Quando il capo ha un atteggiamento altezzoso, arrogante o autoritario, è piuttosto difficile trovarsi a proprio agio al lavoro e riuscire a essere produttivi. La buona notizia è che non sei impotente come potresti credere: ci sono molte cose che puoi fare per migliorare i rapporti con il tuo superiore e porre fine al suo comportamento, anche se questo significa tenergli testa! Per aiutarti, abbiamo raccolto una serie di strategie a cui è possibile ricorrere per gestire un capo dal carattere difficile.

Parte 1
Parte 1 di 12:
Mantieni la calma.

  1. 1
    Cerca di non reagire negativamente. Non cedere alla tentazione di rispondere male o di arrabbiarti quando il tuo capo si rivolge a te in modo brusco o con aria di sufficienza. Qualunque cosa accada, non perdere le staffe: cerca invece di mantenere il più possibile la calma.[1]
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 12:
Sorridi e rispondi in modo cordiale.

  1. 1
    Prendilo in contropiede con la gentilezza. Fai un bel sorriso smagliante e rispondi alla sua maleducazione in modo affabile e gentile. Sfoggiare un'energia positiva può essere sufficiente ad ammorbidirlo e a fargli cambiare atteggiamento.[3]
    • Per esempio, se ti dice qualcosa del tipo: "Ho bisogno che finisca questa cosa in tempi rapidi, non come suo solito", potresti rispondere: "Nessun problema! Sarà la mia priorità assoluta".
    • Cerca di non risultare sarcastico; devi sembrare ottimista e rilassato.

Parte 3
Parte 3 di 12:
Sforzati di comprendere la sua frustrazione.

  1. 1
    Essere comprensivi può aiutare ad allentare la tensione. Dimostra al tuo capo che hai capito che il suo comportamento è dovuto allo stress e alla frustrazione con cui deve combattere ogni giorno. Cerca di migliorare il suo umore dicendogli che sai benissimo quanto possa essere difficile il suo lavoro; potrebbe rendersi conto che sei dalla sua parte e ammorbidirsi un po'.[4]
    • Potresti dire (dandogli del "tu" o del "lei" a seconda di come siete soliti interagire): "Sì, capisco perfettamente quanto sia frustrante" o "Mi creda, lo so che è stressante".
    Pubblicità

Parte 4
Parte 4 di 12:
Concentrati su come risolvere il problema in questione.

  1. 1
    Prova a suggerire possibili soluzioni a qualunque cosa lo abbia fatto irritare. Fai capire al tuo capo che ti stai impegnando per risolvere il problema; cerca di reindirizzare la sua attenzione verso tutto quello che può essere fatto per sistemare le cose, in modo che torni a concentrarsi sul lavoro invece di continuare a lamentarsi con te.[5]
    • Per esempio, se dice qualcosa del tipo: "A quanto pare non si è scomodato a mandare al cliente le informazioni sul progetto!", puoi rispondere: "Controllo di nuovo e gliele invio subito se non le ha ancora ricevute".
    • Se il tuo capo sfoga su di te la sua frustrazione per un problema che riguarda l'intero ufficio, puoi rispondere così: "Capisco che sia un problema; magari possiamo implementare una nuova policy, in modo che tutti vi si adeguino e sappiano di preciso cosa fare".

Parte 5
Parte 5 di 12:
Valuta il suo comportamento con obiettività.

  1. 1
    Cerca di capire se il tuo capo è intenzionalmente sprezzante o se hai frainteso il suo atteggiamento. Alcune persone sono semplicemente più brusche o impazienti di altre. Prenditi un momento per riflettere: sei sicuro che il tuo capo si comporti in maniera arrogante nei tuoi confronti? O è possibile che si tratti solo di una tua impressione? Sforzati di osservare la cosa in modo obiettivo e senza lasciarti influenzare dalle emozioni del momento. C'è sempre la possibilità che tu abbia frainteso le sue parole o il suo modo di fare.[6]
    • Per esempio, se ti manda un'e-mail un po' brusca in cui c'è scritto: "Deve finire il lavoro ora, non la settimana prossima", magari ha dei problemi, va di corsa e ha urgente bisogno che tu svolga quel lavoro.
    • Anche se sei convinto che il suo sia un comportamento intenzionale e ingiustificato, è sempre meglio valutare altre possibili spiegazioni prima di decidere come reagire.
    Pubblicità

Parte 6
Parte 6 di 12:
Mettiti nei suoi panni.

  1. 1
    Sforzati di vedere le cose dal suo punto di vista per capire la ragione del suo comportamento. Pensa alle difficoltà che potrebbe aver incontrato al lavoro e alla pressione a cui è sottoposto. Non che questo giustifichi la maleducazione, ma può aiutarti a capire perché si comporta in un modo che risulta arrogante o supponente.[7]
    • Vedere le cose in prospettiva può anche aiutarti a controllare le emozioni e a non prendertela troppo per quello che il tuo capo dice o fa.

Parte 7
Parte 7 di 12:
Parla con il tuo capo faccia a faccia, se possibile.

  1. 1
    Interagire di persona può ridurre il rischio di fraintendimenti. Molto spesso il tono e il senso delle parole non emergono come dovrebbero in e-mail, messaggi di testo e altre forme di comunicazione scritta. Cerca di parlare con il tuo capo a tu per tu, per quanto possibile; il modo in cui dice qualcosa, a prescindere dal contenuto della frase, può farti capire meglio le sue intenzioni.[8]
    • Se ti manda un'e-mail che sembra avere un tono arrogante o supponente, cerca di intavolare una conversazione faccia a faccia nel suo ufficio per avere un'idea più chiara di come si pone nei tuoi confronti.
    Pubblicità

Parte 8
Parte 8 di 12:
Prestagli attenzione.

  1. 1
    Evita di chiuderti a riccio o rischierai di sembrare indifferente. Non rimanere impassibile quando il tuo capo si rivolge a te, anche se lo fa in maniera brusca o arrogante: potrebbe pensare che tu non lo stia ascoltando o non lo stia prendendo sul serio. Guardalo mentre parla e rispondi alle sue domande.[9]
    • Per esempio, se ti dice qualcosa come: "Le ho chiesto di consegnare quella relazione oggi e non è riuscito a fare l'unica cosa che le ho detto di fare! Mi ascolta quando parlo? Le interessa?", potresti rispondere: "Sì, ho sentito, è solo che non ho ancora avuto modo di farlo".
    • È indubbiamente difficile interagire con qualcuno che ha un atteggiamento del genere, ma è importante che tu rimanga concentrato e reattivo.

Parte 9
Parte 9 di 12:
Fatti valere.

  1. 1
    Fai un po' di resistenza, ma senza esagerare. Se il tuo capo ti tratta con sufficienza, non limitarti a digrignare i denti e sopportare. Rispondi alle sue domande e cerca di spiegarti; se non sei d'accordo con qualcosa che ha detto, faglielo sapere. Non serve diventare scortesi o mettersi a discutere, ma non devi nemmeno avere paura di far valere il tuo punto di vista.[10]
    • Se il tuo capo dice: "Non capisco proprio perché non sia riuscito a fare quello che le ho chiesto. È troppo difficile per lei?", puoi rispondere: "No, non è troppo difficile, è solo che forse non ho capito bene cosa voleva che facessi".
    • Se si sbaglia riguardo a qualcosa, per esempio su una scadenza, e ti dice: "Non ha terminato il progetto? Perché non riesce mai a finire le cose in tempo?", puoi rispondere: "Ha detto che le sarebbe servito per venerdì prossimo, quindi pensavo di avere più tempo".
    Pubblicità

Parte 10
Parte 10 di 12:
Chiedigli di parlarne in privato.

  1. 1
    È possibile che non si renda neanche conto del problema. Se il suo comportamento va avanti da tempo, richiedi un incontro. Pensa ad alcuni esempi recenti in cui ti ha trattato con sufficienza o ha fatto commenti antipatici;[11] tienili bene a mente per quando gli parlerai, in modo da sottoporli alla sua attenzione. Spiegagli che il suo comportamento ti sta mettendo in difficoltà, minando anche la tua produttività lavorativa, e vorresti che la smettesse.[12]
    • Per chiedergli un colloquio, prova a dire: "Possiamo scambiare due parole nel suo ufficio, quando le è possibile?".
    • Preparati delle frasi in anticipo; per esempio: "Mi sono sentito davvero a disagio quando mi ha mortificato davanti a tutti all'ultima riunione del personale".
    • Puoi anche dire: "Voglio fare bene il mio lavoro, ma se si comporta in questo modo diventa difficile per me concentrarmi".
    • Se pensi possa aiutarti, prova a recitare davanti allo specchio quello che hai intenzione di dirgli.

Parte 11
Parte 11 di 12:
Tieni traccia dei suoi comportamenti.

  1. 1
    Potrebbe tornarti utile nel caso dovessi presentare un reclamo. Se il tuo capo ha un carattere davvero difficile ed è sistematicamente sprezzante nei tuoi confronti, inizia ad annotare tutti i vari episodi. Scrivi le cose che ti dice di persona, aggiornando di volta in volta il documento, e tieni un file di tutti i commenti che ti ha mandato per iscritto.[13]
    Pubblicità

Parte 12
Parte 12 di 12:
Rivolgiti alle risorse umane se il problema diventa serio.

  1. 1
    Spiega che il comportamento del tuo capo sta avendo conseguenze negative sul tuo lavoro. Se anche dopo aver parlato con il tuo superiore non è cambiato nulla, forse è il caso di andare da un manager o da un addetto alle risorse umane.[14] Tieni presente, però, che le risorse umane tendono a proteggere l'azienda piuttosto che il singolo dipendente, quindi cerca di andare preparato, portando prove concrete del comportamento del tuo capo.[15]
    • Potrebbe sembrarti esagerato rivolgerti alle risorse umane, ma se hai provato altre strade senza ottenere alcun risultato, è un'opzione da considerare. Tieni comunque a mente che, se hai problemi all'interno dell'ambiente di lavoro, puoi anche rivolgerti a un rappresentante sindacale.

Consigli

  • Salva una copia di eventuali messaggi o e-mail ostili del tuo capo, in caso ti servano in seguito.
  • Se non sei sicuro che il comportamento del tuo capo sia effettivamente così negativo, prova a chiedere conferma ai tuoi colleghi.
Pubblicità

Avvertenze

  • Non alzare la voce e non lanciare insulti o minacce al tuo capo: rischieresti solo di farti licenziare.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Capire se un Ragazzo ti Cerca solo per il SessoCapire se un Ragazzo ti Cerca solo per il Sesso
Fargli Sentire la Tua MancanzaFargli Sentire la Tua Mancanza
Dire a una Ragazza che Ti Piace Senza Essere RespintoDire a una Ragazza che Ti Piace Senza Essere Respinto
Capire se un Ragazzo Non è Più Interessato a TeCapire se un Ragazzo Non è Più Interessato a Te
Smettere di Amare Qualcuno Che Non Ti AmaSmettere di Amare Qualcuno Che Non Ti Ama
Capire se Alla Tua Ragazza Piace Qualcun AltroCapire se Alla Tua Ragazza Piace Qualcun Altro
Comportarti quando Ti Senti EsclusoComportarti quando Ti Senti Escluso
Capire Quando la Tua Ragazza Vuole LasciartiCapire Quando la Tua Ragazza Vuole Lasciarti
Capire se l'Ex Tiene Ancora a TeCapire se l'Ex Tiene Ancora a Te
Dimenticare una Persona che AmiDimenticare una Persona che Ami
Capire se Non Sei Più Innamorato del Tuo PartnerCapire se Non Sei Più Innamorato del Tuo Partner
Superare l'Ossessione per una PersonaSuperare l'Ossessione per una Persona
Dimenticare un Ex che Ami AncoraDimenticare un Ex che Ami Ancora
Smettere di Pensare a QualcunoSmettere di Pensare a Qualcuno
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Frank Blaney
Co-redatto da:
Istruttore Certificato di Tai Chi e Qigong
Questo articolo è stato co-redatto da Frank Blaney. Frank Blaney è un istruttore certificato di Qigong e Tai Chi con oltre 15 anni di esperienza come insegnante. Con l'obiettivo di rendere il Qigong più accessibile alle persone, ha scritto la guida "Qigong: The Quick & Easy Start-Up Guide". È anche cintura nera 2° dan di Ju-Jitsu. Inoltre, si occupa della formazione di dirigenti, personale di aziende, ONG e comunità nell'ambito della cura di sé, del rendimento personale e della risoluzione dei conflitti. Si è laureato in Negoziazione, Risoluzione dei Conflitti e Costruzione della Pace presso la California State University Dominguez Hills.
Questa pagina è stata letta 136 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità