Come Comportarti con una Persona Bipolare

Scritto in collaborazione con: Trudi Griffin, LPC

In questo Articolo:Aiutare una Persona BipolareGestire le Fasi ManiacaliGestire le Fasi Depressive20 Riferimenti

Il disturbo bipolare è una grave disturbo dell'umore che può creare un'enorme confusione nelle altre persone. Chi ne è affetto potrebbe essere talmente depresso da non alzarsi dal letto un giorno e quello dopo sembrare così ottimista ed energico che nessuno riesce a stargli al passo. Se conosci un soggetto bipolare, dovresti adottare alcune strategie per sostenerlo e incoraggiarlo affinché possa riprendersi. Non trascurare mai le tue esigenze e cerca l'assistenza di un medico se assume comportamenti violenti o medita il suicidio.

Parte 1
Aiutare una Persona Bipolare

  1. 1
    Osserva i sintomi. Se è già stato diagnosticato un disturbo bipolare, prova a informarti sui sintomi. Il disturbo bipolare è caratterizzato da periodi maniaco-depressivi. Durante le fasi maniacali, il soggetto potrebbe manifestare energie illimitate, mentre durante le fasi depressive è restio ad alzarsi dal letto per svariati giorni.
    • Le fasi maniacali sono caratterizzate da alti livelli di ottimismo o irritabilità, idee poco realistiche sulle proprie capacità, sensazione di energia nonostante la carenza di sonno, eloquio rapido e formulazione di pensieri sconnessi tra loro, scarsa concentrazione, decisioni impulsive o inadeguate e persino allucinazioni.[1]
    • Le fasi depressive sono caratterizzate da disperazione, tristezza, senso di vuoto, irritabilità, perdita di interesse per qualsiasi cosa, stanchezza, mancanza di concentrazione, alterazioni dell'appetito, variazioni di peso, difficoltà a dormire, senso di inutilità o di colpa e pensieri suicidari.[2]
  2. 2
    Considera le differenze nei vari tipi di disturbo bipolare. Il disturbo bipolare si divide in quattro sottotipi. Queste classificazioni permettono ai professionisti della salute mentale di individuare il disturbo, che i sintomi siano lievi o gravi. I quattro sottotipi sono:
    • Disturbo bipolare di tipo 1. È caratterizzato da episodi maniacali che durano sette giorni o che sono abbastanza gravi da richiedere il ricovero in ospedale. Sono seguiti da episodi depressivi che durano almeno due settimane.
    • Disturbo bipolare di tipo 2. È caratterizzato da episodi depressivi seguiti da lievi episodi maniacali, ma non abbastanza gravi da giustificare il ricovero in ospedale.
    • Disturbo bipolare non altrimenti specificato (NAS). Si verifica quando il paziente presenta i sintomi del disturbo bipolare, ma non è classificabile in base ai criteri per cui si diagnostica il tipo 1 o 2.
    • Ciclotimia. È diagnosticato ai soggetti che per due anni presentano i sintomi del disturbo bipolare, ma di lieve entità.
  3. 3
    Comunica le tue preoccupazioni. Se pensi che qualcuno possa soffrire di disturbo bipolare, dovresti dirgli qualcosa. Quando ti avvicini, parlagli mostrandoti preoccupato e badando a non giudicarlo. Ricorda che si tratta di una condizione patologica che non gli permette di controllare i suoi comportamenti.[3]
    • Potresti dirgli: "Mi preoccupo per te e ultimamente ho notato che hai qualche problema. Sappi che ti sono vicino e voglio aiutarti".
  4. 4
    Offriti di ascoltare. Chi soffre di disturbo bipolare può sentirsi confortato all'idea di avere qualcuno disposto ad ascoltare come si sente. Fagli sapere che sei felice se vuole confidarsi con te.
    • Quando ascolti, non giudicare e non cercare di risolvere i suoi problemi. Presta attenzione e incoraggialo sinceramente. Ad esempio, potresti dire: "Ho l'impressione che tu stia attraversando un periodo davvero difficile. Non so come ti senti, ma tengo a te e voglio aiutarti".[4]
  5. 5
    Accompagnalo dal medico. Probabilmente non è in grado di recarsi dal medico a causa dei sintomi causati dal disturbo bipolare, quindi per aiutarlo, offrirti di portarlo.[5]
    • Se si oppone all'idea di ricevere un aiuto, non forzarlo. Piuttosto, potresti considerare di accompagnarlo affinché si sottoponga a un controllo medico generale e vedere se sente il bisogno di chiedere al medico informazioni sui sintomi che ha manifestato.
  6. 6
    Incoraggialo a prendere i farmaci prescritti. Se sono stati prescritti dei farmaci che gli permettono di controllare i sintomi, assicurati che li assuma. Capita molto spesso che le persone affette da disturbo bipolare interrompano l'assunzione dei medicinali perché si sentono meglio o perché non attraversano fasi maniacali.[6]
    • Ricordagli che i farmaci sono necessari e che, se li sospende, la situazione potrebbe peggiorare.
  7. 7
    Cerca di essere paziente. Anche se può verificarsi qualche miglioramento dopo alcuni mesi di trattamento, è probabile che il recupero richieda diversi anni. Possono anche verificarsi delle battute d'arresto lungo il percorso, quindi cerca di essere paziente man mano che si riprende.[7]
  8. 8
    Prenditi dei momenti per te stesso. È un enorme sacrificio dare sostegno a un soggetto bipolare, quindi assicurati di trovare il tempo per te stesso.[8] Cerca ogni giorno di ritagliarti qualche ora lontano da chi è affetto da questa condizione patologica.
    • Ad esempio, potresti frequentare un corso di ginnastica, prendere un caffè con un amico o leggere un libro. Puoi anche prendere in considerazione di andare in terapia per affrontare lo stress e la tensione emotiva dovuta all'aiuto che stai fornendo.

Parte 2
Gestire le Fasi Maniacali

  1. 1
    Cerca di calmare con la tua presenza. Durante un episodio maniacale un soggetto che soffre di disturbo bipolare può agitarsi o irritarsi quando deve affrontare lunghe conversazioni o determinati argomenti. Quindi, parlargli con calma ed evita di discutere o polemizzare.[9]
    • Evita di tirare in ballo argomenti che possono scatenare episodi maniacali. Ad esempio, non dovresti incalzarlo con domande stressanti o aggiornarti su un obiettivo che sta cercando di raggiungere. Piuttosto, parla del tempo, di un programma televisivo o qualunque altra cosa che non lo sottoponga a inutili tensioni.
  2. 2
    Incoraggialo a dormire molto. Probabilmente durante le fasi maniacali crederà che sia sufficiente appisolarsi solo qualche ora per sentirsi riposato.[10] Tuttavia, la carenza di sonno può peggiorare la situazione.
    • Cerca di incoraggiarlo a dormire il più possibile durante la notte e a schiacciare dei sonnellini durante il giorno, se necessario.
  3. 3
    Proponigli di fare delle passeggiate. Camminare durante un episodio maniacale è un ottimo modo per indurlo a utilizzare le energie in eccesso, ma anche un'eccellente opportunità per parlare. Pertanto, invitalo a fare una passeggiata al giorno o almeno qualche volta a settimana.[11]
    • Se eseguita regolarmente, la ginnastica può aiutarlo anche in caso di sintomi depressivi, quindi cerca di favorire l'attività fisica, indipendentemente dal suo umore.
  4. 4
    Fai attenzione ai comportamenti impulsivi. Durante gli episodi maniacali può essere incline a comportamenti impulsivi, come l'abuso di sostanze stupefacenti, lo shopping compulsivo o lunghi viaggi. Quindi, invitalo a riflettere attentamente prima di effettuare un acquisto importante o iniziare un nuovo progetto se sta attraversando una fase maniacale.[12]
    • Se lo shopping compulsivo è un problema che si ripresenta con frequenza, potresti incoraggiarlo a lasciare a casa le carte di credito e il denaro superfluo durante gli episodi.
    • Se l'abuso di alcol o stupefacenti sembra aggravare la situazione, spronalo ad allontanarsi dal consumo di queste sostanze.[13]
  5. 5
    Evita di prendere personalmente i suoi commenti. Quando attraversa una fase maniacale, potrebbe rivolgersi in maniera offensiva o cercare di attaccare briga. Pertanto, non prendere sul personale le sue parole e non farti coinvolgere in una discussione.[14]
    • Ricorda che un simile comportamento è dovuto al disturbo di cui è affetto e non esprime quello che sente davvero.

Parte 3
Gestire le Fasi Depressive

  1. 1
    Suggeriscigli di stabilire un piccolo obiettivo. Durante gli episodi depressivi difficilmente si sentirà in grado di impegnarsi in qualcosa di importante. Quindi, sarebbe utile se si ponesse dei traguardi piccoli e gestibili.[15] Portandoli a termine, potrebbe anche sentirsi meglio.
    • Ad esempio, se si lamenta del fatto che deve pulire casa, consigliagli di partire da qualcosa di più semplice, come il guardaroba o il bagno.
  2. 2
    Promuovi l'adozione di strategie positive per affrontare la depressione. Chi è depresso può essere tentato di ricorrere a meccanismi di difesa negativi, come l'abuso di alcol, l'isolamento o la sospensione dei farmaci. Piuttosto, invita il soggetto a usare meccanismi comportamentali positivi.[16]
    • Ad esempio, quando è di umore depresso, puoi suggerirgli di chiamare il suo terapeuta, fare un po' di esercizio fisico o coltivare un hobby.
  3. 3
    Incoraggialo in modo sincero. Avendo il giusto sprone durante le fasi depressive, saprà che c'è qualcuno su cui può contare. Tuttavia, evita di stimolarlo facendo promesse o ricorrendo a frasi fatte.
    • Ad esempio, non dire: "Andrà tutto bene", "È tutta una tua fantasia" o "Buttati nelle occasioni che ti offre la vita!".[17]
    • Piuttosto, rivolgiti in questo modo: "Ti voglio bene", "Ti sono accanto", "Sei una bella persona e sono felice che tu sia nella mia vita".[18]
  4. 4
    Prova a stabilire una routine. Durante le fasi depressive il soggetto potrebbe preferire rimanere a letto, isolarsi o semplicemente guardare la TV tutto il giorno. Pertanto, fai del tuo meglio per aiutarlo a pianificare una routine quotidiana in modo che si tenga impegnato in qualcosa.[19]
    • Ad esempio, potreste stabilire l'ora in cui deve alzarsi e fare la doccia, prendere la posta, scendere per una passeggiata e fare qualcosa di divertente, come leggere un libro o giocare.
  5. 5
    Fai attenzione ai segnali che possono indicare pensieri suicidari. Durante le fasi depressive il soggetto è più incline a meditare il suicidio. Quindi, non sottovalutare nessuna frase in proposito.[20]
    • Se si comporta stranamente o manifesta l'intenzione di uccidersi e/o fare del male a qualcuno, chiama immediatamente il pronto soccorso. Non cercare di interagire da solo con una persona violenta o che vuole togliersi la vita.

Avvertenze

  • Non cercare mai di gestire da solo i gesti violenti o le minacce di suicidio! Chiama il pronto soccorso.
  • Non ignorare il suo comportamento e non dire: "È tutto nella tua testa". Ricorda che il disturbo bipolare è una condizione patologica e che la persona affetta non riesce a controllare il suo stato d'animo.

Riferimenti

  1. http://www.helpguide.org/articles/bipolar-disorder/bipolar-disorder-signs-and-symptoms.htm
  2. http://www.helpguide.org/articles/bipolar-disorder/bipolar-disorder-signs-and-symptoms.htm
  3. http://www.helpguide.org/articles/bipolar-disorder/helping-a-loved-one-with-bipolar-disorder.htm
  4. http://www.helpguide.org/articles/bipolar-disorder/helping-a-loved-one-with-bipolar-disorder.htm
  5. http://www.helpguide.org/articles/bipolar-disorder/helping-a-loved-one-with-bipolar-disorder.htm
  6. http://www.helpguide.org/articles/bipolar-disorder/helping-a-loved-one-with-bipolar-disorder.htm
  7. http://www.helpguide.org/articles/bipolar-disorder/helping-a-loved-one-with-bipolar-disorder.htm
  8. http://psychcentral.com/blog/archives/2015/07/25/10-tips-for-living-with-a-bipolar-person/
  9. http://www.bipolarcaregivers.org/wp-content/uploads/2012/12/Ways-to-support-the-person-with-bipolar-disorder-.pdf
Mostra altro ... (11)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Trudi Griffin, LPC. Trudi Griffin lavora come Counselor Professionale Registrata nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Counseling Psicologico Clinico alla Marquette University nel 2011.

Categorie: Disturbi Emozionali

In altre lingue:

English: Deal with a Bipolar Person, Português: Lidar com uma Pessoa Bipolar, Español: lidiar con una persona bipolar, Русский: вести себя с людьми, страдающими от биполярного расстройства, Deutsch: Richtig mit einer bipolaren Person umgehen, Français: se comporter avec une personne souffrant de trouble bipolaire

Questa pagina è stata letta 17 652 volte.
Hai trovato utile questo articolo?