Come Concentrarsi

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

In questo Articolo:Praticare la Concentrazione AttivaFissare un ProgrammaEliminare le DistrazioniRiferimenti

Succede ai migliori di noi. A volte, la mente gioca brutti scherzi e si comporta in maniera sfuggente quando dovremmo studiare o lavorare. Fa di tutto, tranne quello che dovrebbe. Se hai problemi a concentrarti su qualsiasi cosa e portare a termine un progetto, sei in buona compagnia. Imparare a concentrarsi è un'abilità che tutti dovrebbero avere. Imparare a eliminare le distrazioni, concentrare gli sforzi o programmare una routine, però, non dovrebbe essere doloroso come estrarre un dente. Puoi guidare la tua mente iperattiva e darle buon uso, migliorando sempre di più. Continua a leggere per scoprire come fare.

1
Praticare la Concentrazione Attiva

  1. 1
    Prendi appunti mentre lavori. Uno dei modi più efficaci per concentrarti attivamente su quello che stai facendo è scrivere a mano. Contrariamente alla scrittura digitale, quella manuale ti costringe a farti coinvolgere dai concetti che stai imparando in maniera più concreta. Avrai le idee più chiare sull'argomento e lo assimilerai in un modo più profondo.
    • Se fai fatica a prestare attenzione alle riunioni o in classe, prendi appunti più attivamente. Non smettere di scrivere. Magari annoterai anche informazioni che in un secondo momento non saranno poi tanto utili, ma eviterai di vagare tra pensieri che non hanno nulla a che vedere con la lezione.
  2. 2
    Scribacchia. Per tanto tempo, i disegni fini a se stessi sono stati attribuiti ai distratti cronici, ma poi si è scoperto che alcuni dei pensatori più attivi sono anche “scribacchiatori” attivi. Se disegni (linee serpeggianti e cose insensate incluse) mentre cerchi di stare attento, puoi coinvolgere la mente e mantenere la concentrazione. Infatti, alcuni studi hanno dimostrato che ciò aiuta a controllare la noia, incoraggiando la mente a essere sveglia e più propensa a imparare [1].
  3. 3
    Parla ad alta voce mentre lavori. I tuoi coinquilini potrebbero pensare che tu abbia qualche rotella fuori posto se parli ad alta voce mentre studi o lavori. È stato però dimostrato che, proprio come scribacchiare e prendere costantemente appunti, anche questo metodo ti aiuta attivamente ad assimilare quello che leggi e le idee che ti trovi di fronte. Come con la scrittura, la formulazione vocale dei concetti ti obbliga a esprimere a parole quello che sai. Questo processo ti farà prendere due piccioni con una fava: non solo ti renderà più attivo, sarà più facile ricordare quanto imparato [2].
    • Se ti mette in imbarazzo, cerca un posto isolato e tranquillo per studiare, altrimenti aspetta che il tuo coinquilino se ne vada per avere la possibilità di provarci. Comunque, non preoccuparti di cosa penserà. Parla da solo. In fondo tutti lo facciamo.
  4. 4
    Visualizza la risposta giusta, nient'altro che la risposta giusta. Per evitare sbandamenti, i piloti vengono allenati a non guardare l'albero che vorrebbero scansare, ma lo spazio verso cui vogliono andare. I calciatori di successo si muovono verso gli spazi aperti, i migliori chitarristi trovano spazi vuoti per suonare note perfette. Le persone che studiano o lavorano con successo insistono nel seguire il corso di azione giusto e il metodo corretto per arrivare al traguardo.
    • Può sembrare talmente ovvio da risultare sciocco. Ciononostante, se mentre leggi un testo la mente si ritrova a vagare altrove, immaginati mentre lo fai correttamente. Ripeti a te stesso di leggere in maniera consapevole e prestare attenzione. Cambia la predisposizione mentale e guarda verso lo spazio in cui farai la cosa giusta. E poi falla [3].

2
Fissare un Programma

  1. 1
    Trova il momento migliore per lavorare. Sei una persona mattiniera o un gufo? Magari riesci a dare il massimo dopo pranzo. Individua la fase della giornata in cui sei particolarmente sveglio e struttura la tua vita di conseguenza. È inutile fingere di essere mattiniero se in fondo ti piacerebbe studiare alle tre di notte. Ascolta le tue esigenze e fai quello che trovi più efficace.
  2. 2
    Struttura ogni giornata non appena ti alzi. Fissare un piano personale ti aiuta a eliminare pensieri inopportuni e stress. Compartimentalizza ogni impegno che hai un certo giorno, cercando di prevedere il tempo necessario per portarlo a termine. Calcola del tempo extra: magari ne avrai bisogno di più per stendere la prima bozza di un saggio o preparare quella presentazione da portare al lavoro.
    • Prova a fare del tuo meglio per portare a termine un impegno alla volta. Quando è ora di fare colazione e leggere il giornale, pensa solo a questo. Non devi preoccuparti di studiare per l'esame di inglese sapendo che te ne occuperai dalle 16:30 in poi, all'uscita dal lavoro e prima di andare a cena.
  3. 3
    Lavora attivamente sia su obiettivi a lungo termine sia a breve termine. È meglio ripeterti perché stai facendo una determinata cosa per riuscire a mantenerti in carreggiata e visualizzare l'immagine complessiva. Ricorda i traguardi a lungo termine, tenendo a mente che le piccole cose ti permetteranno di completare un piano più grande.
    • Quando ti siedi a studiare gli appunti di trigonometria, una delle distrazioni più fastidiose è avere pensieri come “Perché lo sto facendo? Dovrei uscire e vivere la vita”. In quei momenti, è utile ricordare a te stesso il motivo per cui stai studiando: “Devo superare questo esame per laurearmi, iscrivermi alla specializzazione e diventare il neurochirurgo pediatrico più importante del Paese. Lo sto facendo per questo piano”. Respira profondamente e poi torna sui libri.
  4. 4
    Crea una routine e poi modificala. La monotonia può diventare una vera e propria distrazione. Cerca di prevedere i momenti acuti di noia. Prova a strutturare la giornata alternando diversi tipi di attività. Non fare una faccenda domestica dietro l'altra, alterna tra studio e pulizie, oppure fai un po' di esercizio fisico. Non rispondere a tutte le e-mail in una volta sola, solo ad alcune, poi fai una pausa per dedicarti a un'altra attività produttiva. A fine giornata, grazie a questo metodo, avrai fatto un sacco di cose.
    • Non funziona necessariamente per tutti. Cerca di capire come lavori meglio. Per te è più efficace sederti e correggere 20 saggi alla volta? Continua pure così. Serviti un bicchiere di vino e mettiti al lavoro.
  5. 5
    Fai pause programmate. I break sono importanti, ma puoi avere la tentazione di fermarti in momenti particolarmente inappropriati; per esempio, non appena un saggio inizia a complicarsi, ti prendi una pausa per dimenticare un ostacolo trovato in un paragrafo o una pagina. Tuttavia, se decidi di riposare regolarmente e fai del tuo meglio per adattarti, riuscirai a essere più produttivo e rilassato.
    • Se si prospetta una lunga giornata, potresti trovare efficace la tecnica del 50-10. Avendo tanto lavoro da fare, lasciati assorbire completamente dal progetto per 50 minuti, e poi prenditene 10 per rilassarti. Alzati dalla scrivania, fai una passeggiata, guarda il video di un bulldog che salta da un trampolino, fai tutto quello che ritieni necessario per rischiarare la mente. Poi, riprendi a lavorare.

3
Eliminare le Distrazioni

  1. 1
    Trova un ambiente di lavoro comodo. Non esiste un posto perfetto per concentrarsi. Magari trovi sia meglio uscire di casa e lavorare o studiare tra la gente, seduto in un bar, ma a qualcuno questo distrae e suscita una certa intolleranza. Analogamente, il tuo posto ideale potrebbe essere il soggiorno di casa, seduto davanti alla scrivania; d'altro canto, la Xbox potrebbe tentarti decisamente troppo. Prova a identificare i momenti di maggiore distrazione e crea un ambiente che la elimini.
    • Un giorno, cerca di scrivere tutto quello che ti distrae. Se invece di studiare apri Facebook, annotalo. Se dovresti lavorare a un saggio e ti ritrovi a suonare la chitarra, idem. E lo stesso vale se fai sogni a occhi aperti sulla tua ragazza invece di ascoltare la lezione.
    • A fine giornata, esamina la lista per capire cosa tende a distrarti. Il giorno dopo, quando ti rimetti a studiare o lavorare, cerca di creare uno spazio dove tu possa eliminare queste distrazioni. Chiudi internet mentre studi, oppure vai in un posto senza Wi-Fi. Metti la chitarra in cantina, o vai via di casa. Conserva il cellulare in un cassetto e smetti di mandare messaggi alla tua ragazza. Poi, quando avrai del tempo libero, potrai fare quello che vorrai.
  2. 2
    Abbraccia le distrazioni che non riesci a controllare. A volte, è praticamente impossibile intervenire, e ci sarà sempre qualcosa che ti distrarrà dal lavoro. Per quanto tu abbia trovato il posto perfetto in biblioteca e ci vada in un momento di tranquillità, tutto d'un tratto, un signore che sta leggendo il quotidiano accanto a te inizia a tossire vigorosamente. Cosa fare? Hai due soluzioni:
    • Andartene. Se le distrazioni sono insopportabili, non reagire male, e non rimanere immobile, sprecando tempo. Alzati, conserva le tue cose e trova un angolo più silenzioso della biblioteca.
    • Ignorare. Metti le cuffie nelle orecchie e ascolta della musica d'ambiente per sovrastare i rumori che ti distraggono, oppure, lasciati assorbire completamente dalla lettura, in modo da non notare nemmeno quello che sta succedendo. Questa persona non sta cercando di infastidirti di proposito. Non prendertela.
  3. 3
    Cerca di non farti distrarre da internet. A volte, sembra che il web sia stato fatto apposta per rovinarti la vita. La distanza tra il saggio di inglese da scrivere e la spirale piena di video di wrestling ed e-mail della tua ragazza è praticamente nulla. Non devi nemmeno chiudere la finestra di Word per aprire il browser! Se ci riesci, sconnettiti mentre lavori. Nascondi il cellulare, spegni il Wi-Fi e mettiti all'opera.
    • Se hai problemi a lavorare al computer o hai bisogno di internet per farlo, taglia la testa al toro. Blocca i siti web che ti distraggono di più usando un programma come Anti-Social, altrimenti scarica un software che ti consenta di aprire il web solo in momenti prestabiliti. Nel frattempo, potrai concentrarti, e quel malvagio vortice chiamato YouTube non potrà attirarti a sé.
  4. 4
    Fissa delle priorità. Una delle cose che più distraggono è trovare un equilibrio tra tutti gli impegni della tua vita: lavoro, scuola, relazioni. In questo modo, pensi che a qualcosa dovrai pur rinunciare. Quando fissi delle priorità, però, puoi controllarli, gestirli e fare tutto a seconda dell'ordine di importanza stabilito e delle scadenze.
    • Fai amicizia con le liste delle cose da fare. Scrivile su post-it e attaccali nei punti che frequenti di più. Scegli una cosa alla volta su cui lavorare, e continua a dedicarti a questo impegno finché non lo avrai completamente finito.
    • Sapevi che in alcuni casi è possibile fare due cose alla volta? Controlla la lista degli impegni per unirne qualcuno e rendere più efficiente la giornata. Devi studiare per un esame di matematica e fare il bucato? Rivedi gli appunti mentre aspetti che la lavatrice finisca, poi spunta entrambe le cose dall'elenco. Ti porterai avanti con le faccende domestiche e gli argomenti da studiare.
  5. 5
    Non pensare di poter essere distratto solo da quello che ti circonda. Infatti, la distrazione più debilitante che ci sia non ha nulla a che fare con YouTube, Facebook o la vivace coppia che sta chiacchierando accanto a te al bar: dipende da te. Le nostre menti possono distrarsi e andare dove vogliono, e spetta a noi chiamarle a rapporto e decidere come devono comportarsi. Non importano il posto, gli impegni di un certo giorno e i progetti che vanno finiti, sei tu a decidere di portare a termine un compito. Calma la mente e mettiti al lavoro. Nessuno può fermarti, solo tu.
    • Prova a meditare al mattino o fare esercizi di respirazione profonda per concentrarti quando inizi a sentirti schiacciato dagli eventi. Le persone che hanno problemi di concentrazione tendono a passare attraverso una spirale di distrazioni sempre più intricata, ed è difficile uscirne. Inverti il ciclo imparando ad anticiparlo e tranquillizzati.

Consigli

  • Se vuoi concentrarti, prova a chiudere gli occhi e respirare profondamente. In questo modo, il cervello si concentrerà solo su un senso.
  • Il segreto per una buona concentrazione: dormire. Cerca di dormire la giusta quantità di ore per quasi tutta la settimana. Alcuni studi recenti hanno dimostrato che riposare favorisce lo sviluppo del quoziente intellettivo.
  • La concentrazione si applica a tutte le attività della vita. Dovrebbe diventare un'abitudine ben definita. Cerca di fare una cosa alla volta dedicandole tutta la tua attenzione.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Tecniche di Apprendimento

In altre lingue:

English: Concentrate, Français: bien se concentrer, Español: concentrarse, Deutsch: Sich konzentrieren, Português: se Concentrar, Русский: правильно сосредоточиться, 中文: 集中精力, Bahasa Indonesia: Berkonsentrasi, Nederlands: Je beter concentreren, Čeština: Jak se koncentrovat, العربية: التركيز

Questa pagina è stata letta 21 458 volte.
Hai trovato utile questo articolo?