Scarica PDF Scarica PDF

È facile coltivare le fragole in vaso. Queste piante, infatti, hanno radici poco profonde e quindi richiedono semplicemente un vaso largo e basso, terreno ricco e molta luce solare. Assicurati di controllarle attentamente, per individuare tempestivamente la presenza di parassiti, funghi e parti marce. Se hai intenzione di cogliere i frutti, pota con cura i germogli e i fiori, in modo da produrre un raccolto più abbondante e gustoso.

Parte 1
Parte 1 di 3:
Piantare le Fragole

  1. 1
    Compra una pianta giovane o uno stolone da un vivaio. In casa, raramente le fragole vengono coltivate a partire dai semi. In genere, si coltivano da una piantina già spuntata dal terreno o da uno stolone di un'altra pianta di fragole. In entrambi i casi, puoi interrarle facilmente in un vaso, seguendo lo stesso metodo.[1]
    • Di solito gli stoloni costano meno rispetto alle piante giovani, ma in alcuni casi richiedono trattamenti specifici, come l'ammollo o la refrigerazione. Se necessario, segui le istruzioni che ti vengono indicate dal personale del vivaio.
    • Le varietà fotoindifferenti (che producono continuamente piccoli raccolti) e quelle rifiorenti (che producono 2 raccolti all'anno) sono ideali per la coltivazione in vaso. Puoi provare a coltivare in questo modo anche le varietà unifere, che però produrranno solo 1 grande raccolto all'anno e di solito crescono meglio se interrate.[2]
  2. 2
    Pianta le fragole in tarda primavera o all'inizio dell'estate. Acquista piante giovani o gli stoloni proprio quando hai intenzione di piantarli. Con alcune varietà, riuscirai a ottenere il primo raccolto già in autunno.[3]
    • Di solito, puoi tenere gli stoloni in frigorifero per qualche giorno prima di piantarli, mentre le piante giovani possono sopravvivere nel vaso in cui le hai acquistate dal vivaio. In ogni caso, non attendere più di qualche giorno prima di piantarle.
    • Pianta le fragole dopo l'ultima gelata. Controlla le previsioni del tempo per conoscere la data dell'ultima gelata prevista nella tua zona.
  3. 3
    Procurati un vaso largo 16-18 cm e profondo 8 cm. Assicurati che abbia alcuni buchi sul fondo, in modo che l'acqua possa drenare. Puoi scegliere un vaso di terracotta, un'aiuola rialzata, una cassetta per davanzali o un contenitore da appendere.[4]
    • Se hai deciso di usare un vaso da appendere, è importante assicurarsi che la pianta non secchi. Tieni il contenitore lontano dalle zone ventose e controlla spesso il terreno per verificare se è asciutto.
  4. 4
    Riempi il vaso con terriccio o compost. Usa un terriccio premiscelato con pH compreso tra 5,5 e 6,5 oppure usa semplicemente del compost. Riempi il vaso fino a 2,5 cm dal bordo superiore.[5]
    • Se hai deciso di usare un vaso grande e pesante, accumula sul fondo piccole rocce o pezzi di ceramica, poi coprile con un tessuto non tessuto geotessile, prima di riempire il contenitore con il terreno. In questo modo, migliorerai il drenaggio del vaso, che sarà anche più leggero e facile da spostare, perché non sarà completamente pieno di terra.[6]
    • Non usare la terra del tuo giardino. Potrebbe non avere un drenaggio sufficiente né il pH adatto per una pianta di fragole.
  5. 5
    Sposta le fragole nel vaso. Scava una buca abbastanza profonda per le radici della tua pianta. Se necessario, puoi usare come riferimento il contenitore in cui hai acquistato la pianta dal vivaio. Estirpala e depositala nella buca, poi copri le radici con la terra. Infine, annaffia il terreno intorno alla pianta.[7]
    • Il gambo verde e spesso (chiamato corona) deve trovarsi appena sopra la superficie del terreno, mentre la parte superiore delle radici deve trovarsi appena sotto la superficie.
  6. 6
    Assicurati che le piante siano distanziate di circa 25-30 cm. Nei vasi di grandi dimensioni puoi coltivare più di una pianta di fragole. Interrandole alla giusta distanza, avranno spazio sufficiente per crescere.[8]
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 3:
Coltivare le Piante di Fragole

  1. 1
    Assicurati che le fragole ricevano dalle 6 alle 10 ore di luce ogni giorno. In primavera, estate e autunno è meglio tenere i vasi all'aperto, in modo che possano assorbire la maggior parte dei raggi solari. Se non ne hai la possibilità, prova a tenerle vicino a una finestra molto soleggiata.[9]
    • Se la zona in cui vivi non riceve molta luce del sole o se non puoi esporre le piante all'illuminazione diretta, installa in casa una lampada da coltivazione. Posiziona le fragole sotto la luce artificiale per 6-10 ore al giorno.
    • Ricordati di ruotare il vaso ogni settimana. In questo modo, tutti i lati della pianta riceveranno luce solare sufficiente.
  2. 2
    Annaffia la pianta ogni volta che il terreno diventa secco. Una volta al giorno, infila un dito nel terreno fino alla prima nocca: se sembra asciutto e si sbriciola, annaffia le fragole, in particolare nella zona più vicina alla base della pianta. Bagnando le foglie, potresti favorire la crescita di funghi.[10]
    • È meglio annaffiare più spesso che dare troppa acqua alla pianta in una volta sola. Se dopo che hai annaffiato noti che si formano delle pozze, riduci la quantità d'acqua che distribuisci nel terreno.
  3. 3
    Proteggi i vasi dal vento. L'aria può seccare il terreno e rovesciare i contenitori, danneggiando le fragole. Se la zona in cui vivi è molto ventosa, tieni i vasi contro una recinzione, una pedana o un capanno. In alternativa, puoi tenerli fermi legandoli a un palo.[11]
  4. 4
    Applica sulla pianta un fertilizzante liquido ogni 2 settimane, in primavera e in estate. Spesso, le fragole coltivate in vaso richiedono l'uso di concime, perché non hanno la possibilità di ottenere le sostanze nutritive dal terreno con la stessa facilità degli esemplari che si trovano all'aperto. Usa un fertilizzante 10-10-10 o una miscela specifica, come un concime liquido per pomodori. Per applicare il prodotto, segui le istruzioni sulla confezione.[12]
  5. 5
    Utilizza gli insetticidi per uccidere i parassiti. Se noti buchi sulle foglie, decolorazioni o frutti rosicchiati, forse alcuni parassiti infestano la pianta. I saponi insetticidi e i prodotti che contengono olio di neem sono efficaci contro bruchi, tripidi e coleotteri. Prima di utilizzarli, segui le istruzioni sulla confezione.[13]
    • Puoi spruzzare la maggior parte dei pesticidi direttamente sulle foglie, al mattino presto o alla sera.
    • Se sono gli uccelli a mangiare le fragole, puoi tenerli lontani coprendo la pianta con una rete o una griglia.
  6. 6
    Elimina i funghi con un fungicida. Le fragole vengono colpite spesso dalle malattie fungine. Se noti macchie polverose o la decolorazione delle foglie, procurati un fungicida in un negozio di giardinaggio o in un vivaio. Assicurati che si tratti di un prodotto sicuro per le fragole e utilizzalo seguendo le istruzioni sulla confezione.[14]
    • Tieni i vasi di fragole lontani dai pomodori, dalle patate e dalle melanzane, perché quelle piante possono ospitare funghi in grado di diffondersi anche sulle fragole.
    • Annaffiando la base della pianta ed evitando di bagnare le foglie, puoi prevenire la crescita dei funghi.
    • Elimina le foglie colpite dai funghi, in modo da evitare che possano diffondersi alle altre parti della pianta.
  7. 7
    In inverno, sposta le fragole al chiuso. Se tieni le piante all'aperto, assicurati di trasferirle in casa prima dell'arrivo delle gelate. Controlla le previsioni del tempo locali per sapere quando si verificherà la prima gelata nella tua zona.[15]
    • Durante l'inverno, metti i vasi vicino a una finestra soleggiata o sotto una lampada da coltivazione. In questo modo, riceveranno luce solare sufficiente anche in quel periodo.
    • Tieni i vasi in garage, in cantina o in una stanza non riscaldata. Ti basterà annaffiare la pianta una volta ogni 1-2 settimane.
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 3:
Favorire il Raccolto

  1. 1
    Nel primo anno, pota i fiori che compaiono. Spuntali o tagliali, in modo da saltare il primo raccolto e favorirne un secondo più abbondante. Se hai acquistato una varietà di fragola fotoindifferente o rifiorente, elimina i fiori fino alla fine di giugno, in modo da avere il primo raccolto in autunno. Se invece hai scelto una varietà unifera, rimuovi tutti i fiori che nascono nel primo anno.[16]
  2. 2
    In primavera, aggiungi altro terreno o compost al vaso. Poiché i contenitori non ottengono sostanze nutritive dal suolo, è importante sostituire la terra al loro interno ogni anno. I mesi migliori per farlo sono marzo e aprile.[17]
    • Se stai usando contenitori di piccole dimensioni, come vasi per davanzali o da appendere, sostituisci completamente il terreno al loro interno. Rimuovi delicatamente la pianta dal vaso, facendo attenzione a non intaccare le radici. Butta il materiale rimanente e sostituiscilo con terriccio fresco.
    • Se stai usando un'aiuola rialzata o un vaso di grandi dimensioni, mescola semplicemente terriccio fresco allo strato superiore del contenitore. Non è necessario sostituire tutto il materiale.
  3. 3
    Elimina gli stoloni, se non hai intenzione di coltivare altre piante. Le fragole producono lunghi rampicanti senza foglie, da cui cresceranno piantine e radici per nuovi esemplari, ma che utilizzano parte dell'energia destinata ai frutti. Potali con un paio di cesoie da giardinaggio.[18]
    • Se hai intenzione di coltivare nuove piante, non eliminare gli stoloni. Fissa le piccole escrescenze al terreno, utilizzando una forcina o un pezzo di filo. Quando producono le prime foglie, liberale dalla pianta madre e spostale in un vaso separato.
  4. 4
    Raccogli le fragole quando sono quasi completamente rosse. Coglile tutte quando sono mature ed evita di lasciarle marcire sulla pianta. Per farlo, ti basta staccare il gambo dalla pianta con una torsione. Prima di mangiarle, assicurati di lavarle.[19]
    Pubblicità

Consigli

  • La maggior parte delle piante di fragole smette di produrre frutti dopo 3 o 4 anni.
  • Evita di dare troppa acqua alle fragole.

== Cose che ti serviranno

  • Piante giovani o stoloni
  • Vaso da pavimento o da appendere
  • Terriccio o compost
  • Fertilizzante
  • Cazzuola
  • Cesoie da giardino
  • Annaffiatoio o pompa da giardino
  • Sapone insetticida o neem
  • Fungicida
  • Lampade da coltivazione (facoltative)
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Maggie Moran
Co-redatto da:
Orticoltrice
Questo articolo è stato co-redatto da Maggie Moran. Maggie Moran lavora come Giardiniera Professionale in Pennsylvania. Questo articolo è stato visualizzato 10 296 volte
Categorie: Il Tuo Orto
Questa pagina è stata letta 10 296 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità