I datteri sono frutti dalle numerose proprietà benefiche.[1] Il loro sapore dolce li rende un'ottima alternativa allo zucchero per dolcificare frullati e dessert. I datteri sono molto più gustosi quando sono morbidi e succosi, quindi è fondamentale conservarli bene. Se intendi mangiarli entro pochi giorni, puoi tenerli a temperatura ambienta all'interno di un contenitore chiuso. Se invece vuoi che durino a lungo, mettili nel frigorifero: si conserveranno anche per un anno. Se li hai comprati in grande quantità o se sai già che non li userai prima di alcuni mesi, puoi metterli nel congelatore.

Metodo 1 di 2:
Conservare i Datteri per l'Uso Immediato

  1. 1
    Mettili in un contenitore a chiusura ermetica. Puoi usare un normale recipiente per alimenti in vetro o in plastica.[2]
    • In alternativa, puoi metterli in un sacchetto per alimenti sigillabile. Schiaccialo per fare uscire più aria possibile prima di chiuderlo.
  2. 2
    Tienili a temperatura ambiente se si tratta di datteri sono secchi o semi-secchi. Metti il contenitore nella dispensa oppure lascialo in bella vista sul piano di lavoro della cucina per ricordarti di mangiarli. Assicurati che siano al riparo dalla luce diretta del sole e lontani dalle fonti di calore (per esempio dal forno, dai termosifoni e dai fornelli).[3]
    • Nei negozi puoi trovare i datteri morbidi, semi-secchi o secchi. Quelli secchi sono i più diffusi.
  3. 3
    Conserva nel frigorifero i datteri morbidi. A differenza di quelli semi-secchi o secchi, quelli morbidi non sono stati trattati. Per salvaguardarne il gusto e la freschezza, mettili nel frigorifero.[4]
    • Generalmente i datteri migliori sono quelli che provengono da Israele; sono grossi, scuri, morbidi e molto dolci.
  4. 4
    Consumali entro una settimana per assaporarli al meglio. Di fatto non andranno a male dopo una sola settimana, in verità possono durare anche fino a un mese, ma perderanno di sapore. Se hai deciso di conservarli a temperatura ambiente, è meglio mangiarli entro qualche giorno.[5]
    • Con il passare del tempo i datteri perderanno umidità e potrebbero formarsi delle piccole macchie bianche sotto alla buccia. Non temere, si tratta di cristalli di zucchero; volendo, puoi farli sciogliere a bassa temperatura.
    • Se noti che i datteri hanno un odore, un colore o un sapore strano, significa che sono andati a male, quindi buttali via.
  5. 5
    Mettili nel frigorifero per conservarli fino a un anno. In base alle tue necessità, puoi tenerli nel frigorifero e consumarli entro dodici mesi. Potrai gustarli quando preferisci avendo la certezza che abbiano mantenuto intatto il loro sapore.[6]
    • I datteri secchi e semi-secchi si mantengono buoni e freschi più a lungo rispetto a quelli morbidi.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Congelare i Datteri per l'Uso Futuro

  1. 1
    Metti i datteri in un sacchetto per alimenti. Prima di sigillarlo, schiaccialo per fare uscire quanta più aria possibile. Se preferisci, puoi usare un contenitore a chiusura ermetica in vetro o in plastica. Dato che nel congelatore aumenteranno di volume, lascia un centimetro di spazio vuoto nella parte superiore del contenitore.[7]
  2. 2
    Sistema il sacchetto nel congelatore. Posizionali nella zona in cui la temperatura è più bassa per farli congelare il più rapidamente possibile, in modo che trattengano tutto il loro gusto e la loro freschezza. Conservare i datteri nel congelatore è la scelta migliore se sai già che non li utilizzerai prima di diversi mesi (per esempio in occasione delle festività) o se non sei certo di quando ti potrebbero servire.[8]
  3. 3
    Tirali fuori dal freezer tre ore prima di utilizzarli. Devono avere il tempo di scongelarsi prima di poterli mangiare o usare in cucina. Il loro sapore non dovrebbe essere cambiato minimamente rispetto al giorno in cui li hai acquistati.[9]
    • Se hai fretta e hai la necessità di usarli subito, mettili in ammollo nell'acqua calda. Dovrebbero ammorbidirsi ed essere pronti all'uso entro mezzora.
  4. 4
    Conservali nel congelatore fino a tre anni. La frutta secca, come i datteri, può durare per molti anni se viene sigillata correttamente. Assicurati di conservarli in un contenitore ermetico, per prevenire le bruciature da freddo.[10]
    • Se quando sei pronto a usarli noti che hanno un odore, un colore o un gusto strano, significa che sono andati a male.
  5. 5
    Finito.
    Pubblicità

Consigli

  • I datteri contengono molte vitamine e sali minerali, tra cui potassio, magnesio, rame, manganese e la vitamina B6. Sono anche una valida fonte di fibre.
  • Grazie all'elevato contenuto di fibre, i datteri favoriscono la digestione e possono alleviare la costipazione.[11]

Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Liberarsi della Calandra del Grano (Insetto della Farina)

Come

Mangiare il Burro di Arachidi

Come

Utilizzare Utensili in Vetro per la Cottura in Forno

Come

Accelerare la Lievitazione dell'Impasto

Come

Attenuare la Sensazione di Bruciore Causata dal Peperoncino

Come

Essiccare la Salvia

Come

Cuocere le Lenticchie Rosse Decorticate

Come

Mangiare con le Bacchette

Come

Aprire una Scatoletta senza Apriscatole

Come

Mangiare i Cachi

Come

Accendere un Barbecue a Carbonella

Come

Bollire l'Acqua con il Microonde

Come

Usare una Caffettiera Americana

Come

Preriscaldare il Forno
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 7 712 volte
Categorie: Cucina
Questa pagina è stata letta 7 712 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità