Come Comportarti con un Ragazzo che Ti Infastidisce

In questo Articolo:Comprendere il Suo ComportamentoArginare il Suo ComportamentoAndare Avanti6 Riferimenti

C'è un ragazzo che ti infastidisce? Esistono alcuni modi per fermare il suo comportamento. Potresti ignorarlo o chiedergli perché ti sta disturbando. Probabilmente non si rende conto che ti sta importunando. In ogni caso, se ti molesta o ti tormenta, dillo immediatamente a un insegnante o ai tuoi genitori. Le molestie non vanno ignorate.

Parte 1
Comprendere il Suo Comportamento

  1. 1
    Elenca tutto quello che ti irrita. Scrivi gli atteggiamenti più frustranti. Alcuni potrebbero urtare la tua suscettibilità, come gli insulti, mentre altri potrebbero essere fastidiosi, ma non necessariamente offensivi. Ad esempio, ti chiede continuamente di fare qualcosa con lui? Per questi due tipi di comportamento esistono aiuti diversi.
  2. 2
    Cerca di capire se il suo comportamento costituisce una molestia. Quest'ultima ha luogo quando qualcuno ti tormenta, ti umilia e/o ti minaccia mediante telefonate, messaggi di testo, lettere, e-mail o visite indesiderate. Anche lo stalking, gli insulti verbali, le minacce e l'uso di animali per spaventare sono forme di molestie.[1]
    • Se un ragazzo ti perseguita, ti fa male fisicamente (ad esempio, tirandoti i capelli o lanciando oggetti) o ti umilia, dillo immediatamente a un adulto di cui ti fidi. Se non lo trovi e ti senti in pericolo, chiama la polizia.
    • Le molestie tra coetanei che prendono di mira le differenze etniche o la disabilità costituiscono un reato, come quelle sessuali.[2] Dovresti parlarne immediatamente con un insegnante.
  3. 3
    Pensa da quanto tempo ti infastidisce. Ti ha importunato solo una volta? Ti tormenta continuamente? Se il suo comportamento si ripete ancora oggi tormentandoti, chiedi aiuto a un adulto. Le molestie reiterate possono causare depressione, ansia, perdita di sonno e cattivo rendimento scolastico.[3]
  4. 4
    Rifletti sulle ragioni. È probabile che voglia ferirti e offenderti. Probabilmente è geloso di te, ma potrebbe anche desiderare la tua amicizia. Anche se sembra strano che ti infastidisca per questi motivi, forse non sa relazionarsi con te. Se si tratta di tuo fratello, è probabile che soffra perché non state molto tempo insieme. Alcuni ragazzi pensano anche sia divertente prendersi gioco di qualcuno. Credono che la vittima consideri i loro maltrattamenti un piacevole modo di scherzare.[4] Pertanto, poniti le seguenti domande:
    • Voglio essere suo amico? Se sì, pensa a qualche modo per interagire meglio con lui.
    • Si comporta scorrettamente anche con altre persone? Se tratta male gli altri o li infastidisce di proposito, potrebbe essere un bullo. In questo caso, ti conviene parlare con un insegnante.
    • Il vostro rapporto è cambiato? Capita spesso con i fratelli minori. In passato stavi più tempo in sua compagnia? Hai smesso? Potrebbe sentirsi escluso?
  5. 5
    Parla con lui. Se non ti senti in pericolo, chiedigli perché ti tormenta. Forse non si rende conto che ti innervosisce. Dopodiché puoi chiedergli con gentilezza di cambiare atteggiamento. Se cerca la tua compagnia, digli cordialmente che non sei interessato. Sii gentile, ma fermo. Se non è disposto a confrontarsi con te, segnala a un insegnante o un altro adulto il suo comportamento.
    • Ad esempio, se hai a che fare con un ragazzo molesto, potresti dirgli: "Ciao, Roberto. Perché mi lanci sempre le palline di carta? Mi distrai dalla lezione. Per piacere, smettila. Se hai bisogno di qualcosa, chiedimelo gentilmente".
    • Se vuole essere tuo amico, ma non ti è simpatico, potresti dirgli: "Ciao, Sergio. Apprezzo che tu voglia stare con me. Penso che tu sia una bella persona, ma non abbiamo gli stessi interessi. Per favore, smetti di chiamarmi a casa tutti i giorni".
    • Se si tratta di tuo fratello, probabilmente ti guarda con considerazione. Dal momento che avrete una relazione per il resto della vostra vita, trova il tempo per stare con lui in determinati giorni. Tuttavia, chiedigli di rispettare il fatto che hai bisogno di stare da solo o vedere i tuoi amici. Dimostrandogli che tieni a lui, sarà meno propenso a infastidirti in altri momenti. Potresti dirgli: "Fabio, ti voglio bene, ma ho bisogno di un po' di tempo per me stesso. Programmiamo un giro in bicicletta tutti i sabato mattina?".
    • Non sei costretto a giocare o essere amico di nessuno. Sei libero di scegliere chi vuoi frequentare e gli altri devono rispettarlo.

Parte 2
Arginare il Suo Comportamento

  1. 1
    Ignoralo. Se hai provato a parlargli senza alcun risultato, ignoralo. Può essere un'ottima alternativa, a meno che non ti offenda o ti tormenti. Infatti, potrebbe fermarsi se non reagisci più di fronte ai suoi atteggiamenti.
  2. 2
    Parla con un amico. Forse ha un'idea più chiara del motivo per cui ti infastidisce e potrebbe intercedere a tuo favore. Magari neanche lui lo sopporta. Se chi ti molesta vede che anche altri notano il suo comportamento, potrebbe essere disposto a fermarsi. In questo caso, la pressione positiva dei coetanei può essere efficace.
  3. 3
    Rivolgiti a un adulto. Se ti tormenta col suo comportamento, dillo a un adulto di cui ti fidi. Un insegnante o i tuoi genitori possono aiutarti a trovare una soluzione. Indica i momenti in cui ti mette a disagio a scuola, a casa o nel tuo quartiere.

Parte 3
Andare Avanti

  1. 1
    Renditi conto che non è colpa tua. Molti bambini si rimproverano quando vengono infastiditi o molestati da altri. Sono convinti di avere un difetto nascosto che induce altre persone a tartassarli. Forse sono timidi o meno propensi a reagire aggressivamente, e questo atteggiamento li porta a essere presi di mira.[5] Tieni presente che sei una persona unica e speciale. Nessuno ha il diritto di trattarti male.
  2. 2
    Ricorda che non sei solo. Hai amici, familiari e insegnanti disposti ad aiutarti. Inoltre, devi sapere che il 40-80% dei bambini in età scolare sono vittime di molestie da parte dei loro compagni. Pertanto, esistono psicologi preparati che sono in grado di aiutare i ragazzi a gestire questi problemi.
  3. 3
    Circondati di persone positive. Quando hai a che fare con un ragazzo che ti infastidisce, ti conviene cercare la compagnia dei tuoi amici. Possono distrarti dal suo comportamento e fungere da cuscinetto tra te e il soggetto molesto.

Consigli

  • Prova a ignorarlo sperando che si annoi.
  • Sii consapevole delle tue azioni. Una volta che sai che cosa si prova a essere importunati, fai attenzione al tuo comportamento. Non molestare gli altri per nessun motivo.[6]
  • Se intona continuamente una canzone che ti infastidisce, copri la sua voce cantando, parlando o facendo baccano. Tuttavia, assicurati che l'insegnante non si accorga di quello che sta succedendo.
  • Trova un modo per infastidirlo. Ad esempio, se continua a copiare i compiti quando prendi i quaderni all'inizio della lezione, chiedi due copie al professore e fanne una sbagliata e una giusta. Di' che ne hai persa una e dai quella sbagliata al ragazzo che ti tormenta in modo che anche i suoi compiti saranno sbagliati, ma non dimenticare di consegnare quella giusta.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 24 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Gioventù

In altre lingue:

English: Deal With an Annoying Boy, Português: Lidar com um Garoto Chato, Español: lidiar con un chico fastidioso, Русский: иметь дело с надоедливым парнем

Questa pagina è stata letta 969 volte.
Hai trovato utile questo articolo?