Come Concentrarsi sullo Studio

4 Parti:Mantenere la ConcentrazioneCreare l'Ambiente Giusto per ConcentrarsiFacilitare la ConcentrazioneUsare la Tecnologia a Proprio Vantaggio

Hai problemi a concentrarti sullo studio? Niente paura: succede anche ai primi della classe. Forse hai semplicemente bisogno di cambiare le tue abitudini di studio, provare una nuova tecnica o mettere a punto un piano di studio veramente efficace che ti permetta di staccare la spina ogni volta che ne hai bisogno. Con la giusta preparazione, concentrarsi sarà un gioco da ragazzi.

Parte 1
Mantenere la Concentrazione

  1. 1
    Stabilisci un programma. Se si prospetta una lunga notte di studio, metti a punto un piano specifico. Cerca di lavorare per 30-60 minuti consecutivi, con pause intermedie di 5-10 minuti. Il cervello ha bisogno di una sosta per ricaricarsi. Non è questione di pigrizia: le pause gli danno la possibilità di assimilare le informazioni [1].
    • Cerca anche di cambiare materia più o meno una volta all'ora per evitare di annoiarti e saturare la mente. Esagerare con una sola materia manderà il cervello in modalità pilota automatico. Nuovi argomenti risveglieranno la mente e la motivazione.
  2. 2
    Ritagliati del tempo per preoccuparti o pensare ad altre cose. A volte è difficile studiare perché il mondo reale continua a infilarsi nella mente, nel bene o nel male. Forse credi di non poter esercitare alcun controllo sui tuoi pensieri, ma in realtà è così. Imponiti di pensare a quel problema o a quella ragazza che ti piace solo una volta che avrai finito. Sapere che a un certo punto finirai di studiare e avrai del tempo da dedicare alla tua vita privata ti darà conforto. Tra l'altro, quando arriverà il momento, l'esigenza di pensare a una certa preoccupazione potrebbe essersene andata via da sola.
    • Se inizi ad accorgerti che la mente vaga altrove, rimettila subito al suo posto. Prenditi un secondo per scrollarti i pensieri di dosso e ricomincia a studiare. Sei tu a controllare la tua mente. Sei tu a decidere che cosa pensare e sei sempre tu l'unico che può bloccare i pensieri estranei.
    • Tieni carta e penna a portata di mano per scrivere tutto quello che ti viene in mente mentre studi. Approfitta delle pause per occuparti di questi impegni o pensieri.
  3. 3
    Varia il tuo metodo di apprendimento. Immagina di aver appena finito di leggere 20 pagine di un libro. L'ultima cosa che dovresti fare è metterti subito a leggere 20 pagine di un altro manuale. Invece, fai un quiz con un mazzo di flashcard. Realizza dei diagrammi per aiutarti a ricordare statistiche economiche. Ascolta tracce audio in francese. Studia impiegando diverse abilità ed esercitando altre sezioni della mente. Ti annoierai sicuramente di meno.
    • Per il tuo cervello sarà anche più facile elaborare le informazioni. Alternare le capacità che usi aiuta la mente ad assimilare i concetti più velocemente e a trattenerli [2]. Il tempo scorrerà in maniera più rapida e ricorderai meglio quello che hai imparato. Prenderai due piccioni con una fava.
  4. 4
    Premiati. A volte è necessario un piccolo premio per mantenere alta la motivazione. Se i buoni voti non ti stimolano più di tanto, pensa a qualcos'altro che ti permetta di concentrarti sullo studio, come qualche dolcetto da gustarti davanti alla TV, un giro al centro commerciale, un massaggio o un pisolino. Per che cosa varrebbe la pena di studiare?
    • Se possibile, coinvolgi i tuoi genitori. Potrebbero aiutarti dandoti un incentivo? Magari, se prendi voti più alti, potrebbero esonerarti da una faccenda domestica che non ti piace o aumentare temporaneamente l'ammontare della paghetta. Chiedi loro se sarebbero disposti a creare una sorta di programma di gratifiche: tentar non nuoce.
  5. 5
    Se necessario, ritorna su un argomento. Ti è mai capitato di avere una pila di scartoffie da compilare, solo che a un certo punto ti sei bloccato perché alcune domande non erano chiare? Quando si studia, a volte succede lo stesso. Cerca di capire quando è il caso di tornare indietro e chiarirti le idee. Se non conosci le basi di un argomento, non provare ad affrontare contenuti più difficili. Devi imparare con gradualità.
    • Se leggi una domanda che chiede "Qual era la presa di posizione di George Washington sul Boston Tea Party?", ovviamente devi sapere chi è George Washington. Informati al riguardo prima di proseguire.
  6. 6
    Rendi più dinamico lo studio. Gli insegnanti lo sanno, ma raramente lo dicono: leggere può essere noioso, specialmente se si tratta di un argomento poco gradito. Per rendere più efficace lo studio e facilitare la concentrazione, usa tecniche di lettura dinamica. Impediranno al cervello di vagare, quindi ti assicurerai che i voti saranno sempre alti. Ecco alcune tattiche [3]:
    • Poniti delle domande mentre leggi.
    • Alza lo sguardo dalla pagina e sintetizza ad alta voce quello che hai letto.
  7. 7
    Prendi appunti sui concetti, i personaggi, le trame e gli eventi descritti. Utilizza il minor numero possibile di parole e brevi esempi per spiegare il senso. Quando prendi appunti, serviti di abbreviazioni. Annota numeri di pagine, titoli e autori di libri qualora avessi bisogno di queste informazioni per la bibliografia o un altro motivo.
    • Crea un quiz mentre prendi appunti o leggi: lo userai in un secondo momento per ripassare e capire se è tutto chiaro.
  8. 8
    Vai su internet e, dopo la pausa, rimettiti subito a studiare. Durante l'intervallo, impiega efficientemente il tempo trascorso online. Vai subito su Facebook. Accendi il cellulare e leggi i messaggi o controlla le chiamate perse. Non perdere tempo a rispondere subito, a meno che non sia un'emergenza. Goditi al massimo tutto quello che adori fare nel tempo libero, ma solo per qualche minuto. Poi, smetti di pensarci e ricomincia a studiare. Essere connesso ti farà sentire un po' meglio, anche se hai usato internet o guardato il cellulare solo per qualche minuto.
    • Le piccole pause ti daranno la carica e faranno miracoli per la concentrazione. Forse pensi che possano distrarti e farti allontanare dal cammino prestabilito, ma alla fine riuscirai a fare più cose [4]. Ovviamente, è fondamentale usare saggiamente la pausa.

Parte 2
Creare l'Ambiente Giusto per Concentrarsi

  1. 1
    Scegli il posto giusto. Deve essere tranquillo e favorevole per lo studio. Che sia la tua camera o una biblioteca, dovrebbe essere un ambiente silenzioso e privo di distrazioni, solo così potrai concentrarti. Dovresti evitare televisione, animali domestici e qualsiasi altro fattore che potrebbe distoglierti dai libri. Inoltre, hai bisogno di una sedia comoda e di una buona illuminazione. La schiena, il collo e gli occhi non dovrebbero affaticarsi. Anche il dolore distrae.
    • Per esempio, non studiare davanti alla televisione, altrimenti farai i compiti solo quando verranno trasmesse le pubblicità. Guarda la TV o ascolta la radio per fare una breve pausa, proprio come se ti ritagliassi qualche minuto per andare a bere un bicchiere d'acqua o a prendere una boccata di aria fresca.
    • Per studiare, siediti davanti a un tavolo o una scrivania. Evita il letto, eccetto quando leggi seduto sul copriletto, appoggiato alla spalliera e con una buona illuminazione. L'importante è non infilarti sotto le coperte, altrimenti potresti addormentarti. Inoltre, inizierai ad associare la camera da letto allo studio, il che va assolutamente evitato.
  2. 2
    Prepara tutto l'occorrente per studiare. Matite, penne, evidenziatori e libri dovrebbero tutti essere a portata di mano, in modo da non distrarti mentre studi. Se necessario, organizza l'area di studio affinché il disordine non ostacoli la mente. Non dovresti avere motivo di alzarti, interrompendo lo studio.
    • L'area di studio dovrebbe essere pronta per ogni evenienza, nel caso ti servisse qualcosa. Tutti i libri, i quaderni e gli appunti che ti servono (anche il programma delle lezioni) dovrebbero essere a portata di mano. Questo sistema è indispensabile per studiare con profitto. Se necessario ai fini dell'apprendimento, usa il computer portatile, altrimenti conservalo altrove.
  3. 3
    Tieni uno snack a portata di mano. Cerca di scegliere cibi pronti all'uso e che potrai sostituire facilmente, come frutta secca, mirtilli, fragole, spicchi di mela o pezzetti di cioccolato fondente. Tieni accanto anche una bottiglia di acqua. Non esagerare con il caffè, gli infusi contenenti sostanze stimolanti o gli energy drink, anche quando fai le ore piccole. Ti faranno inevitabilmente crollare dopo un breve picco di energia, quindi alla fine ti sentirai stanchissimo. A quel punto, non basterà nemmeno pizzicarti o schiaffeggiarti per mantenerti sveglio.
    • Vuoi mangiare i cosiddetti "supercibi"? Una ricerca dimostra che i mirtilli, gli spinaci, la zucca, i broccoli, il cioccolato fondente e il pesce sono ottimi per il cervello, quindi possono aiutarti a studiare [5].
  4. 4
    Scrivi i tuoi obiettivi di studio. In un giorno, che cosa vuoi o devi portare a termine? Che cosa dovresti fare per avere una giornata soddisfacente, orgoglioso di aver raggiunto i risultati che ti eri proposto? Sono questi i tuoi obiettivi e ti daranno un traguardo verso cui lavorare quando studierai.
    • Assicurati che siano fattibili. Se nel corso di una settimana devi leggere 100 pagine, suddividi l'impegno in modo da leggere 20 pagine al giorno: non fare il passo più lungo della gamba. Tieni a mente anche i tuoi limiti di tempo. Se una sera hai una sola ora libera, dai priorità all'impegno più importante.
  5. 5
    Assicurati di spegnere cellulare e altri dispositivi elettronici. In questo modo eviterai di avere tentazioni che non hanno niente a che vedere con lo studio e ti concentrerai sul tuo programma. Usa il computer se necessario a fini didattici, altrimenti sarà solo una tentazione. Per quanto riguarda il telefono, impostalo in modalità aereo, a meno che non ti serva per un'emergenza.
    • Esistono siti e software che bloccano le pagine web e i programmi a cui è più difficile resistere, come SelfRestraint, SelfControl e Think [6]. Cerca di capire quali sono i tuoi punti deboli, per esempio Facebook, e se è il caso di bloccare determinati siti durante le ore di studio. Non preoccuparti: potrai sbloccarli alla fine della sessione di studio.
  6. 6
    Prova ad ascoltare della musica di sottofondo a basso volume. La musica favorisce la concentrazione per diverse persone, mentre per altre non è altrettanto efficace. Provaci e cerca di capire se fa al caso tuo. Una musica di sottofondo può distrarti e farti desiderare di essere fuori a divertirti.
    • Tieni a mente che la musica ideale per studiare potrebbe non coincidere con quella che ti piace ascoltare nel tempo libero. In genere, è preferibile scegliere quella che non conosci, perché riconoscere una canzone può distrarti e farti venire la tentazione di cantare. Sperimenta l'ascolto di altri generi per capire se questo metodo potrebbe aiutarti, senza però distoglierti dallo studio.
    • Prova a usare un generatore di suoni di sottofondo, potrebbe aiutarti a studiare: spesso emette suoni naturali piacevoli come cinguettio di uccelli, pioggia, acqua che scorre e così via. Online sono disponibili diversi strumenti gratuiti.

Parte 3
Facilitare la Concentrazione

  1. 1
    Ascolta il tuo corpo. Devi sapere che nel corso della giornata tutti hanno orari in cui si sentono pieni di energia e momenti di fiacca. A te quando capita? Se possibile, studia negli orari in cui ti senti più energico. Riuscirai a concentrarti meglio e a trattenere le informazioni che acquisirai. Farlo in altri momenti sarebbe una battaglia persa.
    • Qualcuno è già sveglio e attivo al mattino, pieno di energie e pronto ad affrontare la giornata. Altri riescono a rendere di più di sera, dopo aver caricato le pile per un po'. Qualunque sia il tuo caso, ascolta il tuo corpo e studia nei momenti del giorno più favorevoli.
  2. 2
    Dormi a sufficienza. I benefici del sonno sono innumerevoli. Non solo regolano gli ormoni e sintetizzano le informazioni, aiutano anche a rimettersi in forze per il giorno successivo. Infatti, provare a concentrarsi nei momenti di stanchezza è simile a farlo in stato di ebbrezza [7]. Se non riesci a concentrarti, potrebbe essere questo il motivo.
    • La maggior parte delle persone ha bisogno di 7-9 ore di sonno a notte, chi più, chi meno. Quando non sei costretto a mettere la sveglia, per quante ore ti piace dormire? Cerca di riposare adeguatamente ogni notte, se necessario andando a letto un po' più presto del solito.
  3. 3
    Mangia sano. Dopotutto, sei quello che mangi. Se hai un'alimentazione salutare, anche la mente sarà in forma. Cerca di consumare frutta, verdura, cereali integrali, carni magre, latticini, frutta secca (usala per sostituire patatine fritte e dolciumi oleosi) e grassi sani, come quelli contenuti nel cioccolato fondente e nell'olio di oliva. Un'alimentazione sana ti darà più energie, quindi anche le tue facoltà intellettive ne gioveranno [8].
    • Evita i cibi trattati, come pane raffinato, patate, farina, grasso e zucchero. Sono privi di nutrienti. Evita anche le bevande zuccherate, che possono farti crollare in classe o quando studi.
  4. 4
    Assumi il controllo dei tuoi pensieri. In fin dei conti, solo tu puoi motivarti. Se ti convinci di poterti concentrare, sarai a metà dell'opera. Prendi il toro per le corna e inizia a pensare positivo: puoi riuscirci e ci riuscirai. Niente può fermarti, tranne te.
    • Prova la "regola del 5". Prima di fermarti, proponiti di fare altre 5 cose o di studiare per altri 5 minuti. Una volta che avrai finito, imponiti di fare altre 5 cose o di proseguire per altri 5 minuti. Segmentare gli impegni affinché siano suddivisi in intervalli più brevi faciliterà lo studio a chi ha una soglia dell'attenzione bassa. In questo modo il rendimento mentale sarà maggiore.
  5. 5
    Fai per primi i compiti meno piacevoli. A mente fresca, puoi sfruttare al meglio la concentrazione perché si troverà all'apice. Impara i concetti più importanti e difficili, quindi elaborali prima di passare a dettagli più semplici (meno impegnativi), ma comunque necessari per capire un argomento. Se fai subito le cose più facili, nel frattempo ti preoccuperai di quelle più difficili e ti stresserai, riducendo la produttività e la capacità di concentrarti.
    • Detto questo, evita di arenarti mentre leggi. Analogamente, non lasciarti intrappolare e non sentirti sconfitto di fronte a problemi o tracce di temi difficili. A volte la parte più complessa di un compito può consumare fin troppe energie e prosciugare il tempo che hai a disposizione. Cerca quindi di darti dei limiti e, se assolutamente necessario, regolati autonomamente per passare ad argomenti più facili.

Parte 4
Usare la Tecnologia a Proprio Vantaggio

  1. 1
    Fai un tentativo con le onde alfa per capire se favoriscono la concentrazione e la memoria, che sia per studiare o altre attività. Cerca video con battiti binaurali su YouTube. Ricorda di indossare le cuffie per ascoltarli. Se funzionano per il tuo caso specifico, faranno miracoli!
    • Ascoltali mentre studi. Dovresti impostarli a un volume medio-basso per ottenere buoni risultati. L'uso prolungato non è dannoso.
  2. 2
    Segui tutti i suggerimenti che hai trovato in questo articolo. Insieme a un programma di studio ben preciso, a un'alimentazione sana, al riposo e a tanti altri fattori benefici, questo cammino può migliorare la memoria [9]. Lo studio è importantissimo per formarsi come individui. Avere una buona concentrazione è una capacità che torna sempre utile nella vita.
  3. 3
    Dopo aver ascoltato i toni binaurali, osserva come reagisci ai suoni ambientali. Dopo qualche ora di suoni binaurali, l'udito avrà bisogno di qualche minuto per riadattarsi ai normali suoni ambientali di una stanza. Se ti accorgi di sentire in maniera distorta, è perfettamente normale. È possibile che si verifichino molti altri effetti strani con i toni binaurali, ma in linea di massima sono efficaci.
    • È normale avere mal di testa per circa 10-25 minuti: il cervello si sta adattando ai battiti. Se non passa dopo 30 minuti, meglio escludere questa tecnica dalle tue abitudini.
    • Per rendere più piacevole il suono, potresti accompagnarlo con la musica. Insieme possono stimolare ulteriormente la concentrazione.

Consigli

  • Sottolinea le parole e le frasi importanti. Ripassale diverse volte per fissarle nella mente. Chiudi i libri e ripetile ad alta voce o scrivendole.
  • Stabilisci gli impegni a cui dedicarti quotidianamente per assicurarti di arrivare preparato all'esame.
  • Cerca di capire quali sono le tue abitudini di studio, come rileggere gli appunti o le pagine precedenti di un libro prima di iniziare a studiare nuovi argomenti.
  • Convinciti di poter prendere un bel voto. Quando studi, non pensare ad altro. L'importante è non sfinirti sui libri e studiare efficientemente.
  • La tenacia è il segreto per raggiungere obiettivi a medio e lungo termine. Coltiva i tuoi talenti, insegui i tuoi sogni per diventare bravo in quello che ti appassiona, inizia a sviluppare le tue abilità, credici fino in fondo e dai il massimo per modellare le tue capacità.
  • È utile pensare a quello che succederebbe se prendessi un brutto voto. Rifletti su tutte le conseguenze e lascia che ti spronino a dare il massimo.
  • Quando fai una pausa, puoi mangiare un frutto o della frutta secca, bere un succo fresco (versalo in un bicchiere antigoccia o in un thermos) o dell'acqua per non sentire i morsi della fame. Questo ti aiuterà a mantenerti sveglio e sazio, ma non troppo pieno.
  • Determina periodicamente degli obiettivi e impegnati per raggiungerli. Ricorda sempre che puoi farcela, se ci credi davvero. I tuoi sogni e le tue speranze possono avverarsi proponendoti dei traguardi e raggiungendoli passo dopo passo (università, carriera, famiglia). Sogna a occhi aperti, immagina quello che potresti fare in futuro.
  • Ricorda che il piacere viene dopo il dovere. Rimanda l'autogratificazione, che è a breve termine, per fare spazio alla realizzazione di obiettivi più grandi e a lungo termine (sogni e progetti per migliorare la tua vita).
  • Se non riesci a studiare a casa, vai in biblioteca, dove spesso troverai anche distributori automatici per fare uno spuntino. Nei periodi degli esami, alcune restano aperte fino a tardi.
  • La stanza in cui studi dovrebbe essere ben illuminata, in modo da non affaticare la vista.
  • Proponiti un obiettivo o una sfida. Questo ti aiuterà a concentrarti e a lavorare sodo per superare il traguardo. Ignora il cellulare o il computer e studia per 30 minuti. Allo scadere della mezz'ora, potrai fare una pausa di 10 minuti e poi ricominciare a studiare. Stabilisci quanto tempo puoi dedicare realisticamente allo studio e concediti pause regolari.
  • Non leggere e rileggere qualcosa. Leggi un testo abbastanza lentamente da riuscire a riflettere e cogliere il suo vero significato. Una volta che lo avrai capito, prova a esprimere quello che vuole dire e memorizzalo. Se non riesci a riassumere quello che leggi, probabilmente non l'hai compreso fino in fondo. Leggilo una seconda volta e cerca di capire come sono concatenate le frasi. Devi afferrare il concetto. Ripetilo a parole tue in base a quanto hai capito: puoi farlo a mente o a bassa voce, se ti aiuta a concentrarti. Sintetizzare e rielaborare le idee ti obbliga a confrontarti con la comprensione dell'argomento.
  • Prima di studiare, fai una doccia rinfrescante: ti aiuterà a rilassarti e a sentirti pulito.
  • Prova a fare delle mappe concettuali. Per facilitare lo studio, puoi anche usare post-it ed evidenziatori colorati.
  • Se non riesci a concentrarti in casa, vai in biblioteca.
  • La biblioteca è ideale per chi ha difficoltà a studiare a casa, soprattutto perché il silenzio favorisce la concentrazione.
  • Prepara un programma di studio per ogni materia. Spesso alcune materie sono più impegnative di altre, quindi regolati di conseguenza. Dovresti dedicare meno tempo a quelle facili.

Avvertenze

  • Non studiare per troppe ore consecutive, in quanto il cervello non potrà reggere per periodi prolungati. Alla fine inizierai a pensare ad altro e non riuscirai a concentrarti sugli argomenti di studio.
  • Se hai mal di testa, fai una pausa. Solitamente succede quando gli occhi si affaticano a lungo.
  • Non rimanere seduto per molte ore. Muoviti. Non essere sedentario. È dannoso per la salute.

Cose che ti Serviranno

  • Bottiglia di acqua
  • Spuntini leggeri e con poche calorie
  • Appunti e libri
  • Quaderni, penne e matite
  • Un posto tranquillo (un ambiente adatto per studiare)
  • Calcolatrice
  • Dizionario online o cartaceo
  • Smartphone per fare una ricerca su internet
  • Orologio

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Tecniche di Apprendimento

In altre lingue:

English: Concentrate on Studies, Français: se concentrer sur les études, Español: concentrarse en los estudios, Deutsch: Sich auf das Studium konzentrieren, Português: Manter o Foco nos Estudos, Русский: сконцентрироваться на учебе, Nederlands: Je beter op een studie concentreren, 中文: 集中注意力学习, Čeština: Jak se soustředit na studium, Bahasa Indonesia: Berkonsentrasi pada Pelajaran Anda, العربية: التركيز في الدراسة, हिन्दी: पढ़ाई करें (exam ke liye, kaise kare, padhai), ไทย: เพิ่มสมาธิในการเรียน, 한국어: 공부에 집중하는 법, Tiếng Việt: Tập trung Học tập, 日本語: 勉強に集中する, Türkçe: Derslere Daha İyi Nasıl Konsantre Olunur

Questa pagina è stata letta 121 642 volte.

Hai trovato utile questo articolo?