Come Comprimere File di Grandi Dimensioni

4 Metodi:Utilizzare un Software di Compressione con File e Cartelle di Grandi DimensioniComprimere File Video di Grandi DimensioniComprimere Immagini di Grandi DimensioniComprimere File Audio di Grandi Dimensioni

Comprimere i file utilizzando i moderni sistemi operativi, normalmente, è un'operazione abbastanza semplice. Le cose possono però complicarsi nel caso di file di grandi dimensioni. Se i file da comprimere sono troppo grandi, non sarai in grado di comprimerli utilizzando gli strumenti nativi messi a disposizione dal sistema operativo. Fortunatamente sono disponibili programmi appositi in grado di comprimere file di qualunque dimensione. Con le impostazioni corrette la dimensione del file compresso sarà inoltre notevolmente inferiore alla dimensione del file originale. Se stai cercando di tenere sotto controllo la dimensione di un file multimediale, esistono diversi formati audio, video e di immagini che permettono di comprimere i file senza subire una grossa perdita di qualità.

Passaggi

Prima di Iniziare

  1. 1
    Comprendi che non tutti i file possono essere compressi con un notevole guadagno in termini di spazio risparmiato. In sostanza, il processo di compressione si basa sulla sostituzione di un insieme di caratteri presenti nel file con un insieme di caratteri più piccolo, che si traduce in un file compresso di dimensioni inferiori a quello originale. Non tutti i file sono adatti per la compressione, e in certi casi potresti non essere in grado di ottenere un file compresso più piccolo del file originale.
  2. 2
    Questa guida mostra come comprimere quei file di dimensioni troppo grandi per essere compressi con i normali software di compressione, oltre a come comprimere i file multimediali. Se vuoi scoprire come comprimere file multipli creando un singolo archivio compresso usando gli strumenti messi a disposizione dal sistema operativo, leggi questa guida.

1
Utilizzare un Software di Compressione con File e Cartelle di Grandi Dimensioni

  1. 1
    Scarica un programma alternativo per la gestione della compressione di file con dimensioni superiori ai 4 GB. La maggior parte degli strumenti di compressione nativi dei sistemi operativi riesce a creare file ZIP con dimensioni massime non superiori ai 4 GB. Se hai la necessità di comprimere file con dimensioni maggiori, devi installare un programma di compressione di terze parti.
    • Ricorda che se vuoi condividere il file compresso con altre persone, i destinatari dovranno utilizzare un programma apposito per poter aprire il formato di file creato.
    • 7-Zip è un programma open source ed è l'opzione più utilizzata sui sistemi Windows. Puoi scaricare il programma in oggetto dal seguente sito 7-zip.org/download.html.
    • WinRAR è un potente programma di compressione a pagamento utilizzabile sia su sistemi Windows che su sistemi Mac.
    • Archiver è uno dei programmi di compressione più usati sui sistemi Mac e permette di creare archivi utilizzando il formato proprietario, il formato 7-Zip e il formato RAR.
  2. 2
    Modifica le impostazioni di compressione. Già con le impostazioni predefinite, 7-Zip e WinRAR riescono normalmente a comprimere i dati in modo molto più efficace rispetto agli strumenti nativi di compressione del sistema operativo. Puoi aumentare il rapporto di compressione modificando alcune impostazioni di configurazione.
    • 7-Zip – Con il tasto destro del mouse, seleziona il file o la cartella che desideri comprimere. Dal menu contestuale apparso, seleziona la voce "7-Zip", dopodiché scegli l'opzione "Aggiungi all'archivio". Dal menu "Aggiungi all'archivio", puoi configurare le opzioni di compressione. Nota che incrementando il livello di compressione aumenterà significativamente anche il tempo necessario per completare il processo di compressione. Per ottenere la massima compressione imposta il campo "Livello di compressione" a "Massima". Imposta il campo "Dimensione dizionario" a un valore dieci volte inferiore rispetto alla memoria disponibile. Un dizionario grande comporta un livello di compressione migliore, ma la memoria necessaria sarà pari a dieci volte la dimensione del dizionario. Imposta il campo "Dimensione del blocco solido" a "Solido" per avere la miglior compressione possibile [1].
    • WinRAR – Seleziona con il tasto destro del mouse il file o la cartella che desideri comprimere, dopodiché scegli l'opzione "Aggiungi a un archivio", caratterizzata dal logo di WinRAR e posta nel menu contestuale apparso. Nota che incrementare il livello di compressione può aumentare significativamente il tempo necessario per completare il processo di compressione dei dati. All'interno della scheda Generale, seleziona l'opzione "Migliore" dal menu a discesa "Metodo di compressione". Assicurati che il parametro "Dimensione dizionario" sia impostato su "5096 KB". Seleziona il pulsante di spunta "Crea archivio solido". Accedi alla scheda Avanzati e premi il pulsante Compressione. Imposta il parametro "Compressione testo" su "Automatica".
    • Archiver – Archiver non dispone di tutte le opzioni di configurazione messe a disposizione dalle sue controparti nel mondo Windows, ma è comunque possibile impostare il livello di compressione durante la creazione di un archivio. Nota che incrementare il livello di compressione può aumentare significativamente il tempo necessario per completare il processo di compressione dei dati.
  3. 3
    Suddividi un archivio compresso di grandi dimensioni in file multipli di dimensioni inferiori. Uno dei benefici dell'utilizzo di un programma di compressione di terze parti è la possibilità di creare un archivio compresso multivolume. Ad esempio è possibile suddividere una cartella che occupa 12 GB in tre file più piccoli, ognuno dei quali masterizzabile su un DVD. Per estrarre i dati da un archivio multivolume hai la necessità di possedere tutti i file che lo compongono, quindi fai attenzione a non perderli.
    • 7-Zip – Quando sei nel menu "Aggiungi all'archivio", puoi usare le opzioni del menu a discesa "Dividi in più file" per scegliere una delle dimensioni predefinite. È comunque possibile inserire una dimensione personalizzata. L'archivio verrà suddiviso in parti uguali, in base alla dimensione selezionata, tranne l'ultima parte che conterrà i dati rimasti.
    • WinRAR – Usa il menu a discesa "Dividi in volumi di byte" posto nella scheda Generale della finestra "Nome archivio e parametri" per selezionare la dimensione di ognuno dei volumi in cui verrà suddiviso l'archivio. Anche in questo caso potrai inserire una dimensione personalizzata e usare un secondo menu a discesa per specificare l'unità di misura (byte, kilobyte, megabyte, ecc.). Ogni volume assumerà la dimensione specificata, tranne l'ultimo che conterrà i dati rimasti.
    • Archiver – Dopo aver aggiunto i file da comprimere, premi il pulsante "Split" posto nel menu "Archiver". Imposta la dimensione del volume in cui andrà suddiviso l'archivio compresso. Dopodiché, se lo desideri, configura le impostazioni di compressione del file.

2
Comprimere File Video di Grandi Dimensioni

  1. 1
    Scarica Avidemux. Si tratta di un programma open source gratuito che permette di eseguire facilmente la compressione e la conversione di file video. Puoi scaricarlo dal seguente sito web fixounet.free.fr/avidemux/. Il programma è disponibile per Windows, Mac e Linux.
    • I file video sono composti da grandi porzioni di dati che non vengono compressi efficacemente utilizzando uno dei metodi descritti in precedenza. È infatti meglio eseguire una conversione utilizzando Avidemux, per ottenere un file di dimensioni considerevolmente inferiori al prezzo di una piccola perdita in termini di qualità.
    • I file dei film scaricati da sorgenti online, molto probabilmente, sono già compressi. Un'ulteriore compressione potrebbe rendere il file inutilizzabile o manterrebbe le stesse dimensioni del file originale, senza un significativo guadagno in termini di risparmio di memoria.
    • Non è possibile decomprimere un file video compresso. Dovresti dunque salvare sempre la versione compressa in un file separato, in modo da non perdere il file originale.
  2. 2
    Avvia Avidemux e carica il file video in oggetto. Accedi al menu "File" e seleziona la voce "Apri", dopodiché seleziona il file in oggetto dalla finestra di dialogo apparsa. Il caricamento del video potrebbe richiedere qualche momento.
  3. 3
    Dal menu a discesa "Video Output", seleziona il formato "Mpeg4 AVC (x264)". Si tratta del formato video con la maggior compatibilità.
  4. 4
    Dal menu a discesa "Audio Output", seleziona il formato "AAC (Faac)". In questo modo la traccia audio del video verrà compressa per diminuire la dimensione finale del file.
  5. 5
    Imposta il parametro "Output Format" con il valore "MP4 Mixer". In questo modo assicurerai la riproducibilità del file video finale con la maggior parte dei dispositivi multimediali.
  6. 6
    Premi il pulsante .Configure posto nella sezione "Video Output".
  7. 7
    Individua la sezione "Rate Control" posta all'interno della scheda .General.
  8. 8
    Seleziona la voce "Video Size" dal menu a discesa. Inserisci la dimensione finale richiesta per il file video convertito. Avidemux modificherà le impostazioni di configurazione in modo da avvicinarsi il più possibile alla dimensione richiesta, sebbene il risultato finale possa essere un file leggermente più grande o leggermente più piccolo.
    • Nota che impostando una dimensione finale richiesta molto più piccola dell'originale del file video si verificherà una drastica riduzione della qualità.
  9. 9
    Premi il pulsante "Save Video". Ti verrà chiesto di inserire un nome da assegnare al nuovo file video, dopodiché il processo di conversione e compressione avrà inizio. In base alla lunghezza del file video e alle impostazioni selezionate relative alla qualità, il processo potrebbe richiedere diverso tempo per giungere a conclusione [2].

3
Comprimere Immagini di Grandi Dimensioni

  1. 1
    Comprendi cosa può essere compresso. La maggior parte delle immagini scaricate da sorgenti online sono già compresse. I formati .jpg, .gif e .png sono tutti formati compressi, e un'ulteriore compressione causerà una drastica diminuzione della qualità delle immagini. La compressione delle immagini è molto utile lavorando con immagini realizzate direttamente da una fotocamera o in formato .bmp.
    • Anche nel caso delle immagini non è possibile decomprimere un'immagine compressa. Dovresti quindi sempre salvare la nuova immagine compressa in un nuovo file per evitare di perderne la versione originale.
  2. 2
    Comprendi la differenza fra una compressione senza perdita e una compressione con perdita. Sostanzialmente esistono due metodi di compressione dati: senza perdita di informazioni ("lossless") e con perdita di informazioni ("lossy"). Il metodo senza perdita va usato in tutti quei casi in cui è necessario ottenere una replica esatta del file originale, di norma per disegni, diagrammi e immagini da utilizzare in campo medico. Il metodo di compressione con perdita si utilizza invece in tutti quei casi in cui una perdita nella qualità non viene notata. Questo metodo viene comunemente applicato alle fotografie.
    • .gif, .tiff, and .png sono tutti formati senza perdita.
    • .jpg è il formato con perdita più utilizzato per le immagini.
  3. 3
    Apri l'immagine in oggetto utilizzando l'editor che preferisci. Praticamente tutti gli editor di immagini supportano la compressione, permettendo il salvataggio di un'immagine in differenti formati. Quando scegli di usare un formato compresso, hai la possibilità di scegliere il livello di compressione da usare.
    • Photoshop, GIMP e Paint permettono di salvare le immagini in formati compressi. Virtualmente qualsiasi programma per l'editing delle immagini è funzionale allo scopo, sebbene alcuni offrano maggiori opzioni in termini di qualità rispetto ad altri.
  4. 4
    Accedi al menu "File" e seleziona la voce "Esporta". Questa opzione permette di salvare una copia dell'immagini originale utilizzando un nuovo formato.
    • Se stai usando Paint o un altro editor di immagini con funzionalità di base, devi utilizzare l'opzione "Salva con nome".
  5. 5
    Seleziona il formato desiderato dal menu a discesa "Salva come". Il formato scelto è strettamente legato alla natura dell'immagine che vuoi comprimere:[3].
    • Se stai comprimendo una fotografia, scegli il formato .jpg.
    • Se stai comprimendo un'immagine che usa meno di 256 colori, scegli il formato .gif.
    • Se stai comprimendo uno screenshot, un disegno, un fumetto o una qualsiasi altra immagine non-reale, utilizza il formato .png.
    • Se stai comprimendo un'immagine con più livelli che devono essere preservati, utilizza il formato .tiff (nota che il formato .tiff non è considerato un formato compresso) [4].
  6. 6
    Configura le opzioni relative alla qualità (se possibile). Dopo aver premuto il pulsante Esporta, editor di immagini come Photoshop e GIMP permettono di selezionare le impostazioni relative alla qualità dell'immagine finale e al livello di compressione da utilizzare. Normalmente disporrai di un cursore per regolare sia il livello della compressione che il livello della qualità dell'immagine.
    • Aumentare il livello della compressione (diminuendo il livello della qualità finale) comporta la generazione di un file di dimensioni inferiori rispetto al file originale, ma l'immagine ottenuta conterrà un gran numero di artefatti e di modifiche ai colori originali. Dovrai effettuare delle prove utilizzando differenti configurazioni per individuare un buon compromesso fra il giusto livello di compressione (dimensione finale) e la giusta qualità dell'immagine.

4
Comprimere File Audio di Grandi Dimensioni

  1. 1
    Comprendi cosa può essere compresso. La maggior parte dei file audio scaricati da sorgenti online, come i formati .mp3 o .aac, sono già compressi, e un'ulteriore compressione causerà una drastica diminuzione della qualità audio. La compressione audio è molto utile nel caso di formati non compressi come .wav o .aiff.
  2. 2
    Scarica il programma Audacity. Si tratta di un software open source gratuito per l'editing di tracce audio, ed è disponibile per Windows, Mac e Linux. Puoi scaricare il file di installazione dal seguente sito audacity.sourceforge.net/.
  3. 3
    Apri il file che vuoi comprimere. Potrebbe essere necessario copiare il file in oggetto all'interno del tuo progetto di Audacity per evitare di salvare le modifiche sul file originale.
  4. 4
    Converti il file audio da stereo a mono (opzionale). Questo passaggio non è consigliato nel caso di tracce musicali o di qualsiasi file audio che contenga effetti stereo da preservare, ma è utile nel caso di tracce vocali o di qualsiasi altro tipo di registrazione che non richiede un'alta fedeltà. Il passaggio da stereo a mono (traccia con un singolo canale) genera un file audio di dimensioni notevolmente inferiori.
    • Seleziona l'icona ▼ posta accanto al nome del file importato nel tuo progetto. Seleziona la voce "Dividi in due tracce Mono" dal menu apparso.
  5. 5
    Accedi al menu "File" e seleziona la voce "Esporta". Verrà aperta una finestra di dialogo permettendoti di scegliere dove salvare il file audio e il formato da utilizzare.
  6. 6
    Seleziona il formato di compressione. Tutti i formati elencati nel menu a discesa "Salva come" sono compressi, con la sola esclusione dei formati .wav e .aiff. Il formato di esportazione da selezionare varia in base alle tue esigenze.
    • Il formato .mp3 è la scelta più utilizzata nel caso di brani musicali, dato che permette una buona compressione senza una grossa perdita a livello qualitativo. Si tratta inoltre di un formato compatibile con praticamente tutti i dispositivi multimediali.
    • Il formato .flac è un formato di compressione con perdita di informazioni. È un buon formato nel caso si abbia intenzione di riprodurre il file audio utilizzando un sistema sonoro di alta qualità, ma non è purtroppo compatibile con molti dispositivi. Inoltre il formato .flac non genera file di dimensioni molto ridotte rispetto all'originale.
  7. 7
    Premi il pulsante .Opzioni... per impostare le opzioni di compressione. Dopo aver selezionato il formato del file di esportazione, premi il pulsante Options.... Le opzioni disponibili variano in base al formato scelto.
    • Nel caso del formato .mp3, un valore più basso del bitrate genera un file di dimensioni inferiori, ma nel contempo riduce anche la qualità audio del file. Un bitrate pari a 128 Kbps è l'equivalente del livello di qualità delle trasmissioni radio FM, mentre un bitrate pari a 320 Kbps è l'equivalente del livello di qualità di un CD.
  8. 8
    Esporta il file. Se avrai creato una traccia audio mono, dovrai confermare la tua volontà di procedere in tal senso. Audacity convertirà e comprimerà la traccia audio nel nuovo formato e la esporterà nella cartella indicata [5].
    • Se stai generando un file .mp3 e non disponi di un codec Lame, ti verrà chiesto di scaricarlo. Segui le istruzioni indicate sulla pagina web apparsa per procedere al download e all'installazione del codec Lame. Al termine potrebbe essere necessario ripetere il processo di esportazione.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Software

In altre lingue:

English: Compress Large Files, Español: comprimir archivos grandes, Deutsch: Dateien komprimieren, Português: Comprimir Arquivos Grandes, Русский: сжимать большие файлы, Français: compresser de gros fichiers, Nederlands: Grote bestanden comprimeren, Bahasa Indonesia: Memampatkan Berkas Berukuran Besar, Čeština: Jak komprimovat velké soubory, العربية: ضغط الملفات الكبيرة, ไทย: บีบอัดไฟล์ขนาดใหญ่, Tiếng Việt: Nén tập tin lớn, 한국어: 대용량 파일 압축하는 법, 日本語: 大きいサイズのファイルを圧縮する, 中文: 压缩大文件, Türkçe: Büyük Dosyalar Nasıl Sıkıştırılır, हिन्दी: बड़ी फ़ाइल्स को कंप्रेस करें (Compress Large Files)

Questa pagina è stata letta 55 220 volte.

Hai trovato utile questo articolo?