Come Congelare le Patate

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow | 23 Riferimenti

In questo Articolo:Conservare le Patate CrudeConservare le Patate Già CotteScongelare e Cucinare le Patate

Le patate sono un ortaggio gustoso e nutriente che cresce in abbondanza, quindi potresti averne in casa più di quante riesci a mangiarne. Dato che da crude hanno un contenuto d'acqua elevato, è necessario sbollentarle prima di congelarle per evitare che si spappolino durante la cottura vera e propria. Potrebbe sembrare una seccatura, ma si tratta di effettuare poche operazioni davvero semplici. Puoi sbollentare le patate intere o dopo averle tagliate a pezzi. Quando avrai voglia di mangiarle, basterà scongelarle e usarle come previsto dalla ricetta. Il congelatore è molto utile anche per evitare di sprecare le patate cotte avanzate.

1
Conservare le Patate Crude

  1. 1
    Strofina le patate per pulirle dalla terra. Inumidiscile con l'acqua calda e poi strofinale con le dita o uno spazzolino per le verdure in modo da rimuovere i residui di terra dalla buccia. Cerca di raggiungere anche le fessure più piccole perché è proprio lì che si accumula la terra.[1]
    • Se intendi pelare le patate, questo passaggio potrebbe sembrarti superfluo. Tuttavia è meglio che le patate abbiano la buccia pulita, altrimenti tagliandole a pezzi potresti trasferire la terra sulla polpa con il coltello.
  2. 2
    Pela le patate a pasta bianca oppure tagliale a pezzi. Sarebbe meglio sbollentarle senza la buccia, per evitare che funga da barriera. Comunque, se preferisci, puoi congelarle con la buccia; in tal caso, però, è meglio tagliarle prima a pezzi.[2]
    • Le patate si possono congelare sia a pezzi sia intere, dipende da come intendi usarle in seguito. A seconda della ricetta, puoi tagliarle a metà, a cubetti o a bastoncini.

    Suggerimento: se vuoi usarle per preparare le patatine fritte, tagliale a bastoncini di dimensioni uniformi usando un coltello affilato o un comodo taglia patate.[3]

  3. 3
    Le patate a pasta gialla e le patate rosse si lessano bene anche intere. In generale sono più facili da congelare rispetto a quelle a pasta bianca, dato che si lessano bene anche intere e perfino con la buccia. Se preferisci tagliarle a pezzi, in modo che in futuro siano pronte per essere cucinate, puoi affettarle o farle a cubetti.[4]
    • Decidi liberamente se pelarle o congelarle con la buccia, in base all'uso che intendi farne.
  4. 4
    Metti l'acqua a bollire. Riempi una pentola, mettila sul fornello e scalda l'acqua a fiamma vivace. Attendi che l'acqua raggiunga il punto di ebollizione prima di aggiungere le patate.[5]
    • L'acqua deve bollire in modo costante e vivace.

    Suggerimento: come regola generale, usa circa 4 litri d'acqua ogni mezzo chilo di patate. Se devi sbollentarne molte, fallo a più riprese.

  5. 5
    Disponi le patate in un cestello per la cottura a vapore. Appoggiale sul fondo del cestello in modo che formino un unico strato. Evitando di sovrapporle avrai la certezza che cuociano nel tempo indicato. Non mettere troppe patate nel cestello nel tentativo di risparmiare tempo, altrimenti non si cuoceranno in modo uniforme.[6]
    • Se vuoi congelare molte patate, sbollentale a più riprese. È meglio ripetere le stesse operazioni più volte piuttosto che rovinare l'intera partita.

    Variante: in mancanza del cestello in metallo, puoi immergere le patate direttamente nell'acqua. In questo caso, devi avere a disposizione una schiumarola o le pinze da cucina per tirarle fuori velocemente dall'acqua una volta pronte.

  6. 6
    Immergi le patate nell'acqua bollente e metti il coperchio sulla pentola. Introduci il cestello nell'acqua molto lentamente, per evitare di scottarti; subito dopo copri la pentola con il coperchio. È probabile che l'acqua smetta temporaneamente di bollire dopo aver aggiunto le patate, quindi assicurati che raggiunga di nuovo l'ebollizione.[7]
    • L'acqua dovrebbe ricominciare a bollire entro un minuto. Se così non fosse, potresti aver messo a cuocere troppe patate in una volta sola.
    • In assenza del cestello, immergi le patate nell'acqua bollente con cautela (una alla volta) usando una schiumarola o le pinze da cucina. Stai attento a non fare schizzare l'acqua per evitare di scottarti.
  7. 7
    Sbollenta le patate piccole per 3-5 minuti e quelle più grandi per 8-10 minuti. Se non superano i 4 cm puoi considerarle piccole, mentre tutte le altre si possono ritenere grandi. Se le hai tagliate a pezzi, trattale come quelle piccole. Imposta un timer per controllare il tempo di cottura.[8]

    Lo sapevi? Una volta sbollentate, le patate si conservano più a lungo. L'azione degli enzimi si interrompe, quindi il gusto, la consistenza e il colore delle patate rimangono intatti più a lungo. Inoltre, l'acqua bollente pulisce a fondo le patate e ne preserva il contenuto vitaminico.[9]

  8. 8
    Trasferisci le patate nell'acqua gelata. Il freddo interrompe il processo di cottura e conserva le patate così come sono. Solleva il cestello, lascia scolare le patate per qualche secondo e poi immergilo nell'acqua gelata. Lascia le patate in ammollo nell'acqua fredda per lo stesso tempo di cottura.[10]
    • Se non hai usato il cestello, preleva una patata alla volta dall'acqua bollente con le pinze o la schiumarola e trasferiscile tutte nell'acqua gelata.
    • Le patate piccole si raffredderanno in 3-5 minuti circa, mentre per quelle grandi dovrai aspettare 8-10 minuti.

    Suggerimento: per ottenere il miglior risultato possibile, è importante che l'acqua in cui le patate devono raffreddarsi sia a una temperatura inferiore ai 16 °C.

  9. 9
    Metti le patate in un contenitore a chiusura ermetica e congelale. Puoi usare un contenitore o un sacchetto di plastica per alimenti dotato di chiusura a zip. Lascia un paio di centimetri di spazio vuoto all'interno e usa un'etichetta o un pennarello indelebile per indicare il contenuto e la data di confezionamento. Infine, riponi il contenitore o il sacchetto nel congelatore.[11]
    • Per comodità, dividi le patate in porzioni adatte a un pasto ciascuna. Al momento opportuno, potrai scongelare facilmente solo quelle che ti servono per il pranzo o per la cena.
    • Puoi conservare le patate nel congelatore anche per 12 mesi. Non dimenticare di annotare la data di confezionamento sul sacchetto o sul contenitore, per sapere da quanto tempo sono nel freezer.

    Variante: se hai tagliato le patate a bastoncini e intendi usarle per preparare le patatine fritte, è meglio ungerle prima di congelarle. Versale in una zuppiera, aggiungi un cucchiaio di olio di semi (15 ml) per ogni chilo di patate e poi mescola per condirle in modo uniforme. In futuro si cuoceranno più facilmente.

2
Conservare le Patate Già Cotte

  1. 1
    Raffredda le patatine avanzate in frigorifero e poi trasferiscile in un contenitore a chiusura ermetica. Friggile come fai normalmente e, prima di congelarle, lasciale raffreddare in frigorifero per circa mezz'ora. Successivamente trasferiscile in un contenitore a chiusura ermetica.[12]
    • Le patatine fritte si conserveranno meglio se le raffreddi prima di metterle nel congelatore, inoltre eviterai di correre rischi per la salute.
    • Mangia le patatine fritte entro 4 settimane per evitare che si deteriorino.
  2. 2
    Trasforma il purè in crocchette spesse un paio di centimetri e congelale. Modella il purè avanzato con le mani per formare delle crocchette sottili e arrotondate. Adagia le crocchette su una teglia e poi coprile con la pellicola per alimenti. Mettile nel congelatore per circa 24 ore, dopodiché trasferiscile in un contenitore a chiusura ermetica per risparmiare spazio.[13]
    • Il purè non si conserva a lungo in congelatore, quindi mangialo entro un paio di settimane.
  3. 3
    Avvolgi le patate ripiene nella pellicola per alimenti. Tira fuori la polpa con il cucchiaio e schiacciala prima di rimetterla all'interno della buccia. A quel punto, avvolgi la pellicola per alimenti intorno alla patata per proteggerla dall'aria. Conserva le patate ripiene avanzate nel freezer e mangiale entro 3-4 settimane.[14]
    • Non lasciare che passi più di un mese prima di mangiarle.
    • Schiacciare la polpa serve a fare in modo che abbia una consistenza migliore una volta riscaldata.
  4. 4
    Congela le patate gratinate o cotte al forno all'interno della teglia. Prima mettile in frigorifero per un paio d'ore in modo che si raffreddino uniformemente. Una volta fredde, coprile con la carta da forno e poi con la stagnola o con il coperchio della pirofila. Quando sei pronto per mangiarle, puoi lasciarle scongelare oppure metterle direttamente nel forno.[15]
    • Riscalda le patate nel forno a 200 °C per 25-30 minuti. Se hai un termometro da cucina, usalo per assicurarti che abbiano raggiunto i 75 °C al centro.
    • Se stai cucinando le patate con l'intenzione di congelarle, tirale fuori dal forno quando sono quasi completamente cotte e all'esterno si è formata una crosticina dorata.

3
Scongelare e Cucinare le Patate

  1. 1
    Lascia scongelare le patate, crude o cotte, in frigorifero per un paio giorni. Se hai abbastanza tempo, tirale fuori dal congelatore e trasferiscile nel frigorifero senza estrarle dal loro contenitore. Per ottenere il miglior risultato possibile, lasciale scongelare per 24-48 ore prima di cucinarle.[16]
    • Se vuoi scongelarne solo una piccola parte, tira fuori solo quelle che ti servono e trasferiscile in un contenitore a chiusura ermetica separato.

    Suggerimento: se devi tagliare le patate prima di cuocerle, è meglio lasciarle scongelare, altrimenti farai molta fatica.

  2. 2
    Cuoci le patate ancora congelate se hai fretta. Dovrai prevedere qualche minuto di cottura in più rispetto al normale, ma questo non comprometterà il risultato. Rimuovi le patate dal freezer e mettile nella pentola o nella teglia ancora congelate, quindi cuocile normalmente.[17]
    • Le patate si scongeleranno rapidamente quando avrà inizio la cottura.
    • Puoi usare le patate ancora congelate anche se sono già cotte.[18]
  3. 3
    Scalda le crocchette di purè a fuoco medio-alto. Mettile in padella e di tanto in tanto mescola per trasformarle di nuovo in un morbido purè. Puoi aggiungere degli ingredienti a tua scelta per renderlo più gustoso.[19]
    • In alternativa, puoi scaldare le crocchette di patate in forno a 175 °C per 30 minuti e mangiarle intere.
    • Per fare più in fretta, puoi scaldare il purè nel microonde a potenza media per circa 5 minuti. Se al termine non è ancora caldo, aumenta la potenza e continua a scaldarlo a intervalli di 30 secondi finché non è pronto.
  4. 4
    Metti le patatine fritte in forno a 230 °C per 20-25 minuti. Sparpagliale in una teglia unta e poi mettile nel forno già caldo per 20-25 minuti. Girale quando è trascorso metà del tempo in modo che si cuociano uniformemente su tutti i lati.[20]
    • Mangia le patatine fritte ben calde.
    • Se le patatine fritte sono già cotte, basteranno 5-15 minuti. Controllale spesso per assicurarti che non si brucino.[21]

    Variante: friggi le patatine nell'olio di semi a 175-180 °C per 3-4 minuti o finché non sono croccanti.

  5. 5
    Prepara le patate al forno. Lasciale arrostire per 35 minuti a 220 °C. Per prima cosa, tagliale a pezzi grandi quanto un boccone con un coltello affilato, dopodiché mettile in una zuppiera e condiscile con olio, sale, pepe. Sparpagliale all'interno di una teglia rivestita con la carta stagnola (in alternativa puoi ungerla con l'olio). Inforna le patate e lasciale cuocere per 35 minuti, girandole a partire da metà cottura.
    • Puoi condirle anche con erbe aromatiche e spezie: il timo, il rosmarino, l'aglio e il peperoncino sono ottime scelte.
    • Per comodità puoi usare l'olio spray, altrimenti puoi ungere il fondo della teglia con un pennello da cucina o con un foglio di carta assorbente ripiegato.
  6. 6
    Prepara il purè. Lessa le patate tagliate a pezzi e poi schiacciale. Tagliale a cubetti usando un coltello affilato, dopodiché trasferiscile in una grossa pentola e coprile con l'acqua. Metti il coperchio sulla pentola e accendi il fornello. Lascia bollire le patate a fuoco medio-alto per circa un quarto d'ora, quindi scolale e rimettile in pentola insieme a latte, burro e un pizzico di sale e di pepe. Utilizza lo schiacciapatate per amalgamare gli ingredienti finché non ottieni un purè soffice e senza grumi.[22]
    • Assicurati che le patate siano cotte prima di scolarle. Infilzale con la forchetta per verificare che siano morbide al centro.
    • Se vuoi, puoi usare il frullatore a immersione al posto dello schiacciapatate.
    • Puoi arricchire il gusto del purè aggiungendo la panna acida, un formaggio, dell'erba cipollina o del cipollotto tritati.
  7. 7
    Prepara l'insalata di patate. Basta lessarle nell'acqua bollente e poi condirle. Taglia a pezzi le patate, mettile in una pentola e coprile con l'acqua. Porta l'acqua a bollore e lessale a fiamma vivace per circa 15 minuti, dopodiché scolale e lasciale raffreddare nel colino per una decina di minuti. Nel frattempo, in una zuppiera separata, miscela 120 ml di maionese, 2 cucchiai di aceto, 2 cucchiaini di senape, 2 scalogni tritati, 2 cucchiai di prezzemolo, 1 gambo di sedano tritato e un pizzico di sale e pepe. Aggiungi le patate e mescola per distribuire il condimento. Servile e buon appetito![23]
    • Puoi tagliare le patate prima o dopo averle lessate. Se sono congelate, è meglio tagliarle una volta cotte.
    • Puoi arricchire l'insalata di patate aggiungendo un uovo sodo tagliato a pezzetti.

Cose che ti Serviranno

Conservare le Patate Crude

  • Acqua
  • Pentola grande
  • Spazzolino per le verdure (facoltativo)
  • Pelapatate (facoltativo)
  • Cestello in metallo (facoltativo)
  • Schiumarola o pinze da cucina (facoltativo)
  • Zuppiere
  • Acqua gelata
  • Colino
  • Contenitore a chiusura ermetica

Conservare le Patate Cotte

  • Contenitore a chiusura ermetica
  • Teglia da forno
  • Pellicola per alimenti
  • Carta da forno o di alluminio

Scongelare e Cuocere le Patate

  • Teglia da forno (facoltativo)
  • Carta di alluminio (facoltativo)
  • Olio per ungere la teglia (facoltativo)
  • Schiacciapatate (facoltativo)

Informazioni sull'Articolo

ARTICOLO IN PRIMO PIANO

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Frutta & Verdura

In altre lingue:

English: Freeze Potatoes, Português: Congelar Batatas, Español: congelar patatas, Deutsch: Kartoffeln einfrieren, Français: congeler des pommes de terre, Русский: заморозить картофель, 中文: 冷冻土豆, Nederlands: Aardappels invriezen, Bahasa Indonesia: Membekukan Kentang, العربية: تجميد البطاطس, ไทย: แช่แข็งมันฝรั่ง, Tiếng Việt: Đông lạnh khoai tây

Questa pagina è stata letta 85 139 volte.
Hai trovato utile questo articolo?