Scarica PDF Scarica PDF

I musulmani adulti eseguono un'abluzione chiamata ghusl prima dei riti e delle preghiere. Questo rituale coinvolge tutto il corpo, a differenza dell'abluzione parziale chiamata wudu, e deve essere eseguito dagli uomini e dalle donne dopo determinati atti al fine di purificarsi. L'intero corpo deve essere lavato e strofinato con cura per rimuovere tutte le impurità.

Parte 1
Parte 1 di 3:
Prepararsi Correttamente al Rituale

  1. 1
    Formula dentro di te l'intenzione di purificarti. Concentrati sul fatto che stai per compiere questo rito con lo scopo di compiacere Allah; non è necessario dichiararlo ad alta voce, è sufficiente pensarlo.[1]
    • Non c'è un modo "giusto" per farlo: basta tenere a mente le proprie motivazioni e convinzioni religiose per soddisfare questo requisito.
  2. 2
    Se possibile, recati in un'area privata per compiere il rituale. Nell'Islam è considerato un peccato mostrare la metà inferiore del corpo ad altre persone. Il modo più semplice per compiere il ghusl è farlo nel proprio bagno privato, con la porta chiusa a chiave.[2]
    • L'eccezione a questa regola è che è consentito mostrarsi al proprio coniuge.
  3. 3
    Trova una fonte di acqua pulita. Oltre a quella della normale doccia o della vasca da bagno, puoi usare l'acqua piovana, di pozzo, di sorgente, di mare, di fiume o di stagno. Non devi utilizzare acqua impura o già impiegata per altri scopi.[3]
    • L'acqua non trasparente o che può contenere fluidi corporei di animali o umani non può essere usata per il ghusl.
    • Assicurati di usare acqua salubre e pulita per eseguire questo rituale, soprattutto se ti trovi in un'area in cui la sicurezza igienica della rete idrica locale è dubbia.
    • Se sei in viaggio e non riesci a trovare una fonte d'acqua pura, strofina della terra pulita sul viso e sulle mani: questa pratica è nota come tayammum. Esegui l'abluzione completa non appena trovi una fonte d'acqua.
  4. 4
    Pronuncia bismillah ad alta voce per invocare il nome di Allah. Questa espressione indica che si sta compiendo il ghusl per compiacere Allah. Serve anche a ricordare a se stessi che si tratta di un importante rituale religioso e non di un semplice bagno.[4]
    • Se vuoi, puoi anche pronunciare l'intera formula, Bismillah-ir-Rahman-ir-Rahim, che significa: "Nel nome di Allah, il Clemente, il Misericordioso".

