Scarica PDF Scarica PDF

L'assertività è una forma di comunicazione diretta e onesta, ma anche rispettosa. Una persona assertiva sa quel che pensa e vuole e non ha paura di dichiararlo apertamente. Tuttavia, non si arrabbia né si fa dominare dalle emozioni. Apprendere uno stile di comunicazione assertiva richiede tempo, ma se ti eserciti a esprimere i tuoi bisogni e le tue aspettative basandoti sui fatti anziché incolpare gli altri e mostrando rispetto per l'interlocutore, potrai acquisire questa potente forma di comunicazione.

Parte 1 di 4:
Sviluppare le Abilità che ti Permettono di Comunicare in Modo Assertivo

  1. 1
    Definisci e indica chiaramente le tue esigenze e le tue aspettative. Chi comunica in modo passivo tende a nascondere o qualificare i suoi bisogni. I comunicatori assertivi, invece, individuano quello che vogliono e lo chiedono direttamente o lo dichiarano. Appena hai l'opportunità, prova a formulare una dichiarazione diretta per comunicare i tuoi pensieri o manifestare le tue esigenze.[1]
    • Dovresti comunque rispettare i bisogni e i tempi degli altri, ma senza trascurare le tue esigenze o preoccupazioni solo per compiacere la gente. Ad esempio, invece di dire: "Se non è troppo disturbo, vorrei parlare con te per qualche minuto", esprimiti in questo modo: "Oggi dobbiamo definire un piano per l'incarico che ci è stato affidato. A che ora ci vediamo?".
    • La definizione dei limiti si accompagna alla manifestazione dei propri bisogni. Cerca di comunicarli chiaramente. Ad esempio, se un collega continua a infastidirti e ti impedisce di portare a termine un incarico di lavoro, digli: "Quando vengo interrotto, ho difficoltà a concentrarmi sui miei compiti. Forse potremmo vederci prima di pranzo per discutere insieme di quello che vuoi".[2]
    • Se i valori in cui credi e le priorità che stabilisci non hanno un ordine ben definito, potrebbe essere difficile comunicarli chiaramente. Assicurati di capire esattamente ciò che desideri, pensi e di cui hai bisogno prima di manifestarlo.
  2. 2
    Esprimiti in prima persona. Assertività vuol dire dare valore ai propri bisogni senza essere aggressivi. Abituati a parlare in prima persona quando di volta in volta vuoi esprimere quello che desideri o di cui hai bisogno. Non rivolgerti direttamente all'interlocutore incolpandolo e mostrandoti irritato.[3]
    • Ad esempio, invece di dire: "Mi complichi il lavoro", prova a dire: "Ho bisogno di valide risorse per svolgere il lavoro in modo corretto ed efficiente".
    • Pensa ai tuoi desideri e bisogni, cercando di concentrarti su quelli. Non perdere tempo a colpevolizzare gli altri. Instillare sensi di colpa è un comportamento più aggressivo che assertivo.
  3. 3
    Impara a dire no con rispetto. C'è il comunicatore passivo che ha difficoltà a dire di no, il comunicatore aggressivo che esprime il suo rifiuto senza rispettare gli altri e, infine, il comunicatore assertivo che dice no quando non è realmente in grado di fare qualcosa o non può andare incontro a una richiesta, ma non manca mai di rispetto all'interlocutore. Prova a offrire alternative e soluzioni se non puoi accettare un compito o una proposta.[4]
    • Ad esempio, se un cliente ti chiede un progetto che va oltre la tua preparazione e le tue competenze, rispondigli: "Non posso farlo in questo momento, ma conosco un professionista in questo settore in grado di aiutarti. Ti dò il suo numero di telefono".
    • Sebbene sia gentile spiegare il motivo del rifiuto, non è indispensabile ai fini di una comunicazione efficace e assertiva.
  4. 4
    Impara a parlare in modo più professionale. Fai attenzione ai tuoi schemi e registri linguistici e cerca di modificarli se non sono assertivi. Evita gli intercalari e le parole poco professionali, come "già", "praticamente" o "ok". Potresti accorgerti di parlare troppo velocemente o con un tono di voce crescente perché temi che gli altri non ti ascoltino o vuoi vincere dei dubbi su quanto stai dicendo. Considera che questo atteggiamento non è in linea con l'assertività giacché trasmette indecisione e insicurezza. Cerca di cambiarlo per comunicare in maniera più assertiva.[5]
  5. 5
    Utilizza un linguaggio del corpo appropriato. La comunicazione assertiva non si esplica solo in ambito verbale. Assicurati anche di mostrarti forte, sicuro e disinvolto. In altre parole devi stabilire un contatto visivo con l'interlocutore e mantenere sempre una postura dritta.[6]
    • Il contatto visivo è importante, ma evita di fissare le persone. È normale sbattere le palpebre e distogliere lo sguardo, ma fissare chi hai di fronte può sembrare un approccio aggressivo o minaccioso.
    • Per quanto riguarda la postura, tieni la schiena dritta e le spalle leggermente indietro. Non stare teso, ma cerca di avere consapevolezza e controllo del tuo corpo.
    • Non assumere una posizione di chiusura. Non incrociare le braccia, non accavallare le gambe ed evita di corrugare la fronte o contrarre il viso.
    • Fai attenzione alla tensione muscolare. Fai un po' di stretching o respira profondamente per rilassarti fisicamente.
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Imparare a Parlare in Modo Assertivo

  1. 1
    Riferisci i fatti evitando forzature ed esagerazioni. Se vuoi essere assertivo nelle conversazioni quotidiane, esercitati a riportare i fatti in modo da non divagare e arrivare allo scontro. Prova a esprimerti attenendoti a quanto è realmente accaduto invece di usare iperboli che possono attribuire colpe inutili.[7]
    • Ad esempio, se parli con qualcuno di un incarico che ti pesa portare avanti, digli: "Penso che dovrò dedicare un mese intero a prepararmi", invece di "Questa cosa durerà un'eternità".
  2. 2
    Rispondi in modo semplice. Spesso chi ha poca fiducia in se stesso sente il bisogno di dare spiegazioni. Per evitare di parlare come se fossi una persona insicura, prova a comunicare in maniera breve e concisa. Discorso asciutto e discorso assertivo spesso si equivalgono.
    • Ad esempio, quando vieni invitato per un aperitivo dopo il lavoro, non dire: "Non posso stasera. Devo andare a fare la spesa, passare da mia madre per portare fuori il suo cane, quindi portare il mio e, una volta tornato a casa, fare le pulizie prima che inizi il mio programma preferito". Piuttosto, declina cortesemente senza dilungarti: "No, grazie. Stasera non posso, ma sarà per un'altra volta".
    • Questo approccio potrebbe anche portare l'interlocutore ad accettare le tue richieste. Esprimiti in maniera concisa, diretta e precisa.[8]
    • Se tendi a usare intercalari, come "ok", "uhm" o "già", cerca di sostituirli con piccole pause. In genere, passano inosservate a chi ascolta e non intralciano l'eloquio come gli intercalari e le interiezioni.
  3. 3
    Ripeti quello che vuoi dire. Se sai già che devi comunicare un bisogno, una preoccupazione o un'opinione, ripeti il tuo discorso. Impara a mantenere la calma, parlare in modo chiaro e formulare affermazioni positive che tengano conto delle tue esigenze. Alcune persone trovano utile persino scrivere un copione o esercitarsi con un amico o un collega.[9]
    • Se qualcuno ti aiuta a ripetere, chiedigli un parere per sapere se stai andando bene e sotto quale aspetto potresti migliorare.
    • Se non ti senti a tuo agio nel prendere decisioni improvvise, prepara qualche risposta appropriata in varie situazioni. Ad esempio: "Devo consultare mia moglie. Ti ricontatto" oppure "Non posso. Ho già un impegno".
  4. 4
    Rifletti sulle tue interazioni quotidiane. A fine giornata prenditi un momento per ripensare alle interazioni avute con gli altri. Se sono state proficue, riconosci a te stesso il merito e pensa a un paio di modi per migliorare nelle situazioni in cui non sei stato assertivo come volevi.
    • Chiediti: in quale circostanza hai comunicato in maniera assertiva? Hai avuto la possibilità di mostrarti assertivo e non l'hai colta? Ci sono state volte in cui hai cercato di essere assertivo, ma sei risultato aggressivo?
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Comunicare in Modo Assertivo e Rispettoso

  1. 1
    Rispetta i sentimenti degli altri. Quando ti esprimi in maniera assertiva, devi anche ascoltare con attenzione l'interlocutore, cioè devi fargli capire che consideri le sue opinioni e il suo stato d'animo. Non è necessario che tu sia d'accordo con lui, ma dimostragli che lo ascolti e che sei disposto a collaborare con lui.[10]
    • Ad esempio, potresti dirgli: "Capisco che sei preoccupato per il costo di questo prodotto. Tuttavia, il tempo che potremo risparmiare nella preparazione di resoconti e relazioni compenserà di gran lunga il costo iniziale".
  2. 2
    Controlla la tua emotività. Gli scatti d'ira e i pianti possono infastidire le persone pregiudicando il valore e la franchezza di un discorso assertivo. Fai del tuo meglio per tenere sotto controllo l'emotività quando lavori con gli altri. Evita di usare parolacce o un linguaggio inappropriato. Se hai l'impressione che la rabbia o una crisi di pianto stia per prendere il sopravvento, respira molto profondamente con il diaframma, contando fino a 3 prima di inspirare ed espirare. Continua finché non ti sei calmato abbastanza da riprendere quello che stavi facendo.[11]
    • Se non riesci a tranquillizzarti, fai una pausa. Chiedi scusa e allontanati per recuperare l'autocontrollo.
  3. 3
    Esponi chiaramente a che cosa va incontro chi non rispetta i tuoi limiti. Se stai male ogni volta che una persona viola i tuoi limiti o non rispetta le tue decisioni, metti fine alla relazione o rifiutati di avere a che fare con lei finché non prenderà in considerazione i desideri, le esigenze e i paletti che hai posto. Chiarisci la situazione con un ragionamento pacato.
    • Ad esempio, potresti dirle: "Rispetto il fatto che devi tornare a casa entro le 20:00 per occuparti dei tuoi figli, ma quante volte ti sei presentato a casa mia la mattina molto presto senza chiederti se potevi disturbarmi in un momento di privacy con mia moglie. Se non consideri le mie esigenze, temo che non saremo più in grado di frequentarci".
  4. 4
    Sii riconoscente quando qualcuno ti tratta bene. Se una persona ha fatto o sta facendo qualcosa per te, comunica la tua gratitudine. Ringraziala per iscritto o di persona. Quindi, assicurati di ricambiare il favore ascoltandola in maniera aperta e onesta quando manifesta le sue esigenze e preoccupazioni.[12]
    • Potresti dirle: "So che è stato difficile per te rinunciare al weekend per finire quel progetto. Apprezzo molto il tuo sforzo. Non saremmo stati in grado di ultimarlo senza il tuo contributo. Avvisami la prossima volta che devi terminare un lavoro. Farò tutto il possibile per aiutarti".
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Comunicare in Modo Assertivo nelle Situazioni più Comuni

