Fare sesso dopo un lungo periodo di astinenza dovrebbe essere eccitante e appagante. Purtroppo, a volte capita che riprendere l'attività sessuale procuri più dolore che piacere. Anche se può essere traumatizzante, non succede di rado. La buona notizia è che esistono accorgimenti per migliorare la situazione. Questo articolo fa chiarezza sui motivi più comuni per cui i rapporti sessuali possono non essere così facili dopo un periodo di privazione del sesso e sulle misure da prendere per gestire questo problema.

Metodo 1
Metodo 1 di 8:
Secchezza

  1. 1
    La secchezza è la causa più comune del dolore durante l'attività sessuale. Quando si trascorre molto tempo senza fare sesso, la circolazione sanguigna nelle zone genitali può diminuire.[1] In ambiente vaginale un maggiore afflusso di sangue comporta una maggiore lubrificazione.[2] Se non hai fatto molto sesso negli ultimi tempi né hai fatto ricorso ad altri tipi di stimolazione, potresti avere difficoltà a lubrificarti.
    • Se la secchezza vaginale è un problema sia per te sia per il tuo partner, prova a utilizzare un lubrificante a base d'acqua. Può aiutarti a lenire il dolore e rendere il sesso più piacevole per entrambi![3]
    • Una corretta lubrificazione permette anche di mantenere un livello sano del pH vaginale e prevenire infezioni dolorose.[4]
    Pubblicità

Metodo 2
Metodo 2 di 8:
Ansia

  1. 1
    È naturale sentirsi nervosi se non si fa sesso da diverso tempo. Potresti sentirti un po' teso se hai un partner nuovo o non fai l'amore da un pezzo con il tuo compagno stabile. La tensione e l'ansia possono metterti a disagio durante l'atto o addirittura procurare dolore.[5] Se ti senti nervoso, non farne mistero con il partner. Affronta l'argomento delicatamente e digli se c'è qualcosa che può fare per metterti a tuo agio. Potresti anche provare a fare qualcosa di rilassante prima di avere rapporti, come:
    • Respirare profondamente, meditare o fare un po' di stretching;
    • Chiedere un massaggio intimo al partner;
    • Prendervi tutto il tempo necessario per coccolarvi e abbracciarvi prima di arrivare al sodo;
    • Ascoltare musica rilassante e romantica per creare l'atmosfera giusta;
    • Fare una doccia o un bagno caldo.

Metodo 3
Metodo 3 di 8:
Preliminari Insufficienti

  1. 1
    I preliminari favoriscono il rilassamento e l'eccitazione. Promuovono inoltre la lubrificazione nell'ambiente vaginale scongiurando la secchezza e, quindi, il dolore.[6] Prima di introdurti nell'atto sessuale vero e proprio, prenditi il tempo necessario per giocare con il partner e creare l'atmosfera giusta. Sperimentate insieme in modo da trovare le pratiche preliminari più efficaci. Ad esempio, potreste:[7]
    • Baciarvi e toccarvi intimamente;
    • Condividere fantasie o usare un linguaggio spinto;
    • Guardare insieme un video per eccitarvi;
    • Usare il vibratore o altri giocattoli sessuali.
    Pubblicità

Metodo 4
Metodo 4 di 8:
Effetto "Blue Balls" e "Blue Vulva"

  1. 1
    La frustrazione sessuale può essere dolorosa, letteralmente. Nel caso degli uomini, può succedere talvolta di lamentare un dolore innescato dal cosiddetto fenomeno "blue balls", una sensazione dolorosa agli organi genitali causata da un'eccitazione sessuale non seguita da orgasmo. Nemmeno le donne sono immuni da questo tipo di disagio! L'aumento della circolazione sanguigna a livello genitale durante l'eccitazione può procurare gonfiore e dolore alla vulva e al clitoride, sintomi che rientrano nel fenomeno definito "blue vulva".[8] Fortunatamente, non si tratta di problemi gravi, e sono anche passeggeri. È possibile trovare sollievo nei seguenti modi:
    • Masturbandosi o usando un sex toy per raggiungere l'orgasmo;
    • Facendo sesso con il partner;
    • Riposando e aspettando che l'eccitazione passi naturalmente;
    • Distraendosi con un'attività che non sia legata al sesso;
    • Applicando un impacco freddo sui genitali o facendo una doccia fredda.

Metodo 5
Metodo 5 di 8:
Posizioni Scomode

  1. 1
    Alcune posizioni sessuali possono causare dolore per diverse ragioni. Ad esempio, la pecorina può essere dolorosa in caso di problemi alle articolazioni delle ginocchia, sensibilità della cervice uterina o determinate patologie, come l'endometriosi o la malattia infiammatoria pelvica.[9] Inoltre, una posizione nuova o sconosciuta rischia di mettere ansia, favorendo il dolore.[10] Tuttavia, non preoccuparti! Se soffri in una posizione particolare, provane altre finché non ne trovi una che funzioni.[11]
    • Ad esempio, potresti sentirti più a tuo agio nella posizione del missionario (guardando in faccia il partner), del cucchiaio o a cavalcioni.
    • Ricorda che il sesso penetrativo non è l'unico modo per avere un rapporto sessuale! Se non riesci a trovare una posizione comoda, divertiti a sperimentare altri tipi di pratiche sessuali, come il sesso orale, il frottage (sfregamento delle parti intime contro oggetti o altri individui), l'uso di sex toy o la masturbazione reciproca.[12]
    Pubblicità

Metodo 6
Metodo 6 di 8:
Irritazione o Allergie

  1. 1
    Se hai dolore dopo avere fatto sesso, prova a cambiare lubrificante o preservativo. L'irritazione e le allergie da contatto sono cause diffuse del dolore scaturito nei rapporti sessuali, ma non sono sempre facili da diagnosticare. Se tu e il tuo partner usate lubrificanti, preservativi, spermicidi, giocattoli o altri prodotti mentre fate sesso, è possibile che uno di questi strumenti provochi irritazione.[13] Se pensi di soffrire di una vulvite irritativa da contatto, parlane con il tuo ginecologo.[14] Ti aiuterà a individuare la causa e a scegliere un'alternativa più sana.
    • È possibile che tu sia allergico a qualche additivo, come coloranti, profumi o aromi, contenuto nel lubrificante, nei preservativi o in altri prodotti che usi durante l'attività sessuale.
    • Se sei allergico al lattice, opta per i preservativi realizzati con altri materiali, come poliuretano o pelle di agnello.[15]

Metodo 7
Metodo 7 di 8:
Contrazione dei Tessuti Vaginali

  1. 1
    Un lungo periodo di astinenza dal sesso può causare un irrigidimento della vagina. Succede principalmente nelle donne di età avanzata che sono entrate in menopausa.[16] Alcune notano anche una contrazione involontaria dei muscoli della vagina durante la penetrazione, solitamente correlata a tensione o ansia. Questa condizione è chiamata vaginismo.[17] Questi fenomeni possono essere davvero frustranti, ma si possono curare. Se il canale vaginale è troppo contratto per permettere una penetrazione piacevole, parlane con il ginecologo. Potrebbe consigliarti di:
    • Utilizzare un dilatatore vaginale per allungare e rilassare delicatamente la vagina;[18]
    • Eseguire esercizi per il pavimento pelvico in modo da rilassare e rafforzare i muscoli pelvici e vaginali;[19]
    • Usare creme per intorpidire la vulva o la vagina e alleviare il dolore;
    • Consultare uno psicoterapeuta per gestire l'ansia o altri problemi all'origine della tensione e del dolore vaginale.
    Pubblicità

Metodo 8
Metodo 8 di 8:
Patologie

  1. 1
    Se il dolore è grave o persistente, consulta il medico. Può aiutarti a identificare e trattare qualunque cosa sia all'origine. Potrebbe prescriverti alcuni esami e ti rivolgerà domande dettagliate sui sintomi, sui tuoi precedenti clinici e sulla tua attività sessuale. Le cause più comuni del dolore durante i rapporti sessuali includono:[20]
    • Tensione o iperattività dei muscoli del pavimento pelvico;[21]
    • Malattie sessualmente trasmissibili;
    • Patologie ginecologiche, come endometriosi, adenomiosi o malattia infiammatoria pelvica;
    • Problemi psicologici, come depressione o ansia;
    • Squilibri o sbalzi ormonali naturali legati all'avanzare dell'età;
    • Infiammazione della prostata;
    • Restringimento del prepuzio;
    • Infiammazione o infezione dei testicoli.

Consigli

  • Non è raro sentire dolore durante l'attività sessuale, ma non bisogna conviverci. Se capita spesso, non esitare a consultare il medico. Potrebbe sembrare un po' imbarazzante discutere di questi problemi, ma il tuo medico è pronto ad aiutarti![22]
Pubblicità

wikiHow Correlati

Far Scrocchiare la Parte Bassa della Schiena
Scrocchiarsi la Schiena AltaScrocchiarsi la Schiena Alta
Trattenere la PipìTrattenere la Pipì
Curare un Dito Insaccato
Rimuovere una Cisti SebaceaRimuovere una Cisti Sebacea
Liberarsi Velocemente delle EmorroidiLiberarsi Velocemente delle Emorroidi
Riconoscere i Sintomi della LeucemiaRiconoscere i Sintomi della Leucemia
Controllare i LinfonodiControllare i Linfonodi
Curare una Scottatura Solare al Cuoio CapellutoCurare una Scottatura Solare al Cuoio Capelluto
Liberarsi di un'Unghia IncarnitaLiberarsi di un'Unghia Incarnita
Riconoscere i Sintomi dell'HIVRiconoscere i Sintomi dell'HIV
Rallentare il tuo Battito Cardiaco
Trattare il Mal di Gola dopo aver VomitatoTrattare il Mal di Gola dopo aver Vomitato
Camminare con una StampellaCamminare con una Stampella
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
wikiHow Staff Writer
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità.
Questa pagina è stata letta 267 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità