Come Coltivare un Orto con la Tecnica "Quadretti"

Creare un orto con la tecnica a quadretti o "Square Foot Gardening" è facile, veloce, ecologico e ottimizza al massimo il terreno. L'ideatore di questa tecnica fu l'americano Mel Bartholemew che nel 1981 la fece conoscere attraverso la serie TV "PBS" ed in un libro. Da allora questa tecnica ha avuto un'ampia espansione, sia in aree di ampie dimensioni che su terrazzi e balconi. Un metodo a bassa manutenzione che assicura un buon raccolto anche in autunno/inverno. La peculiarità di metodo di coltivazione concentra in un piccolo contenitore più varietà di piante differenti permettendo di raggiungere un livello di produttività fino a cinque volte un orto classico. L'orto a "quadretti" favorisce il risparmio dell'acqua; la sua forma compatta riduce la quantità di acqua necessaria per un'adeguata irrigazione e lo stesso può essere facilmente dotato di un impianto di irrigazione. E' inoltre facilmente accessibile a tutti, anche alle persone con difficoltà deambulatorie o a chi fa fatica a chinarsi: l'orto, infatti, può essere realizzato e/o posizionato su un tavolo! Questo articolo ti darà le basi per sviluppare il tuo orto a quadretti o "square foot garden".

Passaggi

  1. 1
    Scegli un'area facilmente accessibile. Il punto di forza dell'orto a "quadretti" è proprio la facilità di accesso al letto rialzato. La dimensione consigliata del letto rialzato è di 120cm x 120cm, per una superficie totale di 1.5 mq., che permetterà un agevole accesso e un'ottima produttività.
    • Posiziona il letto rialzato in modo che sia in pieno sole.
  2. 2
    Identifica tre facili vie di accesso all'orto. Dovranno essere abbastanza larghi da permettere un comodo accesso e la possibilità di gestire comodamente le piantine.
    • Ricorda che una delle particolarità degli orti a quadretti è proprio quella di non avere camminamenti, per evitare che il suolo si compatti. Se proprio è indispensabile realizzare i camminamenti all'interno del "contenitore", posiziona della paglia o altro materiale morbido sui bordi del letto rialzato, che ridurrà il compattamento.
  3. 3
    Realizza o compra i contenitori. Non utilizzare legno trattato chimicamente per creare il letto rialzato. I contenitori dovranno essere alti circa 15-20cm, se li fai troppo alti rischiano di crollare sotto il peso della terra e delle piante.
    • Puoi utilizzare un contenitore in legno senza fondo, con dei divisori interni.
    • Puoi partire da zero e creare il tuo contenitore. Acquista alcune tavole da cm 5x15 o 5x20 e tagliale per realizzare un contenitore di forma regolare. Inchiodale e posiziona il contenitore nell'area che hai scelto. Utilizza tavole di legno pulito, non trattato chimicamente e se riesci a riciclare delle vecchie tavole meglio! Risparmierai soldi e darai una nuova opportunità di utilizzo al vecchio legno!
    • Nel caso in cui posizioni il contenitore su un tavolo o altra superficie rialzata, ricordati di mettere sotto una lastra di compensato per trattenere il terriccio.
  4. 4
    Riempi il contenitore con del terriccio ammendante. A meno che tu non conosca le proprietà fisiche del terreno del tuo orto o giardino (e che queste siano buone), non è consigliabile utilizzare questo tipo di terriccio da solo. Mischialo con del compost oppure realizza una mistura con 1/3 di compost, 1/3 torba e 1/3 vermiculite: otterrai così il terriccio ammendato.
    • L'utilizzo di concime naturale maturo è ottimo per migliorare le proprietà fischi del terreno.
    • L'argomento "terra" è molto complesso e richiede un'attenta valutazione e approfondimento. Approfondisci le tue conoscenze leggendo i suggeriementi di valenti giardinieri che trovi online oppure su pubblicazioni specifiche.
  5. 5
    Realizza una griglia di 30cm di sezione utilizzando listelli in legno o plastica e fissali alle tavole perimetrali. I listelli vanno posizionati sopra il letto di semina e serviranno per delimitare le varie aree. Fissa i listelli con viti.
    • Un altro sistema per suddividere il contenitore in sezioni è quello di utilizzare della corda o tanti lacci di scarpe uniti tra loro e fissati alle tavole perimetrali. In alternativa, inserisci direttamente nel terreno delle tavole sottili.
  6. 6
    Decidi quali ortaggi coltivare. Inserisci una pianta o una coltura in ogni riquadro, le piante che richiedono maggior spazio posizionale all'interno del contenitore, mentre quelle più basse piantale in prima fila.
  7. 7
    Fai dei buchi nel terreno per piantare i semi. Utilizza le dita per fare i buchi. La profondità dei buchi dipende dal tipo di seme e pertanto, prima di procedere, verifica direttamente quali sono le indicazioni ed i suggerimenti che trovi sulla confezione delle sementi.
  8. 8
    Pianta un tipo di ortaggio in ogni riquadro. Fai attenzione alle indicazioni che trovi sulla confezione delle sementi anche per quanto riguarda la distranza tra le piante. Potrebbe essere necessario usare due o più riquadri per un corretto ed adeguato sviluppo di piante particolamente grandi e che hanno bisogno di spazio per crescere. Per evitare il proliferare di erbacce o malerbe, la cosa migliore è che le piante siano abbastanza vicine le une alle altre senza però che debbano competere per garantirsi le sostanze nutritive.
    • In ogni buco, per una germinazione certa, posiziona 1 o 2 semi. In presenza di semi di piccole dimensioni, come le carote, metti 4 o 5 semi. Potrai eliminare le piantine più deboli una volta germinate, tagliandole con le forbici, così da non rovinare il terreno dove cresceranno le piante più vigorose.
    • Tieni presente che mentre per alcuni tipi di ortaggi dovrai mettere una unica pianta per riquadro, per altre potrai trapiantare o seminare diverse piante in ogni riquadro. Per esempio, in 30 cmq puoi seminare o trapiantare 16 carote o 16 cipolle oppure quattro piantine di verdura (lattuga, spinaci, etc).
  9. 9
    Innaffia i semi con acqua piovana tiepida, riscaldata al sole. Questo tipo di orto può essere innaffiato con bagnafiori a mano oppure realizzando un impianto di irrigazione con tubi in gomma preforati oppure con tubo poroso. Gli orti a letto rialzato hanno la caratteristica di avere un ottimo drenaggio e pertanto il terreno si asciuga velocemente. Mantieni sempre il letto di semina ben irrigato, anche durante l'inverno.
    • Per sapere esattamente quanta acqua piovana arriva naturalmente nel tuo orto, posiziona un pluviometro e controllalo regolarmente.
    • Per mantenere l'umidità, valuta la possibilità di posizionare della pacciamatura. Uno spessore di circa 5-7cm di pacciamatura può essere sufficiente, presta attenzione però che non sia a contatto con lo stelo delle piantine. Aggiungine ancora, senza paura, infatti la pacciamatura si decomporrà formando altro terriccio!
  10. 10
    Ricordati di aggiungere un pò di terriccio ammendante ogni qualvolta che togli e trapianti una diversa coltura. E' importante effettuare una corretta rotazione colturale per evitare le malattie e l'impoverimento nutrizionale del terreno.
    • Disegna una mappa del tuo orto con segnate le varie colture e le date di semina o trapianto e la data di raccolta. Saprai così esattamente in quale riquadro avevi piantato quel determinato ortaggio.
  11. 11
    Lavoro finito. Il tuo orto a "quadretti" è pronto!

Consigli

  • Se pianti ortaggi diversi nello stesso contenitore o letto rialzato, consulta una guida relativa sulle consociazioni, per evitare le consociazioni sfavorevoli.
  • Il controllo dei parassiti risulta molto più facile negli orti a letto rialzato o in contenitore. Tutto quello che dovrai fare non è altro che coprire l'area con delle reti o zanzariere o posizionare delle trappole. Essendo le dimensioni minime, ti servirà poco materiale e avrai un risultato sicuro rispetto a un orto coltivato secondo i criteri tradizionali. Pertanto la coltivazione biologica è particolarmente facile da realizzare negli orti a "quadretti".
  • La verdura a foglia è uno degli ortaggi più facili da coltivare.
  • Pianta un unica qualità o ortaggio (monocoltura), piuttosto che diversi tipi di ortaggi. Questo specialmente nel caso in cui utilizzi dei contenitori di piccole dimensioni.
  • Approfondisci l'argomento leggendo il libro scritto da Mel Bartholomew "Il mio orto in un metro quadro!" o visita il suo blog (solo in inglese).

Avvertenze

  • Quando maneggi il terriccio o il fertilizzante utilizza sempre dei guanti e proteggi le vie respiratorie con una mascherina.

Cose che ti Serviranno

  • Progetto dell'orto
  • Contenitori o tavole in legno
  • Terriccio ammendante
  • Listelli o griglia
  • Semi o piantine da trapianto
  • Acqua
  • Compost
  • Pacciamatura

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Il Tuo Orto

In altre lingue:

English: Practice Square Foot Gardening, Русский: практиковать ячеечное садоводство

Questa pagina è stata letta 9 313 volte.
Hai trovato utile questo articolo?