Come Comporre Musica Dubstep

La musica dubstep sembra creata in un’altra galassia da dei robot che hanno fatto il pieno di bibite energetiche. Questo è positivo! Ma parlando seriamente, da dove arriva? Anche noi comuni mortali possiamo creare brani dubstep? Imparando a conoscere la strumentazione, i software e la struttura dei brani dubstep, potrai iniziare a creare le tue tracce e i wooble di bassi più pesanti di questo lato della Via Lattea. Inizia dal Passaggio 1 per trovare più istruzioni.

Parte 1 di 3:
Procurarsi l'Attrezzatura

  1. 1
    Procurati un portatile con un processore veloce e molta memoria. Molti artisti che producono dubstep e musica elettronica usano computer dedicati alla composizione, diversi dai loro computer personali. Non ti servirà spingerti a tal punto, né è necessario un computer di uno stile o una marca precisi. I produttori usano sia PC che Mac, portatili o fissi, economici e costosi.
    • Se vuoi un Mac, assicurati che abbia:
      • 1.8 GHz, con un processore Intel
      • 2-4 GB di RAM
      • OSX 10.5 o successivi
    • Se vuoi un PC, assicurati che abbia:
      • Un processore Pentium o Celeron da 2 GHz
      • 2-4 GB di RAM
      • Windows XP, Vista, o Windows 7
      • Una scheda audio con supporto per i driver ASIO
  2. 2
    Procurati qualche tipo di programma di produzione musicale. Questo è il programma che userai per creare le singole tracce, caricare campionamenti, creare le sequenze di beat, mixare e registrare tutte le parti del tuo brano.[1] Così come per l'hardware, i produttori dubstep usano molti setup diversi e hanno opinioni personali sui programmi migliori, ma quello che devi capire è che è possibile produrre musica dubstep su qualunque computer, con qualunque programma. I prezzi dei programmi variano da zero (GarageBand) a diverse centinaia di euro (Ableton Live). Ricorda: l'unico limite è la tua creatività. Procurati un programma che puoi permetterti e che ti aiuterà a iniziare. I software più usati per produrre musica dubstep includono:
  3. 3
    Considera di aggiungere altro hardware al tuo setup. Per iniziare, ti servirà solo il programma, ma quando inizierai a creare beat potrai migliorare le tue sonorità aggiungendo alcuni elementi hardware di base al tuo setup.
    • È una buona idea avere un semplice microfono USB per registrare parti vocali o rap, o per creare nuovi suoni da utilizzare. Se ti interessa inserire nei tuoi brani suoni originali o elementi acustici e manipolarli, un buon microfono ti sarà molto utile.
    • Non serve molta pratica con la tastiera sullo schermo di GarageBand prima di essere pronto a usare una vera tastiera MIDI. La Axiom 25 è un modello popolare che ti permette di usare il pitch bend e si collega direttamente al sistema Ableton. È un'ottima aggiunta a qualunque setup dubstep.
  4. 4
    Considera se investire in un pacchetto di campionamenti dubstep personalizzato. I produttori di musica elettronica e dubstep rilasciano saltuariamente dei pacchetti tutto in uno per aiutare i produttori alle prime armi, che contengono software e un archivio di campionamenti e loop di beat che potrai usare per creare tracce.[2] Può essere difficile iniziare a comporre quando non sai ancora come usare bene il tuo programma, perciò investire in uno di questi pacchetti può permetterti di ridurre molto il tempo necessario all'apprendimento.
    • La maggior parte di questi pacchetti vengono venduti per 200-300 €, di conseguenza non sono troppo costosi e sono un ottimo metodo per capire se produrre musica dubstep fa per te e si tratta di un settore dove investire più tempo e denaro.
  5. 5
    Usa intelligenza ed entusiasmo. Se vuoi iniziare a produrre musica dubstep, fai delle ricerche. Impara la storia e le tecniche del genere e immergiti nella cultura vibrante nella EDM (musica dance elettronica). Dovrai sapere che la dubstep non si ferma al nome di Skrillex o al "drop".
    • Ascolta la compilation Box of Dub e altri mix che contengono nomi come Five Years of Hyperdub, Soundboy Punishments e altre raccolte di artisti che offrono musica dubstep di alta qualità. Ascolta tutto con attenzione e cerca di individuare le sonorità caratteristiche. Scopri cosa risalta, cosa ti piace di ogni brano e cosa non ti piace.
    • Ascolta Burial, Scuba e Skream.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Imparare a Usare il Software

  1. 1
    Gioca con il programma. All'inizio, non preoccuparti del risultato finale. Impegnati invece a sperimentare il programma e imparare a conoscere le sue particolarità. Prova a creare tracce buffe e registra suoni strani o estremi che normalmente non vorresti ascoltare. Il tempo che dedicherai all'apprendimento del programma ti aiuterà quando vorrai trasferire sul computer della musica che ti suona in testa. Si tratta di uno strumento, perciò impara a suonarlo.
    • Qualunque pacchetto di software tu abbia deciso di scaricare e installare, segui le guide al suo interno o cerca dei video didattici su YouTube per imparare tutto ciò che c'è da sapere. Chiedi aiuto a produttori dubstep esperti che possano mostrarti le basi e insegnarti come usare il programma che hai scelto.
  2. 2
    Crea una libreria di campionamenti. Puoi trovare campionamenti o samples con una rapida ricerca su internet, nelle tue sessioni di registrazione, o puoi spendere del denaro e investire in alcune librerie di sample per ottenere molti suoni di alta qualità da poter usare. Suddividili in categorie che potrai ricordare, e inizia a creare brani con i sample che catturano il tuo orecchio.
    • Considera se acquistare un disco rigido esterno dove tenere i tuoi samples. Ordinali in categorie di utilizzo pratico, come "Batteria acustica", "Parole" e "Suoni di sintetizzatore", o secondo la loro descrizione strutturale. Potresti dare alle tue categorie i nomi "Spaziali" o "Mostruose" per iniziare a combinare stili interessanti quando componi.
    • Segui la tradizione e inizia a cercare vecchi vinili per convertirli in sample digitali. Cerca vecchie canzoni che hai sempre amato e campiona il ritornello.
  3. 3
    Esercitati a creare linee di batteria. Tipicamente, imposterai il tempo quando inizierai una nuova traccia e il programma manipolerà i beat predefiniti o altri effetti per seguire il tempo della canzone su cui stai lavorando. Se stai lavorando sui tuoi campioni, però, questo non sarà possibile, perciò dovrai imparare come creare un beat.
    • Le linee di batteria vengono create ordinando una combinazione di suoni di grancassa, rullante e hi-hat in un ritmo che farà da base al tuo pezzo. Scegli un sample di grancassa e alzane i bassi e il punch, oppure sovrapponi 3 suoni diversi per ottenere il caratteristico kick della dubstep.
    • Il tempo della dubstep oscilla generalmente intorno ai 140 bpm. Non dovrai seguire questa regola, ma raramente una canzone dubstep scende sotto i 120-130 bpm.
  4. 4
    Esercitati nei wobble. Uno degli elementi più caratteristici della musica dubstep è l'iconico basso "wobble", che viene tipicamente registrato usando una tastiera MIDI o un sintetizzatore e componendo in prima persona una semplice linea di basso. Su internet puoi trovare molti sintetizzatori gratuiti, oppure puoi investire in un pacchetto professionale come Massive di Native Instrument o Albino 3 di Rob Papen.
    • Per ottenere un wobble di qualità sufficiente dovrai essere in grado di saper utilizzare bene un sintetizzatore, ma la maggior parte di questi programmi offrono "patch" preimpostate che potrai utilizzare.
  5. 5
    Inizia ad aggiungere effetti e layer. Quando sarai diventato più esperto, inizia a creare wobble composti da due tracce e aggiungere altri delay, distorsioni ed effetti per creare arazzi musicali degni della musica elettronica.
    • Separa i wobble in due tracce, una alta e una più bassa di fondo. Quando inizierai a distorcere e applicare molti effetti alla parte superiore per renderla più interessante, se non la separerai da quella inferiore ne perderai la natura.
    • Prendi la tua patch per i bassi, copia l'intera traccia con il sintetizzatore, e poi sulla copia usa solo un oscillatore, che imposterai su una sinusoide. Poi usa un filtro passa alto sulla parte superiore usando un equalizzatore (a circa 70 Hz) e usa un filtro passa basso sulla inferiore (a circa 78 Hz).
    • Varia i suoni dei tuoi bassi modificando leggermente le impostazioni del sintetizzatore. Fallo un paio di volte, e avrai una libreria di wobble che seguono tutti la stessa linea di basso. Potrai continuare a sperimentare utilizzando diversi effetti.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Comporre un Brano

