Come Conservare e Riscaldare la Pizza

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow | 11 Riferimenti

In questo Articolo:Conservare la Pizza AvanzataRiscaldare la Pizza AvanzataSommario dell'Articolo

La pizza è deliziosa in qualunque momento del giorno o della notte, ma quando si raffredda tende a diventare molliccia e gommosa oppure a seccarsi. Se hai fatto la pizza in casa o l'hai ordinata a domicilio e ne sono avanzate alcune fette, scopri come è meglio conservarle e riscaldarle. La pizza tornerà buona e croccante quasi come appena fatta.

1
Conservare la Pizza Avanzata

  1. 1
    Rivesti un piatto o un contenitore con la carta da cucina. Bastano pochi piccoli accorgimenti per conservare al meglio la pizza avanzata. Quando sarai pronto per mangiarla avrà una consistenza simile a quella originale. Per prima cosa rivesti un piatto o il fondo di un contenitore con la carta assorbente. Usa un piatto o un contenitore che possa contenere comodamente una o due fette di pizza.[1]
    • Anche se è tardi e sei stanco, non cedere alla tentazione di lasciare la pizza nella scatola e di riporla semplicemente nel frigorifero, altrimenti il giorno dopo sarà molle e gommosa. La base assorbirà l'umidità della salsa di pomodoro e del formaggio e non riuscirai a farla tornare croccante, anche scaldandola nel migliore dei modi.
    • Se occorre puoi usare la carta da forno o la stagnola al posto della carta assorbente.[2]
    • Se intendi congelare la pizza avanzata, usa un contenitore a chiusura ermetica e non un piatto.

    Sei di fretta? Aspetta che la pizza si raffreddi, poi trasferiscila a fette in un sacchetto di plastica richiudibile. Senza carta assorbente potrebbe seccarsi un po' di più, ma il risultato che otterrai sarà sempre migliore del riporla in frigorifero ancora intera nel suo cartone.

  2. 2
    Sovrapponi le fette di pizza e crea uno strato di carta assorbente tra un "piano" e l'altro. Disponi le prime fette di pizza sul piatto, poi coprile con un secondo strato di carta prima di aggiungerne altre. Continua ad alternare uno strato di pizza a uno di carta da cucina finché non hai esaurito tutte le fette.[3]
    • Se necessario, utilizza più di un piatto o più di un contenitore.
  3. 3
    Avvolgi il piatto con la pellicola o metti il coperchio sul contenitore. Dopo aver impilato tutte le fette di pizza, avvolgi il piatto e l'intero contenuto con la pellicola per alimenti. Se hai usato un contenitore, chiudilo con il coperchio. Essendo protetta dall'aria la pizza si manterrà buona più a lungo.
    • Se non trovi il coperchio del contenitore puoi tapparlo con la pellicola.
  4. 4
    Conserva la pizza in frigorifero se intendi mangiarla entro 2-3 giorni. Il frigorifero preserva meglio la consistenza originale della pizza rispetto al congelatore e la mantiene buona per diversi giorni. Tieni presente, però, che trascorsi 2-3 giorni comincerà a deteriorarsi, quindi è meglio congelarla se non intendi mangiarla in tempi brevi.[4]
    • Alla fine del terzo giorno spostala nel congelatore oppure buttala via, se non l'hai ancora mangiata.
  5. 5
    Metti la pizza nel congelatore se vuoi che duri a lungo. Il freezer la manterrà pressoché intatta per circa 6 mesi. Se sono avanzate numerose fette e sai che non riuscirai a mangiarle entro un paio di giorni, congelale.[5]
    • Anche se hai già messo le fette di pizza in un piatto, trasferiscile in un contenitore a chiusura ermetica se intendi congelarle. Rivestilo con la carta da cucina e lascia intatti gli strati di carta che separano le fette di pizza.
    • Lascia scongelare la pizza a temperatura ambiente per circa un'ora prima di riscaldarla.

    Suggerimento: la pizza surgelata in vendita al supermercato può durare anche fino a un anno, dato che è stata congelata industrialmente. La pizza che congeli in casa ha una durata inferiore, pari a circa 6 mesi, perché non possiedi attrezzature sofisticate come quelle presenti in ambito industriale.

2
Riscaldare la Pizza Avanzata

  1. 1
    Riscalda la pizza nel forno per farla tornare croccante. Accendilo a circa 180 °C e lascialo scaldare per 5-10 minuti. Quando ha raggiunto la temperatura desiderata, trasferisci la pizza in una teglia e riscaldala per 5 minuti. Che si tratti di una pizza intera o più semplicemente di alcune fette, il forno è l'opzione migliore per farla tornare croccante. Come nella versione originale, il formaggio si scioglierà e diventerà di nuovo filante.[6]
    • Se vuoi usare la pietra refrattaria, mettici sopra la pizza e infornala. Il calore si distribuirà in modo più uniforme e la crosta della pizza diventerà ancora più croccante.
    • Rivesti la teglia con la carta da forno per non dover perdere tempo a pulire la teglia.

    Suggerimento: se alcuni degli ingredienti che compongono la pizza hanno un aspetto poco invitante (per esempio sono secchi, molli o appassiti), rimuovili prima di metterla nel forno.

  2. 2
    Se sono avanzate solo una o due fette di pizza, puoi scaldarle nel fornetto elettrico per risparmiare tempo. Accendilo a 200 °C e lascialo scaldare prima di infornare la pizza. Riscalda le fette di pizza per una decina di minuti o finché la crosta non ti sembra croccante e il formaggio filante.[7]
    • Dato che i fornetti elettrici sono piccoli, questo metodo è indicato se vuoi riscaldare solo una porzione di pizza.
  3. 3
    Riscalda la pizza in padella. Lascia scaldare una padella a fuoco medio (se possibile usa una padella in ghisa). Una volta calda, aggiungi una o due fette di pizza e poi coprila con il coperchio. Riscalda la pizza per 6-8 minuti senza sollevare il coperchio. La crosta diventerà piano piano dorata e croccante, gli ingredienti aggiunti si riscalderanno e il formaggio ricomincerà a filare.[8]
    • Mettere il coperchio sulla padella serve a intrappolare il calore necessario per riscaldare la parte superiore della pizza mentre la crosta diventa di nuovo croccante. Puoi usare un foglio di carta stagnola se non hai un coperchio delle dimensioni adatte.
    • Se dopo 6-8 minuti la pizza è calda, ma non è ancora abbastanza croccante, togli il coperchio e lasciala scaldare per qualche minuto in più.
  4. 4
    Riscalda la pizza nel microonde se sei di fretta. Tuttavia tieni presente che la consistenza non sarà la stessa di quella originale, dato che questo non è il metodo migliore per riscaldare la pizza, a meno che non ti piaccia la crosta dura e gommosa. A ogni modo, se hai poco tempo, può essere l'unica soluzione per mangiarla calda. Per limitare i danni e ottenere il miglior risultato possibile, metti uno strato di carta da cucina tra il piatto e la pizza, imposta il microonde a metà della potenza e riscalda la pizza per circa un minuto.[9]

    Suggerimento: per evitare che la pizza diventi molle quando la scaldi nel microonde, prova a mettere nel forno anche un bicchiere d'acqua. Scegli un bicchiere resistente al calore e riempilo d'acqua per metà, quindi appoggialo accanto al piatto con la pizza. L'acqua assorbirà parte delle onde che rimbalzeranno all'interno del forno e di conseguenza la pizza si scalderà in modo più omogeneo.[10]

Consigli

  • Se lo desideri puoi aggiungere ingredienti freschi sulla pizza e un filo d'olio. Puoi renderla più gustosa usando il tuo formaggio preferito, fette di pomodoro fresco, un paio di foglie di basilico, qualche funghetto o verdure fresche o grigliate.

Avvertenze

  • Non mettere il cartone della pizza nel forno perché potrebbe incendiarsi, oltre a darle un sapore sgradevole. Inoltre il cartone e l'inchiostro delle scritte potrebbero rilasciare sostanze chimiche nocive sia all'interno del cibo sia nell'aria.[11]

Sommario dell'ArticoloX

Per conservare e riscaldare la pizza, rivesti innanzitutto un contenitore a chiusura ermetica con qualche tovagliolo di carta, poi metti la pizza nel recipiente e coprila con altri tovaglioli. La carta ha la funzione di assorbire l'umidità, facendo durare più a lungo la pizza. Tieni la pizza in frigo fino a quando non avrai intenzione di mangiarla; quando devi riscaldarla mettila in una teglia e infornala per 6-10 minuti (a seconda dello spessore) a una temperatura di 200 °C. Buon appetito!

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Cucina

In altre lingue:

English: Store and Reheat Pizza, Português: Guardar e Requentar Pizza, Deutsch: Pizza richtig aufbewahren und wieder aufwärmen, Español: almacenar y recalentar la pizza, Français: réchauffer et conserver une pizza, Русский: хранить и разогревать пиццу, 中文: 储藏及重新加热披萨, Bahasa Indonesia: Menyimpan Pizza dan Memanaskannya Kembali, Nederlands: Pizza bewaren en opnieuw opwarmen, العربية: تخزين البيتزا وإعادة تسخينها, 日本語: ピザを保存し温め直す, Tiếng Việt: Bảo quản và hâm nóng bánh pizza

Questa pagina è stata letta 35 745 volte.
Hai trovato utile questo articolo?