  1. 1
    Proponi un'alternativa a un comportamento problematico. Che tu sia in ufficio o in giro con amici, può esserci qualcuno che ti mette a disagio. Usa una comunicazione assertiva non solo per dirgli che ti senti in difficoltà, ma anche per suggerire un'alternativa.[13]
    • Ad esempio, se un collega continua a prendere materiale di cancelleria dalla tua scrivania senza chiederti il permesso, non limitarti a dire quando lo vedi nei paraggi: "Vorrei avere più penne, ma qualcuno continua a prenderle". È un approccio passivo.
    • Piuttosto, affrontalo direttamente: "Mi sento scoraggiato quando mi sottrai materiale che mi serve perché non riesco a svolgere correttamente il mio lavoro. Preferirei che mi chiedessi il permesso d'ora in poi. Posso mostrarti in quale stanza si trovano le scorte se non sai dove rifornirti".
  2. 2
    Dichiara le tue esigenze e passa all'azione con i comunicatori aggressivi. Può essere difficile evitare un venditore telefonico o un attivista aggressivo. Metti in pratica la tua assertività per comunicargli le tue esigenze, quindi passa direttamente all'azione.
    • Ad esempio, se un promoter telefonico non smette di chiamare, fermalo prima che arrivi a presentare il suo prodotto dicendogli: "So che stai facendo il tuo lavoro, ma non sono interessato. Preferirei essere cancellato immediatamente dalla lista delle persone da contattare. Prenderò misure più drastiche se mi chiami ancora".
    • Quindi, passa direttamente all'azione annotando il nome e il codice della persona e l'azienda che ti ha chiamato. Se telefona di nuovo, chiedi di parlare con il suo responsabile o segnala l'azienda a un ente controllore.
    • Puoi anche adottare una misura risolutiva bloccando il numero di telefono e/o ignorando la telefonata.
  3. 3
    Usa l'assertività per avanzare una richiesta. In alcuni casi – ad esempio quando chiedi un aumento di stipendio – non sottovalutare le abilità della comunicazione assertiva. Fai sapere al tuo responsabile che cosa vuoi e perché lo vuoi. Sii risoluto, ma resta aperto al dialogo.
    • Ad esempio, se vuoi chiedere un aumento, esprimiti in questo modo: "Vorrei discutere di un aumento di stipendio. Gli indicatori mostrano che supero regolarmente del 30% tutti gli altri colleghi di reparto. Vorrei che il mio impegno fosse riconosciuto attraverso una congrua remunerazione che potrebbe aggirarsi attorno a un aumento del 7%. È fattibile?".
    • Dai all'interlocutore la possibilità di rispondere e intraprendere una negoziazione onesta. Se pretendi anziché proporre, rischi di perdere quello che desideri.
    Pubblicità

Consigli

  • Se la conversazione diventa troppo tesa, chiedi una pausa. Spiega che non c'è niente di personale, ma che preferisci concederti un momento per riprendere più tardi il confronto.
  • Ci vuole tempo per imparare a comunicare in modo assertivo. Non arrenderti, ma continua a esercitarti nelle situazioni quotidiane.
Pubblicità

Avvertenze

  • Se subisci o sei minacciato da qualsiasi forma di violenza, cerca l'aiuto di un professionista della salute mentale o un centro che offre assistenza legale e psicologica. La violenza non è comunicazione, ma predominio.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Trudi Griffin, LPC, MS
Co-redatto da:
Counselor Professionale Registrata
Questo articolo è stato co-redatto da Trudi Griffin, LPC, MS. Trudi Griffin lavora come Counselor Professionale Registrata nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Counseling Psicologico Clinico alla Marquette University nel 2011. Questo articolo è stato visualizzato 19 698 volte
Questa pagina è stata letta 19 698 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità