Nell'Islam, il ghusl è un'importante abluzione rituale che deve essere eseguita in alcune circostanze, tra cui la fine del ciclo mestruale. Una volta acquisita l'abitudine, ti verrà naturale praticare questo rito. Se hai poco tempo, puoi limitarti agli atti "obbligatori" (faridah) dell'abluzione, che comprendono solo i passaggi essenziali. Tuttavia, dovresti cercare di ritagliarti del tempo per eseguire un ghusl completo. In entrambi i casi, gli atti da compiere per completare il lavaggio rituale sono molto semplici. Ricorda di formulare interiormente l'intenzione di purificarti prima di iniziare.

Metodo 1
Metodo 1 di 2:
Compiere gli Atti Obbligatori

  1. 1
    Togliti tutti i gioielli e i cosmetici. Quando si compie il ghusl, l'acqua deve toccare ogni parte del corpo; occorre quindi rimuovere qualsiasi cosa sia a contatto con la pelle, in modo che l'acqua non incontri alcuna barriera. Rimuovi lo smalto e il trucco per permettere all'acqua di colpire direttamente le unghie e il viso.[1]
    • Riponi i gioielli in un posto sicuro mentre ti lavi.
  2. 2
    Formula dentro di te l'intenzione di purificarti. Per iniziare il rituale del ghusl, esprimi chiaramente nel tuo cuore e nella tua mente il proposito di purificare il corpo. Non c'è bisogno di parlare ad alta voce; è sufficiente pensare qualcosa come: "Intendo compiere questo ghusl per purificarmi".[2]
  3. 3
    Fai scorrere l'acqua ed entra nella doccia. Apri l'acqua della doccia e aspetta che raggiunga una temperatura gradevole. Spogliati completamente, togliendo anche eventuali gioielli e accessori, ed entra nella doccia.[3]
    • Per compiere il ghusl è necessario usare acqua pulita, preferibilmente corrente. Se ti trovi in un luogo privo di acqua corrente pulita, puoi usare un'altra fonte d'acqua.
    • Prima di eseguire gli atti rituali, puoi lavarti come al solito. Usa lo shampoo e il sapone come di consueto, quindi prosegui con il rituale.
  4. 4
    Lava il naso e la bocca. Una volta sotto la doccia, piega la testa all'indietro e fai entrare un po' d'acqua in bocca; fai degli sciacqui e poi sputala. Per lavare il naso, inclina nuovamente la testa e fai entrare un po' d'acqua nelle cavità nasali.[4]
  5. 5
    Lascia scorrere l'acqua su tutto il corpo almeno una volta. Dopo aver sciacquato la bocca e il naso, lascia scorrere l'acqua sul resto del corpo. Se hai fretta, puoi farlo una volta sola. Ruota il corpo in modo che l'acqua bagni tutte le sue parti: anteriore, posteriore, destra e sinistra.[5]
    • Se hai un po' più di tempo, dovresti farlo per 3 volte, come raccomandato per un ghusl completo.
  6. 6
    Assicurati che l'acqua raggiunga ogni parte del corpo. La purificazione non è valida se non viene lavato tutto il corpo, incluso il cuoio capelluto! Non basta bagnare i capelli: spostali in modo che l'acqua tocchi direttamente la cute sottostante.[6]
    • Se hai i capelli intrecciati, non è necessario scioglierli. Dovresti comunque riuscire a bagnare il cuoio capelluto.
    • Quando hai finito, esci dalla doccia e asciugati con un asciugamano pulito.

Metodo 2
Metodo 2 di 2:
Fare un Ghusl Completo secondo la Sunna

  1. 1
    Inizia formulando l'intenzione di purificarti. È essenziale esprimere tale proposito interiormente. Prima di iniziare il ghusl, prendi coscienza del fatto che stai compiendo questo rituale al fine di purificarti. Non è necessario parlare ad alta voce.[7]
    • Puoi pensare: "Sto compiendo il ghusl per purificarmi".
  2. 2
    Spogliati ed entra nella doccia. Apri l'acqua, regolandola alla temperatura desiderata. Togliti tutti i vestiti e i gioielli, struccati e infilati sotto il getto d'acqua. È preferibile compiere il ghusl usando acqua corrente e pulita.
    • Se non hai accesso all'acqua corrente pulita, puoi usare altre fonti d'acqua.
  3. 3
    Di' bismillah e lavati le mani 3 volte. Pronuncia ad alta voce la parola bismillah, che significa "Nel nome di Allah". Inizia dalla mano destra, lavandola fino al polso. Ripeti l'operazione per 3 volte, avendo cura di strofinare anche gli spazi tra le dita. Poi passa alla mano sinistra e lava anche questa per 3 volte.[8]
  4. 4
    Usa la mano sinistra per lavare le parti intime. Strofina o tampona tutte le parti del corpo con l'acqua. Al termine delle mestruazioni, lava con cura tutte le zone del corpo, in particolare la vulva. Assicurati che l'acqua raggiunga ogni parte del corpo.[9]
  5. 5
    Usa il muschio o il profumo per eliminare i cattivi odori. Le donne musulmane usano tradizionalmente il muschio dopo la fine delle mestruazioni per liberarsi degli odori persistenti. Basta versare una piccola quantità di olio di muschio sul palmo della mano e strofinarlo sulla vulva.[10]
    • Se non hai a disposizione del muschio, puoi usare un qualsiasi tipo di profumo.
    • Non introdurre il muschio o il profumo nella vagina, perché potrebbe causare irritazioni.
  6. 6
    Versa l'acqua sulla testa per 3 volte, assicurandoti di bagnare anche il cuoio capelluto. Raccogli l'acqua con le mani e lasciala cadere sulla testa. Se necessario, sposta i capelli per permettere all'acqua di raggiungere il cuoio capelluto.[11]
    • Alcuni preferiscono versare l'acqua prima su un lato della testa, poi sull'altro e infine al centro.
  7. 7
    Usa le mani per lavare tutto il corpo. Si possono usare entrambe le mani per distribuire l'acqua su ogni parte del corpo. Per esempio, lava le ascelle e le caviglie strofinandole con le mani.[12]
    • Una volta terminato il ghusl, esci dalla doccia e asciugati con un asciugamano pulito.

Consigli

  • Non è vero che non si può fare il bagno durante le mestruazioni: è solo una credenza. In realtà fa bene; è anche consigliato dai medici.
  • Assicurati di eseguire il ghusl anche dopo un rapporto sessuale.
  • Il ghusl è un'abluzione rituale più completa del wudu, l'abluzione "minore".

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
wikiHow Staff Writer
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità.
Categorie: Religione
Questa pagina è stata letta 36 volte.

Hai trovato utile questo articolo?