Come Cominciare una Dieta Disintossicante

Scritto in collaborazione con: Lisa Bryant, ND

Le diete disintossicanti, che generalmente prevedono l'assunzione di pochi o nessun cibo solido, sono diventate molto popolari negli ultimi anni. Tuttavia, non ci sono prove che siano in grado di purificare l'organismo, come invece affermano gli spot pubblicitari.[1] Sebbene portino a una rapida perdita di peso, in realtà rallentano anche il metabolismo; nel lungo periodo, pertanto, ci sono maggiori probabilità di tornare a ingrassare nuovamente.[2] Queste diete possono essere pericolose per le donne incinte, per le persone con problemi cardiaci o renali cronici e per coloro che hanno il sistema immunitario compromesso.[3] Per alcune persone, però, si sono dimostrate un buon inizio per adottare un'alimentazione più sana.

Parte 1 di 2:
Scegliere un Piano Dietetico Disintossicante

  1. 1
    Consulta il tuo medico. È importante che un medico professionista qualificato ed esperto possa consigliarti in merito al piano dietetico migliore per le tue esigenze. Potresti soffrire di patologie di fondo che potrebbero rendere problematica una determinata alimentazione; inoltre, la decisione di seguire questo tipo di dieta non dovrebbe essere basata sulla volontà di perdere peso. Non esiste un'unica soluzione adatta a tutti, quando si tratta di vivere in maniera sana.
    • Puoi anche rivolgerti a un dietologo professionista per ottenere informazioni qualificate in merito al programma dietetico migliore per te. Si tratta di una persona esperta e adeguatamente formata sul tema della nutrizione.[4]
  2. 2
    Prova una dieta a base di succhi. Si tratta di uno dei programmi dietetici disintossicanti più diffusi. Bevendo succhi di frutta o verdura assimili tutti i nutrienti importanti, pur limitando i cibi solidi. È fondamentale, però, assumere una vasta scelta di nutrienti. Fai una ricerca per trovare delle ricette per dei succhi che contengano molte varietà di frutta e verdura.
    • Tieni presente che seguendo una dieta di questo tipo non assimili alcuni dei principi nutritivi importanti, come le proteine; dovresti pertanto rispettarla per non più di tre giorni. Se decidi di seguire una dieta del genere per un periodo più lungo, devi considerare di incorporare altri nutrienti.
    • Dato che la frutta ha un alto contenuto di zuccheri, un dieta basata sui succhi non è una valida soluzione per dimagrire. Tuttavia, un'alimentazione di questo genere per un tempo limitato può aiutarti ad assumere una grande quantità di nutrienti che generalmente non consumi a sufficienza.[5]
  3. 3
    Prova la dieta del limone. Conosciuta anche come dieta Master Cleanse, consiste nel bere solo liquidi disintossicanti per 10 giorni. La miscela di base consiste in una combinazione di succo di limone, sciroppo d'acero di grado B e pepe di Cayenna. Il succo di limone fornisce le vitamine, lo sciroppo d'acero le calorie, mentre il pepe di Cayenna aiuta a espellere le tossine dall'organismo.[6]
    • Questa dieta prevede inoltre l'assunzione di un tè lassativo o una miscela di acqua e sale marino; entrambi aiutano a purificare l'organismo.
    • Una volta trascorsi i 10 giorni, devi tornare gradualmente a mangiare cibi solidi. Inizia con dei succhi e della frutta, procedi poi con frutta e verdura crude. Devi evitare di mangiare carne e latticini finché l'organismo non si sarà abituato nuovamente agli alimenti sostanziosi.[7]
    • I medici sostengono che il peso perso durante la dieta Master Cleanse generalmente viene recuperato.[8]
  4. 4
    Prova a fare una dieta disintossicante con alimenti solidi. Esistono diversi programmi dietetici che vengono pubblicizzati come disintossicanti grazie all'eliminazione di determinati cibi poco sani e lavorati industrialmente. Solitamente, questi piani prevedono di consumare succhi, frullati proteici e alcuni cibi solidi, come frutta e verdure crude. Questa è a volte un'ottima soluzione per disintossicarti, soprattutto se desideri mantenere la massa muscolare, dato che ti permette di assimilare maggiori cibi integrali, proteine e altri nutrienti.
    • Tra questi tipi di diete puoi trovare quella disintossicante del dr. Joshi, quella dei "tre giorni" e tante altre. Puoi fare una ricerca online per avere maggiori informazioni in merito.
    • Queste diete sembrano inoltre essere più salutari nel lungo periodo rispetto a quelle con i succhi e la Master Cleanse, ma dato che sono così diverse tra loro, anche i loro benefici sono differenti. Informati accuratamente in merito a ciascun piano dietetico che desideri seguire e assicurati che le fonti siano attendibili.[9]
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Seguire la Dieta Disintossicante

  1. 1
    Sappi cosa aspettarti. Una dieta disintossicante può provocare diversi spiacevoli effetti collaterali. Probabilmente non sarai stupito di provare fame, ma è probabile che proverai anche un senso di spossatezza, forse mal di testa, diarrea e anche flatulenza.
  2. 2
    Evita di assumere sostanze eccitanti o inebrianti Se non hai cibi solidi nell'organismo, anche l'alcool e la caffeina possono avere effetti nocivi. Dovrai ovviamente stare lontano dai farmaci molto forti. Discuti con il medico degli effetti che avranno su di te i medicinali su prescrizione durante il digiuno.
  3. 3
    Prendi le cose con calma. I medici consigliano di non fare mai attività fisica durante un processo di disintossicazione. Dato che ti sentirai spossato, dovresti trovare dei passatempi tranquilli. Tieni a portata di mano qualche libro e dei film per distrarti.[10]
  4. 4
    Procurati un nettalingua. È piuttosto comune soffrire di lingua bianca durante il digiuno; questo disturbo consiste nella formazione di uno strato di batteri che riveste la lingua, causando macchie e alito cattivo. Un raschietto specifico è in grado di risolvere il problema oppure puoi spazzolare accuratamente la lingua.[11]
  5. 5
    Reintroduci lentamente gli alimenti solidi. L'organismo potrebbe avere qualche difficoltà a digerire i cibi solidi, dopo una dieta disintossicante. Per i primi due giorni limitati a piccole porzioni di verdura, zuppe e frutta secca. Passa poi alla frutta e dopo 4-5 giorni alle proteine magre, come il pesce, il formaggio e le uova. Mastica lentamente tutto quello che mangi.
    • I programmi disintossicanti sono utili anche come diete a eliminazione: sfruttale quindi per reintrodurre lentamente i vari alimenti e osservarne in seguito gli effetti sull'organismo. Ad esempio, potresti accorgerti che i latticini ti rendono più suscettibile al mal di stomaco.
    Pubblicità

Consigli

  • Riduci gradualmente il consumo di alimenti elaborati industrialmente. Un cambiamento rapido o drastico potrebbe causarti dei disagi.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non seguire un regime disintossicante se sei malato, in quanto potresti aumentare il senso di affaticamento e rallentare la guarigione.
  • Chiedi consiglio al tuo medico prima di disintossicarti.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Medico Naturopata
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Lisa Bryant, ND. La Dottoressa Bryant è un Medico Naturopata Matricolato e un’esperta in medicina naturale che vive a Portland, nell’Oregon. Ha completato l’Internato in Medicina Generale Naturopatica al National College of Natural Medicine nel 2014.
Questa pagina è stata letta 4 469 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità