Come Coltivare una Quercia partendo da una Ghianda

In questo Articolo:Scegliere e Piantare le GhiandeTrapiantare le PiantinePrendersi Cura di una Quercia che Cresce

Coltivare una quercia partendo dalla ghianda è una procedura facile che ti permetterà di ottenere un esemplare sano e forte da inserire nel tuo giardino. Inoltre, è una magnifica occasione per insegnare ai bambini il ciclo della vita degli alberi, mostrando loro i passaggi che rendono possibile questo piccolo miracolo della natura. Idealmente, bisognerebbe iniziare la coltivazione a inizio autunno.

Parte 1
Scegliere e Piantare le Ghiande

  1. 1
    Raccogli delle ghiande verdi a inizio autunno. Le migliori si raccolgono nella prima metà dell'autunno prima che cadano dall'albero.[1]Sceglile prive di vermi, fori e funghi. Le ghiande più adatte dovrebbero essere brunastre con lievi sfumature di verde,[2] anche se il loro aspetto può variare a seconda del tipo di quercia da cui provengono. Una buona regola generale è che le ghiande sono pronte per la raccolta quando possono essere rimosse dal cappello senza doverle strapparle.[3]
    • Si noti che il cappello non è parte della ghianda, ma un rivestimento protettivo (separato). Rimuovendo la ghianda dal cappello non lo danneggi, a meno che non strappi la ghianda stessa.
    • Se possibile, cerca gli alberi adatti in estate. Ti consigliamo degli alberi adulti le cui ghiande siano facilmente raggiungibili tramite scala o con un lungo palo.
      • Alcune varietà di quercia, come quelle rosse, hanno ghiande che richiedono due anni per maturare, non uno.[4] Quando avrai trovato gli alberi adatti in estate, tieni a mente questo: le ghiande su alcune querce saranno pronte in autunno, mentre su altre non saranno pronte fino all'anno successivo.
  2. 2
    Esegui un "test di galleggiamento". Metti le ghiande verdi in un secchio d'acqua per un paio di minuti. Scarta tutte quelle che galleggiano.
    • Se, in qualsiasi punto, noti che una ghianda è morbida al tatto, scartala per bene. Le ghiande morbide e pastose sono marce.
  3. 3
    Iberna le ghiande restanti. Togli le ghiande "buone" dall'acqua e asciugale. Mettile in un grande sacchetto dotato di cerniera con segatura umida, vermiculite, un mix di torba o un altro mezzo di crescita che possa trattenere l'umidità. Dovresti essere in grado di inserire nei sacchi fino a 250 ghiande. Metti il sacchetto in frigorifero per un mese e mezzo o più fino alla germinazione della nuova quercia.
    • Quest'operazione è chiamata stratificazione e consiste semplicemente nell'esposizione del seme a basse temperature. In questo modo, i semi saranno pronti a germogliare in primavera.
    • Controlla periodicamente le ghiande. Il mezzo dovrebbe essere appena appena umido. Se ci fosse troppa umidità, le ghiande potrebbero marcire. Se fosse troppo secco, potrebbero non crescere.
  4. 4
    Tieni d'occhio la crescita delle tue ghiande. Anche se conservate in frigorifero, la maggior parte delle ghiande inizierà a germinare in presenza di umidità. La fine della radice può cominciare a rompersi attorno al guscio a inizio dicembre (fine autunno, inizio inverno). Indipendentemente dal fatto che la radice si sia incrinata, la ghianda è pronta per essere piantata dopo circa 40 - 45 giorni di stoccaggio.
    • Gestisci le piantine con cura - le radici appena spuntate sono facilmente danneggiabili.
  5. 5
    Pianta ogni ghianda in un vaso o contenitore. Per le tue piante prendi dei vasi da giardinaggio di diametro abbastanza piccolo (5cm) (o, se preferisci, grandi tazze di polistirolo o cartoni del latte). Riempili con una buona qualità di terriccio (alcune fonti consigliano anche di aggiungendo del muschio sfagno in pezzetti[5]). Per motivi di irrigazione, lascia qualche centimetro di spazio nella parte superiore. Pianta la tua ghianda appena sotto la superficie con la radice verso il basso.
    • Se usi una scatola di polistirolo o un cartone da latte, pratica dei fori ai lati vicino al fondo così che l'acqua possa fuoriuscire.
    • Se preferisci, puoi anche provare a seppellire semplicemente la ghianda in cortile. Seppellisci la radice e infilala delicatamente da un lato in cima a un terreno ricco e morbido. Questo funziona solo se la radice a fittone è già ben consolidata, lunga e s'è staccata adeguatamente dalla ghianda. Attenzione - questo lascia il semenzale vulnerabile a topi, scoiattoli, ecc.

  6. 6
    Bagna il semenzale. Innaffialo fino a quando non esce acqua dai fori nella parte inferiore del contenitore. Nelle settimane seguenti, innaffia frequentemente, senza mai permettere che il terreno s'asciughi. In questa fase della loro crescita, dovrai tenere le piantine in casa. Mettile su un davanzale esposto verso sud, dove possano assorbire il sole invernale. Potresti non notare subito una visibile crescita rapida. Questo perché, durante la prima fase della sua vita, la pianta sviluppa il suo fittone sotto la superficie della terra.
    • Se vivi nell'emisfero meridionale, posiziona invece le piantine su un davanzale verso nord.

Parte 2
Trapiantare le Piantine

  1. 1
    Traccia la crescita della pianta. Le fonti di giardinaggio differiscono sui prossimi passi da prendere - alcuni consigliano di piantare le piantine direttamente nel terreno dopo alcune settimane di crescita in un vaso o in una coppetta [6], mentre altri consigliano di aumentare gradualmente ogni giorno l'esposizione della pianta alle intemperie all'aperto, prima di metterla nel terreno.[7] Altri ancora consigliano di trapiantare il semenzale in un vaso più grande, permettendole di crescere ulteriormente per poi piantarla nel terreno. Anche se non esiste un modo corretto univoco per decidere quando trapiantare una piantina nel terreno, esistono delle caratteristiche da valutare per decidere quando trapiantare le piantine. Ecco alcuni segnali da prendere in considerazione per il trapianto:
    • Sono alte circa 10-15 cm, con delle foglioline.
    • Hanno radici bianche, dall'aspetto sano.
    • Sembrano stare superando il loro contenitore.
    • Hanno dimostrato una crescita sostanziale del fittone.
    • Hanno un'età compresa tra poche settimane e alcuni mesi.
  2. 2
    Scegli un luogo per piantarle. La posizione è tutto - sceglila in modo che il tuo albero di quercia abbia spazio per crescere e non diventi un ostacolo quando crescerà. Quando scegli il sito per il tuo albero di quercia, alcuni aspetti da considerare sono:
    • La disponibilità di luce solare. Come tutte le piante fotosintetiche, le querce hanno bisogno del sole per sopravvivere, così non devi piantarle in zone ombreggiate.
    • Evita marciapiedi, corsi d'acqua, tubi interrati, ecc. Non vorrai certo uccidere il tuo albero se dovessi fare alcuni lavori di manutenzione nel tuo giardino.
    • L'effetto di ombreggiatura dell'albero adulto. Se vuoi che il tuo albero di quercia fornisca ombra alla tua casa, piantalo a ovest o sud-ovest per massimizzare l'effetto di ombreggiatura in estate e ridurlo in inverno.[8]
      • Nota - nell'emisfero sud, l'albero dovrebbe essere al lato ovest o nordovest della casa per ottenere l'effetto di ombreggiatura.
    • Vegetazione vicina. Le piante competono tra di loro per sole, umidità e altre risorse. Non piantare la tua giovane quercia proprio accanto ad altra vegetazione sostanziale o potrebbe non raggiungere la maturità.
  3. 3
    Prepara il luogo per la semina. Quando avrai scelto un buon posto per il tuo albero, sgombra qualsiasi vegetazione minore nel raggio di 1 metro. Utilizza una pala per capovolgere la terra a una profondità di circa 25 centimetri, rompendo tutte le zolle più grande.[9] Se il terreno non è umido, farai meglio a inumidirlo o ad aspettare che piova prima di piantare il tuo albero.
  4. 4
    Scava un fosso. Al centro del tuo cerchio di un metro, scava una buca, profonda 60 - 90 cm e larga 30 cm. La profondità precisa del tuo fosso dipenderà dalla lunghezza del fittone della tua piantina - dovrebbe essere abbastanza profondo da accoglierlo.
  5. 5
    Trapianta il rovere. Con il fittone rivolto verso il basso e le foglie verso l'alto, posiziona delicatamente la quercia nella buca che hai preparato. Assicurati che sia abbastanza profonda da ospitare le radici della quercia. Sostituisci la terra intorno alla pianta, compattandola leggermente. Innaffia il semenzale dopo averlo trapiantato.
    • Compatta il terreno intorno al semenzale della quercia, scostandolo affinché l'acqua non stagni vicino al tronco dell'albero, perché può essere dannoso.
    • Posa del pacciame di corteccia intorno all'albero, a circa 30 centimetri di distanza per aiutare il terreno a trattenere l'umidità e scoraggiare la crescita di erbacce. Assicurati che non tocchi il tronco dell'albero.
    • Per aumentare le probabilità di successo di un impianto, si consiglia di disporre più ghiande nella stessa area. In questo caso, pianta direttamente le piantine giovani nel terreno pulendo un'area di 60 x 60 cm e disponendo due ghiande in quello spazio, con 2,5 - 5 cm di suolo sulla parte superiore.

Parte 3
Prendersi Cura di una Quercia che Cresce

  1. 1
    Proteggi le querce giovani e fragili, che sono una fonte di cibo per molti animali erbivori. Sono un tipico snack per scoiattoli e topi, che riescono facilmente a scavare. Le piantine sono anche vulnerabili ai conigli, ai cervi e agli altri animali che amano mangiare le foglie. Per garantire che le tue giovani querce non siano divorate, adotta qualche misura preventiva per proteggerle. Crea una recinzione attorno ai tronchi degli alberi più giovani con filo di ferro o plastica robusta per evitare che gli animali li raggiungano.
    • Se vivi in una zona popolata dai cervi, puoi prendere in considerazione di recintare anche la cima dell'albero.
    • Potresti anche voler utilizzare dei pesticidi per proteggere il tuo albero da una varietà di parassiti, tra cui gli afidi e insetti di giugno. Usa cautela quando nella selezione dei pesticidi - utilizza solo quelli che non sono dannosi per il tuo albero di quercia o la tua famiglia.
  2. 2
    Irriga gli alberi nei periodi più secchi. Il fittone lungo della quercia permette di estrarre l'umidità dalla profondità del suolo anche quando la superficie del terreno è completamente asciutta. Durante l'inverno e i mesi umidi, di solito non è necessario innaffiare le querce. Tuttavia, quando gli alberi sono giovani, il clima caldo e secco può essere dannoso. Un sistema d'irrigazione goccia a goccia è un modo utile per dare l'acqua ai giovani alberi di quercia quando ne hanno più bisogno. Innaffia il tuo albero con circa 10 litri di acqua tramite il sistema di distribuzione ogni sette giorni per due settimane. Innaffialo durante i mesi più caldi e più secchi per circa due anni, diminuendo la frequenza d'irrigazione secondo la crescita dell'albero.
    • Ricorda di non permettere all'acqua di stagnare intorno alla base dell'albero.[10] Organizza il sistema d'irrigazione in modo che goccioli acqua intorno all'albero, ma non direttamente sulla basetta, dove può causare marciume.
  3. 3
    Cura l'albero sempre meno a mano a mano che cresce. Quando la quercia diventerà più forte e approfondirà le sue radici, dovrai curarla meno. Alla fine, sarà grande e abbastanza alta da proteggersi dagli animali e le sue radici saranno abbastanza profonde da sopravvivere d'estate senza alcuna irrigazione. Lentamente, nel corso di diversi anni, cerca di ridurre la quantità di cura che dedichi al tuo albero (tranne le annaffiature durante i mesi secchi e la protezione dagli animali). Alla fine, dovrebbe essere in grado di prosperare senza mostrare segni di patimento. Goditi il regalo perenne che hai fatto a te stesso e alla tua famiglia!
    • Entro 20 anni, la quercia potrà cominciare a produrre le proprie ghiande, anche se, a seconda della specie, la crescita ottimale della ghianda non potrà verificarsi fino ai 50 anni.[11]

Consigli

  • Crea una protezione intorno alla piantina per evitare che gli animali la mangino.
  • Anche le quercie più giovani perdono le foglie in autunno, perciò non scoraggiarti quando vedrai le foglioline imbrunirsi e cadere. Aspetta il ritorno della primavera!
  • Cerca la pianta che ha prodotto la ghianda, per controllare che sia un esemplare sano e bello. Utilizza una ghianda proveniente da un albero migliore se il primo non fosse in buono stato.

Cose che ti Serviranno

  • Ghiande (verdi)
  • Busta di plastica
  • Frigorifero
  • Segatura
  • Vaso
  • Terriccio adatto
  • Innaffiatoio

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 34 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Giardinaggio

In altre lingue:

English: Grow an Oak Tree from an Acorn, Français: faire pousser un chêne à partir d’un gland, Deutsch: Eine Eichel zum treiben bringen, Español: cultivar un roble sembrando una bellota, Русский: вырастить дуб из желудя, Português: Cultivar um Carvalho Através de uma Bolota, 中文: 从橡子开始培育橡树, Nederlands: Een eik kweken door een eikel te planten, Čeština: Jak vypěstovat dub z žaludu, Tiếng Việt: Trồng Cây sồi Bằng Hạt, العربية: زراعة شجرة بلوط من جوزة, 한국어: 도토리에서 떡갈나무로 기르는 방법, 日本語: 樫の木をドングリから育てる

Questa pagina è stata letta 93 440 volte.
Hai trovato utile questo articolo?