Come Comportarsi con le Persone Negative

Scritto in collaborazione con: Trudi Griffin, LPC, MS

In questo Articolo:Affrontare le Persone Negative sul MomentoAffrontare le Persone Negative a Lungo Termine14 Riferimenti

Tutti hanno quell'amico o collega di lavoro che risucchia le energie come se fosse un vampiro, convinto di essere vittima di innumerevoli cospirazioni e che il mondo intero ce l'abbia con lui. Purtroppo, nel corso della tua vita devi avere a che fare con molte persone pessimiste. Come se questo non bastasse, la negatività può intaccare anche il tuo benessere personale [1], quindi è importante evitarla. Per fortuna, esistono dei metodi per far fronte alla negatività degli altri.

1
Affrontare le Persone Negative sul Momento

  1. 1
    Offri appoggio. La prima volta che ti ritrovi di fronte a una persona pessimista, offrile ascolto e solidarietà. Se ne ha bisogno, cerca di aiutarla. Tutti hanno delle brutte giornate o vorrebbero ricevere sostegno ogni tanto. Non devi mostrarti subito ostile nei confronti di un amico che ha semplicemente bisogno di una mano.
    • Se questa persona continua a insistere ossessivamente sugli stessi argomenti negativi, ti senti emotivamente esausto dopo ogni incontro e usa in maniera opprimente parole ed espressioni dalla connotazione negativa ("Non posso", "Non hanno...", "Odio" e così via), a quel punto puoi provare a disarmare il suo pessimismo.
  2. 2
    Non farti coinvolgere. Quando hai a che fare con una persona pessimista, è molto facile lasciarti trascinare dalla sua spirale di negatività. Decidere di tenertene fuori non significa ignorarla, ma mantenere una certa distanza emotiva.
    • Le persone negative tendono a esagerare, si concentrano sul pessimismo a discapito della positività. Invece di provare a farle ragionare sulla loro negatività (il che solitamente porta solo a polemiche e rafforza l'idea secondo la quale il mondo è contro di loro), prova a dare risposte evasive che non incoraggino né condannino questo modo di essere. Per esempio, rispondi: "Ok" o "Capisco".
  3. 3
    Usa l'approccio dell'indagine elogiativa. Se una persona dimostra negatività in merito a certi eventi o argomenti, puoi intavolare una conversazione usando una tecnica chiamata "indagine elogiativa". Il procedimento implica una serie di quesiti che aiutano il tuo interlocutore a visualizzare un futuro più roseo. Se si lamenta di un evento passato, puoi fare domande che mirano ad aspetti positivi delle sue esperienze o al futuro [2].
    • Per esempio, potresti chiedere: "Che cosa speri che succeda la prossima volta?" o "Quali sono stati i risvolti positivi di questa esperienza?".
    • Questa domanda dovrebbe portare alla descrizione concreta di un potenziale futuro roseo e al modo in cui arrivarci.
  4. 4
    Manovra la conversazione. Se l'indagine elogiativa non porta a un dialogo costruttivo e positivo, allora orienta delicatamente la conversazione verso un argomento più innocuo [3].
    • Per esempio, potresti dire: "Capisco che il comportamento del tuo collega ti abbia fatto infuriare. Deve essere stato difficile. Ma ora dimmi, quali sono i tuoi piani per questo weekend?" o "Wow, dev'essere stato un parto finire quel progetto! Ma dimmi una cosa, hai visto quel nuovo documentario?".
  5. 5
    Cerca di interrompere le elucubrazioni negative. Rimuginare, ovvero tornare in continuazione sugli stessi pensieri negativi, non fa che rinforzare la negatività. Inoltre, ciò viene associato a livelli più elevati di depressione [4]. Se questa persona tende a rimuginare, prova a spezzare la spirale inducendola a concentrarsi su qualcos'altro.
    • Manovrare la conversazione spesso significa condurre una persona verso un argomento più allegro all'interno della stessa categoria tematica, mentre interrompere la rimuginazione negativa generalmente vuol dire cambiare interamente argomento. Se il tuo interlocutore non fa che parlare di un'interazione lavorativa, prova a tirare in ballo il suo telefilm preferito, il suo amato animale domestico o un'altra tematica che probabilmente sfocerà in un dialogo più positivo.
  6. 6
    Aiutala a capire come potrebbe prendere in mano il controllo della situazione. Le persone pessimiste tendono ad accusare molteplici fattori esterni, mai se stesse, per giustificare le proprie disgrazie. Chi attribuisce la responsabilità dei propri problemi a variabili che sfuggono al controllo individuale tende a godere di un benessere emotivo inferiore rispetto a chi assume una prospettiva diversa [5]. Prova a sostenere questa persona sviluppando un piano su come gestire gli eventi negativi [6].
    • Sfogarsi per una situazione negativa non è necessariamente una risposta poco sana. Spesso i problemi vanno analizzati per sviluppare una linea di azione e affrontarli durante questa fase. Prova ad aiutare questa persona a canalizzare costruttivamente l'energia negativa. Per esempio, puoi chiederle che cosa può fare per cambiare una situazione sfavorevole al lavoro.
  7. 7
    Aiutala ad accettare gli eventi negativi. Oltre a orientarla su come reagire di fronte a un evento negativo, puoi darle una mano ad accettare queste esperienze [7]. Per esempio, immagina che un amico sia stato rimproverato per essere arrivato tardi al lavoro. Se ne lamenta con te a pranzo: ti ricorda che detesta prendere l'autobus, che il suo capo ce l'ha con lui e così via. Puoi provare a rispondere in diversi modi in questa situazione, eccone alcuni:
    • "Beh, ormai sei stato già rimproverato, e questo non cambierà. D'ora in avanti puoi dimostrare al capo che sei determinato ad arrivare puntuale".
    • "E se andassi al lavoro in bicicletta? A quel punto non dovresti fare affidamento sulla puntualità dell'autobus. Potresti anche uscire di casa un po' più tardi".
  8. 8
    Definisci dei confini. Quando hai a che fare con persone negative, stabilisci dei confini per quanto riguarda le vostre modalità di interazione. La negatività di qualcun altro non è una tua responsabilità, non devi risolvere i suoi dissidi. Se il suo comportamento ti demoralizza troppo, sarebbe meglio prendere le distanze.
    • Se la persona negativa è un collega di lavoro, mettiti in salvo dal suo pessimismo spiegandogli che sei impegnatissimo con un progetto. Dillo gentilmente, altrimenti non faresti che alimentare ulteriormente la sua negatività.
    • Se la persona negativa è un familiare (specialmente uno con cui vivi), prova a prenderti il più spesso possibile una pausa. Vai in biblioteca o a bere un caffè al bar. Non rispondere al telefono ogni volta che ti chiama.

2
Affrontare le Persone Negative a Lungo Termine

  1. 1
    Identifica le persone negative. Uno dei segreti per far fronte a una persona negativa a lungo termine è capire se è pessimista per natura o se ha solo avuto una giornataccia [8].
    • Le persone negative spesso lo diventano perché vengono costantemente deluse e ferite, inoltre a queste circostanze viene associata una certa rabbia.
    • Le persone negative tendono ad attribuire la responsabilità a fattori esterni, non a se stesse. Naturalmente, alcune sono anche più predisposte a prendersela unicamente con se stesse, e questo può essere altrettanto fastidioso per chi le circonda.
  2. 2
    Evita di fare la predica o una ramanzina a questa persona. Le amicizie o i rapporti lavorativi duraturi con le persone negative possono prosciugare la pazienza, il tempo e l'energia, ma è importante non fare prediche o ramanzine [9]. Persino le persone più positive del mondo non accettano di buon grado le critiche, quindi un individuo tendenzialmente pessimista sarebbe più propenso a pensare che tu sia contro di lui, senza assimilare costruttivamente le tue parole.
    • Anche se toglierti questo peso dal petto ti aiuterà a sfogarti, alla fine non servirà a migliorare la situazione [10]. Se proprio devi sfogarti a causa dell'atteggiamento di una persona negativa, fallo con qualcuno della tua cerchia più intima, senza coinvolgerla direttamente.
  3. 3
    Agisci invece di reagire. Un modo per aiutare sia te stesso che la persona invischiata nella negatività è fare dei bei gesti per lei, senza basarli su una situazione o una conversazione specifica. Una visione del mondo già negativa di suo verrà sempre rinforzata da un rifiuto, quindi dimostrare accettazione può fare la differenza [11].
    • Le persone che hanno già una predisposizione mentale negativa spesso danno naturalmente per scontato l'appoggio che ricevono. Fai un gesto positivo nei suoi confronti, ma non deve necessariamente essere stimolato da una situazione negativa. In questo modo, potresti esercitare un maggiore controllo sulle vostre interazioni e migliorarle.
    • Per esempio, se ogni tanto inventi scuse sul motivo per cui non puoi vederla perché sai che non farà che rimuginare su una situazione negativa, prova invece a chiamarla per incontrarla in un momento in cui non è di cattivo umore e non è ossessionata dai suoi pensieri.
  4. 4
    Mandale promemoria di cose positive per aiutarla a concentrare l'attenzione altrove. Ricordale di un momento divertente che avete condiviso o di una situazione simpatica. Complimentati per qualcosa che pensi abbia fatto bene. Ciò le ricorda che qualcuno tiene a lei e porta un barlume di positività nella sua giornata [12].
    • Per esempio, dille: "Buon lavoro con il saggio! Sono rimasto molto colpito da tutte le ricerche che hai fatto".
  5. 5
    Fai qualcosa di inaspettatamente carino ogni tanto. Può essere un gesto qualsiasi, dall'occuparti di tutte le faccende domestiche per un giorno a invitarla a guardare un film o fare una passeggiata insieme. È un buon metodo per ispirarle positività senza farle una ramanzina sul suo comportamento, anche perché questo viene accolto bene da pochi.
  6. 6
    Organizza uscite di gruppo. A volte il modo migliore per affrontare una persona pessimista (specialmente se appartiene alla tua cerchia di amicizie) è organizzare eventi di gruppo, in modo che la sua negatività venga "distribuita" tra diversa gente [13]. In ogni caso, devi assicurarti che queste situazioni non spingano il gruppo a unire le forze contro la persona negativa.
    • Questo passaggio funziona meglio quando tutti i membri del gruppo dimostrano equamente solidarietà nei confronti della persona negativa e usano le stesse strategie per provare ad aiutarla a sconfiggere la negatività.
  7. 7
    Prenditi la responsabilità della tua stessa felicità. Per creature sociali come gli esseri umani, la serenità spesso dipende dalla qualità dei rapporti interpersonali. A ogni modo, tu sei l'unico responsabile della tua positività e felicità [14].
    • Essere felice nonostante le circostanze significa acquisire il controllo delle proprie reazioni emotive invece che della situazione. Per esempio, se hai a che fare con un amico negativo, puoi permettergli di prosciugare il tuo ottimismo, oppure puoi difenderti ricordandoti cose positive prima di affrontarlo e dopo.
    • Controllare la tua reazione emotiva è un po' come allenare un muscolo. Devi esercitarti per controllare le tue emozioni in risposta a situazioni esterne, come affrontare una persona negativa.
  8. 8
    Valuta il ruolo di questa persona nella tua vita. In fin dei conti, a volte il modo migliore per far fronte a un individuo del genere è eliminarlo completamente dalla propria esistenza. Ci sono volte in cui il suo pessimismo ti abbatte così tanto da non darti neanche minimamente la possibilità di coltivare una relazione soddisfacente e reciprocamente gradevole.
    • Devi esaminare i pro e i contro di eliminare una persona dalla tua vita. Può essere difficile se appartiene a una cerchia di amici condivisi. Potrebbe persino essere impossibile farlo, perché a volte si tratta di colleghi di lavoro o superiori.
    • Analizza onestamente i vantaggi che ottieni dal rapporto con questa persona e non contare troppo su come era prima qualora fosse diventata negativa solo negli ultimi mesi o anni.
  9. 9
    Evita questa persona. Se non riesci a liberartene completamente, evitarla sarà la soluzione migliore. Ricorda che devi prenderti cura di te stesso. Non devi a nessuno il tuo tempo e le tue energie, specialmente se questa persona ti prosciuga con la sua negatività.

Consigli

  • Ricorda che le persone hanno motivi diversi per cui dimostrare negatività, tra cui insicurezza, bassa autostima, un passato di abusi, una vita piena di frustrazioni, scarsa fiducia nelle proprie possibilità e così via.
  • Queste persone spesso hanno difficoltà a vedere il lato positivo o la bellezza della vita. Ricorda che per poter cambiare davvero devono innanzitutto voler rivoluzionare il loro modo di autopercepirsi.
  • Non reagire ai commenti negativi. Se non le dai la reazione che vuole, smetterà, perché si renderà conto che la sua ricerca spasmodica di attenzioni non funzionerà.
  • Dovresti comportarti educatamente, evitare di essere duro e coltivare una buona pazienza.

Avvertenze

  • Non lasciare che la negatività di qualcuno faccia di te un pessimista. Devi ricordare che sei tu il primo responsabile della tua felicità.
  • Una persona perennemente negativa spesso soffre di depressione. Se quando parlate esprime la sua negatività minacciando di fare del male a se stessa o agli altri, incoraggiala a parlare con un esperto.

Riferimenti

  1. Goodhart, D. E. (1985). Some psychological effects associated with positive and negative thinking about stressful event outcomes: Was pollyanna right? Journal of Personality and Social Psychology, 48(1), 216-232.
  2. Cooperrider, D. L., & Whitney, D. (2001). A positive revolution in change: Appreciative inquiry. Public administration and public policy, 87, 611-630.
  3. http://tinybuddha.com/blog/how-to-deal-with-negative-people-or-difficult-people/
  4. Nolen-Hoeksema, S., Parker, L.E., Larson, J. (1994). Ruminative coping with depressed mood following loss. Journal of Personality and Social Psychology, 67, pp. 92–104.
  5. Garnefski, N., Kraaij, V., & Spinhoven, P. (2001). Negative life events, cognitive emotion regulation and emotional problems. Personality and Individual differences, 30(8), 1311-1327.
  6. Garnefski, N., Kraaij, V., & Spinhoven, P. (2001). Negative life events, cognitive emotion regulation and emotional problems. Personality and Individual differences, 30(8), 1311-1327.
  7. Garnefski, N., Kraaij, V., & Spinhoven, P. (2001). Negative life events, cognitive emotion regulation and emotional problems. Personality and Individual differences, 30(8), 1311-1327.
  8. http://www.psychologytoday.com/blog/sapient-nature/201303/dealing-negative-people
  9. https://www.psychologytoday.com/blog/sapient-nature/201303/dealing-negative-people
Mostra altro ... (5)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Trudi Griffin, LPC, MS. Trudi Griffin lavora come Counselor Professionale Registrata nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Counseling Psicologico Clinico alla Marquette University nel 2011.

Categorie: Interazioni Sociali

In altre lingue:

English: Deal With Negative People, Español: lidiar con gente negativa, 中文: 与消极的人交往, Português: Lidar Com Pessoas Negativas, Français: se comporter face aux personnes négatives, Deutsch: Umgang mit negativen Personen, Русский: общаться с людьми негативного склада, Bahasa Indonesia: Menghadapi Orang yang Negatif, Nederlands: Omgaan met negatieve mensen, العربية: التعامل مع الأشخاص السلبيين, ไทย: จัดการกับคนที่คิดลบ, Tiếng Việt: Đối phó với Người tiêu cực, Čeština: Jak se vypořádat s negativními lidmi, 한국어: 부정적인 사람을 대하는 법

Questa pagina è stata letta 32 367 volte.
Hai trovato utile questo articolo?