  1. 1
    Parti da zero. Inizia con il beat. Molte tracce dubstep iniziano con un beat molto discreto, integrano gradualmente alcuni semplici suoni di batteria e fanno salire il ritmo fino al drop. Dopo la pausa, entreranno il beat, la melodia e la linea di basso principali.
    • Scegli un sample di rullante o sovrapponine 3 per ottenere un suono forte e profondo. Cerca anche le altre percussioni che vuoi aggiungere al beat.
    • Basteranno i classici basso, rullante, cimbali, tom e campana, ma potrai anche decidere di creare un beat completamente unico con campionamenti meno banali. Prova un colpo di pistola, un battito di piedi da stadio, un applauso o il rumore di un'automobile. Le percussioni della musica dubstep hanno molta presenza, perciò prova pure a utilizzare riverbero ed effetti sui sample. Adesso programma il beat!
  2. 2
    Crea una melodia orecchiabile. Potrai usare lo stesso sintetizzatore che hai usato per la linea di basso. Sfoglia le patch preimpostate o inizia a modificare le impostazioni per ottenere il suono che cerchi.
    • Canticchia la melodia prima di registrarla. Trova le note su un piano, su una tastiera, una chitarra o qualunque strumento vuoi usare per scrivere musica e registrare la tua idea.
    • Anche se nella musica dubstep le sonorità non sono complesse e strutturate come in altri generi, può essere una buona idea aggiungere più layer alla tua melodia. Anche se le tracce saranno molto simili, dovresti aggiungere più layer man mano che si avvicina il drop, per creare eccitazione.
  3. 3
    Arriva al drop. Si tratta di una parte immancabile di ogni brano dubstep classico. Nel punto di massima tensione, riporta la canzone ai soli beat, effetti e gli wobble modificati. Non aver paura di esagerare. Si tratta in pratica di un assolo di chitarra digitale e robotico che deve far impazzire le persone sulla pista di ballo.
    • Arriva al drop gradualmente e cogli le persone di sorpresa inserendolo in un punto inaspettato o aggiungendo un extra beat o un extra wobble. Uno degli aspetti migliori della dubstep è l'imprevedibilità e l'originalità dei suoi beat. Gli wobble rimangono a tempo, ma non cadono sempre sulla stessa battuta, il che rende il beat eccitante e sempre in evoluzione.
  4. 4
    Sii creativo. Cerca di ricreare quello che senti in testa. In alcuni casi ciò che otterrai quando proverai a ricreare la musica che hai in testa sarà persino meglio, perciò sii pronto a cambiare direzione, quando l'evoluzione del pezzo è migliore della tua idea originale. Se l'idea era davvero così buona, tornerà a galla.
  5. 5
    Fai esprimere al massimo il tuo brano. Fallo mixare da un professionista (ne vale la pena) oppure scegli la strada più semplice: aggiungi un maximizer per comprimere e alzare tutti i livelli. Otterrai un volume più adatto alla radio.
    Pubblicità

Consigli

  • Non aver paura di sbagliare. La musica dubstep è ancora terreno di esplorazione e sperimentazione. Molti brani possono essere considerati al limite della musica elettronica. Molti fan della dubstep vogliono solo ballare, sentire una melodia facile da ricordare, e avere qualcosa di bello e di nuovo. Un suono digitale tutto nuovo.
  • Non alzare troppo il livello dei bassi. Delle linee di basso troppo profonde possono soffocare la melodia e confondere la traccia, se non farai attenzione: se puoi semplificale. Se non suonerai il tuo brano nelle discoteche, probabilmente lo farai ascoltare ai tuoi amici sui loro iPod, e le loro cuffie non rispondono bene alle frequenze dei bassi. Se mixerai il brano correttamente, potrai usare dei plug-in che massimizzino gli armonici dei bassi così che suonino forti e profondi sui sistemi che non possono riprodurre queste note. Cerca su Google "Waves MaxxBass".
  • Metti la traccia su YouTube. Ci sono molte persone che girano su YouTube per cercare la prossima grande traccia dubstep. Etichettala come "dubstep" e come qualsiasi altro artista a cui rimandi. Otterrai visite e commenti.
  • Una cosa divertente è cercare una citazione di un film da inserire prima che inizi il basso.
  • Confronta il tuo lavoro con altre tracce. Riproduci il tuo brano dopo aver ascoltato una traccia dubstep e confrontane struttura (ordine), mixaggio, volume e soprattutto il mood. Il tuo obiettivo è far riunire e ballare gli hipster grazie ai tuoi suoni digitali e futuristici. Cerca QUEL mood.
  • Impara come mixare. Un ingegnere professionista del mixaggio riuscirà a usare versioni materiali di tutti gli strumenti che hai a tua disposizione. Le informazioni sono in internet, devi solo cercarle e praticare. La maggior parte degli artisti dubstep mixano mentre suonano, o almeno alcuni di loro. Per esempio, molti equalizzano le batterie e i bassi in modo che stiano bene assieme. Non c'è niente di peggio di spendere una settimana in una canzone, aspettare fino alla fine per mixarla, e poi scoprire che tutti i tuoi wobble hanno lo stesso raggio di frequenza della tua cassa... E se vuoi imparare a mixare da solo, ti aprirai un sacco di opzioni in più per quanto riguarda la creazione di suoni originali. Inoltre, non dovrai pagare qualcun altro che lo faccia, che significa che potrai investire più soldi nel tuo studio.
  • Mostra il tuo lavoro a un amico e sii aperto a provare idee che ti vengano suggerite, specialmente quelle a prima vista più insignificanti.
  • Quale parte venga prima e quale dopo differirà da traccia a traccia, a seconda della tua ispirazione, ma è sempre importante canticchiare una linea di basso o una linea di melodia per iniziare.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non violare il diritto d'autore quando campioni musica di altri, soprattutto se vuoi ottenere un profitto dalle tue produzioni.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 29 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Software | Musica
Questa pagina è stata letta 25 498 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità