molte varietà diverse, che richiedono poca manutenzione e resistono molti anni, se te ne prendi cura adeguatamente. Tuttavia, la pianta è piuttosto invasiva e può competere con le altre nei paraggi per assorbire le risorse dal terreno, se non prendi provvedimenti. Per coltivare la menta, devi piantarla in vasi o trovare un metodo per limitare la crescita delle sue radici sotto terra. La menta è anche un’erba saporita e versatile, che può arricchire una macedonia, un piatto di carne di agnello o pesce, oppure puoi prepararla in un bicchiere di tè freddo o un cocktail. Se vuoi sapere come coltivare questa pianta, continua a leggere.

Parte 1
Procurarsi la Menta

  1. 1
    Prendi una talea da una pianta di menta preesistente. Si tratta di una pianta difficile da coltivare dal seme e per alcune varietà, come la menta piperita, è praticamente impossibile. Taglia un rametto a un centimetro sopra un nodo per dare la possibilità a nuovi rami di crescere al suo posto. Non è necessario che il rametto abbia molte foglie, dato che si svilupperanno con il tempo. Mettilo in un bicchiere d'acqua; entro una settimana potrai notare delle piccole radici bianche che iniziano a spuntare sotto l'acqua. Aspetta qualche altro giorno o una settimana per permettere alle radici di raggiungere una lunghezza adeguata. Se necessario aggiungi altra acqua.
  2. 2
    Acquista un germoglio o una piccola piantina di menta. Puoi trovare entrambe le soluzioni in quasi tutti i vivai e negozi di giardinaggio. Esistono molte varietà di menta, come la menta acquatica, campestre, silvestre, gentile, mentastro, poleggio, mentuccia, romana e menta piperita. La menta romana viene usata spesso in cucina; questa pianta cresce velocemente e si diffonde altrettanto rapidamente, quindi è perfetta, se sei un giardiniere alle prime armi.

Parte 2
Piantare la Menta

  1. 1
    Scegli il momento migliore per piantarla. Il periodo ideale sarebbe la primavera o l’autunno, se vivi in una regione mite dove non sono previste gelate. Anche se si tratta di una pianta resistente, è meglio cominciare a coltivarla in condizioni climatiche ottimali.
  2. 2
    Trasferisci la piantina o il rametto con le radici in un vaso. Invasare la menta è il metodo più diffuso per coltivarla, perché in questo modo puoi tenerla facilmente sotto controllo, inoltre puoi tenerla vicino alla cucina così da poter utilizzare spesso le sue foglie. La pianta si diffonde velocemente e le sue radici tendono a soffocare quelle di altre piante limitrofe. Questo è il motivo principale per cui è meglio piantarla in un vaso senza altre piante. Procurane uno largo 30-40 cm per una singola pianta. Dovresti anche aggiungere un rivestimento plastico per trattenere l'acqua, in modo che il terriccio da invaso rimanga sempre umido e non si asciughi.
  3. 3
    Pianta il rametto con le radici o la piantina a 5 cm di profondità. Se decidi di mettere più di una piantina, distanziale tra loro di 15 cm. In questo modo lasci a ciascuna abbastanza spazio per crescere.
  4. 4
    Scegli un luogo adeguatamente illuminato dal sole. Che tu decida di piantare la menta nel terreno o in un vaso, devi scegliere una zona esposta al sole al mattino e con ombra parziale al pomeriggio. Devi assicurarle un luogo con sufficiente luce, evitando però che si secchi completamente. La menta cresce meglio in un terreno umido e profondo, quindi fai in modo di assicurarle questo tipo di ambiente. Eventualmente puoi anche decidere di tenere il vaso al chiuso, su un davanzale, purché si trovi in una posizione dove riceve sufficiente luce solare.
  5. 5
    Se invece decidi di piantarla nel terreno, assicurati che sia una zona umida con pieno sole o in ombra parziale. Se vuoi coltivarla nelle migliori condizioni devi garantirle un terreno fertile con un pH compreso tra 6,0 e 7,0. Anche se può crescere da sola senza cure particolari, un po' di concime ogni 2-3 settimane non farà male. Mantieni il terreno umido aggiungendo un po' di pacciame intorno alla pianta per proteggere le radici.
  6. 6
    Se stai piantando la menta in un’aiuola, inseriscila prima in un contenitore. Se segui questo metodo, devi preventivamente inserire la pianta in un contenitore, come ad esempio un vaso o un sacchetto a rete che sia profondo almeno 12-13 cm. Assicurati di lasciare il bordo del contenitore sopra il livello del terreno, in modo che l’apparato radicale della pianta resti all’interno. In caso contrario, la menta inizierà a invadere tutto il giardino e il prato proprio come una pianta infestante.

Parte 3
Prendersi Cura della Menta

  1. 1
    Innaffia spesso la pianta durante il primo anno. Testa il terreno con un dito per valutarne l’umidità. Come già accennato, il suolo deve essere bagnato, ma non inzuppato. Se la menta è esposta al sole diretto, devi innaffiarla più spesso. Controllala frequentemente per assicurarti che riceva acqua sufficiente, ma non troppa.
  2. 2
    Taglia regolarmente la parte superiore della pianta. In questo modo eviti che cresca troppo alta e la incoraggi invece a mettere più foglie ai lati. Così facendo, inoltre, ottieni anche un raccolto migliore. Quando controlli la pianta per verificare se ha bisogno di acqua, presta attenzione anche alla sua altezza.
  3. 3
    Taglia i boccioli dei fiori per mantenere la pianta compatta. In genere la menta produce dei piccoli fiori da giugno a settembre. Dovresti cercare di tagliare le gemme prima che abbiano la possibilità di aprirsi, così la pianta non cresce fuori controllo. Strappa i boccioli dei fiori a mano quando spuntano, così permetti anche di allungare la stagione di raccolta delle foglie.
  4. 4
    Dirada la pianta ogni 2-3 anni. Trascorso un po’ di tempo, la menta avrà assunto le dimensioni del vaso e le radici saranno sacrificate all’interno. Toglila e suddividila delicatamente in diverse piantine. Sradica e ripianta la menta in questo modo ogni 2-3 anni, o anche 3-4, così puoi mantenere intensi il profumo e il sapore della menta.
  5. 5
    Tratta la pianta con uno spray fungicida se viene attaccata dalla ruggine. Si tratta di un fungo che crea macchie di colore marrone-arancione sul lato inferiore delle foglie, ed è una delle poche malattie di cui può soffrire la menta.
  6. 6
    Presta attenzione alla presenza di parassiti e malattie. La pianta può prendere alcune malattie come la verticillosi o l’antracnosi e può essere infestata da insetti come i crisomelidi, gli insetti trivellatori o gli acari tetranichidi. Tuttavia, è piuttosto difficile che la menta venga infestata, perché il forte odore che emana tiene lontana la maggior parte di insetti e altri parassiti. L’importante è garantire una buona circolazione dell'aria e assicurarti che il terreno sia ben drenante per mantenere sana la tua pianta. Se noti degli insetti, spruzzali con un tubo da giardino.
    • Eventualmente puoi anche lavare le foglie con un sapone insetticida.
    • Accertati di controllare i parassiti anche sul lato inferiore delle foglie, dato che prediligono questo lato più nascosto della pianta.

Parte 4
Raccogliere la Menta

  1. 1
    Raccogli le foglie fresche e verdi, in base alle necessità, dalla tarda primavera fino all'inizio dell'autunno. Non togliere mai più di 1/3 delle foglie totali in una sola volta, e aspetta che la pianta ricresca prima di raccoglierne altre. Dovresti prendere solo la quantità di foglie di cui hai bisogno in quel momento.
    • Se vuoi essiccare all’aria la menta, dovresti appendere i gambi a testa in giù in piccoli fasci o semplicemente lasciarli su un piccolo vassoio. Quando i gambi e le foglie diventano friabili, puoi togliere le foglie e metterle in contenitori ermetici.
  2. 2
    Raccogli più menta possibile prima che arrivi il gelo di ogni stagione. Le radici sopravvivono al gelo e riprendono a crescere la primavera successiva, ma la parte esterna della pianta muore. Proteggi le radici coprendole con uno strato di pacciame prima dell'inverno. Se vuoi raccogliere le foglie, dovresti pizzicare i gambi. Se la pianta è molto grande e quindi hai un grande raccolto, aspetta il momento adatto prima che la menta fiorisca e tagliala tutta appena sopra la prima o la seconda serie di foglie.
    • Solitamente puoi raccogliere una grande quantità di foglie circa tre volte per ogni stagione di crescita.
  3. 3
    Fai buon uso della tua menta. Ci sono un’infinità di possibili utilizzi di questa pianta aromatica e puoi farne sostanzialmente ciò che vuoi. Tuttavia, ci sono alcuni impieghi tipici di cui dovresti essere a conoscenza. Ecco qualche suggerimento:
    • Aggiungila come contorno nei piatti di pesce, pollo, agnello o un altro piatto di proteine.
    • Usala per aromatizzare verdure come carote, piselli e patate.
    • Ravviva le insalate come la macedonia, un’insalata di ravanelli e fichi o un’insalata di noci e formaggio di capra.
    • Usala per preparare delle bevande come tè freddo, punch o limonata.
    • Prepara dei cocktail con la menta, come il mojito o il Mint Julep.

Consigli

  • Valuta di coltivare la menta piperita o la menta romana in modo da avere una varietà versatile adatta per la maggior parte degli scopi culinari. Se desideri una varietà più caratteristica, opta per la menta bianca, la bergamotto, la menta cioccolato, la mentuccia o la menta riccia, tra le altre.
  • Crea una barriera attorno alla pianta, se desideri interrarla in giardino. Inserisci nel terreno un vaso senza fondo e mettici all’interno le radici, così eviti che possano diffondersi e invadere troppo spazio.

Avvertenze

  • Evita che la menta in vaso possa allungarsi troppo scendendo fino a toccare il suolo o altri vasi di piante. Tieni presente che i germogli sani di questa pianta possono attecchire nel terreno, anche se sono ancora attaccati alla pianta madre.
  • Raccogli le foglie prima che la pianta fiorisca, perché è il momento in cui sono nella loro condizione migliore.

Cose che ti Serviranno

  • Germogli di menta
  • Pianta di menta
  • Vaso
  • Contenitore senza fondo

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 10 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Il Tuo Orto

In altre lingue:

English: Grow Mint, Español: cultivar menta, Deutsch: Minze züchten, Русский: выращивать мяту, Français: faire pousser de la menthe, Português: Cultivar Hortelã, 中文: 种植薄荷, Nederlands: Munt kweken, Bahasa Indonesia: Menanam Mint, Čeština: Jak pěstovat mátu, 日本語: ミントを育てる, العربية: زراعة النعناع, Tiếng Việt: Trồng bạc hà

Questa pagina è stata letta 38 903 volte.
Hai trovato utile questo articolo?