Parte 2
Parte 2 di 3:
Lavare il Corpo

  1. 1
    Per prima cosa, lava le mani fino ai polsi. Lava accuratamente la mano destra, strofinando anche le zone tra le dita. Fallo per 3 volte, quindi lava la mano sinistra per 3 volte nello stesso modo.[5]
    • Come per le normali abluzioni, si dovrebbe rimuovere lo smalto prima di compiere il rituale. Sia gli uomini sia le donne devono anche togliersi tutto ciò che potrebbe impedire all'acqua di lavare la pelle, come i gioielli.
  2. 2
    Procedi al lavaggio delle parti intime e delle zone contaminate. Sciacqua via ogni traccia di sperma o di perdite vaginali dall'area genitale. Se questi fluidi sono presenti su altre parti del corpo, come le mani, lava anche quelle.[6]
    • Fallo per 3 volte per purificarti completamente.
  3. 3
    Bagna la testa, il viso e il collo per 3 volte. Sciacqua abbondantemente la testa, in modo che l'acqua arrivi fino al cuoio capelluto. Se hai la barba o altri peli sul viso, lava anche quell'area. Non lasciare alcuna zona asciutta sulla testa.[7]
    • Per lavare la barba, raccogli dell'acqua sotto il mento con le mani e strofinala sui peli.
    • Ricorda di lavare anche le orecchie, sebbene non sia necessario pulire l'interno.
  4. 4
    Lava poi tutto il lato destro del corpo, dalle spalle ai piedi. Usa la mano sinistra e fai attenzione a non escludere alcuna zona. È importante lavare accuratamente tutte le parti del corpo durante il rituale, incluse la schiena, le cosce, le gambe, i piedi e le parti intime.[8]
    • Se usi un secchio o un altro recipiente per versarti l'acqua addosso, probabilmente dovrai versare un'abbondante quantità d'acqua sul corpo per avere la certezza di lavarlo tutto.
  5. 5
    Ripeti l'operazione sul lato sinistro del corpo. Lavalo procedendo dalle spalle fino ai piedi. Anche in questo caso, assicurati di aver lavato ogni singola parte del corpo.[9]
    • Tieni a mente che se anche una sola parte del corpo non viene lavata, il rituale è nullo. Il ghusl deve essere eseguito scrupolosamente, con un genuino desiderio interiore di purificarsi.
    • Non c'è consenso tra le scuole di pensiero islamiche sull'ordine di esecuzione del ghusl. Sebbene la maggior parte degli studiosi concordi sul fatto che il lato destro del corpo debba essere lavato per primo, alcuni sostengono che l'intero corpo dev'essere lavato dopo la testa e il viso.
  6. 6
    Asciugati con un asciugamano pulito, se lo desideri, e vestiti. Non è obbligatorio asciugarsi dopo aver terminato il ghusl. Se però decidi di usare un asciugamano, assicurati che sia completamente pulito; in caso contrario, dovresti ricominciare da capo l'intero processo![10]

Parte 3
Parte 3 di 3:
Sapere quando Compiere il Ghusl

  1. 1
    Valuta di compiere il rituale nelle occasioni in cui è preferibile eseguirlo. Vi sono alcune situazioni in cui il ghusl non è strettamente obbligatorio, ma generalmente consigliato:
    • Dopo la conversione all'Islam;
    • Prima della Preghiera del Venerdì;
    • Prima della Preghiera dell'Eid;
    • Dopo aver lavato una salma;
    • Prima di intraprendere un pellegrinaggio alla Mecca.[11]
  2. 2
    Ricorda che è obbligatorio compiere il ghusl al termine del sanguinamento mestruale. Fallo il prima possibile dopo la fine delle mestruazioni, preferibilmente prima della preghiera successiva. Se compaiono nuove perdite ematiche, esegui ancora una volta il rituale per purificarti dopo che il sanguinamento si è fermato del tutto.[12]
    • Questo vale anche per il sanguinamento dovuto al parto. Nel caso in cui non ci fosse emorragia, si dovrebbe comunque eseguire l'abluzione dopo 40 giorni.
  3. 3
    Lava un musulmano morto per cause naturali il prima possibile. L'abluzione può far parte dei rituali funebri e dovrebbe essere eseguita il prima possibile dopo la morte. In genere sono i familiari adulti del defunto a occuparsene.[13]
    • Fanno eccezione le persone che muoiono in battaglia, per le quali non è previsto il ghusl.
  4. 4
    Sappi che è necessario compiere il ghusl dopo le eiaculazioni causate da una stimolazione piacevole. Queste includono le eiaculazioni durante i rapporti sessuali e quelle accidentali dovute a un sogno erotico. Tuttavia, se la fuoriuscita di sperma avviene senza provare piacere, il ghusl non è richiesto.[14]
    • Per esempio, se si ha una fuoriuscita di sperma a causa di una patologia, non è necessario eseguire il ghusl.
    • Inoltre, non è necessario compiere il rituale in caso di emissione di liquido preseminale (madhiy), che può capitare quando si desidera o si pensa a un rapporto sessuale.
    • Il ghusl va eseguito dopo un rapporto sessuale anche se non c'è stata eiaculazione.

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Staff di wikiHow - Redazione
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 77 161 volte
Categorie: Religione
Questa pagina è stata letta 77 161 volte.

Hai trovato utile questo articolo?