Come Conciare una Pelle

In questo Articolo:Conciatura con Utilizzo degli Oli del CervelloConciatura con Prodotti Chimici6 Riferimenti

Se sei un cacciatore e uccidi gli animali per mangiarne la carne, forse potresti trovare utile impiegarne anche la pelle. Trattare il pellame con una conciatura adeguata ti assicura come risultato un pezzo di pelle morbido con cui realizzare abiti, calzature o anche solo da appendere come decorazione. Continua a leggere per conoscere due metodi di conciatura, il primo più tradizionale impiega gli oli contenuti nel cervello dall'animale ucciso, e il secondo invece più rapido e moderno impiega prodotti chimici.

1
Conciatura con Utilizzo degli Oli del Cervello

  1. 1
    Pulisci la pelle dalla carne e grasso. Questa operazione prevede la rimozione della parte di muscolo e grasso che si trova ancora attaccata alla pelle, ed evita che la pelle sviluppi in seguito processi di decomposizione. Appendi la pelle a un apposito palo o bastone che la tenga in posizione e tesa durante questa operazione. Utilizza un raschietto o coltello per rimuovere ogni traccia visibile di grasso o carne; fai movimenti veloci e applica pressione per un migliore risultato.
    • Esegui questa operazione subito dopo avere scuoiato l'animale. Se lasci trascorrere alcune ore, la pelle inizia a decomporsi con il rischio che si rompa durante la concia.
    • Fai attenzione a non tagliare la pelle mentre rimuovi muscolo e grasso. Non utilizzare coltelli non specifici, ed evita di graffiare o incidere la pelle.
  2. 2
    Lava la pelle. Usa acqua pulita e un sapone a base naturale per pulire ogni residuo di sporcizia, sangue e altre impurità prima di iniziare la concia.
  3. 3
    Asciugala. Lascia che la pelle asciughi per alcuni giorni prima di iniziare a conciarla. Fai dei fori sulle sue estremità e stendila su una cornice apposita per lasciare che asciughi mentre viene stesa e tirata. La struttura apposita si trova in vendita in negozi di articoli per la caccia.
    • Assicurati che la pelle sia in tensione mentre asciuga, non solo appesa. Più viene sottoposta a stiramento e maggiore sarà la dimensione raggiunta una volta completata la concia.
    • Se appendi la pelle a seccare su un muro o steccato, assicurati che l'aria possa circolare anche sulla superficie che poggia contro il supporto, altrimenti non asciugherà in modo uniforme.
    • A seconda del clima e della stagione, l'asciugatura può impiegare fino a una settimana.
  4. 4
    Rimuovi il pelo. Togli la pelle dalla struttura su cui è stata stesa a stirare e asciugare, e usa un attrezzo apposito per rimuovere il pelo da tutta la superficie. Questa operazione permette alle sostanze chimiche usate per la conciatura di penetrare in profondità nel pellame.
    • Se il pelo è lungo, taglialo prima di rimuoverlo. Per la rimozione, agisci in contropelo, e con movimenti che partono vicino al corpo per allontanarsi.
    • Fai attenzione alla pelle del ventre dell'animale, che è sempre più delicata e fragile che nelle altre zone.
  5. 5
    Concia la pelle con gli oli del cervello. Gli oli contenuti nel cervello animale costituiscono un metodo naturale di conciatura del pellame, e ciascun animale ha un cervello di dimensioni sufficienti per la concia dell'intera pelle. Fai bollire il cervello con poca acqua (una tazza) fino a che non si scioglie e diventa una mistura della consistenza del brodo. Frulla il tutto per ottenere un liquido più uniforme. A questo punto applica la sostanza seguendo queste indicazioni:
    • Risciacqua la pelle con acqua. Questo rimuove eventuali tracce di grasso e residui, e rende la pelle più flessibile e pronta ad assorbire gli oli del cervello.
    • Rimuovi l'acqua in eccesso, in modo che la pelle sia pronta per l'azione degli oli. Strizza l'acqua in eccesso sistemando la pelle tra due asciugamani, e ripeti una seconda volta con altri due asciugamani asciutti.
    • Strofina la pelle con la sostanza ottenuta dal cervello. Assicurati di strofinare ogni centimetro.
    • Arrotola la pelle e chiudila in una telo in plastica, meglio se in modo ermetico. Sistemala in frigorifero e lascia che la miscela agisca per almeno 24 ore.
  6. 6
    Ammorbidisci la pelle. Ora che gli oli hanno intriso la pelle, è il momento giusto per ammorbidirla. Estrai la pelle dal frigorifero e sistemala nuovamente sul telaio dove l'hai fatta asciugare. Rimuovi quanto più possibile l'impasto di cervello, poi usa un bastone grosso o un attrezzo apposito per ammorbidire il pellame, strofinandolo ripetutamente su tutta la superficie.
    • Ti puoi fare aiutare da qualcuno per questa operazione. L'obiettivo è tendere la pelle, che in questo caso può essere tolta dal telaio, tendendola dalle estremità, e continuando il più possibile, per poi stenderla nuovamente sul telaio e lavorarla ancora con il bastone.
    • Per lo stesso scopo puoi utilizzare anche una corda robusta. Con l'aiuto di una persona, tendi la corda e strofinala in alto e in basso sulla pelle, premendo con le mani sulla corda.
  7. 7
    Affumica la pelle. Quando la pelle è soffice, si piega facilmente e si è asciugata, è venuto il momento di affumicarla. Usa i fori con cui l'hai stesa sul telaio e chiudila a sacco con del filo da cucito resistente. Lo scopo è fare in modo che il fumo resti all'interno il più possibile. Rigira la pelle e posizionala su un buco di circa 30 centimetri di diametro e profondo 15. Crea una struttura con dei bastoni per mantenere la pelle verticale e aperta. Accendi un fuoco di piccole dimensioni con materiale che crea molto fumo, e fallo ardere all'interno della pelle per affumicarla completamente.
    • Quando il fuoco ha creato un letto di braci, aggiungi materiale che produce fumo, e copri con la pelle le possibili uscite sui lati del fuoco, lasciando solo un piccolo foro da cui aggiungere altro materiale alle fiamme.
    • Dopo avere esposto un lato per circa mezz'ora, rigira la pelle e affumica l'altro lato allo stesso modo.

2
Conciatura con Prodotti Chimici

  1. 1
    Scuoia la pelle. Rimuovi tutta la carne e il grasso, in modo da evitare che la pelle in seguito marcisca. Sistemala su un supporto che la tenga in posizione mentre lavori. Usa una lama apposita per rimuovere ogni traccia visibile di carne o grasso, agendo con movimenti rapidi ed energici.
    • Rimuovi la carne immediatamente dopo avere scuoiato l'animale. Se aspetti alcune ore, la pelle inizierà a decomporsi e potrebbe rompersi durante la conciatura.
    • Fai attenzione a non rovinarla mentre la ripulisci. Non utilizzare coltelli non appositi, per evitare di forare o graffiare la pelle.
  2. 2
    Sala la pelle. Dopo avere rimosso la carne, sistemala all'ombra e spargici sopra uno o due chili di sale, in modo che ne sia completamente coperta.
    • Durante le due settimane successive, continua ad aggiungere sale fino a che la pelle non raggiunge una consistenza rigida.
    • Se ci sono tracce di liquido che si depositano in zone specifiche della pelle, coprile con altro sale.
  3. 3
    Procurati il necessario per la concia. La soluzione per la conciatura è composta da una miscela di ingredienti e prodotti chimici che dovrai procurarti trovandoli in commercio.[1] Ecco una lista di quanto ti serve:
    • 8 o 10 litri di acqua
    • 5 o 6 litri di acqua di fiocchi di cereali, ottenuta bollendo 500 grammi di fiocchi di cereali integrali e lasciando poi in infusione per un'ora, quindi scolando e conservando l'acqua.
    • Due chili di sale non iodato
    • Un quarto di litro di acido per batterie
    • Una confezione di bicarbonato
    • Due secchi o bacinelle di grandi dimensioni, ad esempio bidoni per immondizia
    • Un bastone grosso, per mescolare e spostare la pelle
  4. 4
    Concia la pelle. Inizia immergendola in acqua pulita, fino a che non sia completamente morbida e pieghevole, in modo che assorba meglio i prodotti per la concia. Quando la pelle è pronta, rimuovi lo strato più interno e secco. Quindi segui questa procedura passo per passo:
    • Versa il sale in uno dei contenitori capienti, e riempilo con 7 o 8 litri di acqua bollente. Aggiungi l'acqua ottenuta bollendo e filtrando i fiocchi di cereali e mescola fino a che il sale non sia sciolto del tutto.
    • Aggiungi l'acido per batterie. Assicurati di indossare guanti e altre protezioni per evitare di ferirti con l'acido.
    • Immergi la pelle nel contenitore, tenendola immersa con il bastone in modo che sia completamente coperta dal liquido, e lascia agire per circa 40 minuti.[2]
  5. 5
    Risciacqua la pelle. Riempi il secondo contenitore con acqua pulita mentre la pelle è ancora immersa nel liquido di conciatura. Trascorsi 40 minuti, utilizza il bastone per sollevare la pelle dal primo contenitore e immergerla nell'acqua pulita, e quindi agitala per risciacquarla. Quando l'acqua assume un colore torbido, svuota il contenitore e riempilo con altra acqua, proseguendo con il risciacquo per altri 5 minuti.
    • Se intendi usare la pelle per realizzare abiti, aggiungi a questo punto una confezione di bicarbonato per risciacquare e neutralizzare eventuali residui di acido, in modo che non causi danni a chi indosserà gli abiti.
    • Se non intendi usare la pelle per creare abiti, puoi evitare di aggiungere il bicarbonato, in quanto neutralizzare l'effetto dell'acido diminuisce l'efficacia del processo di conciatura e la durata della pelle.[3]
  6. 6
    Rimuovi l'acqua in eccesso e olia la pelle. Toglila dall'acqua e appendila su un bastone o supporto che la tenga stesa, e quindi strofinala con olio specifico di origine animale.[4]
  7. 7
    Stendi la pelle. Appendila su un telaio o altro attrezzo per tenerla stesa, e sistemala all'aperto ma al riparo dal sole, in modo che termini il processo di conciatura.
    • Trascorsi alcuni giorni, la pelle dovrebbe essere asciutta e flessibile. toglila dal supporto su cui è stata stesa ad asciugare e passa una spazzola in metallo sull'intera superficie, fino a che non assume l'aspetto desiderato.[5]
    • Lascia quindi che la pelle completi l'asciugatura, il che dovrebbe richiedere ancora alcuni giorni.

Consigli

  • Se aggiungi cenere all'acqua durante l'immersione della pelle, la rimozione del pelo sarà molto più semplice, rendendo la soluzione caustica.
  • Il fumo di legna di pino tende a scurire la pelle.
  • I torsoli di mais producono un fumo ottimo per la lavorazione, che dona alla pelle un colore giallo.

Avvertenze

  • Mentre affumichi la pelle, resta nei pressi del fuoco e verifica che tutto proceda al meglio.
  • Fai molta attenzione nel tendere la pelle e rimuovere il pelo. Lavora sempre con movimenti che si allontanano dal corpo. Gli strumenti specifici per queste lavorazioni non dovrebbero essere affilati, ma per la pressione applicata sei comunque a rischio di ferirti.
  • Indossa guanti e protezioni per gli occhi quando utilizzi l'acido per batterie, che è corrosivo e può causare danni agli occhi e alla pelle.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 17 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Fai da Te

In altre lingue:

English: Tan a Hide, Español: curtir piel, Français: tanner une peau, Português: Curtir Couro, Русский: выделывать шкуры, Deutsch: Eine Tierhaut gerben, Bahasa Indonesia: Menyamak Kulit, العربية: دبغ جلد الحيوان

Questa pagina è stata letta 31 034 volte.
Hai trovato utile questo articolo?