Come Comportarti con le Persone Tossiche

Scritto in collaborazione con: Julia Lyubchenko, MS, MA

C'è un amico, un familiare o un partner con cui hai difficoltà ad andare d'accordo? Ti senti sminuito o manipolato da lui? In questo caso, è possibile che si tratti di una persona tossica. Sappi che, se decidi di continuare a frequentarla, merita un'attenzione particolare. Esistono diversi metodi a cui puoi ricorrere per imparare a prenderti cura di te stesso e gestire le persone con cui hai instaurato relazioni tossiche.

Parte 1 di 3:
Riconoscere le Persone Tossiche nella Tua Vita

  1. 1
    Individua gli indizi fondamentali che dimostrano se una persona è tossica. La presenza nociva di un individuo può palesarsi in diversi modi.[1] Potresti avere un'amicizia dannosa senza nemmeno rendertene conto. Esistono diversi modi in cui può manifestarsi un comportamento tossico:
    • Creare e circondarsi di problemi interpersonali;
    • Cercare di manipolare e controllare;
    • Essere esigenti e pretendere attenzione;
    • Essere estremamente critici nei confronti di se stessi e degli altri;
    • Non essere disposti a cercare aiuto o provare a cambiare.
  2. 2
    Fai attenzione se è costantemente arrabbiata. Il fatto di essere continuamente in collera è una forma estrema di nocività per la salute della relazione. Se hai a che fare con una persona irascibile che si innervosisce per i motivi più insignificanti, probabilmente avrai l'impressione di doverti guardare sempre le spalle per impedirle di prendere il sopravvento. Riconosci i segnali della rabbia in modo da poter imparare a rispondere in modo appropriato. Eccone alcuni:
    • Urlare contro le persone;
    • Minacciare;
    • Interrogare in modo ostile;
    • Usare spesso un linguaggio forte e violento.
  3. 3
    Osserva se ti scoraggia con i suoi modi cinici. Il cinismo è un altro modo di avvelenare i legami affettivi che tende a emergere in certi casi.[2] Il soggetto matura un visione negativa del mondo che inquina la sua vita e fa fatica a essere positivo. È difficile stargli accanto a causa della nube nera che lo circonda. Una persona cinica può:
    • Lamentarsi continuamente della sua vita;
    • Non essere mai soddisfatta di come ti comporti nei suoi confronti;
    • Non riuscire a dare un contributo positivo alla relazione.
  4. 4
    Considera come ti senti in sua compagnia. Per determinare se un individuo è tossico, presta attenzione al tuo stato d'animo quando state insieme.[3] Prova a capire che cosa provi quando vi trovate tra la gente ponendoti le seguenti domande:
    • Mi sento senza energie? Ho la sensazione che mi mortifichi?
    • Cammino sulle uova per evitare che si innervosisca? Ho paura di sbagliare a parlare perché potrebbe reagire negativamente?
    • Ignoro le mie esigenze? Mi impedisce di ascoltare me stesso e seguire i miei principi?
  5. 5
    Chiedi un parere. Potresti essere troppo coinvolto per capire se hai a che fare con un soggetto realmente tossico. Forse si tratta solo di una persona che sta attraversando un momento difficile. Prova a chiedere a un amico o qualcuno di buon senso se pensa che la sua presenza sia dannosa. Ti aiuterà a concentrarti sulle figure nocive che fanno parte della tua vita.
    • Il nostro giudizio personale è un'ottima fonte di informazioni, ma a volte quando siamo troppo coinvolti in una situazione, abbiamo difficoltà a essere obiettivi.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Parlare con le Persone Tossiche

  1. 1
    Esprimiti in modo efficace.[4] Poiché nelle amicizie e nelle relazioni sono inevitabili i momenti di tensione, è fondamentale esprimere chiaramente le proprie emozioni. Quando riconosci e analizzi quello che provi, hai l'opportunità di gestire lo stress senza problemi. Se parli esplicitamente, anche gli altri sapranno esprimere quello che sentono e ognuno sarà nella condizione di metabolizzare la situazione.
    • Inizia ascoltando. Comprendi quello che il tuo interlocutore sta dicendo prima di contestarlo esponendo il tuo punto di vista.
    • Esprimiti in prima persona. Un modo semplice per evitare la conflittualità nei rapporti consiste nel delineare il tuo stato d'animo anziché accusare gli altri. Ad esempio, potresti dire: "Quando arrivi in ritardo ai nostri appuntamenti, ho l'impressione che non ti importi del tempo che ti dedico" invece di: "Sei sempre in ritardo. Sei davvero maleducato".
  2. 2
    Comunica come ti aspetti di essere trattato. Per quanto possa sembrare strano, a volte le persone non sanno quale comportamento sia accettabile. Ciò che è plausibile per una può essere inammissibile per un'altra. Affinché gli altri sappiano che cosa sei disposto a tollerare, sii chiaro e diretto.
    • Ad esempio, se il ritardo agli appuntamenti è il tuo cruccio, non esitare a dirlo. È probabile che l'altra persona non abbia nessuna idea dell'effetto che genera il suo comportamento.
    • Se si tratta di un individuo veramente tossico, questa strategia potrebbe non funzionare, ma è comunque un modo eccellente per stabilire dei limiti.
  3. 3
    Parla con fermezza e decisione. Puoi tenere discussioni proficue, ma l'assertività è una qualità che puoi sempre coltivare, che tu discuta o no. Ti aiuterà a migliorare la comunicazione e le relazioni.
    • Cerca di capire in che cosa potresti migliorare. Forse ti lasci intimidire facilmente e le persone tendono a calpestarti, soprattutto se tendono a manifestare una personalità tossica. Pertanto, individua innanzitutto il problema.
    • Rifletti sulle tattiche da usare in determinate situazioni. Se la persona tossica è un amico che ti chiede soldi e hai difficoltà a dirgli di no, che cosa puoi fare? Hai la possibilità di formulare una semplice risposta la prossima volta che avanza questa richiesta? Ad esempio, prova a dire: "Tengo a te, ma non sono in grado di darti altri soldi".
    • Impara a rispondere in modo assertivo nella tua vita. Puoi usare alcune tecniche, come quella del "disco rotto", ripetendo semplicemente le tue parole se il tuo interlocutore polemizza. Comincia gradualmente se ti sembra difficile, dicendo no ai familiari o agli amici con cui hai un buon rapporto (quando è opportuno).
  4. 4
    Proteggiti dai pericoli. Fai attenzione a come si sviluppano i rapporti con le persone tossiche. Ad esempio, evita di prendere tutto quello che dicono come oro colato se hai notato che sono severe e critiche nei tuoi confronti. Se decidi di continuare a vederle, difenditi prendendo coscienza di quello che dicono, come si comportano nei tuoi confronti e come ti fanno sentire.
    • Ad esempio, se ti rimproverano dicendo: "Non sei mai disponibile", analizza questa richiesta. È vera? Riesci a pensare ad altre occasioni che dimostrano il contrario? Spesso, le persone tossiche tendono a esagerare e fare affermazioni generiche.[5] Impara a mettere in discussione quello che ti dicono.
  5. 5
    Chiedi scusa se puoi. Anche se hai a che fare con soggetti nocivi, questo non vuol dire che hai sempre ragione e che sono nel torto. Assumiti la responsabilità dei tuoi errori e scusati quando lo ritieni opportuno.[6] Anche se non accettano le tue scuse o si scusano raramente, per lo meno saprai di aver fatto del tuo meglio come partner o amico.
    • Potresti anche lasciare una buona impressione. In altre parole, dovresti dare l'esempio, ovvero mostrare un comportamento più sano di quello che hanno sempre adottato.[7]
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Agire con le Persone Tossiche

  1. 1
    Stabilisci e mantieni i tuoi limiti.[8] Sono indispensabili in ogni caso, ma diventano persino più importanti quando hai a che fare con questa categoria di persone, perché spesso si approfittano di chi non riesce a delineare chiaramente le proprie esigenze e ha poca autostima. Ecco alcuni passaggi che ti aiuteranno a definire meglio i tuoi limiti:
    • Presta attenzione a quello che provi e agisci di conseguenza. Evita di farti travolgere dalle tempeste emotive delle persone tossiche. Fai valere i tuoi bisogni e i tuoi sentimenti.
    • Non esitare a essere fermo. Molte persone si sentono in colpa quando devono stabilire dei limiti netti. Tuttavia, è importante anche prendersi cura di se stessi. Evita di trascurarti per andare incontro alle esigenze altrui. Impara che un rifiuto non ti rende una cattiva persona.
  2. 2
    Segui il tuo istinto.[9] Per alcuni è facile giustificare chi li tratta male. Magari sai già nel tuo cuore che qualcuno ti ferisce o si sta approfittando di te. Evita di razionalizzare o spiegare il suo comportamento. Permetti al tuo istinto di avere l'ultima parola, perché probabilmente sa meglio di te che cosa sta succedendo e di che cosa hai bisogno.
  3. 3
    Chiedi aiuto. Impara a capire quando la misura è colma e hai bisogno di aiuto.[10] Contatta un amico stretto o un familiare di cui ti fidi chiedendogli di starti vicino. Se intendi continuare una relazione con una persona tossica, affidati alla tua rete di sostegno. La cura di sé è una priorità assoluta. Darsi troppo non è il modo migliore di essere presente per gli altri.
  4. 4
    Assumiti la responsabilità delle tue azioni. Prova a valutare serenamente la relazione in cui ti trovi e l'effetto che ha su di te.[11] Molte persone che continuano a essere amiche di individui tossici tendono a compiacere gli altri in tutti i modi, perché desiderano essere amate e vogliono sentirsi utili. Non c'è niente di sbagliato nell'offrire il proprio sostegno, ma tieni presente quello che sta accadendo in modo da avere un quadro realistico della situazione. Se qualcosa ti ferisce, non sottovalutarlo. Allo stesso modo, prendi coscienza se qualcosa induce una persona a trasformarsi o le impedisce di cambiare. Poniti le seguenti domande per capire se offri il tuo aiuto incondizionatamente:
    • In genere, sono io a mantenere la comunicazione?
    • Assumo spesso il ruolo di "pacificatore", risolvendo le situazioni più tese e difficili?
    • A volte, ho l'impressione di correre dietro questa persona, gestire ogni responsabilità o evitare discussioni e confronti?
  5. 5
    Allontanati. Alla fin fine, se hai a che fare con un soggetto effettivamente tossico, è probabile che dovrai mettere fine alla relazione. Può essere doloroso prendere le distanze da qualcuno a cui tieni, ma in questi casi una sofferenza temporanea si rivelerà utile nel corso del tempo.[12] La presenza di persone nocive nella tua vita può compromettere la tua autostima, la tua situazione finanziaria, il tuo equilibrio emotivo e tutti gli altri rapporti. Se il prezzo è troppo alto, forse è arrivato il momento di allontanarti.
    Pubblicità

Consigli

  • Reagisci all'ostilità con la comprensione. È un ottimo modo per dare esempio e anche per sentirti meglio con te stesso.

Pubblicità

Avvertenze

  • Evita di stare al suo gioco. Se ti senti troppo assorbito in questa situazione, fai un passo indietro e valuta il tuo coinvolgimento.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Counselor per Adulti e Ipnoterapista
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Julia Lyubchenko, MS, MA. Julia Lyubchenko è una counselor per adulti e un'ipnoterapista che vive a Los Angeles. Gestendo uno studio chiamato "Therapy Under Hypnosis", ha più di 8 anni di esperienza nel settore del counseling e della terapia. È specializzata in risoluzione di problemi emotivi e comportamentali. Ha un certificato in Ipnosi Clinica conseguito presso la Bosurgi Method School ed è certificata in Psicoterapia Psicodinamica e Ipnoterapia. È laureata in Counseling Psicologico e Terapia di Coppia e Familiare presso l'Alliant International University. È inoltre laureata in Psicologia dello Sviluppo e dell'Infanzia presso l'Università Statale di Mosca.
Questa pagina è stata letta 2 849 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità