Uno degli aspetti più snervanti quando cerchi casa è riuscire a piacere al proprietario, in modo che ti conceda di diventare suo inquilino. Con un potenziale padrone di casa è importante partire con il piede giusto nel vostro primo incontro e durante la trattativa, in modo da avere le migliori possibilità di ottenere in affitto l'abitazione.

Parte 1 di 2:
Fare una Buona Prima Impressione

  1. 1
    Contatta il padrone di casa in modo rispettoso. In occasione del vostro primo contatto, dovresti chiamarlo o mandargli un'e-mail, poi comunicargli il tuo nome completo, le informazioni per parlare con te e il tuo interesse per la sua proprietà. Cerca di essere breve e diretto. Puoi anche aggiungere una veloce descrizione di te, per esempio "studente universitario responsabile che cerca un affitto a lungo termine" o "giovane professionista con ottimi precedenti come affittuario". Il mercato immobiliare può essere molto competitivo, quindi cerca di contattare il proprietario appena trovi un annuncio che ti interessa, su internet o sul giornale.[1]
    • Se ti è stata suggerita la casa da un amico che vive nello stesso palazzo e che ha un buon rapporto con il proprietario, puoi dire che lo conosci nel corso della telefonata o nell'e-mail.
  2. 2
    Prepara un curriculum delle tue esperienze di affitto. Produci tutti i documenti necessari per la tua candidatura, in modo da poterli consegnare semplicemente al proprietario durante la visita. Questo accelera le operazioni e permette subito al padrone di casa di capire se sei adatto ad affittare la sua proprietà. Il tuo curriculum dovrebbe includere:[2]
    • Dettagli degli affitti precedenti: includi indirizzi attuali e passati, oltre alle informazioni di contatto dei precedenti proprietari e alle date in cui hai vissuto nelle loro abitazioni. Se non puoi recuperare informazioni dettagliate per tutte le tue sistemazioni precedenti, concentrati solo sulle ultime due case dove hai vissuto.
    • Informazioni sulla tua carriera lavorativa: includi le informazioni di contatto dei tuoi datori di lavoro presenti e passati, con nomi, indirizzi e numeri di telefono. Dovresti anche aggiungere informazioni sul tuo stipendio e le date in cui hai ricoperto gli impieghi. Questo mostra al proprietario che hai un reddito stabile e che puoi permetterti di pagare l'affitto tutti i mesi.
    • Almeno due referenze: dovresti preparare almeno due referenze, una professionale, come il tuo capo o un precedente locatore, e una personale, come un amico di famiglia o il vicino della porta accanto. Cerca l'aiuto di persone che possono farti fare bella figura e darti una buona raccomandazione.
    • La tua storia creditizia: se possibile, dovresti procurarti una copia della tua storia creditizia dalla banca. Questo ti permette di mostrare al proprietario che sei in buone condizioni economiche e che puoi pagare le bollette in tempo. Se hai precedenti finanziari non eccezionali, dovresti proporre una motivazione o una spiegazione e dimostrare che al momento hai un reddito stabile, quindi sei in grado di pagare l'affitto tutti i mesi.
  3. 3
    Vestiti in modo professionale in occasione della visita. Fai un'ottima prima impressione sul locatore indossando abiti professionali e con un aspetto presentabile. Questo non significa necessariamente che devi mettere giacca e cravatta, ma dovresti curare il tuo look. Evita le tute, le ciabatte e i capelli spettinati. Una camicia pulita, dei jeans e un aspetto in ordine dimostrano che sei disposto a impegnarti per essere presentabile davanti al proprietario.[3]
    • Se ti fai accompagnare da un potenziale coinquilino in occasione della visita, assicurati che anche lui sia vestito bene e che sia presentabile.
  4. 4
    Arriva in orario alla visita. Cerca di presentarti leggermente in anticipo e aspetta il padrone di casa fuori dalla sua proprietà con un bel sorriso. In questo modo farai un'ottima prima impressione e lui probabilmente si ricorderà che hai avuto la cortesia di arrivare in tempo.[4]
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Comportarsi in Modo Professionale Durante la Fase di Candidatura

  1. 1
    Non nascondere eventuali animali domestici o problemi avuti in passato quando eri in affitto. Non cercare di nascondere il tuo cane o il tuo gatto al proprietario, perché questo può rappresentare una violazione del contratto. Se hai un animale, controlla se sull'annuncio c'è scritto "animali consentiti" o "solo piccoli animali". A quel punto puoi suggerire al padrone di casa di incontrare il tuo animale nel corso della visita, in modo da fargliene valutare il comportamento. Questo gli permette di farsi un'idea del tuo amico a quattro zampe e a te di evitare di essere scartato per un'altra persona che non ha animali.[5]
    • Allo stesso modo, se hai avuto dei problemi in passato con i tuoi locatori precedenti, spiega chiaramente le motivazioni. Il potenziale padrone di casa probabilmente chiamerà almeno uno di quelli che hai avuto in precedenza e che hai citato nel curriculum, quindi preparalo a quello che sentirà rivelando con sincerità le ragioni per cui avete avuto dei dissidi. Questo ti dà l'opportunità di essere proattivo in merito ai problemi passati e far conoscere in precedenza la tua versione dei fatti.
  2. 2
    Comunica il tuo forte interesse nei confronti della proprietà in affitto. Durante la visita, dovresti esprimere chiaramente la tua volontà di affittare la casa, in modo che il locatore ti consideri un pretendente serio. Mostra il tuo entusiasmo per l'abitazione dicendo quanto sia bella una stanza o da quanto tempo cerchi una casa in questa zona. Fai dei complimenti alla casa e al suo stato di manutenzione. Il proprietario ascolterà i tuoi commenti e capirà che desideri davvero abitare lì.[6]
    • Durante la visita, dovresti anche cercare di essere simpatico e aperto. Chiedi al proprietario la storia della casa o dei precedenti affittuari e fai conversazione con lui. Mostra il tuo interesse in quello che ha da dire e cerca di essere amichevole. Questo ti permette di fare una buona impressione e può convincerlo a considerarti per un contratto.
  3. 3
    Spiega chiaramente perché saresti un buon inquilino. Comincia con il piede giusto mettendo in evidenza i motivi per cui saresti un ottimo inquilino, come il tuo reddito stabile, i tuoi precedenti in affitto senza macchia o la tua ottima affidabilità creditizia. Concentrati sugli elementi del tuo curriculum che dimostrano la tua capacità di gestire il denaro e di saper rispettare le scadenze.[7]
    • Quasi tutti i locatori vogliono un inquilino che tratti la loro casa con cura e rispetto, oltre a pagare l'affitto in tempo. Sottolinea la tua capacità di fare entrambe queste cose citando le tue esperienze precedenti che dimostrano che sei un affittuario responsabile e degno di fiducia.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Vendere la Propria Casa da Privato

Come

Riconoscere gli Euro Falsi

Come

Calcolare la Percentuale del Tasso di Crescita Annuo

Come

Calcolare la Percentuale di Aumento di un Costo

Come

Fare un'Indagine di Mercato

Come

Cercare delle Sponsorizzazioni

Come

Calcolare il Valore del Tuo Oro

Come

Calcolare i Rendimenti Annualizzati del Tuo Portafoglio Investimenti

Come

Provare la Residenza

Come

Cambiare Identità

Come

Comprare un Terreno

Come

Calcolare il VAN

Come

Rintracciare una Persona

Come

Calcolare la Retribuzione Lorda
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità.
Questa pagina è stata letta 973 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità