Come Comportarti Quando il Tuo Partner Non Ti Difende Contro la Sua Famiglia

Scritto in collaborazione con: Paul Chernyak, LPC

In questo Articolo:Parlare con il Proprio PartnerStabilire dei LimitiFarti Rispettare

È importante il lavoro di squadra, quando si è in una relazione. Tuttavia, se l'altra persona fa fatica a trovare un equilibrio tra te e la sua famiglia, potresti cominciare a pensare che qualcosa vi separi. È normale che sentirsi ferito o tradito se il tuo partner non ti sostiene quando la sua famiglia ti critica o ti giudica. La mancanza di una visione comune sulla gestione dei conflitti familiari può danneggiare il vostro rapporto, quindi dovete saper affrontare questa situazione. In questi casi, impara a comunicare in modo più efficace con chi ti sta accanto, stabilire dei limiti con la sua famiglia e farti rispettare.

Parte 1
Parlare con il Proprio Partner

  1. 1
    Scegli il momento opportuno per parlare. La sua famiglia è un argomento delicato, quindi dovresti discuterne quando sei certo che il tuo partner sia dell'umore giusto. Evita di intavolare il discorso quando è nervoso, stanco o stressato: scegli un momento in cui siete entrambi rilassati e di buonumore.
    • Per alleviare la tensione sarebbe una buona idea parlargli mentre fate qualcosa insieme. Prova a introdurre l'argomento quando siete in macchina o piegate la biancheria. Digli: "Tesoro, vorrei parlarti della tua famiglia. A volte ho l'impressione di essere giudicato e non mi sento sostenuto".
    • Inoltre tieni presente che, se ha bisogno di tempo per riflettere su quello che gli dici, probabilmente dovrai interrompere la discussione e riprenderla in seguito. Cerca di considerare le sue esigenze e dagli il tempo che gli occorre.
  2. 2
    Spiegagli come la sua famiglia ti fa sentire. Sii sincero sugli aspetti che ti infastidiscono. Non dare per scontato che la persona che hai a fianco si renda conto di quanto sei dispiaciuto per il comportamento dei suoi.[1]
    • Parla in prima persona per esprimere il tuo stato d'animo. Per esempio, prova a dire: "Mi avvilisco quando stiamo con i tuoi e mi sento dire certe cose".
    • Cerca di non alzare la voce durante la discussione, anche se sei frustrato. Potrebbe mettersi sulla difensiva se sei visibilmente arrabbiato.
    • Digli: "So che vuoi bene a tua madre e che anche lei te ne vuole, ma mi dà fastidio quando critica sempre l'educazione che dò a nostra figlia. Comincio ad avere timore a presentarmi alle riunioni familiari perché ha sempre qualcosa di negativo da sottolineare".
  3. 3
    Fagli sapere che desideri il suo appoggio. È meglio che il tuo partner impari a gestire i problemi che sorgono con la sua famiglia. Spiegagli che hai bisogno del suo sostegno.[2]
    • Potresti dire: "La prossima volta che tua madre comincia a dirmi che dovremmo educare Olivia in modo diverso, puoi entrare e difendere le decisioni che abbiamo preso insieme? Il tuo aiuto significherebbe molto per me".
    • Evita di incolparlo perché in passato non ti ha sostenuto. Concentrati su ciò che ti aspetti da lui in futuro.
  4. 4
    Non criticare il carattere di altre persone. Se attacchi personalmente la sua famiglia potrebbe istintivamente prendere le parti dei suoi parenti. Attieniti ai fatti quando spieghi le tue ragioni. Riporta episodi particolari che sono accaduti ed evita di esprimere giudizi sul carattere degli altri.[3]
    • Analogamente, evita di usare "sempre" e "mai". Le frasi che contengono queste parole raramente corrispondono alla realtà dei fatti e spesso causano litigi.
    • Non dimenticare che il tuo partner ama i membri della sua famiglia, quindi è naturale che si senta legato a loro.
  5. 5
    Trovate insieme una soluzione. La persona che ti sta a fianco conosce meglio i suoi familiari e sa come comportarsi con loro. Collaborate nel tentativo di trovare qualche idea che vi impedisca di creare attriti e urtare la suscettibilità degli altri durante le riunioni di famiglia.[4]
    • Per esempio, provate a sedervi a tavolino, valutare quello che sta succedendo e decidere come affrontare la situazione in base al carattere di ciascun familiare. Forse il tuo partner sa gestire una determinata persona e spiegarti in che modo puoi interagire con lei. Potrebbe dirti: "La zia Sara ha giudicato ogni mia fidanzata. Forse ti conviene ignorare i suoi commenti".
    • Potreste persino preparare un dialogo ed esercitarvi a parlare in determinate situazioni. In questo modo sarà più facile per il tuo partner intervenire quando hai bisogno del suo aiuto.
  6. 6
    Ascolta attivamente. Anche gli argomenti più delicati possono essere affrontati con maggiore facilità se entrambi gli interlocutori imparano ad ascoltare con attenzione. In altre parole, bisogna dare ascolto per comprendere, non per rispondere. Quando il tuo partner ti parla, prova a:
    • Guardarlo ogni tanto negli occhi.
    • Eliminare le distrazioni, come il cellulare o la televisione.
    • Mostrare apertura tramite il linguaggio del corpo (per esempio, braccia e gambe rilassate lungo i fianchi).
    • Porre domande per avere chiarimenti (per esempio: "Intendi dire ...?").
    • Riepilogare il suo punto di vista per assicurarti di aver compreso correttamente il suo discorso (per esempio: "Quindi stai dicendo che ...").
    • Aspettare prima rispondere finché non ha finito di parlare.
  7. 7
    Considera di andare in terapia di coppia. Se avete difficoltà a raggiungere un accordo sul modo di gestire i contrasti familiari, la terapia di coppia vi consentirà di capirvi meglio. Un bravo terapeuta vi insegnerà le tecniche di comunicazione e vi aiuterà a trovare soluzioni in funzione delle vostre rispettive esigenze.[5]
    • Potresti dire: "Tesoro, mi rendo conto che non riesci a far valere il tuo punto di vista con i tuoi familiari. Penso che sarebbe utile consultare un terapeuta che ci aiuti a capire come gestire questa situazione. Sei d'accordo?".

Parte 2
Stabilire dei Limiti

  1. 1
    Non confondere la tua relazione di coppia con la famiglia del tuo partner. Sei fidanzato o sposato con questa persona, non con tutta la sua famiglia. Non lasciare che i problemi con i suoi familiari compromettano il vostro rapporto.[6]
    • Se hai l'impressione che i loro contrasti stiano mettendo in crisi la tua relazione, ricorda tutti i lati che apprezzi nel tuo partner e che non hanno nulla a che fare con la sua famiglia. Scrivili e ogni tanto leggili.
    • Per esempio, se incontri i suoi solo durante le festività e in occasioni particolari, probabilmente non tenderai a preoccuparti se nasce qualche tensione perché non hai a che fare con loro molto spesso.
  2. 2
    Discuti dei limiti da adottare con il tuo partner. Sedetevi e stabilite dei limiti ragionevoli. Pensate a tutto quello che è in vostro potere per ridurre gli attriti e mantenere la pace familiare.[7]
    • Per esempio, un limite da proporre potrebbe essere quello di non invitare i suoi a dormire quando vengono a trovarvi.
    • Un altro limite potrebbe essere quello di non permettere alla sua famiglia di intromettersi nelle vostre decisioni di coppia, come avere bambini, praticare una certa religione o stabilire dove dovete abitare.
  3. 3
    Chiedi al tuo partner di comunicare alla sua famiglia i limiti che avete stabilito. I suoi parenti dovranno conoscere le nuove regole che avete deciso insieme, quindi dovrebbe comunicarle ai suoi familiari in modo che possiate applicarle in base alle necessità. Sii gentile e cordiale, ma determinato.[8] Tuttavia, fatti rispettare se qualcuno fa battute poco accettabili sulle vostre decisioni.
    • Inoltre, assicurati che la sua famiglia sia al corrente dei motivi che vi hanno portato a stabilire questi limiti.
    • Potreste dire: "Siamo molto contenti che vi preoccupate per noi, ma preferiamo non discutere più della nostra situazione finanziaria. Le decisioni sul modo in cui spendiamo i soldi che guadagniamo riguardano solo noi due".
  4. 4
    Fate rispettare i vostri limiti. È probabile che ogni tanto dovrai ricordare ai parenti del tuo partner le regole che avete stabilito. Se sono abituati ad agire in un certo modo, impiegheranno un po' di tempo prima di cambiare comportamento.[9]
    • Se non rispettano i vostri limiti, devi ribadirli dicendo qualcosa del genere: "Ricordati che abbiamo deciso di non avere figli. Puoi appoggiare la nostra scelta anche se non sei d'accordo?".

Parte 3
Farti Rispettare

  1. 1
    Sii sicuro e assertivo. Ricorda che anche tu sei un adulto. Quando hai a che fare con persone della famiglia più grandi di te, come i genitori del tuo partner, potrebbe sembrarti di essere ritornato bambino, ma non è il caso. È tuo diritto difenderti se hai l'impressione che ti infastidiscano o ti giudichino male.[10]
    • Essere assertivo non vuol dire mancare di rispetto. Puoi difenderti e, al tempo stesso, essere corretto e gentile.
    • Per esempio, afferma con assertività: "So che non comprendi la mia cultura, ma è importante per me e mio marito celebrare questa festa. Rispetto le vostre convinzioni religiose e apprezzerò se farete lo stesso con me".
  2. 2
    Parla con la famiglia del tuo partner. Se hai problemi con una persona particolare, prova ad affrontarla direttamente. Prendendo l'iniziativa ti dimostrerai maturo e guadagnerai il suo rispetto.[11]
    • È molto meglio parlare dei problemi che accadono anziché lasciarli in sospeso per anni. Prova a dire: "Giulia, quando mi interrompi mi sembra di non avere voce in capitolo. Apprezzerei molto se mi facessi finire di parlare prima di esternare la tua opinione".
  3. 3
    Rifiuta i consigli o i commenti non richiesti. Se la famiglia del tuo partner ti critica o ti offre spesso consigli indesiderati, escogita qualche risposta specifica per cambiare argomento di conversazione. Esercitati prima a rispondere. In questo modo, sarai più calmo e composto quando si presenterà l'occasione.[12]
    • Se stai parlando con una persona più grande di te, un ottimo modo per gestire un consiglio non richiesto consiste nel rispondere educatamente: "Davvero interessante!" oppure "Che storia carina!". Per esempio, se tua suocera ti dice che dovresti cucinare in modo diverso per i tuoi figli, chiedile che cosa preparava ai suoi.
    • In alternativa potresti rispondere: "È interessante! Lo proverò qualche volta" e "Grazie per il consiglio, ma abbiamo deciso di fare in questo modo".
  4. 4
    Considera di limitare i contatti con la famiglia del tuo partner. Se davvero non riesci a smorzare gli attriti con i suoi parenti, prova a ridurre i contatti con loro. Non partecipare alle riunioni familiari può essere il modo migliore per mantenere la pace ed evitare tensioni nel tuo rapporto di coppia.[13] Tuttavia, se preferisci andare agli incontri di famiglia, puoi garantire la tua presenza entro un limite di tempo.
    • Sicuramente è una buona idea limitare i contatti se la sua famiglia è totalmente scorretta o ti manca di rispetto. Le persone che agiscono in questo modo tendono a non cambiare il proprio comportamento.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Matrimonio

In altre lingue:

English: Cope when Your Partner Does Not Defend You to Family, Español: lidiar con tu pareja cuando no te defiende de su familia, Русский: вести себя, если партнер не защищает вас перед своей семьей, Português: Proceder Quando um Parceiro não Defende o Outro para a Família

Questa pagina è stata letta 3 440 volte.
Hai trovato utile questo articolo?