Scarica PDF Scarica PDF

Il cavolo nero è un ortaggio molto nutriente a foglia verde che appartiene alla stessa famiglia del cavolo cappuccio, del broccolo e del cavolo riccio. Sebbene sia molto diffuso nell'Italia centrale, soprattutto in Toscana, è possibile acquistarlo in molti negozi e supermercati di tutta la penisola. Una volta a casa, devi conservarlo correttamente per assicurarti che resti fresco e delizioso; esistono diversi metodi in base a come vuoi utilizzarlo.

Metodo 1
Metodo 1 di 2:
Conservare il Cavolo Nero Fresco

  1. 1
    Non lavarlo. Se pensi di consumarlo entro una settimana, non lavarlo prima di riporlo in frigorifero, perché l'umidità ne favorisce il deterioramento e ne riduce ampiamente la durata.
    • Se temi che sia troppo sporco per metterlo nel frigorifero, sappi che dovrai confezionarlo in un sacchetto ermetico, in modo che il terriccio non entri in contatto con le superfici dell'elettrodomestico.
  2. 2
    Riponilo in un sacchetto con chiusura ermetica. La maggior parte degli ortaggi a foglia andrebbe conservata in questo modo, e il cavolo nero non fa eccezione. Scegli un involucro capiente perché questa verdura è piuttosto grande; ricorda di far uscire dal sacchetto la maggior quantità possibile di aria prima di sigillarlo.[1]
    • Il cavolo nero che viene messo in frigorifero senza la protezione del sacchetto appassisce molto in fretta; proprio come ogni altra verdura, se resta esposto all'aria si disidrata e diventa molle.[2]
    • Se non hai un contenitore a chiusura ermetica, avvolgi l'ortaggio nella carta da cucina umida e riponi il tutto in un sacchetto di plastica normale. Questo "trucco" permette alle foglie di rimanere croccanti per diversi giorni.[3]
  3. 3
    Mettilo in frigorifero. Riponi il sacchetto con il cavolo nero nel cassetto preposto per la verdura fino a quando non devi usarlo; dovresti cucinare l'ortaggio nel giro di 5-7 giorni.[4]
    • Questa verdura resta in ottime condizioni per un tempo variabile in base al livello di freschezza iniziale e alla qualità dell'elettrodomestico; controllala ogni giorno per assicurarti che sia sempre commestibile.
    • Quando è marcia diventa molle, appassita, melmosa o scura ed emette anche un cattivo odore.
  4. 4
    Lava il cavolo nero prima di cucinarlo. Quando decidi di utilizzarlo, toglilo dal frigorifero e lavalo scrupolosamente. Questo ortaggio è notoriamente piuttosto sporco e ricoperto di terriccio, quindi prenditi del tempo per metterlo in ammollo in acqua fredda e accertati che ogni foglia sia pulita.[5]
    • Se non hai una bacinella o un lavello in cucina adatto a questa operazione, lava tutta la verdura sotto l'acqua corrente.
    Pubblicità

Metodo 2
Metodo 2 di 2:
Conservare il Cavolo Nero nel Congelatore

  1. 1
    Lavalo. Se pensi di riporlo nel congelatore, dovresti lavarlo accuratamente prima di procedere. Mettilo in ammollo in una bacinella o nel lavello pieno di acqua fredda oppure risciacqua ciascuna foglia sotto il rubinetto; verifica di aver rimosso tutta la terra e i detriti prima di continuare.[6]
    • Il cavolo nero ha una consistenza più morbida quando viene scongelato, perché deve essere leggermente cotto prima del congelamento; sarebbe impossibile lavarlo dopo averlo rimosso dal congelatore.
  2. 2
    Taglialo. Separa gli steli dalle foglie e tagliali in piccoli pezzi, in modo che cuociano più in fretta. Puoi ridurre la parte verde alle dimensioni che preferisci; molte persone la tagliano in strisce.[7]
    • Potresti anche lasciarla intera, ma in questo modo è più difficile da maneggiare quando la sbollenti e la impacchetti per il congelamento.
  3. 3
    Sbollenta l'ortaggio. Metti la parte verde e gli steli nell'acqua bollente per 3 minuti;[8] l'obiettivo è cuocere leggermente la verdura mantenendone il colore brillante e senza lessarla completamente.[9]
    • Trascorsi due minuti, trasferisci subito l'ortaggio in un bagno di acqua e ghiaccio per uno o due minuti; questo passaggio blocca immediatamente la cottura.
    • Sbollentare le verdure inibisce l'azione degli enzimi che causano il deterioramento e, di conseguenza, la perdita di colore e sapore;[10] inoltre, pulisce molto bene la superficie delle foglie garantendo la completa rimozione di sporcizia e microrganismi.
  4. 4
    Riponilo in un contenitore ermetico all'interno del freezer. Elimina l'eccesso di umidità e trasferisci il cavolo nero sbollentato in un recipiente che non permetta il passaggio dell'aria, per esempio un contenitore di plastica o un sacchetto per il congelamento, in base a quello che hai a disposizione.[11] Scrivi la data sulla confezione per monitorare "l'età" dell'ortaggio e riponi il tutto nel freezer.
    • Più aria riesci a espellere dal recipiente, meglio è.
  5. 5
    Utilizzalo entro 10-12 mesi. Il cavolo nero surgelato può essere conservato a lungo, mantenendo in genere le proprie caratteristiche organolettiche per 10-12 mesi, dopodiché deve essere buttato.
    • Le foglie che sono state scongelate e ricongelate più volte hanno una durata inferiore. Questa situazione si presenta di solito a causa di un malfunzionamento del freezer. I segni di disidratazione da congelamento ti fanno capire che la verdura ha subito questo processo; tieni comunque presente che tutti gli alimenti che restano surgelati a lungo alla fine si danneggiano in questo modo.[12]
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
wikiHow Staff Writer
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 12 515 volte
Categorie: Frutta & Verdura
Questa pagina è stata letta 12 515 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità