Come Conciare la Pelle di Cervo

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Imparare a conciare la pelle di cervo non è difficile, ma serve un po’ di lavoro manuale e un sacco di tempo. Il risultato finale sarà una morbida pelle di cervo che puoi usare per tantissimi progetti, come un tappeto, un cappello, un gilet o della tappezzeria. Questo articolo spiega alcune tecniche di concia sia con soluzioni acide sia con olio di cervello di cervo.

Metodo 1 di 2:
Concia con Soluzioni Acide

  1. 1
    Rimuovi tutta la carne ed il grasso dalla pelle del cervo. Fallo dopo che la pelle si è raffreddata e puoi stenderla su una pietra piatta o sul cemento. Usa un coltello e rimuovi tutti i residui. E’ molto importante che non ci siano tracce di carne perché non marcisca.
    • Non aspettare troppo a togliere la carne dopo che hai scuoiato il cervo. Se comincia a decomporsi non riuscirai a portare a termine la concia.
    • Usa uno strumento adatto per raschiare tutta la carne. Dei coltelli affilati possono tagliare e danneggiare la pelle.
  2. 2
    Strofina la pelliccia con del sale non iodato (sale marino). Assicurati di metterne uno strato uniforme per rimuovere tutta l’umidità. Usane 1,5-2,5 kg in base alla grandezza della pelle.
    • Il processo di salatura richiede circa due settimane. Continua ad aggiungere sale finché la pelle non sarà disidratata e apparirà rugosa.
    • Aggiungi ancora più sale nei punti più umidi.
  3. 3
    Immergi la pelle in acqua. Prima di usare una soluzione salina, immergi la pelle in acqua pulita fino a quando sarà morbida e flessibile. Questa operazione fa in modo che la pelle sia pronta ad assorbire gli agenti chimici di concia. Rimuovi la pelle interna essiccata.
  4. 4
    Procurati gli ingredienti per la soluzione salina. Serve ad ammorbidire la pelle e a conservarla; è un passaggio essenziale nel processo di concia. Ecco cosa ti servirà:
    • 8 litri d’acqua.
    • 2 litri di acqua di crusca (fai bollire 2 litri d’acqua e versaci circa mezzo chilo di fiocchi di crusca. Lascia riposare il composto un’ora, poi filtra e conserva l’acqua).
    • 1,5 kg di sale (non iodato).
    • 60 ml di acido per batterie.
    • 1 confezione di bicarbonato di sodio.
    • 2 grossi bidoni della spazzatura.
    • 1 bastone grosso per mescolare e muovere la pelle.
  5. 5
    Concia la pelle. Metti il sale nel bidone della spazzatura e aggiungi 8 litri di acqua bollente. Aggiungi l’acqua di crusca e mescola fino a quando il sale si è completamente sciolto. Aggiungi l’acido per batterie. Metti la pelle nel bidone schiacciandola giù con il bastone per assicurarti che venga completamente immersa. Lascia in ammollo per 40 minuti. Togli la pelle dalla soluzione salina e falla sgocciolare.
    • Indossa dei guanti e prendi tutte le precauzioni necessarie per evitare ustioni con l’acido della batteria.
  6. 6
    Neutralizza la soluzione salina. Unisci 28 gr di bicarbonato di sodio ogni 4 litri d’acqua e usane a sufficienza per ricoprire interamente la pelle in un altro grande bidone. Lascia in ammollo la pelle per 20 minuti, poi risciacquala e lasciala sgocciolare.
  7. 7
    Ungi la pelle. Dopo averla risciacquata appendila sopra una trave per farla sgocciolare. Strofinala con dell’olio di piede di bue.
  8. 8
    Tira la pelle. Appendila ad una intelaiatura in modo che resti ben tesa per finire la procedura. Mettila lontano dal sole per farla asciugare. Dopo alcuni giorni dovresti trovarla asciutta e flessibile. Toglila dalla struttura e passa una spazzola di metallo sul lato della pelle finché non avrà un aspetto scamosciato. Lasciala asciugare ancora qualche giorno.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Concia con Olio di Cervello di Cervo

  1. 1
    Rimuovi la carne. La prima parte del processo di concia prevede sempre la rimozione di tutti i frammenti di carne o grasso dalla pelle. Posiziona la pelle su un telaio specifico o su un sacco della spazzatura o su un telo per terra. Raschia via tutti i residui di carne con uno strumento apposito.
  2. 2
    Risciacqua la pelle. Lavala con acqua pulita per rimuovere lo sporco, il sangue e i pezzetti di carne. Puoi usare del sapone di Marsiglia o un altro tipo di detergente naturale.
  3. 3
    Lascia asciugare la pelle all’aperto. Appendila ad un supporto che la tenga ben tesa e lasciala asciugare per qualche giorno prima di immergerla nelle soluzioni di concia.
    • Puoi comprare il telaio per farla asciugare nei negozi per la caccia. E' una struttura in legno molto utile.
    • La pelle deve essere ben tesa e non solo appesa. Altrimenti i bordi si arricceranno.
  4. 4
    Rimuovi i peli. Usa una lama curva in acciaio con un manico oppure un tradizionale raschietto in corno d’alce facendolo passare sulla pelliccia in contropelo. Questa operazione aiuta la pelle ad assorbire le soluzioni per la concia. Stai attento a non rovinare la pelle sulla zona dell’addome.
  5. 5
    Fai la soluzione per conciare. Metti il cervello del cervo con 250 ml di acqua in una padella. Cuocilo finché il cervello non si spappola. Dovrebbe sembrare una zuppa. Schiaccialo in modo che sia ben uniforme e senza grumi.
  6. 6
    Concia la pelle. Prima di tutto lava ancora una volta la pelle con acqua pulita per rimuovere eventuali residui di pelo e per renderla più malleabile. Strizzala fra due panni per eliminare l’eccesso d’acqua. Ora versa il composto di cervello sulla pelle e strofinalo con le mani. Strofinane una quantità sufficiente per ricoprire tutta la pelle, fino all’ultimo centimetro.
    • Puoi metterti dei guanti se non vuoi fare il lavoro a mani nude.
    • Quando hai finito, arrotola la pelle e mettila in un sacchetto grande per il cibo o per il congelatore. Mettila in frigorifero per 24 ore per dare il tempo alla pelle di assorbire il cervello.
  7. 7
    Ammorbidisci la pelle. Per evitare che diventi dura e rigida bisogna lavorarla tirandola ai bordi. Togli la pelle dal frigorifero, mettila di nuovo sulla struttura e rimuovi l’eccesso di cervello con un panno. Usa un bastone largo facendolo passare avanti ed indietro per tutta la superficie della pelle finché non sarà morbida.
    • Puoi usare anche una fune pesante per ammorbidire la pelle.
    • Un’altra maniera per ammorbidire la pelle è di toglierla dalla struttura e, con l’aiuto di un compagno, strofinarla avanti e indietro su un tronco o su un ripiano.
  8. 8
    Affumica la pelle. Questo è l’ultimo passaggio per una concia naturale. Cuci la pelle ai lati per fare una sacca. Chiudi un’estremità in modo che possa trattenere il fumo. Scava una buca del diametro di 30 cm e profonda 15 cm. Metti la “sacca di pelle” sopra la buca con il lato aperto rivolto verso il basso e mantienila così sospesa con dei bastoncini, come una tenda indiana. Accendi un piccolo fuoco nella buca così il fumo raggiunge la pelle.
    • Quando le fiamme si abbassano e il fuoco comincia a spegnersi aggiungi altri trucioli per creare più fumo e per alimentare il fuoco. Assicurati che il fumo non si disperda.
    • Dopo mezz’ora rigira la sacca e affumica l’altro lato.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Sport & Fitness
Questa pagina è stata letta 8 435 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità