Il latte di cocco è un'alternativa gustosa e versatile al latte vaccino. Lo puoi utilizzare per cucinare o come sostituto del latte animale nella vita quotidiana. Si conserva normalmente in frigorifero oppure puoi metterlo in congelatore per farlo durare più a lungo. Nel congelatore si manterrà fresco per molto tempo, purtroppo però perderà parte del gusto e della consistenza originale. Questo articolo spiega anche come capire quando il latte di cocco è andato a male per non correre rischi per la salute.

Metodo 1 di 3:
Conservare il Latte di Cocco in Frigorifero

  1. 1
    Dopo aver aperto la confezione, trasferisci il latte di cocco che vuoi conservare in un contenitore a chiusura ermetica. In questo modo si manterrà fresco più a lungo. Puoi riutilizzare una bottiglia del latte o di una bibita qualsiasi dopo averla lavata con attenzione.[1]
    • Avvita bene il tappo per sigillare la bottiglia.
    • Se hai estratto il latte di cocco direttamente dal frutto fresco, trasferiscilo in un contenitore e riponilo in frigorifero il prima possibile.
  2. 2
    Conserva il latte di cocco in frigorifero e usalo entro 7-10 giorni. Dopo aver sigillato il contenitore con attenzione, puoi riporlo in frigorifero dove le basse temperature faranno sì che il latte di cocco si mantenga fresco per più di una settimana. Dopo 10 giorni però il latte inizierà a deteriorarsi.[2]
    • La consistenza del latte di cocco incide sulla durata. Generalmente, quello che contiene più acqua inizia ad andare a male dopo circa 7 giorni. Quello più denso invece può durare fino a 10 giorni.
  3. 3
    Se la confezione del latte di cocco è ancora chiusa, conservala in frigorifero e rispetta la data di scadenza. Se hai acquistato il latte di cocco, ma non vuoi usarlo subito, riponilo direttamente in frigorifero. Controlla la data di scadenza per sapere entro quando va utilizzato.[3]
    • Puoi conservare il latte di cocco anche in un luogo buio e fresco, ma il frigorifero rimane la migliore opzione possibile.
  4. 4
    Fai ordine in frigorifero. Il latte di cocco può assorbire gli odori degli altri alimenti presenti in frigorifero anche se è chiuso in un contenitore ermetico; sposta quindi gli alimenti che hanno un odore forte lontano dal latte di cocco.[4]
    • Gli alimenti che emanano un odore forte includono i formaggi, il pesce, la carne e lo yogurt.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Congelare e Scongelare il Latte di Cocco

  1. 1
    Versa il latte di cocco in uno stampo per il ghiaccio così da utilizzarlo in piccole dosi. Se vuoi dividerlo in piccole porzioni comode da utilizzare quando cucini, versalo in uno stampo per i cubetti di ghiaccio vuoto. Riponi lo stampo nel congelatore e assicurati che sia in una posizione perfettamente orizzontale.[5]
    • Quando vuoi usare il latte di cocco, rimuovi uno o più cubetti dal congelatore, mettili in un bicchiere e lascialo scongelare completamente prima di berlo o aggiungerlo alle tue ricette.
  2. 2
    Versa il latte di cocco avanzato in un contenitore a chiusura ermetica. Se hai aperto una confezione di latte di cocco e non l'hai utilizzato tutto, versa quello avanzato in un contenitore ermetico. Puoi utilizzare una bottiglia, un contenitore di plastica o un sacchetto per alimenti richiudibile.[6]
    • Se usi un sacchetto per alimenti, fai attenzione a non rovesciare il latte di cocco.
  3. 3
    Riponi il contenitore nel congelatore e usa il latte di cocco entro 6 mesi. Il freezer lo manterrà fresco, purtroppo però il gusto e la consistenza potrebbero cambiare. Una volta scongelato, potrai usarlo come preferisci, ma avrà un sapore leggermente diverso da quello fresco.[7]
    • Il latte di cocco diventerà compatto, leggermente granuloso e perderà un po' di sapore.
  4. 4
    Lascia scongelare il latte di cocco in frigorifero per 4-5 giorni. Questo è un processo che richiede molto più tempo di quanto ci si potrebbe aspettare. Quando vuoi utilizzare il latte di cocco, trasferiscilo dal congelatore al frigorifero con alcuni giorni di anticipo. Puoi lasciarlo all'interno del contenitore che hai usato per conservarlo.[8]
    • È molto probabile che dopo 24 ore il latte di cocco sia ancora completamente congelato. Controllalo periodicamente – almeno una volta al giorno – finché non si è completamente scongelato.
  5. 5
    Se hai la necessità di usarlo subito, scongelalo nel microonde usando la funzione "defrost". Imposta 15 secondi sul timer, dopodiché rimuovi il contenitore dal forno, aprilo e mescola il latte di cocco con un cucchiaio o una forchetta.[9]
    • È probabile che dovrai ripetere il procedimento più volte finché il latte di cocco non sarà completamente scongelato.
    • Assicurati che il contenitore in cui hai congelato il latte di cocco sia adatto all'uso nel microonde. Capovolgilo e cerca un simbolo composto da 3 onde sovrapposte: è quello che accerta la possibilità di usarlo nel forno a microonde.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Riconoscere se il Latte di Cocco è Andato a Male

  1. 1
    Controlla la data di scadenza riportata sulla confezione. Se è ancora sigillata, assicurati che la data di scadenza non sia stata ancora raggiunta. Se il latte di cocco è scaduto, gettalo via, indipendentemente da quanto tempo lo conservi in frigorifero.[10]
  2. 2
    Dopo aver aperto la confezione, usa il latte di cocco entro 7-10 giorni. Oltre quella data, inizierà a diventare acido e si deteriorerà velocemente perdendo il suo gusto originale. Generalmente, 10 giorni è il limite massimo entro cui è possibile utilizzare il latte di cocco una volta che la confezione è stata aperta.
    • Questa regola vale anche se il latte di cocco è stato estratto direttamente dal frutto fresco, quindi usalo entro 7-10 giorni.
  3. 3
    Usa l'olfatto per assicurarti che il latte di cocco non sia andato a male. Il modo più semplice per capire se è ancora buono, è sicuramente quello di annusarlo. Se emana un cattivo odore, significa che è andato a male e molto probabilmente avrà anche un gusto acido.[11]
    • Il latte di cocco potrebbe aver assorbito gli odori degli altri alimenti presenti in frigorifero. È un altro segnale del fatto è andato a male.
  4. 4
    Esamina il latte per escludere che abbia fatto la muffa o si sia cagliato. Quando è fresco, il latte di cocco ha lo stesso aspetto del latte vaccino ed è piuttosto semplice capire se è andato a male. Uno dei segnali di allarme è la presenza di una muffa rosata in superficie.[12]
    • Se noti che il latte ha cambiato colore, è molto probabile che sia andato a male.
    • Osserva il latte per vedere se ha fatto i grumi. Se ha l'aspetto e la consistenza del latte cagliato o dello yogurt, significa che è andato a male.
  5. 5
    Assaggia il latte di cocco per sapere se si è deteriorato. Quando non è sufficiente osservarlo e annusarlo per capire se è ancora buono, è il momento di assaggiarlo. Bevine un sorso per valutare se ha mantenuto il suo gusto fresco, gradevole e delicato. Se ha perso la sua caratteristica dolcezza, significa che è andato a male.[13]
    • Il latte di cocco in lattina, quando si deteriora, acquisisce un sapore stantio.
    • Se quando assaggi il latte di cocco ti accorgi che ha un sapore sgradevole, non deglutire e sputalo.
    Pubblicità

Consigli

  • Valuta di usare il latte di cocco in polvere. Non ha bisogno di essere messo in frigorifero o nel congelatore, basta versarlo nell'acqua e mescolare quando hai voglia di berlo o usarlo in cucina.

Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Liberarsi della Calandra del Grano (Insetto della Farina)

Come

Accendere un Barbecue a Carbonella

Come

Attenuare la Sensazione di Bruciore Causata dal Peperoncino

Come

Mangiare il Burro di Arachidi

Come

Essiccare la Salvia

Come

Mangiare con le Bacchette

Come

Utilizzare Utensili in Vetro per la Cottura in Forno

Come

Conservare la Menta Fresca

Come

Sigillare un Barattolo di Vetro

Come

Usare una Caffettiera Americana

Come

Aprire una Scatoletta senza Apriscatole

Come

Affilare un Coltello

Come

Cuocere le Lenticchie Rosse Decorticate

Come

Scongelare i Gamberi Surgelati
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità.
Categorie: Cucina
Questa pagina è stata letta 726 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità