Come Coltivare le Zucche Invernali

In questo Articolo:Piantare le ZucchePrendersi Cura delle ZuccheRaccogliere e Conservare le Zucche

Trombetta, Gialla, Delicata, Acorn e Spaghetti sono tutte varietà di zucca che puoi trovare nei negozi a partire dall'autunno. Anche le zucche arancioni, quelle grandi di Halloween per intenderci, fanno parte della stessa categoria, anche se alcune sono molto buone da mangiare mentre altre sono acquose e fibrose. Come molta verdura e frutta che viene venduta, le varietà commercializzate sono spesso selezionate secondo altri criteri e non solo per il sapore. Sappi comunque che esistono molti tipi di zucche invernali che puoi coltivare nel tuo orto.

Parte 1
Piantare le Zucche

  1. 1
    Scegli la varietà da coltivare in base allo spazio che hai a disposizione e al clima in cui vivi. Se la stagione calda è molto lunga, puoi praticamente coltivare qualunque cosa; se è breve, è meglio concentrarsi sulle varietà che maturano in fretta. Alcune zucche crescono da piante rampicanti che coprono una superficie ampia di terreno, quindi se hai un orto di 4x4 m forse è meglio acquistare una varietà che forma un cespuglio. Troverai tutti i dettagli sulla confezione dei semi. Ecco alcuni fattori che devi tenere in considerazione:
    • Zucca Trombetta. Questa varietà ha una forma allungata a bottiglia con una buccia di colore marrone chiaro. È la più comune, molto diffusa e anche deliziosa. Ha un sapore ricco e una consistenza liscia, inoltre è molto resistente ai parassiti come la melittia cucurbitae. Si conserva per sei mesi o più.
    • Zucca dolce. Non è molto differente dalla precedente sia per quanto riguarda il sapore che le caratteristiche di coltivazione. Ogni pianta cresce in modo vigoroso e produce abbondante raccolto di frutti verdi. Si conserva per circa sei mesi.
    • Zucca gialla e kabocha. Si tratta di due specie che vengono spesso raggruppate per le loro caratteristiche simili. Possono essere di medie dimensioni o enormi, In genere la polpa è piuttosto asciutta rispetto alle altre varietà, entrambe si conservano da quattro a sei mesi.
    • Delicata. Ha una forma cilindrica. Non è molto grande e un frutto è sufficiente per una porzione, è di colore avorio con strisce verde che diventano arancio durante la conservazione. Se vivi in un clima freddo, sono le più adatte da coltivare. Maturano in fretta e possono essere conservate per tre-cinque mesi.
    • Acorn. Si tratta di una zucca tonda con creste lungo la circonferenza e una buccia dorata o verde. Matura in fretta e si conserva fino a tre mesi. È molto diffusa nelle zone in cui l'estate e corta poiché i tempi di maturazione sono brevi.
    • Spaghetti. Il nome curioso di questa varietà è dato dalla polpa che può essere grattata con una forchetta in fibre simili agli spaghetti. È un frutto dalla forma allungata con una buccia liscia che varia dall'arancione al marrone. Si conserva per tre-sei mesi.
  2. 2
    Cerca di iniziare la coltivazione dopo l'ultima gelata. I semi andrebbero interrati all'inizio della primavera quando il terreno si è scaldato almeno a 15°C. In alternativa inizia la coltivazione al chiuso con luci fluorescenti.
    • Nei Paesi con temperature medie di 7-15°C è possibile aspettare fino all'inizio dell'estate per la semina; devi comunque smettere di seminare 14 settimane prima che inizi nuovamente l'inverno. Se la stagione di crescita è piuttosto breve, inizia a coltivare le zucche al chiuso e poi trasferiscile all'aperto quando ogni pericolo legato all'invero è passato.
  3. 3
    Prepara il terreno. Le zucche amano il caldo con un suolo fertile, ben drenante e un pH compreso fra 6 e 6,5. Per dare un buon raccolto, hanno bisogno di molta materia organica nell'orto. Il letame invecchiato e il compost sono la cosa migliore per fornire alle piante tutte le sostanze nutritive di cui necessitano. Scava in profondità in modo che le radici possano penetrare nel terreno con facilità.
    • Le zucche si coltivano in "collinette," ma questo non significa che devono essere piantate letteralmente in una zona sopraelevata. Se il clima in cui vivi è particolarmente arido e il terreno drena velocemente, puoi pensare di seminare ogni zucca in una piccola depressione, circondata da un bordo di terriccio in modo da trattenere l'acqua. Puoi aggiungere anche dell'altro compost/letame attorno a ogni “collinetta”.
  4. 4
    In ogni collinetta interra sei semi alla profondità di circa 2 cm. Deve essere un punto soleggiato. Forma delle file distanziate almeno 90 cm, dato che ogni pianta ha bisogno di spazio. Inoltre, all'interno di ogni fila, le collinette devono essere a due metri le une dalle altre. Smuovi il terriccio per circa 30 cm di profondità per garantire un buon drenaggio, aggiungi letame o compost in questa fase.
    • In circa 10 giorni dovresti vedere i primi germogli. Se la stagione di crescita è piuttosto breve, puoi accelerare il processo seminando al chiuso. Tuttavia se inizi troppo presto, le zucche formeranno una palla molto intricata di radici all'interno dei vasi, arrestando così il loro sviluppo.
    • Una volta seminate, innaffiale bene. Per crescere hanno bisogno di abbondante acqua all'inizio.

Parte 2
Prendersi Cura delle Zucche

  1. 1
    Bagna le piante con 2,5 cm di acqua a settimana. Nella maggior parte dei climi, si tratta di una quantità sufficiente per mantenere sane le zucche. Tuttavia, se la zona è particolarmente arida, puoi utilizzare una tecnica di irrigazione dilavante ogni 2-3 settimane.
    • Togli le erbacce in modo che non rubino acqua alle zucche. Una carenza di acqua può bloccare la crescita delle piante e le erbacce infestanti prendono tutti i nutrienti che ti sei impegnato a interrare prima della semina.
    • Un sistema di irrigazione a goccia è ottimo, ma se non vuoi installarlo, puoi erigere delle trincee fra una collinetta e l'altra per trattenere l'acqua una volta che le piante rampicanti si sono stabilizzate.
    • Innaffiare alla mattina consente all'acqua di evaporare; è un'ottima abitudine perché l'acqua che resta per lungo tempo sulle foglie crea un terreno fertile per lo sviluppo di malattie.
  2. 2
    Dirada le piante. Quando iniziano a spuntare le prime foglie (fase di germinazione) elimina tutte le piante tranne 2-3 per ogni collinetta. Lascia solo quelle più vigorose e promettenti. Semplicemente non c'è abbastanza spazio per consentire a tutte di diventare piante adulte.
    • In questa fase, devi installare delle coperture dei filari per proteggere le giovani piantine per assicurare che possano crescere fino al loro massimo potenziale.
  3. 3
    Controlla la presenza di insetti e malattie. Ad esempio la melittia cucurbitae è in grado di distruggere una coltivazione in pochissimo tempo. Gli insetti strisciano sotto le foglie e succhiano tutta la linfa dalle piante. La melittia cucurbitae può essere alla fase di bruco o di piccola farfalla che pratica dei buchi negli steli, uccidendoli. Controlla se ci sono le loro uova sotto le foglie e attorno al terreno. In base al Paese dove vivi potrebbero esserci parassiti diversi, quindi sii sempre vigile!
    • Delle coperture per i filari possono aiutarti a risolvere questo problema, anche se le devi rimuovere quando i fiori femmina spuntano per essere impollinati. Gli afidi possono essere controllati con una miscela di acqua saponata; come ultima risorsa puoi usare l'olio di neem.
    • "L'oidio" è un altro nemico, ma non un parassita, che devi controllare. Nella seconda metà del periodo di crescita spruzza le piante con una miscela di una parte di latte e sei parti di acqua ogni 2 settimane per evitare questa malattia.
  4. 4
    Valuta di aggiungere altro fertilizzante. Dopo circa un mese, puoi aggiungere del fertilizzante alle piante, lungo i lati. Saranno sufficienti 25 cm su ogni lato. Non scavare troppo vicino alla pianta per non rovinare le radici che spuntano a ogni nodo delle foglie.
    • Le zucche non saranno pienamente mature prima di 80-110 giorni, in base alla varietà che hai scelto. Pertanto hanno molto tempo a disposizione per assorbire il fertilizzante.
  5. 5
    Controlla i fiori. A questo punto dovresti vedere la fioritura. I primi di solito sono maschi e non generano frutti ma attirano le api. I fiori femmina sono in quantità inferiore e sono riconoscibili dalla zona più gonfia alla base dei fiori stessi. Questo “bozzo” sarà la futura zucca.
    • Se non si trasformano in zucche, significa che non ci sono api a sufficienza per impollinarli. Dovrai farlo tu stesso a mano, al mattino presto. Prendi la parte centrale dei fiori maschi, quelli ricchi di polline e strofinali sugli organi analoghi dei fiori femmina.
  6. 6
    Controlla se il “bozzo” cresce. Saprai che l'impollinazione ha avuto successo verificando che la parte rigonfia dei fiori cresca visibilmente nei due giorni successivi. A questo punto devi solo assicurarti di innaffiare le piante, proteggerle dalle erbacce, dagli insetti e dalle malattie.
    • Non devi bagnare continuamente il terreno; durante l'estate calda senza piogge dovrai innaffiare ogni due giorni circa. Se vedi delle foglie appassite, la zucca ha bisogno di acqua.
  7. 7
    Valuta di mettere della paglia sotto le zucche in crescita. Man mano che i frutti si sviluppano, puoi predisporre, con delicatezza, un letto di paglia sotto di essi. In questo modo li tieni sollevati dal terreno evitando che si sporchino e marciscano. Tuttavia non dovresti avere problemi di marcescenza se non innaffi troppo o se i frutti non sono appoggiati a una depressione umida del terreno.

Parte 3
Raccogliere e Conservare le Zucche

  1. 1
    Raccogli i frutti del tuo lavoro. Le zucche invernali sono mature quando non sei in grado di intaccarne la buccia con le unghie. Per non sbagliare, dovresti lasciarle attaccate alla pianta finché questa non inizia a morire, ma comunque prima che inizi una gelata. Detto questo, i frutti acerbi non si conservano bene, quindi cerca di lasciarli crescere il più possibile. Dovresti ottenere 3-5 zucche da ogni pianta.
    • Tagliale dalla pianta con delle cesoie e lascia attaccato più stelo possibile (almeno 2-3 cm).
    • Non sollevarle mai dallo stelo; se dovesse staccarsi, la zucca marcirebbe. Stai attento a non danneggiare la buccia perché potrebbe essere un punto di inizio per la marcescenza.
  2. 2
    Prepara le zucche alla conservazione. Questo significa che devi lasciarle in un luogo caldo per 3-5 giorni per consentire alla buccia di indurire ancora di più così che protegga la polpa da funghi e batteri. Le zucche gialle, trombetta e le varietà della stessa famiglia (cucurbita maxima e moschata) rispondono molto bene a questa “stagionatura”. Le Acorn e le Delicata non sono molto adatte alla lunga conservazione e lasciarle al caldo per alcuni giorni, in realtà, ne accorcia la vita. In questo caso è opportuno riporle al fresco e consumarle in 2-3 mesi.
    • Con luogo "caldo" si intende un posto dove la temperatura è compresa fra 21°C e 26°C. Prima di questa stagionatura, però, devi pulire le zucche con un panno umido e pulito per eliminare ogni traccia di sporco che potrebbe deteriorarle. La stagionatura “sigilla” la buccia e secca lo stelo lasciando la polpa protetta e pronta da consumare.
  3. 3
    Conserva le zucche invernali in un luogo fresco. Non dovrebbe essere né troppo secco né troppo umido. Una stanza fresca della casa, un porticato non esposto al sole (se non c'è pericolo di gelate), una cantina (se non è troppo umida e non c'è muffa) sono tutte ottime soluzioni. Potresti pensare di metterle anche sotto il letto!
    • Controlla sempre le zucche alla ricerca di segni di marcescenza o per verificare che non si formino delle pozze di liquido fermentato sotto di esse. Un controllo settimanale dovrebbe essere sufficiente.

Consigli

  • Molte, ma non tutte, le zucche invernali a un certo punto sono già buone da mangiare, anche se ancora verdi. Una zucca a trombetta acerba è buona come uno zucchino e puoi usarla allo stesso modo, si tratta di una opzione per cucinare quei frutti che sono spuntati tardi e che non hanno avuto il tempo di maturare.
  • Se lo desideri, puoi conservare i semi per l'anno successivo. Puliscili e mettili a seccare, all'esterno, per un paio di settimane e poi conservali in un luogo fresco. La cosa migliore è metterli in frigo in un piccolo sacchetto sigillato. Assicurati che si tratti di semi di una varietà pura, se hai coltivato nello stesso orto zucche e zucchini potresti ritrovarti con degli ibridi né buoni da mangiare né belli da vedere. Se vuoi provare degli ibridi, informati come impollinare a mano le piante di zucca.

Avvertenze

  • La coltivazione delle zucche può creare dipendenza. La crescita rapida, l'immediata gratificazione e l'immensa varietà di colori, forme e dimensioni ti faranno desiderare un orto ogni anno sempre più grande.


Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Il Tuo Orto

In altre lingue:

English: Grow Winter Squash, Español: cultivar la calabaza de invierno, Français: cultiver des courges d'hiver, Português: Cultivar Diversos Tipos de Abóbora, Русский: выращивать тыкву зимних сортов, Deutsch: Winterkürbis anpflanzen, Bahasa Indonesia: Menanam Labu Musim Dingin

Questa pagina è stata letta 9 600 volte.
Hai trovato utile questo articolo?