Come Coltivare la Vite a Partire dal Seme

In questo Articolo:Scegliere i SemiPreparare i SemiSpostare le Viti all'Esterno

Hai mai pensato di coltivare l'uva? La vite non è soltanto utile, ma anche una pianta bella e decorativa, una delle più antiche coltivate ancora oggi. Si riproduce per talea o innesto, ma se ti senti davvero determinato (è difficile!) e hai molta pazienza (ci vorrà molto tempo!), puoi coltivare l'uva partendo dal seme. Continua a leggere per saperne di più!

Parte 1
Scegliere i Semi

  1. 1
    Scegli la varietà giusta. In tutto il mondo esistono centinaia di varietà della vite. Per ottenere il risultato migliore, dovresti scegliere un tipo di vite adatto alle tue esigenze. Esegui delle ricerche tenendo presente i seguenti punti:
    • Le ragioni per cui hai deciso di coltivare la vite. Magari vuoi mangiare l'uva, fare la marmellata, il vino o hai semplicemente bisogno di aggiungere un bel rampicante in giardino. Trova la varietà più adatta allo scopo che ti sei prefissato.
    • Le condizioni climatiche. Ogni tipo di vite è adatta a determinate temperature e aree geografiche. Scopri la varietà che cresce meglio nella zona in cui vivi.
    • Variazioni naturali tra le viti che crescono dal seme. Esistono delle differenze genetiche anche tra le viti dello stesso tipo, quindi è possibile che quelle che pianti non diano il risultato che ti aspetti. Inizia il tuo progetto mantenendo una mente aperta e sii pronto a fare esperimenti.
  2. 2
    Procurati i semi. Dopo aver scelto la varietà di vite da piantare, devi trovare i semi. Puoi recuperarli dall'uva che hai comprato, da un vivaio oppure da un altro giardiniere.
  3. 3
    Assicurati che i semi siano utilizzabili. Esaminali per assicurarti che siano sani e in buone condizioni. Spremi il seme delicatamente tra le dita. Un seme sano si rivela sodo al tocco
    • Osserva il colore. Se il seme è sano, dovresti essere in grado di vedere l'endosperma bianco o grigio pallido al di sotto del tessuto esterno;
    • Versali nell'acqua. Se i semi sono in buone condizioni, tenderanno ad affondare. Scarta i semi che galleggiano.

Parte 2
Preparare i Semi

  1. 1
    Prepara i semi. Prendi quelli utilizzabili, lavali a fondo per rimuovere la polpa o altri residui, poi lasciali a bagno in un po' di acqua distillata per un massimo di 24 ore.
  2. 2
    Esegui la stratificazione a freddo dei semi. Molti tipi di seme hanno bisogno di essere esposti a un ambiente freddo e umido per iniziare il processo di germinazione. In natura, queste condizioni si verificano durante l'inverno, quando i semi restano nel terreno. È possibile riprodurre il procedimento in modo artificiale attraverso la tecnica della stratificazione. Nel caso dei semi di vite è consigliabile iniziare la stratificazione a dicembre (inverno dell'emisfero boreale).
    • Prepara la sistemazione per i semi. Riempi una busta a chiusura ermetica (o un altro contenitore) con fazzoletti di carta bagnati, sabbia bagnata, vermiculite o torba inumidita. La torba è la scelta migliore per i semi di vite grazie alle proprietà antimicotiche che contrasterebbero l'insorgere di muffe pericolose per i semi.
    • Sistema i semi nel contenitore. Coprili con circa 1,25 centimetri di terreno di coltura.
    • Raffredda i semi. Per un'ottima stratificazione, la temperatura ideale deve essere costantemente intorno a 1° o 3°, perciò è consigliabile conservarli in frigorifero. Devono restare in un ambiente freddo per due o tre mesi. Non devono congelarsi.
  3. 3
    Pianta i semi. All'inizio della primavera togli i semi dal frigorifero e piantali in vaso con un buon terriccio. Pianta i semi individualmente in piccoli vasi, oppure interrali tutti insieme in un vaso più grande, lasciando almeno 3,8 centimetri di spazio tra un seme e l'altro.
    • Assicurati che l'ambiente sia abbastanza caldo. La germinazione avviene senza problemi quando la temperatura si aggira intorno ai 20 °C di giorno e intorno ai 15 °C di notte. Sistema i semi in una serra oppure utilizza un tappetino riscaldante per tenere sotto controllo la temperatura.
    • Mantieni umido il terreno, ma non deve essere troppo bagnato. Spruzza la superficie del terriccio con un po' d'acqua quando inizia a sembrare asciutto.
    • Controlla la crescita dei germogli. Generalmente, i semi impiegano dalle 2 alle 8 settimane per germinare.
  4. 4
    Sposta le pianticelle. Quando le piantine hanno raggiunto gli 8 centimetri di altezza, trapiantale in vasi più grandi. Per farle crescere bene, tieni i vasi in casa finché le piante non avranno raggiunto i 30 centimetri di altezza; a quel punto avranno sviluppato un buon apparato radicale e avranno prodotto almeno 5 o 6 foglioline.

Parte 3
Spostare le Viti all'Esterno

  1. 1
    Pianta le viti nel terreno. Per crescere bene, questa pianta ha bisogno della giusta quantità di sole, di un buon drenaggio e qualche tipo di supporto.
    • Scegli il posto giusto in cui interrarla. La vite ha bisogno di 7 o 8 ore di pieno sole per crescere rigogliosamente.
    • Lascia almeno 2,5 centimetri tra le piante in modo che abbiano abbastanza spazio per crescere senza problemi.
  2. 2
    Prepara il terreno. Questa pianta ha bisogno di un buon drenaggio. Se hai a disposizione un terriccio argilloso o poco drenante, aggiungi del compost decomposto, della sabbia o altri tipi di materiali per migliorare la situazione. In alternativa, prepara un'aiuola rialzata con un buon terriccio sabbioso mescolato con il compost.
    • Controlla il pH del terreno prima di piantare. Tipi differenti di vite hanno bisogno di valori di pH diversi per crescere rigogliose (native: 5,5-6,0; ibride: 6,0-6,5; vinifera: 6,5-7,0). Di conseguenza è meglio piantarle in un'area con il livello di pH adeguato o modificarlo prima di piantare.
    • Se hai intenzione di piantare la vite per fare il vino, tieni inoltre a mente che il tipo di terreno ne influenza il sapore.
  3. 3
    Fertilizza la vite dopo averla piantata. Due settimane dopo la semina, aggiungi una piccola quantità di fertilizzante 10-10-10 al terreno intorno alla base delle giovani piante. Ripeti il processo una volta all'anno, ogni primavera.
  4. 4
    Prepara un supporto adeguato per le viti. Le piante avranno bisogno di un traliccio o di un pergolato per sostenersi. Il primo anno, quando sono ancora piccole, saranno sufficienti dei paletti per tenerle alzate. Quando cresceranno, sarà necessario supportarle in qualche modo. Lega le estremità dei tralci al reticolato e permetti al rampicante di svilupparsi lungo la struttura.
  5. 5
    Prenditi cura delle piante e aspetta che crescano. La vite impiega fino a tre anni per produrre i primi frutti. Nel frattempo, una manutenzione costante e trattamenti adeguati sono essenziali per ottenere dell'ottima uva.
    • Primo anno: tieni sotto controllo la crescita. Scegli le tre piante più forti e continua a prendertene cura. Estirpa le altre, in modo che le viti rimanenti crescano più forti e rigogliose.
    • Secondo anno: usa un concime bilanciato. Appena crescono i grappoli di fiori devi tagliarli. Non permettere ancora alla pianta di produrre frutti, perché sprecherebbe energia. Togli i germogli e i nuovi getti che spuntano nei pressi delle tre piante principali. Ricorda di potare la pianta nel modo giusto. Lega i nuovi rami al traliccio o al pergolato senza stringere troppo i legacci.
    • Terzo anno: continua a concimare e ad estirpare i nuovi germogli ed eventuali piante. Nel corso di quest'anno puoi lasciare qualche grappolo di fiori in modo che produca un po' d'uva.
    • Dal quarto anno in poi: continua a concimare e potare. Da quest'anno in poi puoi permettere alle piante di fiorire pienamente e produrre finalmente l'uva.
    • In fase di raccolta, tieni a mente che la vite fa i frutti su un tronco di un anno (il tronco che si è sviluppato durante la stagione precedente).

Consigli

  • Non aspettarti che i semi generino lo stesso tipo di uva da cui provengono. Il risultato potrebbe sorprenderti!
  • I semi d'uva possono essere conservati con la tecnica della stratificazione, grazia alla quale resterebbero dormienti per lungo tempo.
  • Se non sei certo di come effettuare la potatura e la manutenzione della vite, chiedi consiglio ad un giardiniere oppure a un vivaista.
  • Se i semi non germogliano al primo colpo, conservali di nuovo con il metodo della stratificazione e provaci di nuovo la prossima stagione.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Il Tuo Orto

In altre lingue:

English: Grow Grapes from Seeds, Español: cultivar uvas, Deutsch: Weintrauben aus Kernen ziehen, Français: faire pousser des vignes à partir de graines, Русский: вырастить виноград из семян, Português: Cultivar Uvas A Partir de Sementes, 中文: 从种子开始种植葡萄, Bahasa Indonesia: Menanam Anggur dari Bijinya, Nederlands: Druiven kweken uit pitten, Čeština: Jak vypěstovat hroznové víno ze semínka, العربية: زراعة العنب من البذور, Tiếng Việt: Trồng nho bằng hạt

Questa pagina è stata letta 49 562 volte.
Hai trovato utile questo articolo?