I porri sono parenti stretti delle cipolle e si possono utilizzare per dare sapore a molte ricette, tra cui zuppe e torte salate. Con una breve preparazione, puoi congelare i porri e conservarli anche per diversi mesi. Lavali con cura prima di metterli nel congelatore. Volendo puoi anche sbollentarli in modo tale che si mantengano freschi più a lungo. Congelali individualmente, dopodiché trasferiscili in un unico contenitore e conservali nel congelatore fino al momento dell'uso.

Parte 1 di 3:
Pulire i Porri

  1. 1
    Rimuovi la radice e la parte verde in eccesso. Per prima cosa, taglia via la radice alla base dei porri e le punte di colore verde scuro dal lato opposto. Conserva la parte di colore verde chiaro, che è il prolungamento del fusto.[1]
    • Se vuoi, puoi conservare le punte di colore verde scuro e usarle per insaporire il brodo.[2]
  2. 2
    Sciacqua i porri esternamente. Dopo aver eliminato le radici e le punte, sciacqua i porri con l'acqua fredda per rimuovere i residui di terra e ogni altra possibile impurità. Dato che i porri crescono a contatto con la terra, tendono a intrappolarla tra gli strati. Prima di metterli nel congelatore, è importante lavarli bene.[3]
  3. 3
    Taglia i porri a metà o in quarti nel senso della lunghezza. Mettili sul tagliere o in un piatto e affettali longitudinalmente usando un coltello da cucina affilato.[4] Se vuoi, taglia nuovamente ogni metà nel senso della lunghezza per dividere i porri in quattro parti.
    • Dopo averli tagliati in quarti o a metà, puoi dividerli orizzontalmente a pezzi più piccoli, se lo desideri.
  4. 4
    Sciacqua di nuovo i porri sotto l'acqua corrente fredda. Cerca di separare delicatamente gli strati con le dita, in modo che l'acqua possa rimuovere la terra che vi è rimasta intrappolata.
    • Se hai scelto di affettare i porri a rondelle sottili, mettili in una zuppiera, immergili e muovili delicatamente nell'acqua con le mani. Dopo averli risciacquati, trasferiscili in un contenitore asciutto usando una schiumarola.[5]
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Sbollentare i Porri

  1. 1
    Prendi una grossa pentola e un cestello da cucina microforato in acciaio inox. Sbollentare i porri prima di congelarli non è indispensabile, tuttavia serve a garantire che rimangano freschi e gustosi più a lungo.[6] Avrai bisogno di una grossa pentola e di un cestello o un colino in metallo microforato.
    • I cestelli microforati in acciaio sono pensati appositamente per sbollentare gli alimenti. In alternativa, puoi usare un colino in metallo o un cestello per la cottura a vapore.
    • Se decidi di congelare i porri senza prima sbollentarli, ricorda che è meglio consumarli entro 2 mesi.[7]
  2. 2
    Versa l'acqua nella pentola e portala a ebollizione. Usa 4 litri d'acqua ogni mezzo chilo di porri. Scaldala a fiamma alta per farla bollire velocemente.[8]
  3. 3
    Metti i porri nel cestello, dopodiché immergilo lentamente nell'acqua bollente. Riempi il cestello o il colino con i porri lavati e tagliati. Immergi lentamente il contenitore nell'acqua che bolle.[9]
  4. 4
    Metti il coperchio sulla pentola non appena l'acqua ricomincia a bollire. Quando metterai a cuocere i porri, l'acqua smetterà temporaneamente di bollire. Copri la pentola con il coperchio appena l'acqua ricomincia a bollire di nuovo.[10]
  5. 5
    Sbollenta i porri per 30 secondi. Fai partire il timer quando l'acqua raggiunge di nuovo l'ebollizione.[11] Lascia cuocere i porri per almeno 30 secondi, ma non più a lungo di 1-2 minuti.
  6. 6
    Allo scadere del tempo, rimuovi rapidamente il cestello dalla pentola e versa i porri in una zuppiera piena di acqua gelata, quindi lasciali raffreddare per un paio di minuti. Solleva il cestello o il colino, lascia scolare brevemente i porri, dopodiché immergili immediatamente in acqua e ghiaccio. L'obiettivo della sbollentatura è quello di bloccare l'azione degli enzimi senza cuocere effettivamente le verdure. Per evitare di cuocere i porri, devi trasferirli immediatamente in una zuppiera piena di acqua gelata.[12]
    • Usa dell'acqua gelata o comunque non più calda di 15 °C.
    • Lascia i porri immersi nell'acqua per 1-2 minuti affinché abbiano il tempo di raffreddarsi anche internamente.
  7. 7
    Scola bene i porri e lasciali asciugare. Rimuovili dall'acqua gelata e mettili a scolare in un colino.[13] Quando hanno smesso di sgocciolare, distribuiscili in un piatto o in una teglia e lasciali asciugare per alcuni minuti.
    • Tampona delicatamente i porri con un panno da cucina asciutto per assorbire l'umidità in eccesso.
    • Se li metti nel congelatore quando sono ancora molto bagnati, potrebbero rovinarsi un po' e durare meno a lungo.[14]
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Congelare e Conservare i Porri

  1. 1
    Distribuisci i porri in una teglia rivestita con la carta da forno. Stendi un foglio di carta da forno su un'ampia teglia e sparpaglia i porri per evitare che si sovrappongano.[15] Non preoccuparti se si toccano leggermente tra loro, l'importante è che non siano sovrapposti o molto vicini gli uni agli altri, altrimenti si congeleranno più lentamente e potrebbero attaccarsi formando un blocco unico.
  2. 2
    Metti i porri nel congelatore per 30 minuti o finché non si sono congelati. Riponi la teglia con i porri nel freezer e lasciali congelare per 20-30 minuti. Trascorso il tempo indicato, controlla che si siano induriti. Se non sono ancora completamente solidi, lasciali nel congelatore una decina di minuti in più.
    • Tocca i porri per assicurarti che siano solidi al tatto. Se sono ancora morbidi e flessibili, lasciali nel congelatore ancora un po'.
  3. 3
    Trasferisci i porri in un contenitore adatto a congelare gli alimenti. Quando si sono congelati, mettili in un sacchetto o un contenitore indicato per conservare gli alimenti nel congelatore. Assicurati che sia ben sigillato. Se usi un sacchetto, schiaccialo per fare uscire quanta più aria possibile.[16]
  4. 4
    Conserva i porri nel congelatore fino a 10-12 mesi. Se li conservi in un contenitore sigillato e mantieni il congelatore a una temperatura costante di -18 °C o più bassa, i porri rimarranno freschi più a lungo.[17] Puoi conservarli fino a un anno.[18]
    • Scrivi la data su un'etichetta e attaccala sul contenitore per sapere da quanto tempo conservi i porri nel congelatore.
    • Se i porri vengono conservati in maniera inappropriata o tenuti nel congelatore troppo a lungo, diventeranno mollicci.
    • Se non sbollenti i porri prima di congelarli, dopo 1-2 mesi potresti notare una diminuzione nella qualità e nel gusto.[19]
    Pubblicità

Consigli

  • Per ottenere il miglior risultato possibile, è meglio cucinare i porri senza lasciarli scongelare.[20]

Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Porri freschi
  • Tagliere da cucina
  • Coltello da cucina affilato
  • Pentola grande
  • Cestello microforato in acciaio inossidabile o colino in metallo
  • Zuppiera grande
  • Colino
  • Teglia da forno
  • Carta da forno
  • Contenitore o sacchetto richiudibile adatto a congelare gli alimenti

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità.
Categorie: Frutta & Verdura
Questa pagina è stata letta 127 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità